Armi a caccia e...custodie.

caccia, legislazione venatoria, gare e tiro sportivo
Rispondi
oizirbaf
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 13838
Iscritto il: 21/12/2010, 13:26
Località: Gallia cisalpina

Armi a caccia e...custodie.

Messaggio da oizirbaf » 11/10/2019, 20:13

In molte argomentazioni ove interviene la legge, o si pensa che sia intervenuta a normare alcunchè, si sentono e si danno per sacrosante delle norme, regole ed imposizioni che vengono ritenute sacrosante.
Altra cosa è (nel caso specifico giocherebbe la mia incapacità di trovarle) individuare queste norme sotto forma di legge, codici, norme o regolamenti che abbiano "forza " di legge e dove siano pubblicate in raccolte avente altrettanta validità ufficiale.
Viene imposto ai cacciatori di cinghiali in battuta che si recano alle poste (dai mezzi alle poste) di "infilare, custodire, dissimulare, nascondere" le armi certo rigorosamente scariche, magari aperte, in sorta di preservativi di tela che tutto farebbero men che proteggere o custodire...
https://www.gazzettaufficiale.it/atto/r ... Articolo=1
"4. I partecipanti alla battuta possono tenere l'arma fuori del
fodero per raggiungere le poste o le localita' dove liberare la muta.
Durante il tragitto, e comunque sempre prima dell'inizio e dopo la
fine della battuta, le armi devono essere tenute scariche."

https://www.ladeadellacaccia.it/wp-cont ... 7_2016.pdf
Pag 27: Tutti i cacciatori si devono recare presso la propria posta con il fucile
scarico e in custodia.

Mi piacerebbe sapere chi l'ha deciso e quali sono le leggi, articoli e commi che lo stabiliscono.
Mi sembra ridicolo che quando vado a caccia in montagna o a caccia vagante in pianura il fucile venga in tutta sicurezza ignudato e che nessuno abbia nulla da dire.
Se qualcuno sa dica!
Rem tene, verba sequentur.

MarioP56
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 32
Iscritto il: 08/04/2019, 7:29
Località: Usini (SS)

Re: Armi a caccia e...custodie.

Messaggio da MarioP56 » 12/10/2019, 6:36

Buongiorno, intanto nessun capo squadra delega nessuno a portare armi senza licenza, sarei curioso di sapere a quale regolamento appartiene questo articolo 9. L'indicazione della munizione rientra nei poteri delle Regioni, almeno da noi in Sardegna venne vietato il pallino di diametro inferiore al 2/0 per la caccia alla volpe. Per quanto riguarda l'uso della custodia, io nelle giornate di caccia prendo fucile e cartucce e vado, la custodia resta a casa, naturalmente attraversando luoghi non consentiti per l'attività venatoria con l'arma scarica in spalla, come recita l'art. 21 lett. g della legge 157/92:
E' sempre vietato........

g) il trasporto, all'interno dei centri abitati e delle altre zone ove è vietata l'attività venatoria, ovvero a bordo di veicoli di qualunque genere e comunque nei giorni non consentiti per l'esercizio venatorio dalla presente legge e dalle disposizioni regionali, di armi da sparo per uso venatorio che non siano scariche e in custodia;

Se si va al poligono o altri luoghi in giornata non consentita, l'arma o armi fino ad un massimo di sei esemplari, vanno trasportate scariche e in custodia.
Cordiali saluti

lupo69
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 7048
Iscritto il: 21/12/2010, 19:06
Località: Highland Liguri (GE)

Re: Armi a caccia e...custodie.

Messaggio da lupo69 » 12/10/2019, 12:15

Succede anche questo, quando un piattellista acrobatico come Testa,
scrive di sicurezza sulle poste al cinghiale.
Non metto certo in dubbio la sua bravura, ma ho dei dubbi sul fatto che
vada anche a caccia
"se le armi saranno bandite, solo i banditi saranno armati"
"un popolo che non vuole portare le proprie armi, portera' quelle di qualcun altro"

oizirbaf
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 13838
Iscritto il: 21/12/2010, 13:26
Località: Gallia cisalpina

Re: Armi a caccia e...custodie.

Messaggio da oizirbaf » 13/10/2019, 10:45

MarioP56 ha scritto:Buongiorno, intanto nessun capo squadra delega nessuno a portare armi senza licenza, sarei curioso di sapere a quale regolamento appartiene questo articolo 9. L'indicazione della munizione rientra nei poteri delle Regioni, almeno da noi in Sardegna venne vietato il pallino di diametro inferiore al 2/0 per la caccia alla volpe. Per quanto riguarda l'uso della custodia, io nelle giornate di caccia prendo fucile e cartucce e vado, la custodia resta a casa, naturalmente attraversando luoghi non consentiti per l'attività venatoria con l'arma scarica in spalla, come recita l'art. 21 lett. g della legge 157/92:
E' sempre vietato........

g) il trasporto, all'interno dei centri abitati e delle altre zone ove è vietata l'attività venatoria, ovvero a bordo di veicoli di qualunque genere e comunque nei giorni non consentiti per l'esercizio venatorio dalla presente legge e dalle disposizioni regionali, di armi da sparo per uso venatorio che non siano scariche e in custodia;

Se si va al poligono o altri luoghi in giornata non consentita, l'arma o armi fino ad un massimo di sei esemplari, vanno trasportate scariche e in custodia.
Cordiali saluti
Questo punto deve essermi sfuggito preso dalla faccenda custodie...da dove salta fuori?
Oizirbaf
Rem tene, verba sequentur.

MarioP56
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 32
Iscritto il: 08/04/2019, 7:29
Località: Usini (SS)

Re: Armi a caccia e...custodie.

Messaggio da MarioP56 » 14/10/2019, 10:15

boboman ha scritto:
MarioP56 ha scritto:Buongiorno, intanto nessun capo squadra delega nessuno a portare armi senza licenza, sarei curioso di sapere a quale regolamento appartiene questo articolo 9. L'indicazione della munizione rientra nei poteri delle Regioni, almeno da noi in Sardegna venne vietato il pallino di diametro inferiore al 2/0 per la caccia alla volpe. Per quanto riguarda l'uso della custodia, io nelle giornate di caccia prendo fucile e cartucce e vado, la custodia resta a casa, naturalmente attraversando luoghi non consentiti per l'attività venatoria con l'arma scarica in spalla, come recita l'art. 21 lett. g della legge 157/92:
E' sempre vietato........

g) il trasporto, all'interno dei centri abitati e delle altre zone ove è vietata l'attività venatoria, ovvero a bordo di veicoli di qualunque genere e comunque nei giorni non consentiti per l'esercizio venatorio dalla presente legge e dalle disposizioni regionali, di armi da sparo per uso venatorio che non siano scariche e in custodia;

Se si va al poligono o altri luoghi in giornata non consentita, l'arma o armi fino ad un massimo di sei esemplari, vanno trasportate scariche e in custodia.
Cordiali saluti

quindi con il fucile in spalla , non in custodia , attraversi zone dove l'attività venatoria è vietata e per te è tutto ok ? probabilmente le guardie venatorie dalle tue parti latitano, qui in Emilia il tuo porto d'armi non durerebbe molto….
Io ho dato il riferimento legislativo che consente ai controllori di accertare che l'arma sia scarica mentre si transita in luoghi vietati all'attività venatoria, potrei avere lo stesso che impone al cacciatore di raggiungere il territorio con arma in custodia?

cisco60
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 5393
Iscritto il: 13/05/2017, 17:28

Re: Armi a caccia e...custodie.

Messaggio da cisco60 » 14/10/2019, 12:01

Non sono un cacciatore però in itaglia spesso s'interpretano ed estrapolano le cose.
Se per evitare dispendiose noie, per escludere la contestazione "atteggiamento di
caccia", anche se non espressamente indicato da leggi nazionali (quelle in altro ambito
potrebbero magari prevederlo), fosse necessario rinfoderare l'arma, personalmente lo
farei. Se poi il fodero l'ho scordato in auto, ok, non mi fascierei la testa più di tanto.
In caso contrario, cosa mi costerebbe in più ? Forse un po' d'orgoglio nel dar ragione
a personaggi che solo per il fatto di avere una divisa addosso si comportono un tantinino
da stronzi ? Di quelli però, in ogni ambito, è pieno il mondo (IMHO).
:october:

MarioP56
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 32
Iscritto il: 08/04/2019, 7:29
Località: Usini (SS)

Re: Armi a caccia e...custodie.

Messaggio da MarioP56 » 14/10/2019, 12:32

cisco60 ha scritto:Non sono un cacciatore però in itaglia spesso s'interpretano ed estrapolano le cose.
Se per evitare dispendiose noie, per escludere la contestazione "atteggiamento di
caccia", anche se non espressamente indicato da leggi nazionali (quelle in altro ambito
potrebbero magari prevederlo), fosse necessario rinfoderare l'arma, personalmente lo
farei. Se poi il fodero l'ho scordato in auto, ok, non mi fascierei la testa più di tanto.
In caso contrario, cosa mi costerebbe in più ? Forse un po' d'orgoglio nel dar ragione
a personaggi che solo per il fatto di avere una divisa addosso si comportono un tantinino
da stronzi ? Di quelli però, in ogni ambito, è pieno il mondo (IMHO).
:october:
L'art. 12 della 157/92 è chiarissimo sull'atteggiamento di caccia ed uno che cammina verso una meta con fucile scarico in spalla non lo è. Vagare e soffermarsi hanno significato ben diverso.
Cordiali saluti

cisco60
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 5393
Iscritto il: 13/05/2017, 17:28

Re: Armi a caccia e...custodie.

Messaggio da cisco60 » 14/10/2019, 17:07

MarioP56 ha scritto:
cisco60 ha scritto:Non sono un cacciatore però in itaglia spesso s'interpretano ed estrapolano le cose.
Se per evitare dispendiose noie, per escludere la contestazione "atteggiamento di
caccia", anche se non espressamente indicato da leggi nazionali (quelle in altro ambito
potrebbero magari prevederlo), fosse necessario rinfoderare l'arma, personalmente lo
farei. Se poi il fodero l'ho scordato in auto, ok, non mi fascierei la testa più di tanto.
In caso contrario, cosa mi costerebbe in più ? Forse un po' d'orgoglio nel dar ragione
a personaggi che solo per il fatto di avere una divisa addosso si comportono un tantinino
da stronzi ? Di quelli però, in ogni ambito, è pieno il mondo (IMHO).
:october:
L'art. 12 della 157/92 è chiarissimo sull'atteggiamento di caccia ed uno che cammina verso una meta con fucile scarico in spalla non lo è. Vagare e soffermarsi hanno significato ben diverso.
Cordiali saluti

Le mie personali considerazioni ancorchè date da un NON addetto ai lavori,
non riguardano la legge ma solo come fare per avitare quelle zone d'ombra
tipicamente itagliane che ti portano a vederti riconosciuta la ragione solo
dopo il terzo grado di giudizio (forse e comunquemente non a gratis). :ocho: :wall:
:october:

vinbrule
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 42
Iscritto il: 03/12/2017, 13:15
Località: Liguria

Re: Armi a caccia e...custodie.

Messaggio da vinbrule » 14/10/2019, 18:39

MarioP56 ha scritto:Buongiorno, intanto nessun capo squadra delega nessuno a portare armi senza licenza, sarei curioso di sapere a quale regolamento appartiene questo articolo 9. L'indicazione della munizione rientra nei poteri delle Regioni, almeno da noi in Sardegna venne vietato il pallino di diametro inferiore al 2/0 per la caccia alla volpe. Per quanto riguarda l'uso della custodia, io nelle giornate di caccia prendo fucile e cartucce e vado, la custodia resta a casa, naturalmente attraversando luoghi non consentiti per l'attività venatoria con l'arma scarica in spalla, come recita l'art. 21 lett. g della legge 157/92:
E' sempre vietato........

g) il trasporto, all'interno dei centri abitati e delle altre zone ove è vietata l'attività venatoria, ovvero a bordo di veicoli di qualunque genere e comunque nei giorni non consentiti per l'esercizio venatorio dalla presente legge e dalle disposizioni regionali, di armi da sparo per uso venatorio che non siano scariche e in custodia;

Se si va al poligono o altri luoghi in giornata non consentita, l'arma o armi fino ad un massimo di sei esemplari, vanno trasportate scariche e in custodia.
Cordiali saluti

o io non ho capito o qui c'è una contraddizione. A me sembra che l'articolo postato dica che nei centri abitati, nei luoghi dove la caccia non è consentita e nei giorni di caccia chiusa ,le armi debbano essere scariche e in custodia

MarioP56
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 32
Iscritto il: 08/04/2019, 7:29
Località: Usini (SS)

Re: Armi a caccia e...custodie.

Messaggio da MarioP56 » 14/10/2019, 20:33

E' vero, in alcune zone i controlli mancano, tipo quelle citate da demetrios, ma non intendo attraversare Sassari col fucile in spalla perché come minimo mi becco una denuncia per procurato allarme, però dalla macchina al luogo di caccia tengo, anzi teniamo il fucile scarico senza custodia e chiunque venga a controllarci chiede di vedere se sia veramente scarico, oltre ai documenti.
Durante la caccia vagante è possibile trovarsi casualmente vicini a strade carrozzabili, linee ferroviarie, elettriche, case, luoghi di lavoro, ricovero animali e macchine operatrici ecc..., scarico l'arma e attraverso.
Saluti

oizirbaf
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 13838
Iscritto il: 21/12/2010, 13:26
Località: Gallia cisalpina

Re: Armi a caccia e...custodie.

Messaggio da oizirbaf » 15/10/2019, 9:22

Debbo essere stato frainteso o, quantomeno, non compreso. In sintesi: sul percorso per recarsi alle poste per la caccia al cinghiale in battuta, su quello stesso terreno libero da ogni vincolo e divieto, quello stesso su cui in quel momento transitano, o sono poco prima transitati in piena azione di caccia, lepraioli, beccacciai, fagianai con il fucile in spalla, ignudo, carico e pronto, i cinghialai transeunti verso le poste, scesi dai loro carriaggi, debbono vestire lo schioppo con improbabili sacchetti celanti le "sconce" forme delle loro armi quand'anche scariche e con l'otturatore aperto!
Sono stato chiaro?
Oizirbaf
Ultima modifica di oizirbaf il 15/10/2019, 10:06, modificato 1 volta in totale.
Rem tene, verba sequentur.

oizirbaf
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 13838
Iscritto il: 21/12/2010, 13:26
Località: Gallia cisalpina

Re: Armi a caccia e...custodie.

Messaggio da oizirbaf » 15/10/2019, 10:04

doppio scusate
Rem tene, verba sequentur.

Rispondi