Nuovo attacco a Londra

off topic, cioè fuori tema.
Rispondi
Avatar utente
sipowicz
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 14027
Iscritto il: 21/12/2010, 11:34
Località: Sud Salento

Re: Nuovo attacco a Londra

Messaggio da sipowicz » 30/11/2019, 9:53

...................e per fortuna che l'assassino era conosciuto e sorvegliato, era stato ingabbiato sempre per reati di terrorismo.
Questo a supporto del fatto che questi elementi una volta condannati per terrorismo non dovrebbero più mettere piede fuori dalla galera oppure tolta la cittadinanza e rimandati a casa se ce l'hanno una casa, una tenda, un ovile.
Quando il governo teme il popolo, c'è libertà. Quando il popolo teme il governo, c'è tirannia. Benjamin Franklin

dibiro
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 453
Iscritto il: 06/01/2017, 9:20

Re: Nuovo attacco a Londra

Messaggio da dibiro » 01/12/2019, 10:50

sipowicz ha scritto:...................e per fortuna che l'assassino era conosciuto e sorvegliato, era stato ingabbiato sempre per reati di terrorismo.
Questo a supporto del fatto che questi elementi una volta condannati per terrorismo non dovrebbero più mettere piede fuori dalla galera oppure tolta la cittadinanza e rimandati a casa se ce l'hanno una casa, una tenda, un ovile.
Ahimé sipo, purtroppo non è così semplice. Nel caso di immigrati naturalizzati in seguito si può revocare la cittadinanza, però non è detto che il Paese di origine li accetti quindi l'espulsione non è fattibile.
Nel caso, poi, di individui nati nel Paese e che hanno acquisito la cittadinanza in base allo "ius soli" che i britannici hanno (scioccamente) adottato non c'è niente da fare.
Quanto all'ergastolo o a condanna a lunga detenzione sappiamo che ci sono mille ostacoli, licenze-premio ecc.

Sarebbe bello se in Europa ci fossero ancora il lavori forzati, come si usa nelle terre di origine.
Ricordo che anni addietro (1982 mi sembra), girando per lavoro in in Pakistan, ho visto individui magri e laceri, con le catene ai piedi (sissignori) lavorare alla sistemazione di una strada, trasportando a mano sassi grandi come una scatola da scarpe.
Quelli sono sistemi esemplari, mirati alla rieducazione!

Zimo_71
Livello 0
Livello 0
Messaggi: 6
Iscritto il: 22/12/2018, 11:34

Re: Nuovo attacco a Londra

Messaggio da Zimo_71 » 01/12/2019, 11:07

mah! erano sul posto dei miei parenti! Morti dalla paura

Avatar utente
docpilot
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 11237
Iscritto il: 21/12/2010, 19:27
Località: Neapolis

Re: Nuovo attacco a Londra

Messaggio da docpilot » 01/12/2019, 14:55

Una struttura centralizzata avrebbe, però, lo svantaggio di una concentrazione elevata di terroristi che se distribuiti tra le varie riserve penali sarebbero più controllabili...IMHO.

Ma credo sia semplice utopia...
Immagine
Moglie che tace casa felice. Confucio.
La gente che grida parole violente non vede, non sente, non pensa per niente.
Immagine

Avatar utente
docpilot
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 11237
Iscritto il: 21/12/2010, 19:27
Località: Neapolis

Re: Nuovo attacco a Londra

Messaggio da docpilot » 01/12/2019, 16:23

L'importante è che si riesca a metterli nelle condizioni di non nuocere più. A questo punto ogni soluzione è valida... :medioevo:
Immagine
Moglie che tace casa felice. Confucio.
La gente che grida parole violente non vede, non sente, non pensa per niente.
Immagine

Avatar utente
Zappabc
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1126
Iscritto il: 27/05/2016, 21:27
Località: zona sismica emilia

Re: Nuovo attacco a Londra

Messaggio da Zappabc » 01/12/2019, 17:29

Alpha63 ha scritto:
docpilot ha scritto:Una struttura centralizzata avrebbe, però, lo svantaggio di una concentrazione elevata di terroristi che se distribuiti tra le varie riserve penali sarebbero più controllabili...IMHO.

Ma credo sia semplice utopia...
Io credo che... il concentramento in un solo luogo renda più semplice il controllo, dovrebbe essere storicamente dimostrato...
E poi: 20 strutture? 400 guardie, 20 cucine, 20 infermerie, 20 edifici, 20 riscaldamenti, 20 apparati burocratici, 20 manutenzioni, 20 lavanderie..... una un po' più grande, 80-100 guardie ed un solo apparato gestionale, di tutto soltanto uno un po' più grande.
E, essendo gestito da un organismo paritario sovranazionale, sono impossibili giochi e giochetti con appalti e forniture...
E secondo te sarebbe facile trovare uno stato che si accolli una simile montagna di merda? Ho i miei dubbi che qualcuno accetterebbe.
C'era una volta Sergiuccio, poi venne abc che fu arbitrariamente soppresso.

Rispondi