DI CHE COLORE SEI?

off topic, cioè fuori tema.
Rispondi
ROMA6
Livello 0
Livello 0
Messaggi: 7
Iscritto il: 27/10/2016, 20:01

DI CHE COLORE SEI?

Messaggio da ROMA6 » 07/01/2017, 19:23

Un giorno il pisello, chiese al culo, suo vicino di casa: E tu, di che colore sei? E il CULO: BIANCO

http://www.sudpress.it/ibiscus-enzo-bia ... li-malati/

A questo punto c'è da chiedersi chi dei due sia il peggiore: i farabutti che hanno rubato i giocattoli a quei poveri martiri, o chi si ammanta della disgrazia altrui per farsi la peggiore delle mpubblicità: LA PUBBLICITA' POLITICA!

oizirbaf
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 13838
Iscritto il: 21/12/2010, 13:26
Località: Gallia cisalpina

Re: DI CHE COLORE SEI?

Messaggio da oizirbaf » 08/01/2017, 10:44

Da: Vocabolario TRECCANI
http://www.treccani.it/vocabolario/culo/
culo
Vocabolario on line

culo s. m. [lat. cūlus], pop. – 1. La parte posteriore e più carnosa del corpo umano (ma riferito talora anche ad animali), comunem. indicata con termini eufemistici o più dotti o comunque meno crudi, come sedere, didietro, deretano. Il termine è di uso com. in espressioni fig., più o meno volg.: che c.!, che fortuna!; colpo, botta di c., colpo di fortuna; battere il c. in terra, fallire; avere il c. di piombo, essere pigri, senza voglia di muoversi; c. di pietra, persona che sta sempre seduta a lavorare; avere una faccia di c. (o da), di persona sfacciata, sfrontata, senza ritegno; essere c. e camicia, di due persone che vanno perfettamente d’accordo, che si spalleggiano e si fanno reciproci favori; leccare il c. a qualcuno, comportarsi in modo servile nei suoi confronti, per ottenere favori, ricompense; dare un calcio nel c. a qualcuno, licenziarlo, cacciarlo via in modo brusco, improvviso; farsi il c., un c. così , affaticarsi, stancarsi moltissimo per portare a termine un lavoro; prendere, pigliare per il c., prendere in giro, imbrogliare. 2. a. Fondo, base su cui posano bottiglie, bicchieri, recipienti e sim.: il c. del fiasco; scherz. c. di bicchiere, brillante falso. b. Cul di sacco, adattamento del fr. cul-de-sac (v.). 3. volg. Ano: Ed elli avea del cul fatto trombetta (Dante). In espressioni com., con uso fig.: fare il c. a qualcuno, imbrogliarlo; dare via il c. per ottenere qualcosa, essere disposto a tutto pur di raggiungere i proprî fini; prenderlo in c., nel c., essere imbrogliato, fregato; mandare uno a fare in c. (o a prenderlo nel c. o a dar via il c.), mandarlo al diavolo, a quel paese. Come augurio, per antifrasi, a chi affronta una prova difficile o pericolosa: in c. alla balena! ◆ Dim. culétto, culino; accr. culóne; pegg. culàccio.
Oizirbaf :rido:
Rem tene, verba sequentur.

oizirbaf
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 13838
Iscritto il: 21/12/2010, 13:26
Località: Gallia cisalpina

Re: DI CHE COLORE SEI?

Messaggio da oizirbaf » 08/01/2017, 12:21

Alpha63 ha scritto:Cosa faremmo senza il nostro doc! Sguazzeremmo nell'ignoranza!
No! Al contrario! Sarei io che sguazzerei nell'ignoranza senza gli stimoli ad acculturarmi e ad abbeverarmi alle fonti del sapere!
Oizirbaf :balletto:
Rem tene, verba sequentur.

Rispondi