Carta stampata

off topic, cioè fuori tema.
Rispondi
bundes
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 357
Iscritto il: 10/06/2016, 12:05

Carta stampata

Messaggio da bundes » 04/07/2016, 9:33

Ragazzi, non so se vi siete accorti della crisi in cui versa il settore della carta stampata, sarebbe interessante anche sentire il parere del direttore.
Le edicole stanno chiudendo una dopo l'altra almeno nelle mie zone.
Il valore negli ultimi venti anni di un'edicola è passato dal miliardo di lire, (1995) a circa quarantamila euro (2015) il riferimento è di un'edicola che esiste da 60 anni nel mio quartiere di Firenze.
Dal 2001 ad oggi le edicole si sono ridotte di 1/3 .
Nessuno lo dice apertamente ma molti giornali campano di finanziamento pubblico e non di copie vendute.
Non c'è interesse a dire che l'informazione su carta stampata non ha più senso.
Ci sono in TV canali all news, miriadi di siti di informazione.
Ha ancora senso leggere un giornale con le notizie di ieri ?
Mi sembra che ci sia un accanimento terapeutico su un cadavere che dura da anni.
Non sarebbe l'ora di staccare la spina (intendo i finanziamenti pubblici) .??
"I got guns in my head and they won't go" da “Spirits” dei The Strumbellas

Beppepac
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1127
Iscritto il: 21/12/2010, 17:52
Località: Torino

Re: Carta stampata

Messaggio da Beppepac » 04/07/2016, 14:09

Sene parla ormai da dieci anni.
Il problema secondo me sono le notizie scritte e non la mancanza di lettori.
Prendiamo per esempio l Unita la Pravda del governo ,i fottuti ci hanno buttato dentro 120 milioni di euro dei contribuenti per non farla fallire, ma sono di nuovo nella merda spero che affoghino stavolta.
Caso diverso il Fatto, in pochi anni e riuscito a trovare un suo spazio con inchieste e pungenti articoli!
Questo deve essere il target di chi vuol vendere copie, e soprattutto leggere le interviste inginocchiate,
ti fa passare la voglia di leggere.

Avatar utente
sipowicz
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 14053
Iscritto il: 21/12/2010, 11:34
Località: Sud Salento

Re: Carta stampata

Messaggio da sipowicz » 06/07/2016, 11:10

.................... forse si, ma a giudicare dai contenitori della differenziata di carta stampata se ne consuma ancora molta.
Quando il governo teme il popolo, c'è libertà. Quando il popolo teme il governo, c'è tirannia. Benjamin Franklin

bundes
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 357
Iscritto il: 10/06/2016, 12:05

Re: Carta stampata

Messaggio da bundes » 06/07/2016, 11:13

Sono soldi che ritornano alla casta come pubblicità ... però ha sempre meno peso.
Inutile che l'unità elogi Renzi il giornale incensi il Cav. ma ormai le cose come stanno le sappiamo tutti.
"I got guns in my head and they won't go" da “Spirits” dei The Strumbellas

Avatar utente
zak68it
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1200
Iscritto il: 25/01/2011, 20:51
Località: Trani, BAT

Re: Carta stampata

Messaggio da zak68it » 06/07/2016, 12:21

ranger.78 ha scritto:Vero.
Ormai le edicole tirano avanti grazie ai giochi (gratta e vinci, enalotto o slot) giocattoli e riviste specializzate.
e le carte di Pokemon, slug terra, yu gi oh! .......
Silent... leges inter arma.

Avatar utente
massimo_vallini
Amministratore
Messaggi: 2081
Iscritto il: 21/12/2010, 12:11

Re: Carta stampata

Messaggio da massimo_vallini » 06/07/2016, 13:54

La carta è un veicolo come un altro. Chi crea contenuti di qualità li può diffondere nel modo che preferisce, tuttavia non ci sono tanti editori puri che abbiano (ancora) le idee chiare e che abbiano competenza o intenzione di investire sui "new" media. E, anche tra i lettori, non si può dire che le idee siano chiarissime. Per esempio: in tv e nei siti si trovano le notizie, ma non è che gli approfondimenti siano meno condizionati (dalla politica, dalla pubblicità) rispetto alla carta stampata. In rete, poi, chiunque può pubblicare notizie false o deformate (cosa che accade) senza che ci sia un controllo. E si costituiscono siti di informazione che hanno alle spalle aziende commerciali con interessi ben specifici, altrimenti le stesse aziende si organizzano per avere sempre un'informazione compiacente, anche nei confronti dei blogger. È un problema grave che investe l'informazione professionale che invece è obbligata (per legge) a non soggiacere a ricatti o sovvenzioni di carattere pubblicitario. È anche vero che le edicole vanno scomparendo e altre forme di vendita pretendono percentuali differenti e, a volte, fanno anche distinguo sui contenuti delle riviste. Vedremo... Ah, per inciso, noi non accediamo ad alcuna sovvenzione statale e cerchiamo di fare al meglio il nostro lavoro, svincolati da logiche pubblicitarie...
Saluti, MV

Avatar utente
tderubeis
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 912
Iscritto il: 27/01/2015, 11:39
Località: Lumbardabruzz

Re: Carta stampata

Messaggio da tderubeis » 06/07/2016, 13:58

Io le riviste e i libri preferisco comprarmeli in formato cartaceo! Sarò un nostalgico ma le volte che ho usato l'IPAD per leggere una rivista mi sono girate e parecchio, non mi piace punto... :october: Per quel che concerne i finanziamenti pubblici ai vari giornali è veramente uno scandalo tutto italiano. Un ottimo modo per imbavagliarli, infatti nessun governo si è mai sognato di mettere in discussione tali finanziamenti... :cazz:

Avatar utente
massimo_vallini
Amministratore
Messaggi: 2081
Iscritto il: 21/12/2010, 12:11

Re: Carta stampata

Messaggio da massimo_vallini » 06/07/2016, 14:18

Alpha63 ha scritto:
massimo_vallini ha scritto:La carta è un veicolo come un altro. Chi crea contenuti di qualità li può diffondere nel modo che preferisce, tuttavia non ci sono tanti editori puri che abbiano (ancora) le idee chiare e che abbiano competenza o intenzione di investire sui "new" media. E, anche tra i lettori, non si può dire che le idee siano chiarissime. Per esempio: in tv e nei siti si trovano le notizie, ma non è che gli approfondimenti siano meno condizionati (dalla politica, dalla pubblicità) rispetto alla carta stampata. In rete, poi, chiunque può pubblicare notizie false o deformate (cosa che accade) senza che ci sia un controllo. E si costituiscono siti di informazione che hanno alle spalle aziende commerciali con interessi ben specifici, altrimenti le stesse aziende si organizzano per avere sempre un'informazione compiacente, anche nei confronti dei blogger. È un problema grave che investe l'informazione professionale che invece è obbligata (per legge) a non soggiacere a ricatti o sovvenzioni di carattere pubblicitario. È anche vero che le edicole vanno scomparendo e altre forme di vendita pretendono percentuali differenti e, a volte, fanno anche distinguo sui contenuti delle riviste. Vedremo... Ah, per inciso, noi non accediamo ad alcuna sovvenzione statale e cerchiamo di fare al meglio il nostro lavoro, svincolati da logiche pubblicitarie...
Saluti, MV
C'è da dire che riviste come A&T sono di nicchia, almeno rispetto ai quotidiani e i settimanali loro collegati.
La stampa specialistica credo (correggimi se sbaglio) che abbia logiche diverse rispetto a quella generalista.
Per fortuna è così, ma tutte le argomentazioni o quasi, sono applicabili. Saluti, MV

lupo69
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 7048
Iscritto il: 21/12/2010, 19:06
Località: Highland Liguri (GE)

Re: Carta stampata

Messaggio da lupo69 » 06/07/2016, 22:00

Che siano su carta, virtuali, segnali di fumo o tam tam, le notizie e l' informazione
devono essere veritiere e non faziose, tutto il resto non conta o conta marginalmente.
Purtroppo ci saranno sempre trasportatori di penna che il loro lavoro lo svolgeranno come
lo svolgono ora, senza sapere assolutamente niente di quello che sono realmente i fatti
e il popolo boccalone, ingoia...
Belin, mi sembra ancora di sentirli certi personaggi, che quando gli dicevi una cosa ti rispondevano
"ma cosa dici ? Guarda che e' scritto sul secoloxix..." Come se fosse oro colato e invece non andrebbe
bene nemanco sotto una voliera di gabbiani con la diarrea.
"se le armi saranno bandite, solo i banditi saranno armati"
"un popolo che non vuole portare le proprie armi, portera' quelle di qualcun altro"

ugo.delgiudice
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 3363
Iscritto il: 17/01/2011, 11:16

Re: Carta stampata

Messaggio da ugo.delgiudice » 07/07/2016, 9:20

si delineano all' orizzonte due necessità: certificare la veridicità della notizia e avere una memoria accessibile di quanto si è scritto in un determinato campo. e questo ad esempio, può essere fonte di utili. faccio un esempio, edisport, per citarne una, crea un archivio di tutte le pubblicazioni rendendole disponibili in digitale con un abbonamento. si perde la scadenza temporale della pubblicazione della rivista e gli articoli, come pronti, vengono immediatamente pubblicati sul sito. a fronte dell'articolo, gli utenti dispongono del forum per esprimere i loro pareri e gli approfondimenti, l'autore può integrare e aggiungere particolari non riportati in prima stesura, l'azienda produttrice può aggiornare la tabella dell'arma e via discorrendo.

ugo.delgiudice
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 3363
Iscritto il: 17/01/2011, 11:16

Re: Carta stampata

Messaggio da ugo.delgiudice » 07/07/2016, 9:46

così, come per la carta stampata, il diritto di replica potrebbe essere assicurato dalla possibilità dell'oggetto della notizia di aggiungere suoi commenti posti in evidenza.

bundes
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 357
Iscritto il: 10/06/2016, 12:05

Re: Carta stampata

Messaggio da bundes » 07/07/2016, 9:47

Spesso mi trovo a comprare riviste di mio interesse al supermercato, per ragioni di comodità, come mai Armi e Tiro non è venduta da Esselunga ? pensavo fosse per un discorso etico moralistico nei confronti delle armi ... ma invece da qualche mese sono apparse altre riviste venatorie anche di minor diffusione di A&T
"I got guns in my head and they won't go" da “Spirits” dei The Strumbellas

bundes
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 357
Iscritto il: 10/06/2016, 12:05

Re: Carta stampata

Messaggio da bundes » 07/07/2016, 9:57

Comunque il discorso sarebbe più ampio, spesso vedo, sempre più raramente qualche talk show in TV, e quasi sempre sono invitati direttori delle maggiori testate italiane.
Personaggi come il direttore di Repubblica o del Corsera sono considerati quasi delle star, portatori di opinione, detentori dell'informazione.
Ma in realtà i loro giornali servono solo per mascherare il pavimento quando pitturi il soffitto.
I siti web di certi giornali ormai si limitano a spammare sui social notizie assurde... guardate Repubblica su Facebook o il fatto quotidiano che mettono solo foto di topless per richiamare i lettori.
"I got guns in my head and they won't go" da “Spirits” dei The Strumbellas

ugo.delgiudice
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 3363
Iscritto il: 17/01/2011, 11:16

Re: Carta stampata

Messaggio da ugo.delgiudice » 07/07/2016, 12:33

anche se di ideologia contraria alla mia (è una acerrima sinistrorsa), suggerisco di leggere il libro della signora Claire Fox "i find that offensive", un bellissimo libro contro il pensiero unico.

Rispondi