Strage in Texas e antiarmi scatenati in ITALIA !

off topic, cioè fuori tema.
Avatar utente
DELTAOMEGA
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 2595
Iscritto il: 06/01/2012, 16:02

Strage in Texas e antiarmi scatenati in ITALIA !

Messaggio da DELTAOMEGA » 26/05/2022, 20:33

.
Una domanda sorge spontanea : ma che cazzo c'entra l'Italia con gli USA e con il Texas ? Che gli americani in fatto di armi abbiano delle leggi di merda è arcinoto, ma che cazzo c'entriamo noi !?

Gli anti-armi in questo periodo sono scatenati, non soltanto non vogliono che si inviino armi all'Ucraina per difendersi e per evitare di essere massacrati (vedi le fosse comuni che a quanto pare i pacifisti fanno finta di non vedere !!!), ma dopo la strage in Texas, gli anti-armi vorrebbero privare gli italiani del diritto di possedere armi, come se il Texas fosse in Italia o come se l'Italia facesse parte degli USA e non avesse delle leggi giustamente restrittive che stanno funzionando.

Le trasmissioni anti-armi si sprecano su tutti i canali comprese le radio ... ad esempio Emanuela Falcetti, nella sua trasmissione serale quotidiana alla radio, ha attaccato il TAV considerandolo un trucco per possedere armi ... il finto comunista Sansonetti, leccapiedi di Berlusconi, vorrebbe vietare le armi a tutti, secondo lui solo i militari dovrebbero portare armi, ecc, ecc.

Stragi in Italia non ce ne sono state, rispetto agli USA abbiamo un ordinamento legislativo che funziona, gli squilibrati da noi non possono avere armi, inoltre l'acquisto delle armi è subordinato a regolare licenza che secondo i giornalisti non è richiesta in Texas ! Quindi cara Falcetti, che tu ne dica, il famigerato TAV FUNZIONA !

Intendiamoci, i democratici negli USA che vorrebbero introdurre maggiori restrizioni nell'acquisto di armi e impedire la vendita di armi AUTOMATICHE, hanno ragione da vendere, ma qui da noi per fortuna è già così e sta andando bene così !

Avatar utente
sniper308
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 817
Iscritto il: 12/01/2011, 14:45

Re: Strage in Texas e antiarmi scatenati in ITALIA !

Messaggio da sniper308 » 27/05/2022, 13:48

Certi Italiani pur di parlare , di dimostrare falso buonismo, ergersi a giudici illuminati , propongono i peggiori atti di inutile auto lesionismo , per nessun motivo e che nessuno gli chiede tra l'altro.
In italia si muore di Lavoro e di incuria, non di armi (legali) date in mano agli appassionati.
Le armi solo all'esercito ? si chiama regime. No grazie preferisco ancora l'imperfetta democrazia.

Avatar utente
DELTAOMEGA
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 2595
Iscritto il: 06/01/2012, 16:02

Re: Strage in Texas e antiarmi scatenati in ITALIA !

Messaggio da DELTAOMEGA » 28/05/2022, 15:34

.
Negli USA tiene banco la proposta di alcuni repubblicani, tra i quali Donald Trump, di armare gli insegnanti affinchè loro stessi garantiscano la sicurezza nelle scuole ... certo che per la nostra mentalità è qualcosa di allucinante che desta scalpore e lascia attoniti ... io stesso non riesco ad immaginare le 2 maestrine uccise dal diciottenne fuori di testa che avrebbero dovuto sparare per difendersi.

Negli USA dovrebbero sicuramente dare un giro di vite alla libera vendita delle armi e dovrebbe essere obbligatorio un attestato psicologico ed inoltre è inammissibile che chiunque possa andare in giro con il porto manifesto senza licenza, il che è assolutamente lecito in Texas !

Trovo giusto che in ciascuna scuola vi sia almeno una persona armata dotata di giubbotto anti-proiettile che controlli e possa intervenire tempestivamente per bloccare o eliminare eventuali pistoleri fuori di testa.

Insomma, persino qui da noi assumono dei vigilanti armati nei supermercati, perchè non dovrebbero farlo nelle scuole degli USA dove le sparatorie sono sin troppo frequenti ?!

Avatar utente
DELTAOMEGA
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 2595
Iscritto il: 06/01/2012, 16:02

Re: Strage in Texas e antiarmi scatenati in ITALIA !

Messaggio da DELTAOMEGA » 31/05/2022, 19:41

.
Canada, Trudeau annuncia stretta sulle armi dopo la strage in Texas: “Vogliamo vietare il commercio di pistole”
https://www.ilfattoquotidiano.it/2022/0 ... e/6610707/

Un altro imbecille che pensa che il Texas sia in casa sua ... Incredibile :mha:

cisco60
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 5700
Iscritto il: 13/05/2017, 17:28

Re: Strage in Texas e antiarmi scatenati in ITALIA !

Messaggio da cisco60 » 31/05/2022, 22:43

Credo e ripeto credo, non essendo minimamente in grado di comprendere i loro stili di vita che in garan parte degli USA le persone siano talmente "pompate" d'arrivismo che ad ogni piccolo insuccesso, a fronte dei più cui è stato detto di rialzarsi, alcuni invece preferiscano assungere a notarietà o mitigare i fallimenti colpevolizzando in toto, altri. Le facili opportunità ad armarsi e le emulazioni fanno il resto. Dato che per poter invertire la tendenza, ammesso ne avvertino l'esigenza, occorrerebbero alcune generazioni, tecnicamente sarebbe indicata qualche, sia pur mirata, forma di proibizionismo.

:october:

Avatar utente
sniper308
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 817
Iscritto il: 12/01/2011, 14:45

Re: Strage in Texas e antiarmi scatenati in ITALIA !

Messaggio da sniper308 » 01/06/2022, 12:34

Nella Storia il proibizionismo non è cha abbia riscosso grandi successi. Proibire significa non essere riusciti ad educare le persone ( in questo caso) nella gestione di un bene , e quindi è necessario limitarne la disponibilità per controllarne gli effetti.
Probabilmente negli USA c’è una cultura sulle armi che risale a 2 secoli fa, magari attualizzarla non sarebbe male.
Detto cio, noi siamo in ITALIA , non vedo perché somatizzare e fare nostri problemi che non lo sono.
Non mi pare , in italia, ci facciomo gli stessi scrupoli sulla patente a 16 anni. Quanti incidenti motrali vedono coinvolti 16 o 17enni americani ?
certo che fa più parlare un AR15 che un incidenre su una Chevy's.
In tutti i casi una regolatina agli americani male non gli farebbe. :giudice:

cisco60
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 5700
Iscritto il: 13/05/2017, 17:28

Re: Strage in Texas e antiarmi scatenati in ITALIA !

Messaggio da cisco60 » 01/06/2022, 23:44

Ho utilizzato volutamente la parola proibizionismo per incentivare il dibattito. La parola giusta sarebbe limitazione come giustamente hai fatto notare (darsi una regolata). Però che praticamente vivino alcune contraddizioni ed impongano limiti legati ad asempio all'età su alcuni prodotti ritunuti nocivi rispetto ad altri come le armi, mi sembra appunto, evidente.

:october:

lepanto357
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1352
Iscritto il: 22/03/2016, 14:55

Re: Strage in Texas e antiarmi scatenati in ITALIA !

Messaggio da lepanto357 » 02/06/2022, 9:38

Oggi sulle penose cronache del Giornale di Vicenza ci sono ben due pagine dedicate al locale Poligono di Tiro con interviste al Presidente, Prefetto (o Questore, non ricordo perchè il giornale lo leggo al bar) sulle 30.000 persone della provincia che detengono armi.La solita domanda idiota che riporta alla strage USA come se la la triste questione sociale della super potenza, causa della violenza indiscriminata avesse qualcosa in comune con la nostra. Altra domanda idiota sulla guerra in corso e l'eventuale rappotro con le armi dei cittadini.Troppi giornalari che non sanno che scrivere; andassero a raccogliere pomodori!

Itto
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 560
Iscritto il: 20/09/2013, 10:55

Re: Strage in Texas e antiarmi scatenati in ITALIA !

Messaggio da Itto » 02/06/2022, 13:04

Credo che per ridurre drasticamente questi fatti di follia basti, negli US, vietare la compra vendita di armi ai minori di 25 anni, da quello che leggo mi sembra di capire si ridurrebbero le stragi del 90%.

E' vero, tanti usi e costumi americani possono sembrare folli: che si possano comprare le armi in qualsiasi mercatino in mezzo a vecchi ferri da stiro o mobili usati senza esibire nulla.. però! Io conosco il Texas, ci sono stato per tanto tempo, loro hanno un motto al quale non derogano mai: "tra la sicurezza e la libertà, noi sceglieremo sempre la libertà" ok, è una mentalità che in certi casi può far danni, ma è nell'insieme che va visto il paese: nessun poliziotto ti può fermare alla guida del tuo mezzo, se non è stata accertata prima un'infrazione, nessuno ha una porta blindata, spesso le porte di entrata di casa hanno dei semplici vetri e spesso sono lasciate aperte, nessuno entra nelle case, anche nelle città più grandi: se spari a qualcuno che ti è entrato in casa non vai nemmeno a processo. Se devi aprire un'attività in due giorni hai l'autorizzazione ad aprire, costo 57 dollari, avevo un capannone al quale si accedeva con una stradina sterrata, dopo due anni che pagavo regolarmente le tasse, senza che chiedessi nulla hanno collegato il piazzale del capannone alla superstrada, penso sia costato almeno 150.000 dollari, immaginando i lavori che hanno fatto, persino un ponticello sopra un rio, non esistono tasse sui redditi personali, solo sulle società, circa 8% più un 3% di tasse federali, la patente per un camion quella che da noi è la D costa 30 dollari, da noi 1500 euro tra guide ed esame, un infermiere specializzato arriva a 100.000 euro l'anno e il costo della vita è pressoché uguale al nostro, mentre riscaldamento e luce costano meno di un terzo, le case, è vero che sono in legno, ma costano un decimo che da noi e parlo delle Città, non di paesi sperduti. La telefonia mobile costa di più: il doppio che da noi. Non è affatto vero che la polizia sia violenta, se fai quello che ti dicono sono di una gentilezza estrema, ovvio in un paese dove sono quasi tutti armati, quando ti fermano ti chiedono "hai un'arma?" se rispondi di si ti dicono non toccarla "don't touch the gun" la regola è che mentre si parla con un agente si tengono le mani sul volante, ma anche se non lo fai non ti dicono nulla, se cerchi di metterti le mani in tasca senza aver detto il perché ti diranno perentoriamente "Don't touch" se insisti estrarranno la pistola e grideranno di nuovo la frase "non toccare", se insiti ti sparano.
Ma in tanti anni miei e in tanti racconti di gente che ci ha vissuto, tutti sono concordi che la polizia è gentilissima, disposta a dare aiuto e informazioni, mai arrogante, mai corrotta, bisogna solo fare quello che ti dicono e sono richieste del tutto comprensibili. Qualsiasi attività tu voglia intraprendere in pochi giorni puoi già cominciare, loro partono sempre dall'idea che sei in buona fede e sei una brava persona, se sgarri paghi, ma se fai le cose per bene godi a prescindere di fiducia e sulla parola puoi fare quello che vuoi, le tasse sono pochissime, ma se evadi rischi di passare qualche mese in galera, ci vai proprio, non domiciliari. Quello è uno stato dove sei considerato adulto, non sei obbligato a pagare inps o altre tasse sulla salute, puoi guadagnare molto e tocca a te farti un'assicurazione sulla salute, che per un cinquantenne sono circa 300 dollari al mese e per un ventenne 170: parliamo di copertura gold cioè tutto tranne interventi estetici, dentista , oculista, tutto compreso, guadagni il triplo che da noi te lo puoi permettere, ma il sevizio sanitario è tutta un'altra cosa che da noi, ci sono delle camere negli ospedali dove possono dormire i parenti in visita ai malati, le camere dei pazienti sono singole, all'interno degli ospedali oltre ad esserci attrezzature all'avanguardi e medici preparati ci sono cinema, biblioteche, giardini, ristoranti ecc. ecc.. tutto nella massima pulizia e cortesia del personale..
Chi non paga l'assicurazione è lasciato senza cure a morire? Una fesserie enorme, viene curato lo stesso, è la compagnia di assicurazioni più grande del paese deve far fronte alle spese entro 90 giorni, poi si rivarrà sul paziente con lunghissime rate che generalmente andranno a sommarsi a l mutuo della casa; però negli US solo chi non ha voglia di lavorare non ha un lavoro e la possibilità di pagarti un'assicurazione ce l'hai, ma non sei obbligato, ti considerano adulto, se non lo fai e avrai bisogno ti troverai rate mensili fino alla fine dei tuoi giorni da pagare. Come dicevo chiunque abbia voglia di lavorare, trova, fuori da qualsiasi negozio o supermercato o azienda trovi la lavagnetta del cercasi personale e non c'è solo la buona uscita quando te ne vai, ma per invogliarti a farti assumere spesso ci sono tre mensilità gratuite all'atto dell'assunzione, lì la forza lavoro se la contendono.. la libertà, è vero, produce dei rischi, ma porta tante e tante cose positive. Un paese va capito nel suo insieme e non bisogna credere alle fesserie che ci propina i nostri mezzi di informazione, bisogna chiedere a chi c'è stato.

Itto
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 560
Iscritto il: 20/09/2013, 10:55

Re: Strage in Texas e antiarmi scatenati in ITALIA !

Messaggio da Itto » 02/06/2022, 13:14

La "C" non la "D" scusate..

cisco60
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 5700
Iscritto il: 13/05/2017, 17:28

Re: Strage in Texas e antiarmi scatenati in ITALIA !

Messaggio da cisco60 » 02/06/2022, 19:56

Adesso, in che Stato vivi ?

:october:

Avatar utente
DELTAOMEGA
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 2595
Iscritto il: 06/01/2012, 16:02

Re: Strage in Texas e antiarmi scatenati in ITALIA !

Messaggio da DELTAOMEGA » 02/06/2022, 21:41

.
Caro Itto mi hai convinto, quasi, quasi raggiungo GiovanniAmerecano in Alabama !

:haha: :haha: :haha:

Itto
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 560
Iscritto il: 20/09/2013, 10:55

Re: Strage in Texas e antiarmi scatenati in ITALIA !

Messaggio da Itto » 03/06/2022, 12:23

cisco60 ha scritto:
02/06/2022, 19:56
Adesso, in che Stato vivi ?

:october:
Sono tornato in Italia quando mio padre si è ammalato, ma è un paese che mi manca. Quando si respira la libertà è difficile farne a meno, fino a quando non si prova si accettano cose per abitudine, sembra normale.. ma quando capisci che c'è un'altra vita è difficile rinunciare. E' vero è uno stato fortunato, ha tutto: petrolio, gas, industria, agricoltura, allevamento, pesca.. potrebbe tranquillamente chiudersi al mondo e non gli mancherebbe nulla di essenziale, ma la libertà si respira in tanti stati negli US; nel New Hampshire sulle targhe delle auto, sotto al numero c'è questa scritta: "live free or die" e loro la prendono molto sul serio, non è obbligatorio quasi nulla: non è obbligatoria l'assicurazione auto, ma se fai danni o paghi o ti portano via la casa, non è obbligatorio il casco in moto, le droghe solo libere, ma se vieni beccato alla guida sotto effetto finisci in prigione. Sono posti dove ti considerano adulto, sei libero, ma se fai danni paghi e velocemente, senza possibilità di sgarrare.
E siamo nella east coast dove generalmente sono democratici, non i tanto denigrati, da noi europei, repubblicani. Nel Vermont è lo stesso compri un'arma come da noi si compra un trapano o un cacciaviti, non sei tenuto a mostrare documenti specifici se non la carta di identità per dimostrare di avere più di una certa età, che per le armi non ricordo più se sia 18 o 16 anni, le puoi portare senza alcuna autorizzazione e le detieni come detieni un paio di stivali, lo sai tu e tanto basta, eppure è uno degli stati più tranquilli di tutta l'America, questo a significare che non sono le armi a creare folli, sono le situazioni, la cattiva gestione dell'immigrazione che crea emarginazione e odio. Ma il Montana è altrettanto libero, il Kansas l'Arkansas, Iowa e tantissimi altri. Nel Texas succede quasi tutto al sud dove c'è una fortissima immigrazione dal Messico e come sempre un'immigrazione incontrollata provoca tensioni e violenza, odio e desiderio di rivalsa e rancore; ripeto nel Vermont è molto più facile acquistare e vendere armi e portarle che in Texas (dove il porto dell'arma corta senza porto d'armi è consentita solo da un paio di anni circa, forse tre.. prima ci voleva il porto d'armi, che davano a tutti quelli che superavano una prova di maneggio e tiro, non occorreva dimostrare la necessità) ma è il paese più tranquillo d'America.
:october:

Alex39
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1628
Iscritto il: 22/05/2013, 18:57

Re: Strage in Texas e antiarmi scatenati in ITALIA !

Messaggio da Alex39 » 03/06/2022, 12:53

Itto ha scritto:
02/06/2022, 13:04
Credo che per ridurre drasticamente questi fatti di follia basti, negli US, vietare la compra vendita di armi ai minori di 25 anni, da quello che leggo mi sembra di capire si ridurrebbero le stragi del 90%.

E' vero, tanti usi e costumi americani possono sembrare folli: che si possano comprare le armi in qualsiasi mercatino in mezzo a vecchi ferri da stiro o mobili usati senza esibire nulla.. però! Io conosco il Texas, ci sono stato per tanto tempo, loro hanno un motto al quale non derogano mai: "tra la sicurezza e la libertà, noi sceglieremo sempre la libertà" ok, è una mentalità che in certi casi può far danni, ma è nell'insieme che va visto il paese: nessun poliziotto ti può fermare alla guida del tuo mezzo, se non è stata accertata prima un'infrazione, nessuno ha una porta blindata, spesso le porte di entrata di casa hanno dei semplici vetri e spesso sono lasciate aperte, nessuno entra nelle case, anche nelle città più grandi: se spari a qualcuno che ti è entrato in casa non vai nemmeno a processo. Se devi aprire un'attività in due giorni hai l'autorizzazione ad aprire, costo 57 dollari, avevo un capannone al quale si accedeva con una stradina sterrata, dopo due anni che pagavo regolarmente le tasse, senza che chiedessi nulla hanno collegato il piazzale del capannone alla superstrada, penso sia costato almeno 150.000 dollari, immaginando i lavori che hanno fatto, persino un ponticello sopra un rio, non esistono tasse sui redditi personali, solo sulle società, circa 8% più un 3% di tasse federali, la patente per un camion quella che da noi è la D costa 30 dollari, da noi 1500 euro tra guide ed esame, un infermiere specializzato arriva a 100.000 euro l'anno e il costo della vita è pressoché uguale al nostro, mentre riscaldamento e luce costano meno di un terzo, le case, è vero che sono in legno, ma costano un decimo che da noi e parlo delle Città, non di paesi sperduti. La telefonia mobile costa di più: il doppio che da noi. Non è affatto vero che la polizia sia violenta, se fai quello che ti dicono sono di una gentilezza estrema, ovvio in un paese dove sono quasi tutti armati, quando ti fermano ti chiedono "hai un'arma?" se rispondi di si ti dicono non toccarla "don't touch the gun" la regola è che mentre si parla con un agente si tengono le mani sul volante, ma anche se non lo fai non ti dicono nulla, se cerchi di metterti le mani in tasca senza aver detto il perché ti diranno perentoriamente "Don't touch" se insisti estrarranno la pistola e grideranno di nuovo la frase "non toccare", se insiti ti sparano.
Ma in tanti anni miei e in tanti racconti di gente che ci ha vissuto, tutti sono concordi che la polizia è gentilissima, disposta a dare aiuto e informazioni, mai arrogante, mai corrotta, bisogna solo fare quello che ti dicono e sono richieste del tutto comprensibili. Qualsiasi attività tu voglia intraprendere in pochi giorni puoi già cominciare, loro partono sempre dall'idea che sei in buona fede e sei una brava persona, se sgarri paghi, ma se fai le cose per bene godi a prescindere di fiducia e sulla parola puoi fare quello che vuoi, le tasse sono pochissime, ma se evadi rischi di passare qualche mese in galera, ci vai proprio, non domiciliari. Quello è uno stato dove sei considerato adulto, non sei obbligato a pagare inps o altre tasse sulla salute, puoi guadagnare molto e tocca a te farti un'assicurazione sulla salute, che per un cinquantenne sono circa 300 dollari al mese e per un ventenne 170: parliamo di copertura gold cioè tutto tranne interventi estetici, dentista , oculista, tutto compreso, guadagni il triplo che da noi te lo puoi permettere, ma il sevizio sanitario è tutta un'altra cosa che da noi, ci sono delle camere negli ospedali dove possono dormire i parenti in visita ai malati, le camere dei pazienti sono singole, all'interno degli ospedali oltre ad esserci attrezzature all'avanguardi e medici preparati ci sono cinema, biblioteche, giardini, ristoranti ecc. ecc.. tutto nella massima pulizia e cortesia del personale..
Chi non paga l'assicurazione è lasciato senza cure a morire? Una fesserie enorme, viene curato lo stesso, è la compagnia di assicurazioni più grande del paese deve far fronte alle spese entro 90 giorni, poi si rivarrà sul paziente con lunghissime rate che generalmente andranno a sommarsi a l mutuo della casa; però negli US solo chi non ha voglia di lavorare non ha un lavoro e la possibilità di pagarti un'assicurazione ce l'hai, ma non sei obbligato, ti considerano adulto, se non lo fai e avrai bisogno ti troverai rate mensili fino alla fine dei tuoi giorni da pagare. Come dicevo chiunque abbia voglia di lavorare, trova, fuori da qualsiasi negozio o supermercato o azienda trovi la lavagnetta del cercasi personale e non c'è solo la buona uscita quando te ne vai, ma per invogliarti a farti assumere spesso ci sono tre mensilità gratuite all'atto dell'assunzione, lì la forza lavoro se la contendono.. la libertà, è vero, produce dei rischi, ma porta tante e tante cose positive. Un paese va capito nel suo insieme e non bisogna credere alle fesserie che ci propina i nostri mezzi di informazione, bisogna chiedere a chi c'è stato.

Si, si, bengodi e libertà, però quale libertà quella del chi è più svelto spara e vince, quella della sopraffazione anche razziale, quella del chi ha più soldi vince anche contro la giustizia, oppure la libertà dove tutti sono uguali, perché chi è armato non è uguale a l'altro e può sopraffarlo anche senza ragione.

Itto
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 560
Iscritto il: 20/09/2013, 10:55

Re: Strage in Texas e antiarmi scatenati in ITALIA !

Messaggio da Itto » 03/06/2022, 13:38

DELTAOMEGA ha scritto:
02/06/2022, 21:41
.
Caro Itto mi hai convinto, quasi, quasi raggiungo GiovanniAmerecano in Alabama !

:haha: :haha: :haha:
Prova ad andarci, vedrai che tornare a casa diventa difficile, ma non fare come tutti; New York o Los Angeles, lì bisogna essere tanto ricchi per vivere bene o essere veramente tanto in gamba per emergere, è facile trovarsi pesci fuor d'acqua, sono molto più avanti di noi nel loro modo di vivere: commercio, imprese.. il rapporto potrebbe essere quello, da noi, di un pastore abituato alle pecore in montagna che va a trovare lavoro a Milano, uno che da Torino va a New York si troverebbe in quella condizione, poi tutto è carissimo e iniziare è difficilissimo, ma il resto dell'America è abbordabilissimo e si sta molto meglio e poi cosa non da disprezzare hanno tutti molta simpatia per gli italiani, quando dici che sei italiano quasi tutti dicono: "mio nonno era italiano, o il padre di mia moglie o ci sono stato bellissimo posto.. ecc. ecc.. trovano anche simpatica la nostra pronuncia dell'inglese.. :felice:

Itto
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 560
Iscritto il: 20/09/2013, 10:55

Re: Strage in Texas e antiarmi scatenati in ITALIA !

Messaggio da Itto » 03/06/2022, 13:49

Alex39 ha scritto:
03/06/2022, 12:53
Itto ha scritto:
02/06/2022, 13:04
Credo che per ridurre drasticamente questi fatti di follia basti, negli US, vietare la compra vendita di armi ai minori di 25 anni, da quello che leggo mi sembra di capire si ridurrebbero le stragi del 90%.

E' vero, tanti usi e costumi americani possono sembrare folli: che si possano comprare le armi in qualsiasi mercatino in mezzo a vecchi ferri da stiro o mobili usati senza esibire nulla.. però! Io conosco il Texas, ci sono stato per tanto tempo, loro hanno un motto al quale non derogano mai: "tra la sicurezza e la libertà, noi sceglieremo sempre la libertà" ok, è una mentalità che in certi casi può far danni, ma è nell'insieme che va visto il paese: nessun poliziotto ti può fermare alla guida del tuo mezzo, se non è stata accertata prima un'infrazione, nessuno ha una porta blindata, spesso le porte di entrata di casa hanno dei semplici vetri e spesso sono lasciate aperte, nessuno entra nelle case, anche nelle città più grandi: se spari a qualcuno che ti è entrato in casa non vai nemmeno a processo. Se devi aprire un'attività in due giorni hai l'autorizzazione ad aprire, costo 57 dollari, avevo un capannone al quale si accedeva con una stradina sterrata, dopo due anni che pagavo regolarmente le tasse, senza che chiedessi nulla hanno collegato il piazzale del capannone alla superstrada, penso sia costato almeno 150.000 dollari, immaginando i lavori che hanno fatto, persino un ponticello sopra un rio, non esistono tasse sui redditi personali, solo sulle società, circa 8% più un 3% di tasse federali, la patente per un camion quella che da noi è la D costa 30 dollari, da noi 1500 euro tra guide ed esame, un infermiere specializzato arriva a 100.000 euro l'anno e il costo della vita è pressoché uguale al nostro, mentre riscaldamento e luce costano meno di un terzo, le case, è vero che sono in legno, ma costano un decimo che da noi e parlo delle Città, non di paesi sperduti. La telefonia mobile costa di più: il doppio che da noi. Non è affatto vero che la polizia sia violenta, se fai quello che ti dicono sono di una gentilezza estrema, ovvio in un paese dove sono quasi tutti armati, quando ti fermano ti chiedono "hai un'arma?" se rispondi di si ti dicono non toccarla "don't touch the gun" la regola è che mentre si parla con un agente si tengono le mani sul volante, ma anche se non lo fai non ti dicono nulla, se cerchi di metterti le mani in tasca senza aver detto il perché ti diranno perentoriamente "Don't touch" se insisti estrarranno la pistola e grideranno di nuovo la frase "non toccare", se insiti ti sparano.
Ma in tanti anni miei e in tanti racconti di gente che ci ha vissuto, tutti sono concordi che la polizia è gentilissima, disposta a dare aiuto e informazioni, mai arrogante, mai corrotta, bisogna solo fare quello che ti dicono e sono richieste del tutto comprensibili. Qualsiasi attività tu voglia intraprendere in pochi giorni puoi già cominciare, loro partono sempre dall'idea che sei in buona fede e sei una brava persona, se sgarri paghi, ma se fai le cose per bene godi a prescindere di fiducia e sulla parola puoi fare quello che vuoi, le tasse sono pochissime, ma se evadi rischi di passare qualche mese in galera, ci vai proprio, non domiciliari. Quello è uno stato dove sei considerato adulto, non sei obbligato a pagare inps o altre tasse sulla salute, puoi guadagnare molto e tocca a te farti un'assicurazione sulla salute, che per un cinquantenne sono circa 300 dollari al mese e per un ventenne 170: parliamo di copertura gold cioè tutto tranne interventi estetici, dentista , oculista, tutto compreso, guadagni il triplo che da noi te lo puoi permettere, ma il sevizio sanitario è tutta un'altra cosa che da noi, ci sono delle camere negli ospedali dove possono dormire i parenti in visita ai malati, le camere dei pazienti sono singole, all'interno degli ospedali oltre ad esserci attrezzature all'avanguardi e medici preparati ci sono cinema, biblioteche, giardini, ristoranti ecc. ecc.. tutto nella massima pulizia e cortesia del personale..
Chi non paga l'assicurazione è lasciato senza cure a morire? Una fesserie enorme, viene curato lo stesso, è la compagnia di assicurazioni più grande del paese deve far fronte alle spese entro 90 giorni, poi si rivarrà sul paziente con lunghissime rate che generalmente andranno a sommarsi a l mutuo della casa; però negli US solo chi non ha voglia di lavorare non ha un lavoro e la possibilità di pagarti un'assicurazione ce l'hai, ma non sei obbligato, ti considerano adulto, se non lo fai e avrai bisogno ti troverai rate mensili fino alla fine dei tuoi giorni da pagare. Come dicevo chiunque abbia voglia di lavorare, trova, fuori da qualsiasi negozio o supermercato o azienda trovi la lavagnetta del cercasi personale e non c'è solo la buona uscita quando te ne vai, ma per invogliarti a farti assumere spesso ci sono tre mensilità gratuite all'atto dell'assunzione, lì la forza lavoro se la contendono.. la libertà, è vero, produce dei rischi, ma porta tante e tante cose positive. Un paese va capito nel suo insieme e non bisogna credere alle fesserie che ci propina i nostri mezzi di informazione, bisogna chiedere a chi c'è stato.

Si, si, bengodi e libertà, però quale libertà quella del chi è più svelto spara e vince, quella della sopraffazione anche razziale, quella del chi ha più soldi vince anche contro la giustizia, oppure la libertà dove tutti sono uguali, perché chi è armato non è uguale a l'altro e può sopraffarlo anche senza ragione.
Questa è la propaganda che fanno nel nostro paese, cosa possono dire..
Tasse altissime, servizi pessimi, povertà assicurata per tutti, burocrazie infinite, meritocrazia pari a zero.. questa è l'Italia.
Cosa vuoi che dicano di un paese dove vige la meritocrazia, dove chi lavora bene viene considerato una risorsa e aiutato in tutti i modi ad eccellere, loro sanno che se va bene a te andrà meglio anche a loro..
Cosa vuoi che dica l'informazione, soprattutto quella di sinistra, in Italia? Andate che altrove si sta meglio?
Se non sei uno che sta sul sito per far propaganda al PD devi andarci, non in vacanza, capiresti poco, ma a viverci almeno per un anno, fare qualche cosa, la libertà quando la respiri ti resta in testa e non riesci più ad accettare tante cose che prima pensavi fossero inevitabili.

Alex39
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1628
Iscritto il: 22/05/2013, 18:57

Re: Strage in Texas e antiarmi scatenati in ITALIA !

Messaggio da Alex39 » 03/06/2022, 17:37

Itto ha scritto:
03/06/2022, 13:49
Alex39 ha scritto:
03/06/2022, 12:53
Itto ha scritto:
02/06/2022, 13:04
Credo che per ridurre drasticamente questi fatti di follia basti, negli US, vietare la compra vendita di armi ai minori di 25 anni, da quello che leggo mi sembra di capire si ridurrebbero le stragi del 90%.

E' vero, tanti usi e costumi americani possono sembrare folli: che si possano comprare le armi in qualsiasi mercatino in mezzo a vecchi ferri da stiro o mobili usati senza esibire nulla.. però! Io conosco il Texas, ci sono stato per tanto tempo, loro hanno un motto al quale non derogano mai: "tra la sicurezza e la libertà, noi sceglieremo sempre la libertà" ok, è una mentalità che in certi casi può far danni, ma è nell'insieme che va visto il paese: nessun poliziotto ti può fermare alla guida del tuo mezzo, se non è stata accertata prima un'infrazione, nessuno ha una porta blindata, spesso le porte di entrata di casa hanno dei semplici vetri e spesso sono lasciate aperte, nessuno entra nelle case, anche nelle città più grandi: se spari a qualcuno che ti è entrato in casa non vai nemmeno a processo. Se devi aprire un'attività in due giorni hai l'autorizzazione ad aprire, costo 57 dollari, avevo un capannone al quale si accedeva con una stradina sterrata, dopo due anni che pagavo regolarmente le tasse, senza che chiedessi nulla hanno collegato il piazzale del capannone alla superstrada, penso sia costato almeno 150.000 dollari, immaginando i lavori che hanno fatto, persino un ponticello sopra un rio, non esistono tasse sui redditi personali, solo sulle società, circa 8% più un 3% di tasse federali, la patente per un camion quella che da noi è la D costa 30 dollari, da noi 1500 euro tra guide ed esame, un infermiere specializzato arriva a 100.000 euro l'anno e il costo della vita è pressoché uguale al nostro, mentre riscaldamento e luce costano meno di un terzo, le case, è vero che sono in legno, ma costano un decimo che da noi e parlo delle Città, non di paesi sperduti. La telefonia mobile costa di più: il doppio che da noi. Non è affatto vero che la polizia sia violenta, se fai quello che ti dicono sono di una gentilezza estrema, ovvio in un paese dove sono quasi tutti armati, quando ti fermano ti chiedono "hai un'arma?" se rispondi di si ti dicono non toccarla "don't touch the gun" la regola è che mentre si parla con un agente si tengono le mani sul volante, ma anche se non lo fai non ti dicono nulla, se cerchi di metterti le mani in tasca senza aver detto il perché ti diranno perentoriamente "Don't touch" se insisti estrarranno la pistola e grideranno di nuovo la frase "non toccare", se insiti ti sparano.
Ma in tanti anni miei e in tanti racconti di gente che ci ha vissuto, tutti sono concordi che la polizia è gentilissima, disposta a dare aiuto e informazioni, mai arrogante, mai corrotta, bisogna solo fare quello che ti dicono e sono richieste del tutto comprensibili. Qualsiasi attività tu voglia intraprendere in pochi giorni puoi già cominciare, loro partono sempre dall'idea che sei in buona fede e sei una brava persona, se sgarri paghi, ma se fai le cose per bene godi a prescindere di fiducia e sulla parola puoi fare quello che vuoi, le tasse sono pochissime, ma se evadi rischi di passare qualche mese in galera, ci vai proprio, non domiciliari. Quello è uno stato dove sei considerato adulto, non sei obbligato a pagare inps o altre tasse sulla salute, puoi guadagnare molto e tocca a te farti un'assicurazione sulla salute, che per un cinquantenne sono circa 300 dollari al mese e per un ventenne 170: parliamo di copertura gold cioè tutto tranne interventi estetici, dentista , oculista, tutto compreso, guadagni il triplo che da noi te lo puoi permettere, ma il sevizio sanitario è tutta un'altra cosa che da noi, ci sono delle camere negli ospedali dove possono dormire i parenti in visita ai malati, le camere dei pazienti sono singole, all'interno degli ospedali oltre ad esserci attrezzature all'avanguardi e medici preparati ci sono cinema, biblioteche, giardini, ristoranti ecc. ecc.. tutto nella massima pulizia e cortesia del personale..
Chi non paga l'assicurazione è lasciato senza cure a morire? Una fesserie enorme, viene curato lo stesso, è la compagnia di assicurazioni più grande del paese deve far fronte alle spese entro 90 giorni, poi si rivarrà sul paziente con lunghissime rate che generalmente andranno a sommarsi a l mutuo della casa; però negli US solo chi non ha voglia di lavorare non ha un lavoro e la possibilità di pagarti un'assicurazione ce l'hai, ma non sei obbligato, ti considerano adulto, se non lo fai e avrai bisogno ti troverai rate mensili fino alla fine dei tuoi giorni da pagare. Come dicevo chiunque abbia voglia di lavorare, trova, fuori da qualsiasi negozio o supermercato o azienda trovi la lavagnetta del cercasi personale e non c'è solo la buona uscita quando te ne vai, ma per invogliarti a farti assumere spesso ci sono tre mensilità gratuite all'atto dell'assunzione, lì la forza lavoro se la contendono.. la libertà, è vero, produce dei rischi, ma porta tante e tante cose positive. Un paese va capito nel suo insieme e non bisogna credere alle fesserie che ci propina i nostri mezzi di informazione, bisogna chiedere a chi c'è stato.

Si, si, bengodi e libertà, però quale libertà quella del chi è più svelto spara e vince, quella della sopraffazione anche razziale, quella del chi ha più soldi vince anche contro la giustizia, oppure la libertà dove tutti sono uguali, perché chi è armato non è uguale a l'altro e può sopraffarlo anche senza ragione.
Questa è la propaganda che fanno nel nostro paese, cosa possono dire..
Tasse altissime, servizi pessimi, povertà assicurata per tutti, burocrazie infinite, meritocrazia pari a zero.. questa è l'Italia.
Cosa vuoi che dicano di un paese dove vige la meritocrazia, dove chi lavora bene viene considerato una risorsa e aiutato in tutti i modi ad eccellere, loro sanno che se va bene a te andrà meglio anche a loro..
Cosa vuoi che dica l'informazione, soprattutto quella di sinistra, in Italia? Andate che altrove si sta meglio?
Se non sei uno che sta sul sito per far propaganda al PD devi andarci, non in vacanza, capiresti poco, ma a viverci almeno per un anno, fare qualche cosa, la libertà quando la respiri ti resta in testa e non riesci più ad accettare tante cose che prima pensavi fossero inevitabili.
Guarda che in USA ci sono stato anche per lavoro, quello è un mondo che se non calpesti quello che ti sta d'avanti a te non sali la scala sociale e economica, dove basta anche un nulla per precipitare nella miseria. In quanto alle tasse li le pagano tutti, anche se acquisti certi oggetti c'è la tassa federale e quella dello stato, e se è lusso non lo puoi scaricare, il che mi pare giusto.
Per la sanità sono indietro a noi europei, li se non ai la assicurazione sanitaria sufficiente per coprire le spese, ti buttano fuori dagli ospedali privati e ti mandano a quelli pubblici, quando ci sono e di un livello molto basso. Una famiglia di 4 persone deve spendere almeno 18.000-22.000$ per una polizza appena sufficiente per le cure ospedaliere semplici, quali piccoli interventi e pochi giorni di degenza.
Sul lavoro poi non se ne parli, se non ai attitudini o capacità fai il manovale con paghe minime e tanto sgobbamento.
Una cosa in cui gli USA mi piacciono e che li gli evasori vanno in galera e non come in Italia che sono anche capi di governo.

Itto
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 560
Iscritto il: 20/09/2013, 10:55

Re: Strage in Texas e antiarmi scatenati in ITALIA !

Messaggio da Itto » 03/06/2022, 18:39

Ok, sei quello che fa propaganda per il PD, il solito attivista. Non ci sei mai stato negli Stati Uniti, hai letto solo Repubblica.
Tutti gli attivisti di partito quando gli racconto un po' di cose sugli US, mi rispondono che ci sono stati e che ci hanno anche lavorato, ma proprio tutti e poi partono a sparar dati letti su Repubblica, ma cominciano già a smontarsi quando gli chiedo che tipo di visto hanno utizzato, qualche racconto.sul collocquio all'ambasciata.. purtroppo sono cose che in rete non si trovano agevolmente..
Appena ho un attimo di tempo ti posto tutte le tabelle delle assicurazioni sanitarie "livello gold" tutto compreso, tranne interventi estetici, per fascia di età.
Ma chiunque avesse fretta di sapere basta impostare la domanda in inglese su google (chi non lo sa può usare google teaduttore) comparazioni tra assicurazioni sanitarie Texas..

Customs
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 614
Iscritto il: 12/12/2019, 16:48

Re: Strage in Texas e antiarmi scatenati in ITALIA !

Messaggio da Customs » 03/06/2022, 20:14

Itto ha scritto:
03/06/2022, 18:39
Ok, sei quello che fa propaganda per il PD, il solito attivista. Non ci sei mai stato negli Stati Uniti, hai letto solo Repubblica.
Tutti gli attivisti di partito quando gli racconto un po' di cose sugli US, mi rispondono che ci sono stati e che ci hanno anche lavorato, ma proprio tutti e poi partono a sparar dati letti su Repubblica, ma cominciano già a smontarsi quando gli chiedo che tipo di visto hanno utizzato, qualche racconto.sul collocquio all'ambasciata.. purtroppo sono cose che in rete non si trovano agevolmente..
Appena ho un attimo di tempo ti posto tutte le tabelle delle assicurazioni sanitarie "livello gold" tutto compreso, tranne interventi estetici, per fascia di età.
Ma chiunque avesse fretta di sapere basta impostare la domanda in inglese su google (chi non lo sa può usare google teaduttore) comparazioni tra assicurazioni sanitarie Texas..
Concordo in toto con quanto hai detto finora.
W l'America e W il Texas: grosse armi, grossi motori e grosse tette ... !!

Scherzi a parte ho lavorato diversi anni con diversi con agenti ICE e Homland Security
(per indagini congiunte sul narcotraffico internazionale) e tutti mi hanno confermato quanto sopra; erano sia
uomini che donne; sia bianchi che afroamericani e pure di origine sudamericana.
Per inciso avevano l'autorizzazione del Ministero per indossare (in Italia) le loro G19;
peccato nessuno li avesse avvertiti che da noi le munizioni HP non siano previste
per la difesa personale/ operazioni di polizia ...

Alex39
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1628
Iscritto il: 22/05/2013, 18:57

Re: Strage in Texas e antiarmi scatenati in ITALIA !

Messaggio da Alex39 » 04/06/2022, 8:45

Itto ha scritto:
03/06/2022, 18:39
Ok, sei quello che fa propaganda per il PD, il solito attivista. Non ci sei mai stato negli Stati Uniti, hai letto solo Repubblica.
Tutti gli attivisti di partito quando gli racconto un po' di cose sugli US, mi rispondono che ci sono stati e che ci hanno anche lavorato, ma proprio tutti e poi partono a sparar dati letti su Repubblica, ma cominciano già a smontarsi quando gli chiedo che tipo di visto hanno utizzato, qualche racconto.sul collocquio all'ambasciata.. purtroppo sono cose che in rete non si trovano agevolmente..
Appena ho un attimo di tempo ti posto tutte le tabelle delle assicurazioni sanitarie "livello gold" tutto compreso, tranne interventi estetici, per fascia di età.
Ma chiunque avesse fretta di sapere basta impostare la domanda in inglese su google (chi non lo sa può usare google teaduttore) comparazioni tra assicurazioni sanitarie Texas..
Che cacchio centra il PD, non sono mai stati iscritto a nessun partito ne a un sindacato, mi offersero una volta la tessera UGL e poi CISL che rifiutai entrambe.
In quanto alle armi in USA e la teoria più armi uguale più sicurezza è strampalata come idea e come concetto, c'è sempre la prevalenza di un su l'altro con la regola " chi è più svelto spara e vince ". Poi le ripetute stragi fanno il resto per convincermi che un mondo così non è accettabile
Le armi sono fatte per offendere, cominciando dalla clava, pertanto sono sempre pericolose se usate per fini diversi da quelli veramente sportivi e di caccia, dove anche li la insipienza conoscitiva del loro potenziale, spesso finisce in tragedia.
Poi quando sento gli sparatori discutere di quale calibro da pistola è più letale, mi basta questo per giudicare quei portatori d'armi. Cercate di essere più obbiettivi e allontanare dalla vostra mente le fobie politiche, che nel caso centrano come i cavoli a merenda, che non furono mai buoni.

Rispondi