"Fobie ministeriali"

notizie dal mondo delle armi e delle munizioni
Avatar utente
massimo_vallini
Amministratore
Messaggi: 2082
Iscritto il: 21/12/2010, 12:11

"Fobie ministeriali"

Messaggio da massimo_vallini » 09/07/2012, 18:04

Ho trovato una lettera aperta intitolata "Fobie ministeriali", ma non so da chi provenga o da dove. Avete idea?
Saluti e grazie, MV

Avatar utente
corsica1
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 451
Iscritto il: 09/03/2011, 14:31
Località: milano
Contatta:

Re: "Fobie ministeriali"

Messaggio da corsica1 » 10/07/2012, 9:39

Sulla tua scrivania o c'è un limk?
Saluti
Corsica
Maurizio Piccolo
socio fondatore AUDA
http://www.auda.it

Avatar utente
massimo_vallini
Amministratore
Messaggi: 2082
Iscritto il: 21/12/2010, 12:11

Re: "Fobie ministeriali"

Messaggio da massimo_vallini » 10/07/2012, 10:40

Avevo scaricato un file di word da qualche parte, forse dalla posta. Ma non trovo più l'origine...
Saluti, MV

Avatar utente
stefanodt
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1596
Iscritto il: 31/05/2011, 12:46
Località: Trentino Alto Adige

Re: "Fobie ministeriali"

Messaggio da stefanodt » 10/07/2012, 10:41

E se ne potrebbe conoscere il contenuto Direttore?
Sappiamo più cose inutili di quante ne ignoriamo necessarie. (L. de Clapiers de Vauvenargues)

Avatar utente
corsica1
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 451
Iscritto il: 09/03/2011, 14:31
Località: milano
Contatta:

Re: "Fobie ministeriali"

Messaggio da corsica1 » 10/07/2012, 10:47

Hai provato a guardare nelle proprietà del documento se è rimasta qualche traccia?
Saluti
Corsica
Maurizio Piccolo
socio fondatore AUDA
http://www.auda.it

Avatar utente
massimo_vallini
Amministratore
Messaggi: 2082
Iscritto il: 21/12/2010, 12:11

Re: "Fobie ministeriali"

Messaggio da massimo_vallini » 10/07/2012, 11:35

Ovviamente nessuna traccia... Ninete di originale, ma una lettera interessante. Peccato, dovrò cestinare...
Saluti, MV

ugo.delgiudice
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 3363
Iscritto il: 17/01/2011, 11:16

Re: "Fobie ministeriali"

Messaggio da ugo.delgiudice » 10/07/2012, 22:57

potrebbe essere un mio scritto. se proviene da facebook o similia e la firma è ugo salvatore.

ugo.delgiudice
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 3363
Iscritto il: 17/01/2011, 11:16

Re: "Fobie ministeriali"

Messaggio da ugo.delgiudice » 11/07/2012, 0:14

FOBIE MINISTERIALI
Questa lettera aperta è indirizzata a chiunque la voglia leggere, senza la pretesa di insegnare niente a chi è nato già imparato in campo oplofilo o ritiene di essere il possessore del sapere balistico.
Sono un comunissimo cittadino, abbastanza fortunato da poter pagare ancora le tasse e potermi concedere un hobby, se pur oneroso come le armi. Lo stato ha ritenuto io sia degno di avere la licenza di porto d’armi, cosa che mi rende orgoglioso perché dimostra senza ombra di dubbio che io sia una persona onesta senza precedenti e senza macchie. Lo stato mi ritiene degno di portare i fucili da caccia in aperta campagna per usarli in maniera oculata ed abbattere gli animali che lo stato mi concede di abbattere. Quindi lo stato dimostra di avere fiducia in me. Questo per 700.000 cacciatori italiani e 4000.000 circa di possessori di armi regolarmente detenute e denunciate.
MA
Al ministero c’è chi ritiene che la forma di un fucile semiautomatico, + che il suo calibro, possa essere pericolosa. Approfondiamo il concetto, per quelle persone che non capiscono di armi ed affini: quello che uccide è il proiettile, al momento in cui colpisce quello che è il suo bersaglio. Quello che rende letale il proiettile è la somma di fattori fisici come la velocità, il peso e la forma. La macchina termo balistica da cui parte il colpo è funzionale solo per quanto possa riguardare la precisione del colpo o la velocità di ripetizione del medesimo, ma tutto finisce qui. Quindi, prendendo 2 armi semiautomatiche di pari calibro, che sparino la stessa cartuccia, provocheranno i medesimi effetti sul bersaglio, indipendentemente dalla forma dell’arma. Ora, le armi semiautomatiche derivanti da armi militari, demilitarizzate o quant’altro, sono carabine o pistole semiautomatiche o ad altro sistema di funzionamento, che hanno degli equipollenti di altra forma in ambito venatorio. Anzi, in ambito venatorio, si trovano calibri ed armi con caratteristiche ben superiori a quelle delle armi militari oggetto della discussione. Basti pensare ai calibri superiori al 30/06 , di liberissimo acquisto e denuncia in numero illimitato e con doti balistiche che ne fanno armi adatte anche alla caccia grossa. Quindi, quale pericolosità intrinseca nasconderebbe un’arma simile ad un fucile d’assalto ? prestazioni superiori ad una carabina da caccia? Abbiamo detto di no, ci sono armi da caccia molto + performanti e tecnicamente avanzate. La possibilità di farle ritornare automatiche ? ed a che pro? La malavita organizzata è in grado di procurare in modo anonimo e discreto qualsiasi tipo di arma si voglia. Bisogna pensare una cosa : il solo fatto che io denunci il possesso di un’arma permette alle forze dell’ordine di venirle a controllare quante volte vogliono, di sequestrarmele se irregolari e di punirmi se commetto abusi con esse. Ed ammesso che voglia abusarne , posso farlo con qualsiasi tipo di arma, anche con un 700 nitro express o meglio ancora con un fucile ad avancarica, che pur essendo perfettamente in grado di uccidere (oltre 500 anni di presenza sui campi di battaglia in giro per tutto il mondo, le armi ad avancarica sono armi simil militari o ex ordinanza a tutti gli effetti), sono di libera vendita, per detenerle non devo presentare nessuna denuncia. E ne posso detenere un numero infinito, basta siano mono colpo e siano repliche di armi antiche. Anzi, se replica, posso detenere anche un cannoncino ad avancarica. E sempre secondo queste persone, queste armi che assomiglino alle armi militari devono esclusivamente essere considerate sportive, quindi non è possibile detenerne + di 6 . molti dubitano che possano essere usate a caccia, in quanto sportive, anche se le leggi venatorie contemplano come condizioni essenziali che esse siano armi lunghe e rigate di calibro superiore a mm 5,6. Per quale motivo io non dovrei poter usare a caccia una carabina che abbia una foggia militare ? e chi ha stabilito quale sia la foggia militare? Nelle ultime 2 guerre mondiali si è usato di tutto, dal fucile a canna liscia in su. Figuriamoci che il browning a mollone ha partecipato tanto alla prima che alla seconda guerra mondiale, quindi sarebbe un’ex ordinanza, tutte le carabine ad otturatore girevole scorrevole derivano dalle armi della prima e seconda guerra mondiale, ai piloti tedeschi veniva data in dotazione di bordo un sovrapposto combinato con una canna liscia ed una rigata. Quindi non sussistono confini tra i generi. Ne ha un senso pratico crearne. Ecco, voi che potete, chiedete da parte mia a chi ha pensato questo decreto legge, il suo senso ed i vantaggi che secondo lui apporterà alla pubblica sicurezza. Approfitto anche per chiarire un dubbio sorto in ambito venatorio e che tuttora non trova risposta certa: il calibro 22 lr, è consentito a caccia ? se no, perché ? non mi si dica perché può essere usato per bracconaggio, poiché il bracconiere, muovendosi nella + completa illegalità non vedrà come deterrente il divieto di uso, mentre gli unici che non lo useranno saranno i cacciatori che comunque non ne avrebbero abusato, rispettando le leggi.
Vi ringrazio per la cortese attenzione e per la pazienza nel leggere questa mia prolissa letter

Avatar utente
Rocchetta
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 5175
Iscritto il: 27/12/2010, 23:28

Re: "Fobie ministeriali"

Messaggio da Rocchetta » 11/07/2012, 0:29

ugo.delgiudice ha scritto:FOBIE MINISTERIALI
Questa lettera aperta è indirizzata a chiunque la voglia leggere, senza la pretesa di insegnare niente a chi è nato già imparato in campo oplofilo o ritiene di essere il possessore del sapere balistico.
Sono un comunissimo cittadino, abbastanza fortunato da poter pagare ancora le tasse e potermi concedere un hobby, se pur oneroso come le armi. Lo stato ha ritenuto io sia degno di avere la licenza di porto d’armi, cosa che mi rende orgoglioso perché dimostra senza ombra di dubbio che io sia una persona onesta senza precedenti e senza macchie. Lo stato mi ritiene degno di portare i fucili da caccia in aperta campagna per usarli in maniera oculata ed abbattere gli animali che lo stato mi concede di abbattere. Quindi lo stato dimostra di avere fiducia in me. Questo per 700.000 cacciatori italiani e 4000.000 circa di possessori di armi regolarmente detenute e denunciate.
MA
Al ministero c’è chi ritiene che la forma di un fucile semiautomatico, + che il suo calibro, possa essere pericolosa. Approfondiamo il concetto, per quelle persone che non capiscono di armi ed affini: quello che uccide è il proiettile, al momento in cui colpisce quello che è il suo bersaglio. Quello che rende letale il proiettile è la somma di fattori fisici come la velocità, il peso e la forma. La macchina termo balistica da cui parte il colpo è funzionale solo per quanto possa riguardare la precisione del colpo o la velocità di ripetizione del medesimo, ma tutto finisce qui. Quindi, prendendo 2 armi semiautomatiche di pari calibro, che sparino la stessa cartuccia, provocheranno i medesimi effetti sul bersaglio, indipendentemente dalla forma dell’arma. Ora, le armi semiautomatiche derivanti da armi militari, demilitarizzate o quant’altro, sono carabine o pistole semiautomatiche o ad altro sistema di funzionamento, che hanno degli equipollenti di altra forma in ambito venatorio. Anzi, in ambito venatorio, si trovano calibri ed armi con caratteristiche ben superiori a quelle delle armi militari oggetto della discussione. Basti pensare ai calibri superiori al 30/06 , di liberissimo acquisto e denuncia in numero illimitato e con doti balistiche che ne fanno armi adatte anche alla caccia grossa. Quindi, quale pericolosità intrinseca nasconderebbe un’arma simile ad un fucile d’assalto ? prestazioni superiori ad una carabina da caccia? Abbiamo detto di no, ci sono armi da caccia molto + performanti e tecnicamente avanzate. La possibilità di farle ritornare automatiche ? ed a che pro? La malavita organizzata è in grado di procurare in modo anonimo e discreto qualsiasi tipo di arma si voglia. Bisogna pensare una cosa : il solo fatto che io denunci il possesso di un’arma permette alle forze dell’ordine di venirle a controllare quante volte vogliono, di sequestrarmele se irregolari e di punirmi se commetto abusi con esse. Ed ammesso che voglia abusarne , posso farlo con qualsiasi tipo di arma, anche con un 700 nitro express o meglio ancora con un fucile ad avancarica, che pur essendo perfettamente in grado di uccidere (oltre 500 anni di presenza sui campi di battaglia in giro per tutto il mondo, le armi ad avancarica sono armi simil militari o ex ordinanza a tutti gli effetti), sono di libera vendita, per detenerle non devo presentare nessuna denuncia. E ne posso detenere un numero infinito, basta siano mono colpo e siano repliche di armi antiche. Anzi, se replica, posso detenere anche un cannoncino ad avancarica. E sempre secondo queste persone, queste armi che assomiglino alle armi militari devono esclusivamente essere considerate sportive, quindi non è possibile detenerne + di 6 . molti dubitano che possano essere usate a caccia, in quanto sportive, anche se le leggi venatorie contemplano come condizioni essenziali che esse siano armi lunghe e rigate di calibro superiore a mm 5,6. Per quale motivo io non dovrei poter usare a caccia una carabina che abbia una foggia militare ? e chi ha stabilito quale sia la foggia militare? Nelle ultime 2 guerre mondiali si è usato di tutto, dal fucile a canna liscia in su. Figuriamoci che il browning a mollone ha partecipato tanto alla prima che alla seconda guerra mondiale, quindi sarebbe un’ex ordinanza, tutte le carabine ad otturatore girevole scorrevole derivano dalle armi della prima e seconda guerra mondiale, ai piloti tedeschi veniva data in dotazione di bordo un sovrapposto combinato con una canna liscia ed una rigata. Quindi non sussistono confini tra i generi. Ne ha un senso pratico crearne. Ecco, voi che potete, chiedete da parte mia a chi ha pensato questo decreto legge, il suo senso ed i vantaggi che secondo lui apporterà alla pubblica sicurezza. Approfitto anche per chiarire un dubbio sorto in ambito venatorio e che tuttora non trova risposta certa: il calibro 22 lr, è consentito a caccia ? se no, perché ? non mi si dica perché può essere usato per bracconaggio, poiché il bracconiere, muovendosi nella + completa illegalità non vedrà come deterrente il divieto di uso, mentre gli unici che non lo useranno saranno i cacciatori che comunque non ne avrebbero abusato, rispettando le leggi.
Vi ringrazio per la cortese attenzione e per la pazienza nel leggere questa mia prolissa letter
Bellissima lettera ugo. Complimenti.

Purtroppo è troppo piena di buonsenso, di senso logico, di rispetto delle leggi e del diritto per fare presa sul burocrate medio italiota.

Gli farebbe fare troppa brutta figura.
Un cittadino disarmato è solo uno che paga le tasse

platoon74
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1674
Iscritto il: 06/06/2011, 13:35
Località: valle d'aosta

Re: "Fobie ministeriali"

Messaggio da platoon74 » 11/07/2012, 0:33

:applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi:
nn serve neanche commentarla ottima disamina peccato che al ministero siano così ottusi da nn essere neanche ingrado di argomentare il tuo scritto hai tutta la ia stima
2 cose sono certe nella vita: la morte e che la beretta non si inceppa MAI

aim
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 5743
Iscritto il: 23/12/2010, 16:16

Re: "Fobie ministeriali"

Messaggio da aim » 11/07/2012, 0:40

Caro Ugo,

permettimi alcune considerazioni.

Per quanto possa ricordare l'arma lunga da "survival" dei piloti tedeschi era un combinato Sauer con DUE canne cal. 12 ed una canna rigata, beati loro!!!!!!!!!!!!!!! negli anni 80 l'arma era ancora in produzione e mi pare costasse sui 9 milioni delle vecchie lirette :-) .

Che le armi monocolpo ad avancarica siano state usate per molto tempo sui campi di battaglia e' cosa certa, sul fatto che fossero armi realmente efficaci.....se avevi un moschetto rigato, se la pietra focaia non era umida o consumata etc...... insomma della potenzialita' offensiva di simili arnesi non ne farei un dogma :-) .

Venendo a cose piu' serie, credo che al Ministero siano semplicemente terrorizzati che qualche reato. magari eclatante, sia compiuto con armi dal look militare, che siano delle repliche in zama cal. 22 o dei buoni cloni AR poco importa, al ministero sanno il potere mediatico di una foto e ndi qualche articolo e sono sicuro che vogliano poter dire che loro infatti gia' avevano provveduto al proverbiale "giro di vite", una mitragliatrice pesante con sembianze da spingarda li impensierirebbe molto meno o per niente.

Da oplofilo non condivido questa impostazione del Ministero, da cittadino reputo questo decreto quanto di piu' maldestro e giuridicamente pernicioso ma debbo tristemente ammettere che il combatterlo con successo sara' realisticamente molto duro.

Cordialmente
aim

Avatar utente
massimo_vallini
Amministratore
Messaggi: 2082
Iscritto il: 21/12/2010, 12:11

Re: "Fobie ministeriali"

Messaggio da massimo_vallini » 11/07/2012, 7:00

Grazie Ugo, ma dov'eri finito?
Saluti, MV

Avatar utente
Osint
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 167
Iscritto il: 24/02/2011, 19:25
Località: Roma

Re: "Fobie ministeriali"

Messaggio da Osint » 11/07/2012, 7:01

Bella lettera, equilibrata e pertinente, rispetto a certi interventi "spettinati" marca la stessa differenza che c'è tra un auto d'epoca che trotterella sulle colline toscane e la sportivetta smarmittata che zigzaga strombazzando nel traffico caotico.
Armi e Tiro sicuramente le darà il giusto rilevo.

Avatar utente
standard9
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 4553
Iscritto il: 11/01/2011, 7:48

Re: "Fobie ministeriali"

Messaggio da standard9 » 11/07/2012, 7:36

aim ha scritto:Caro Ugo,

permettimi alcune considerazioni.

Per quanto possa ricordare l'arma lunga da "survival" dei piloti tedeschi era un combinato Sauer con DUE canne cal. 12 ed una canna rigata, beati loro!!!!!!!!!!!!!!! negli anni 80 l'arma era ancora in produzione e mi pare costasse sui 9 milioni delle vecchie lirette :-) .

Che le armi monocolpo ad avancarica siano state usate per molto tempo sui campi di battaglia e' cosa certa, sul fatto che fossero armi realmente efficaci.....se avevi un moschetto rigato, se la pietra focaia non era umida o consumata etc...... insomma della potenzialita' offensiva di simili arnesi non ne farei un dogma :-) .

Venendo a cose piu' serie, credo che al Ministero siano semplicemente terrorizzati che qualche reato. magari eclatante, sia compiuto con armi dal look militare, che siano delle repliche in zama cal. 22 o dei buoni cloni AR poco importa, al ministero sanno il potere mediatico di una foto e ndi qualche articolo e sono sicuro che vogliano poter dire che loro infatti gia' avevano provveduto al proverbiale "giro di vite", una mitragliatrice pesante con sembianze da spingarda li impensierirebbe molto meno o per niente.Da oplofilo non condivido questa impostazione del Ministero, da cittadino reputo questo decreto quanto di piu' maldestro e giuridicamente pernicioso ma debbo tristemente ammettere che il combatterlo con successo sara' realisticamente molto duro.

Cordialmente
aim
Perciò c'è poco da fare contro chi fa politica e demagogia. E speriamo che si fermino qui,soddisfatti come un leone che è divenuto sazio per aver divorato la sua preda! P.S.Abbiamo tutti notato,perchè mastichiamo bene la materia,che nel campo delle armi chi ci governa compie simili incongruenze,e mi chiedo: è solo in tale campo? Spread,scudo anti spread,mo sale,il giorno seguente scende;ora ti rendono sereno che l'euro è salvo e, non trascorre manco un giorno che ti mettono di nuovo ansia! E sono 'tecnici' della finanza:professoroni! Figuriamoci quando ficcano il naso in altri campi ove sono digiuni della materia. E ricordo la senatrice Adamo e il suo seguito. :vaff:

Avatar utente
zak68it
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1200
Iscritto il: 25/01/2011, 20:51
Località: Trani, BAT

Re: "Fobie ministeriali"

Messaggio da zak68it » 11/07/2012, 9:09

grande bella lettera ugo. complimenti per le considerazioni. :october: :october:
Silent... leges inter arma.

gunwriter
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 623
Iscritto il: 02/02/2012, 14:02

Re: "Fobie ministeriali"

Messaggio da gunwriter » 11/07/2012, 9:19

@ Standard9:
Be' Marilena ora c'ha ripensato, meglio tardi che mai... anche forse indotta da altri... a riconsiderare la questione.

@Ugo:
bella ed efficace lettera, davvero.
Complimenti :applausi2:
Giuse
october:
Ci vuole coraggio per fingere di avere paura/ Sun Zu- L'arte della Guerra.


Immagine

ugo.delgiudice
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 3363
Iscritto il: 17/01/2011, 11:16

Re: "Fobie ministeriali"

Messaggio da ugo.delgiudice » 11/07/2012, 9:39

ringrazio tutti quelli che abbiano gradito. ma ho semplicemente fatto un sunto dei pensieri letti su questo ed altri forum. naturalmente tutto quello che esprimo qui, oltre ad essere mio pensiero, è a disposizione di chiunque ne voglia far usi leciti, in toto o in parte.

Avatar utente
sipowicz
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 14068
Iscritto il: 21/12/2010, 11:34
Località: Sud Salento

Re: "Fobie ministeriali"

Messaggio da sipowicz » 11/07/2012, 11:42

....................ottimo Ugo, il messaggio è stato chiaro e pacato e hai fatto centro, hai espresso quello che pensiamo noi possessori autorizzati di armi sia da caccia che da tiro o per difesa.
Posso solo aggiungere se mi permetti una chiosa per i signori dei ministeri e signori/e rappresentanti politici di qualsiasi tendenza che quello che hai scritto può considerarsi come una civile rimostranza fatta da un cittadino di questa repubblica ma oltre alla carota credo ci vorrebbe anche un po di bastone, non molto un poco credo che sia sufficiente, affinché la smettano di pestarci i piedi a ogni occasione.
Questo naturalmente non tocca a noi farlo ma toccherebbe agli organi di controllo non permettere che queste cose accadano, io non so perché lo fanno, sarà per paura o per convinzione politica o per puro tornaconto politico non lo so sta di fatto che sarebbe ora che questi la smettessero una volta per tutte di approfittare di ogni occasione con le azioni di disturbo o peggio con tentativi di colpi di mano nell'intento di sopprimere le libertà dei cittadini, che votano, questo è bene che lo tengano bene a mente a futura memoria.
Quando il governo teme il popolo, c'è libertà. Quando il popolo teme il governo, c'è tirannia. Benjamin Franklin

aim
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 5743
Iscritto il: 23/12/2010, 16:16

Re: "Fobie ministeriali"

Messaggio da aim » 11/07/2012, 13:14

Caro Standard,

il fatto che sia difficile intervenire sulla vicenda non vuol dire che non possano emergere soluzioni quantomeno migliori (una battuta; vista la qualita' dell'esistente basterebbe poco).

Legiferare bene e' intrinsecamente difficile, diventa difficilissimo quando si lavora' senza metodo, alla giornata e senza il dovuto studio e la dovuta riflessione, lacune queste che mi paiono non essere prerogativa soltanto dei nostri parlamentari che forse, purtroppo, ci rispecchiano piu' di quanto non ci piaccia ammettere.

Cordialmente
aim

lupo69
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 7048
Iscritto il: 21/12/2010, 19:06
Località: Highland Liguri (GE)

Re: "Fobie ministeriali"

Messaggio da lupo69 » 11/07/2012, 15:18

Ugo, sei stato grande.
Se i politicanti che abbiamo provassero anche solo a tentare di capire quello che hai scritto,
sarebbe gia' un bel passo in avanti.

Aim,
se i giornalettisti facessero il loro lavoro con vera professionalita', l' opinione pubblica,
veramente informata sui fatti, non farebbe cosi paura a chi di dovere
"se le armi saranno bandite, solo i banditi saranno armati"
"un popolo che non vuole portare le proprie armi, portera' quelle di qualcun altro"

Rispondi