6 giugno, 1944

notizie dal mondo delle armi e delle munizioni
Avatar utente
figucci2
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 512
Iscritto il: 21/12/2010, 21:23

Re: 6 giugno, 1944

Messaggio da figucci2 » 11/06/2012, 19:51

vic60 ha scritto:chissà se anche i geni-assassini che idearono e progettarono i
bombardamenti criminali di Dresda, Hiroshima e Nagasaki,
lo fecero per la ns libertà?

che differenza c'è tra un campo di sterminio
ed un bombardamento del genere?


per chi fosse interessato ai particolari della tecnica detta "tempesta di fuoco":

http://cronologia.leonardo.it/storia/a1945n.htm

La guerra scatena gli istinti peggiori, e le differenze tra vittime e carnefici diventano sempre molto labili e cangianti,
con rovesciamenti di parti e la violenza cieca produce solo altra violenza di pari portata o superiore in un crescendo di abominio, senza alcun spirito cavalleresco.
L'esempio che hai citato fu' la risposta alleata (inglese in particolare) per la distruzione di Coventry,tanto che si conio' il termine "coventrizzare";
comunque ' le ideologie totalitarie (nazionalsocialismo e comunismo) nello scorso secolo hanno avuto qualche marcia in piu',
nel produrre crimini organizzati contro l'umanita'.
Il problema e' che per fare la pace occorre essere in due, per fare la guerra ne basta uno, ed allora inevitabilmente si precipita nell'oblio
dei valori primari della civilta' umana.

Rispondi