Pagina 1 di 5

La risposta di FISAT

Inviato: 26/07/2011, 10:03
da Pivi
http://www.campagnafisat.it/www.campagn ... FISAT.html

Ragazzi, io non esprimo giudizi su chi per me ha ragione o torto...anche perchè non ci sto capendo più nulla....

Re: La risposta di FISAT

Inviato: 26/07/2011, 10:07
da carlixeddu
Pivi ha scritto:
Ragazzi, io non esprimo giudizi su chi per me ha ragione o torto...anche perchè non ci sto capendo più nulla....
mi sa proprio che non sei l unico... :dubbio:

Re: La risposta di FISAT

Inviato: 26/07/2011, 10:36
da uzz

Re: La risposta di FISAT

Inviato: 26/07/2011, 10:49
da massimo_vallini
Dispiace che un'associazione che ha ricevuto tanto da Armi e Tiro, abbia questo tipo di atteggiamento. Io ho tutto il carteggio scambiato con il presidente Ciucchi e lo conservo gelosamente per eventualmente definire la verità su chi ha "bandito" chi dalle pagine della rivista. Comunque, l'atteggiamento di Fisat contro tutto e tutti mi sembra poco comprensibile e inutilmente distruttivo. Ma forse si tratta di una strategia che è chiara al presidente Ciucchi e alla segretaria Gentile e probabilmente ha altri, più nobili scopi. Vedremo.
Noi abbiamo pubblicato il comunicato stampa di Conarmi perché ci è stato chiesto, Fisat non ha mai inviato comunicati stampa che contenessero la cosiddetta "accusa" di Fisat. In ogni caso la rivista ha dedicato un'intervista al presidente sul fascicolo di luglio e sul web e sul nostro forum non moderato la questione è stata largamente dibattuta.
Sauti, MV

Re: La risposta di FISAT

Inviato: 26/07/2011, 11:11
da carlixeddu
uzz ha scritto:bhe, avete dato una lette qui
http://www.campagnafisat.it/www.campagn ... maggio.pdf
si ma la questione non mi è chiarissima comunque...

Re: La risposta di FISAT

Inviato: 26/07/2011, 11:13
da Shooter
La mia personale impressione è che rischiamo di anno in anno di arginare sempre piu il PRIVILEGIO sul possesso delle armi, pazienza ci rimetteranno gli armieri italiani, riviste del settore, poligoni privati e non e pi di qualchè produttore minore nazionale attinente nel settore oplofilo.

Comincierò ad interessarmi alla balestra( ah, toglieranno di mezzo pure quella), passerò ad arco e frecce ed infine mi toccherà giocare con le bocce...se non risulterà minaccioso per il prossimo.

In ogni caso, nel dubbio, le avancariche se le possano usare a mò di supposta :vaff:

Re: La risposta di FISAT

Inviato: 26/07/2011, 11:17
da raffica
Un colpo alla botte e un colpo al cerchio ......

Re: La risposta di FISAT

Inviato: 26/07/2011, 11:29
da Oldodes
Mi qualifico: abbonato alla rivista che possiedo dal primo numero, sono anche un vecchio utente del forum di A&T (1999), intervengo poco ma leggo spesso, sono collezionista di moderne e antiche. Non possiedo "black rifle".

Condivido l'opinione di FISAT in merito alla riunione dello scorso marzo della Commissione Consultiva, opinione corroborata dalla lettura di un verbale, ad oggi non contestato.
La posizione della Rivista é compresibile, ancorché poco condivisibile, ma un Direttore deve saper contemperare diverse esigenze. Che condivido é l'indicazione strategica ad evitare il "soli contro tutti", piuttosto é meglio trovare una mediazione.

Che proprio depone a suo sfavore, é invece il comunicato del Dottor Pedersoli, che ho letto e riletto, ma che non offre risposte chiare a delle obiezioni precise. Insomma appare una dichiarazione alquanto fumosa. E se fossi malizioso direi che il fumo serve a coprire una qualche mancanza. :sigaro:

Può darsi che Pedersoli parta da Brescia con le migliori intenzioni, ma arrivato a Roma affiorano chiaramente le difficoltà nel contraddire una controparte che un domani potresti incontrare nelle vesti di controllore. :ciglia:
Fare la minoranza é affare SCOMODISSIMO.

Altrettanto é curioso leggere tra le righe lo stupore nell'apprendere che FISAT possa accedere ai verbali della Commissione (dal di fuori si viene a sapere quel che fai dentro), ma esiste la legge sull'accesso agli atti amministrativi! Chiunque abbia un legittimo interesse può accedervi.

Nebuloso é anche quando parla di voto "non all'unanimità" senza però spiegarci quale sia stato il suo, di voto (che spero fosse contrario). :fischio:

Insomma arrivati in fondo alla lettera, si comprende che c'é polemica, ma mancano le risposte! :dubbio:

Sommariamente é per questi motivi che preferisco le ragioni di FISAT, tant'é che oggi stesso rinnoverò la mia adesione annuale all'associazione, con un contributo tangibile per le battaglie che si dovranno affrontare. :medioevo:

Chiudo auspicando la possibilità che tutti i soggetti coinvolti sappiano trovare le ragioni per tornare uniti.

Cordialmente.
Ol Dodés

Re: La risposta di FISAT

Inviato: 26/07/2011, 11:39
da sipowicz
..........chi accusa da una parte e chi smentisce dall'altra il solito conosciutissimo e noioso modo di dire e di non dire, è il gioco nazionale del rimpallo e comunque volenti o nolenti ognuno di noi si è fatto un'idea di come sono andate le cose, come dire: " a ka nisciuno è fesso " .
Abbiamo capito tutto sin dal principio e anche se nessuno mai riconoscerà pubblicamente le proprie responsabilità, noi comuni mortali per adesso devotamente ringraziamo per i servizi avuti :ciglia: e con ansia e trepidazione aspettiamo la prossima cetriolata. :boff: :felice: :cerotti:

Re: La risposta di FISAT

Inviato: 26/07/2011, 11:42
da aim
La mia modestissima opinione e' che la FISAT avesse davanti a se un bacino di supporters potenzialmente unico, in Italia le vessazioni e le insicurezze dovute alla normativa del tutto disomogenea hanno dato problemi a migliaia di appassionati, il difendere i diritti di questi singoli avrebbe costituito per la FISAT un patrimonio di consensi vasto e durevole, la mia personalissima impressione invece e' che alla FISAT interessi un qualche peso politico, non avendo esperienza di sorta in materia e non avendo che un piccolissimo numero di associati hanno fatto quello che ogni buon demagogo fa, cercare di creare odio per poi cavalcarlo.

Ovviamente queste sono mie personalissime impressioni pero' chiunque di noi puo' farsi un foglio exell e metterci dentro:

a- tutti i provvedimenti che in questi ultimi 30 anni sono stati a favore degli appassionati che pero' provengono tutti dagli enti, uffici, persone etc. attaccati dalla FISAT;

b-fare lo stesso foglio exell anche per gli atti contrari agli appassionati e anche in questo caso si vedrebbe che i responsabili veri non sono mai stati attaccati dalla FISAT senza contare che apparirebbe evidente come, comunque, i benefici siano stati infinitamente maggiori dei danni subiti;

c- ridurre i due fogli exell a questi anni in cui e' esistita anche la FISAT e vedere quali provvedimenti di carattere generale ha ottenuto o evitato a nostro favore.

Credo ne verrebbe fuori un quadro interessante , tanto per cominciare inizieremmo a vedere chi vuole cercare di attribuirsi meriti non suoi.

Cordialmente
aim

Re: La risposta di FISAT

Inviato: 26/07/2011, 11:45
da Maske
Davvero bell'intervento oldodes...equilibrato e circostanziato. Hai ragione....dobbiamo trovare le ragioni per rimanere uniti...ci sono....abbiamo tutti una passione in comune. :october:

Re: La risposta di FISAT

Inviato: 26/07/2011, 11:50
da Maske
aim ha scritto:La mia modestissima opinione e' che la FISAT avesse davanti a se un bacino di supporters potenzialmente unico, in Italia le vessazioni e le insicurezze dovute alla normativa del tutto disomogenea hanno dato problemi a migliaia di appassionati, il difendere i diritti di questi singoli avrebbe costituito per la FISAT un patrimonio di consensi vasto e durevole, la mia personalissima impressione invece e' che alla FISAT interessi un qualche peso politico, non avendo esperienza di sorta in materia e non avendo che un piccolissimo numero di associati hanno fatto quello che ogni buon demagogo fa, cercare di creare odio per poi cavalcarlo.

Ovviamente queste sono mie personalissime impressioni pero' chiunque di noi puo' farsi un foglio exell e metterci dentro:

a- tutti i provvedimenti che in questi ultimi 30 anni sono stati a favore degli appassionati che pero' provengono tutti dagli enti, uffici, persone etc. attaccati dalla FISAT;

b-fare lo stesso foglio exell anche per gli atti contrari agli appassionati e anche in questo caso si vedrebbe che i responsabili veri non sono mai stati attaccati dalla FISAT senza contare che apparirebbe evidente come, comunque, i benefici siano stati infinitamente maggiori dei danni subiti;

c- ridurre i due fogli exell a questi anni in cui e' esistita anche la FISAT e vedere quali provvedimenti di carattere generale ha ottenuto o evitato a nostro favore.

Credo ne verrebbe fuori un quadro interessante , tanto per cominciare inizieremmo a vedere chi vuole cercare di attribuirsi meriti non suoi.

Cordialmente
aim
Scusa aim credo che sia lecito "fare le pulci" anche alla FISAT...perchè no. Forse qualcosina nei pochissimi anni della sua esistenza ha fatto ma la cosa importante è contare su quello che FISAT, AUDA o qualunque associazione/forum/rivista possa fare in futuro organizzandoci e rimanendo uniti con un comune obiettivo. Lascerei da parte dubbi e perplessità almeno in questo senso....i dubbi facciamoceli venire per il lavoro dell'inutile commissione e dell'altrettanto inutile catalogo...non credi? :october:

Re: La risposta di FISAT

Inviato: 26/07/2011, 11:52
da Gisto
aim ha scritto:la mia personalissima impressione invece e' che alla FISAT interessi un qualche peso politico, non avendo esperienza di sorta in materia e non avendo che un piccolissimo numero di associati hanno fatto quello che ogni buon demagogo fa, cercare di creare odio per poi cavalcarlo.
Magari una poltroncina nella Lega Nord??? :fischio: :fischio: :fischio: :cerotto2: :cerotti: :occhiolino:

Re: La risposta di FISAT

Inviato: 26/07/2011, 12:06
da raffica
aim ha scritto:La mia modestissima opinione e' che la FISAT avesse davanti a se un bacino di supporters potenzialmente unico, in Italia le vessazioni e le insicurezze dovute alla normativa del tutto disomogenea hanno dato problemi a migliaia di appassionati, il difendere i diritti di questi singoli avrebbe costituito per la FISAT un patrimonio di consensi vasto e durevole, la mia personalissima impressione invece e' che alla FISAT interessi un qualche peso politico, non avendo esperienza di sorta in materia e non avendo che un piccolissimo numero di associati hanno fatto quello che ogni buon demagogo fa, cercare di creare odio per poi cavalcarlo.

Ovviamente queste sono mie personalissime impressioni pero' chiunque di noi puo' farsi un foglio exell e metterci dentro:

a- tutti i provvedimenti che in questi ultimi 30 anni sono stati a favore degli appassionati che pero' provengono tutti dagli enti, uffici, persone etc. attaccati dalla FISAT;

b-fare lo stesso foglio exell anche per gli atti contrari agli appassionati e anche in questo caso si vedrebbe che i responsabili veri non sono mai stati attaccati dalla FISAT senza contare che apparirebbe evidente come, comunque, i benefici siano stati infinitamente maggiori dei danni subiti;

c- ridurre i due fogli exell a questi anni in cui e' esistita anche la FISAT e vedere quali provvedimenti di carattere generale ha ottenuto o evitato a nostro favore.

Credo ne verrebbe fuori un quadro interessante , tanto per cominciare inizieremmo a vedere chi vuole cercare di attribuirsi meriti non suoi.

Cordialmente
aim
aim ,puoi collegarti al sito della FISAT e leggere di persona cosa ha fatto da quando esiste.
Forse ancora non ti è chiara la funzione di FISAT ,non è propendere per una o l'altra associazione o consorzio o Partito preso ,è adoperarsi affinchè le leggi in materia di armi siano rispettate rappresentando persone che si identificano in ciò che propone e sopratutto in ciò che fà , affinchè i diritti di dette persone siano rispettati.
Ultimamente qualcuno ha fatto troppa pipì fuori dal vasino e ora ne deve rispondere e sopratutto pulire.

Re: La risposta di FISAT

Inviato: 26/07/2011, 12:33
da ninurta69
:laurea: quoto totalmente "raffica"

Solo la FISAT ci ha difeso quando è stato il momento, e questo è un fatto innegabile! :giudice:

Ora gettare fango contro di essa mi fa solo venire in mente che a "qualcuno" FA VERAMENTE PAURA questa associazione indipendente che fa le pulci a chi, finora, ha sempre lavorato contro di noi nell'ombra per i suoi piccoli interessi di bottega.

Circa la questione black rifle e similari NON CI SONO POLEMICHE DA FARE ! Tutti NOI siamo capaci di leggere un :pipi: verbale e NON siamo stupidi ABBIAMO CAPITO ! :mazza:

In altri tempi, dal medioevo alla 2 GM, una persona mandata a rappresentarci e che fa un tale casino contro di Noi sarebbe stata :mitri: "fucilata alla schiena come traditore" !
Le giustificazioni pubbliche di Pedersoli (e degli altri della Commissione) sono risibili e prive di qualunque pregio, e comunque NON rispondono alla domanda PERCHE' NON AVETE INFORMATO I VOSTRI RAPPRESENTATI o reso pubblica la notizia?
Che razza di vigliacchi :infingardo: non hanno nemmeno il coraggio delle loro azioni !

Senza FISAT non avremmo saputo niente chissa fino a quando ! Ormai è chiaro che solo FISAT ci rappresenta e ci difende poi, se si interessa a poltrone politiche ci stà , è una ovvia azione strumentale per poter avere più voce in capitolo !


Ora una domanda per il Direttore Vallini : possiamo conoscere anche noi "comuni mortali" le ragioni per questo contrasto tra A&T e la FISAT ? Per capire meglio le ragioni dell'uno o dell'altro.... semprechè non sia coperto da segreto di Stato :ocho:

Re: La risposta di FISAT

Inviato: 26/07/2011, 14:21
da massimo_vallini
Tengo a precisare che Armi e Tiro dal 1988 ha difeso SEMPRE gli interessi degli appassionati. Ci sono centinaia di pagine sull'argomento: ricordate, per esempio, la prima intervista all'ex direttore della divisione armi nel 2004? Eppure qualcuno è stato convinto per anni di poterlo controllare, altri non vedono e non sentono e gli va sempre bene, sono sempre dalla parte "giusta".
Armi e Tiro ha fatto scelte SEMPRE in totale libertà, senza farsi strumento di alcuno, con obiettività. Armi e Tiro ha fornito spazio a Fisat per due anni fino al fascicolo di luglio, secondo regole obiettive di informazione e deontologia professionale, poi Fisat ha fatto scelte proprie. Nessun contrasto, scelte, a mio modo di vedere. In ogni caso, la guerra del tutti contro tutti trovo che non abbia grande futuro, su questa non possiamo essere d'accordo. Si può anche rompere, solo per poi ricostruire, ma da questo punto di vista non ho visto nulla.
Dal punto di vista pratico, purtroppo, finora le associazioni degli utenti non hanno portato grandi risultati. Se non, in qualche caso, quello di rendere pubbliche notizie in loro possesso, cosa che peraltro Armi e Tiro ha SEMPRE fatto. L'interpretazione a senso unico non può appartenere a una rivista come Armi e Tiro che fa informazione seria.
Saluti, MV

Re: La risposta di FISAT

Inviato: 26/07/2011, 15:09
da aim
Scusate ma invece di generiche dichiarazioni di fede verso la FISAT ed inviti a collegarmi al suo sito c'e' qualcuno che voglia mettere nero su bianco quali successi di carattere generale ha ottenuto la FISAT negli anni in cui e' esistita? Armi , che a parere di alcuni non fa altro che censurare, ci mette a disposizione gratuitamente questo spazio, usiamolo per elencare puntualmente i provvedimenti di carattere generale a noi favorevoli e a noi contrari individuandone i responsabili, io in altri post non ho mancato di essere molto semplice e chiaro sugli enormi passi avanti fatti in questi 30 anni, per beneficio di cronaca li rielenco:

1- tre armi comuni detenibili;
2- legge "Lo Bello" per le armi sportive;
3- abolizione del limite di detenibilita' delle sei armi da caccia;
4- catalogazione di centinaia di armi "incatalogabili";
5- catalogazione del 45 ACP e del 9 corto che erano "zoccoli duri", inizio , poi purtroppo interrotto, delle catalogazioni in 9x19;
6-chiara equiparazione del porto ad uso sportivo agli altri porti d'arma (prima il P di tiro a volo serviva per chiedere il NO all'acquisto e per il trasporto avevamo il permesso annuale che richiedeva un'iter burocratico di almeno 6 mesi e aveva le matricole delle armi annotate sopra, quindi se cambiavi arma non valeva piu');
7- lotta al famoso testo di recepimento della direttiva;
8- campi di tiro sponsorizzati dall'industria ed armerie;
9- caricatori.

Non mi risulta che in alcuno di quasti grandi vantaggi, ottenuti anche molto recentemente, vi sia stato un qualche reale merito della FISAT e questo potrebbe anche spiegarsi fisiologicamente con la giovinezza di tale associazione, con la sua inesperienza etc., il problema e' che a fronte di risultati generali pari a zero, non si perda la minima occasione per attaccare personalmente e pesantemente gente che per anni ha lavorato per noi contribuendo non poco ai risultati che ho sopra elencato oppure dandoci spazi di libera discussione (per poi essere tacciato di censura), a casa mia questa si chiama disonesta' e a me chi cerca di creare coesione attaccando a vanvera non piace.

Tutta questa chiarezza sul fatto che solo FISAT ci difenda la debbo ancora vedere, saro' strano io ma a me pare esattamente il contrario, forse il mio periodo di vita all'estero mi avra' traviato ma per me chi attacca la mia industria ed il mio commercio senza reali motivazioni e prospettive, giornalisti attaccati per "censura" sui Forum che loro stessi hanno messo a disposizione!! persone attaccate senza nessuna verifica seria, be' tutto questo non puo' rappresentarmi tantomeno difendermi.

Cordialmente
aim

Re: La risposta di FISAT

Inviato: 26/07/2011, 15:17
da ORDNANCE
Aim, sei la lucidità fatta persona.
Aggiungerei anche, nella cronologia da te evidenziata, l'abolizione del bollo dalla denuncia, CHE FU UNA CAMPAGNA DI ARMI E TIRO.
L'unico sicuro risultato ottenuto dalla Fisat è stato quello di far litigare tutti con tutti (e anche noi utenti di questo forum, l'uno contro l'altro).
Io devo ancora capire che cosa cazzo abbiamo da guadagnare a far chiudere un'azienda del nostro settore. La forza si conquista UNENDOSI, non DIVIDENDOSI. E la Fisat, finora, sta cercando solo di dividerci.

Re: La risposta di FISAT

Inviato: 26/07/2011, 15:53
da Jackgio
Ci mancavano proprio quelli che mettono in dubbio l'operato della Fisat, per fortuna sono pochi e forse non sapete il lavoro fatto per difendere le singole persone da problemi "giuridici". E io che avevo smesso di comperare altri giornali a favore di A&T perché l'unica rivista che sosteneva Fisat. Mah....

Re: La risposta di FISAT

Inviato: 26/07/2011, 16:21
da malvaco
massimo_vallini ha scritto:Tengo a precisare che Armi e Tiro dal 1988 ha difeso SEMPRE gli interessi degli appassionati. ..
sul passato può essere,per quel che ne sappiamo(internet era in embrione e le notizie arrivavano col contagoccie,ci dobbiamo fidare...)ma,e questo lo sappiamo grazie a FISAT,da quando gli interessi dei produttori hanno iniziato a divergere da quelli degli appassionati...?