Nuovo reato

notizie dal mondo delle armi e delle munizioni
rossoduc
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 929
Iscritto il: 30/08/2011, 15:11
Località: Maranello

Re: Nuovo reato

Messaggio da rossoduc » 30/01/2016, 19:04

Ecco...... appunto...... Io l' avevo fatta più breve, ma pensavo che almeno qui le persone prima di parlare avessero tutti i collegamenti neurologici attivi....... :giudice: :wink:
Il colonnello Bill Kilgore è un grande.

Avatar utente
docpilot
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 11245
Iscritto il: 21/12/2010, 19:27
Località: Neapolis

Re: Nuovo reato

Messaggio da docpilot » 30/01/2016, 19:10

Benissimo, anzi malissimo.

Così continuando si perde solo tempo ed è il cane che si morde la coda...A questo punto finiremo per essere invasi senza aver potuto muovere un dito per difendere le nostre sponde. Siamo all'assurdo e alla follia più becera, altro che collegamenti neuronali attivi...
Summum ius summa iniuria...
Una benedetta soluzione ci dovrà pur essere o no? Se una legge non funziona la si cambia...(pazzesco, vero?)

Non è pensabile che si possa diventare un ricettacolo di "rifugiati" clandestini, (solo) per il politicamente corretto e per il buonismo demenziale a oltranza (eufemismo)... perchè sarebbe la nostra fine lenta e inesorabile...Così come non è pensabile che questa invasione inarrestabile possa togliere a un popolo il diritto inalienabile e sacrosanto di vivere in pace nella propria Patria.


Cosa buona e giusta sarebbe, tanto per iniziare, intercettarli e riaccompagnarli da dove sono venuti. O anche per carità cristiana rifornirli del necessario e rispedirli, quando e se possibile, indietro.

Si sta venendo a creare una situazione paragonabile a una pentola a pressione...Quousque tandem?
Ultima modifica di docpilot il 30/01/2016, 20:19, modificato 4 volte in totale.
Immagine
Moglie che tace casa felice. Confucio.
La gente che grida parole violente non vede, non sente, non pensa per niente.
Immagine

Beppepac
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1127
Iscritto il: 21/12/2010, 17:52
Località: Torino

Re: Nuovo reato

Messaggio da Beppepac » 30/01/2016, 19:43

"SniperElite"

Quello che accade in tribunale per imputazione di immigrazione clandestina,
accade anche per decine di reati a carico di tutti quelli imputati rilasciati a piedelibero sena fissa dimora.
Che fare archiviare tutte le denunzie agli imputati senza documenti e fissa dimora? cosi evitiamo processi inutili?
Il caso Shalabayeva è esemplare!E al funzionario del ministero si contestava la mancanza di appello alla decisione di espulsione.
Il Germania mentre aspettavano i Siriani hanno espulso 300.000,se fai appello, vieni espulso ugualmente poi ti informano del esito del appello.
Anche in Australi e USA ce il diritto d'asilo , ma anche il reato di immigrazione clandestina, un reato comune in tutto il mondo!
Qui non funziona per questo va abolito?

P.S. ti consiglio di controllarti i tuoi neutroni.

Avatar utente
SniperElite
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 691
Iscritto il: 02/04/2012, 16:17

Re: Nuovo reato

Messaggio da SniperElite » 31/01/2016, 3:18

docpilot ha scritto:Così continuando si perde solo tempo ed è il cane che si morde la coda...
Una benedetta soluzione ci dovrà pur essere o no? Se una legge non funziona la si cambia...(pazzesco, vero?)
Quello che avrebbe voluto fare l'attuale governo era depenalizzare il reato di immigrazione clandestina, derubricandolo da illecito penale a illecito amministrativo e se non è stato fatto è solo perché in tempo zero gli italiani, non capendo le ragioni di quella che ai loro occhi sarebbe apparsa come una misura favorente l'immigrazione clandestina della solita sinistra, avrebbero dato fuoco a Palazzo Chigi.
A quale scopo? Detto brutalmente, saltare il processo penale e procedere con maggiore celerità alle espulsioni quando necessario.
Il problema è che la stragrande maggioranza degli italiani non ha le competenze giuridiche per comprendere certi tecnicismi che ho cercato di spiegare per sommi capi nel precedente post e crede ancora alla favoletta raccontata dalla cricca populista del reato di immigrazione clandestina=argine assoluto all'"invasione", lasciando quasi intendere che trattandosi di un reato gravissimo, la Polizia non deve far altro che arrestare su due piedi qualsiasi clandestino e procedere in un batter d'occhio all'espulsione. Chi non ha gli strumenti per capire, inevitabilmente, abbocca.
Tuttavia non c'è niente di più falso e infatti per come è concepito il nostro ordinamento giuridico, il reato di immigrazione clandestina è una vera e propria iattura perché costringe a buttare letteralmente dalla finestra miliardi per celebrare processi destinati a non vedere mai la fine e nella remota ipotesi in cui la vedessero, del tutto inutili dal punto di vista pratico. Nel frattempo però il soggetto che avresti voluto allontanare si è fatto qualche anno di soggiorno in Italia a nostre spese, senza possibilità di lavorare per gli onesti ma con la più ampia facoltà di delinquere per i criminali. Come dire, cornuti e mazziati.
docpilot ha scritto:Cosa buona e giusta sarebbe, tanto per iniziare, intercettarli e riaccompagnarli da dove sono venuti. O anche per carità cristiana rifornirli del necessario e rispedirli, quando e se possibile, indietro.
Il punto è che non lo puoi fare perché per la legge i migranti irregolari sono di fatto tutti clandestini e quando soccorri il barcone (facciamo il caso più semplice) non puoi sapere quanti soggetti possono avere diritto all'asilo, allo status di rifugiato, alla protezione temporanea, quanti cercano l'Eldorado e quanti vengono magari per piazzarci una bomba sotto il sedere. Non lo sai apriori perché non ce l'hanno scritto in testa, sono senza documenti e quindi dopo aver raccolto tutti indistintamente sei costretto a valutare ogni singolo caso, ogni singola posizione personale. E per farlo ci vuole tempo, tanto tempo.
Beppepac ha scritto:Quello che accade in tribunale per imputazione di immigrazione clandestina,
accade anche per decine di reati a carico di tutti quelli imputati rilasciati a piedelibero sena fissa dimora.
Che fare archiviare tutte le denunzie agli imputati senza documenti e fissa dimora? cosi evitiamo processi inutili?
Il caso Shalabayeva è esemplare!E al funzionario del ministero si contestava la mancanza di appello alla decisione di espulsione.
Il Germania mentre aspettavano i Siriani hanno espulso 300.000,se fai appello, vieni espulso ugualmente poi ti informano del esito del appello.
Anche in Australi e USA ce il diritto d'asilo , ma anche il reato di immigrazione clandestina, un reato comune in tutto il mondo!
Qui non funziona per questo va abolito?
P.S. ti consiglio di controllarti i tuoi neutroni.
Incomincio a pensare che sia inutile tentare di spiegare certe cose visto che poi si tenta in ogni modo di sovvertire la realtà dei fatti.
Il REATO di immigrazione clandestina (ingresso e soggiorno irregolare sul territorio dello Stato) non può funzionare nel nostro ordinamento così come concepito!
Il clandestino non lo puoi fermare, non lo puoi arrestare, se lo scopri lo puoi al massimo denunciare: la denuncia va a sommarsi alle centinaia di migliaia che ingolfano ogni singolo ufficio giudiziario, devi far perdere tempo alle forze dell'ordine, devi far perdere tempo ai magistrati, devi sprecare la carta per istruire i fascicoli, devi sprecare soldi per pagare l'avvocato d'ufficio e quando hai finito di perdere tempo te la prendi in quel posto perché il vero clandestino si è già volatilizzato? Se vogliamo essere seri dobbiamo dire le cose come stanno, poi se vuoi continuare ad illuderti che con il temibilissimo reato di immigrazione clandestina si fermano gli arrivi fai pure, ognuno ha diritto di credere in quel che vuole, anche nelle panzane confezionate ad arte e raccontate da una certa "classe" politica.
Senza poi considerare il confronto a sproposito con ordinamenti giuridici diversi dal nostro, che ai fini dell'argomento ha utilità pari a zero: solo perché una cosa si può fare all'estero non vuol dire che è sufficiente copiare ed inglobare una norma nel nostro ordinamento per farla funzionare (la Ferrari corre, la 500 no...se hai una 500 è inutile montare il motore Ferrari - ammesso che ci si riesca - e sperare che vada allo stesso modo!).
O ridisegni il sistema per farlo girare come dovrebbe, mantenendo il "reato", o ridefinisci la fattispecie per evitare di sfracellarti verso un monstrum che all'atto pratico sortisce effetti del tutto opposti a quelli prefissi.
In entrambi i casi qualcosa va fatto, di certo così com'è è un'indecenza assoluta.

P.S.: I miei "neutroni" stanno benissimo. Non avendo io offeso nessuno, voglio immaginare che i tuoi (magari senza la t) siano stati solo momentaneamente offuscati, magari da un buon vinello o dalla più classica birretta al bar. :october:
Immagine

Beppepac
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1127
Iscritto il: 21/12/2010, 17:52
Località: Torino

Re: Nuovo reato

Messaggio da Beppepac » 31/01/2016, 9:27

SniperElite ha scritto:

O ridisegni il sistema per farlo girare come dovrebbe, mantenendo il "reato", o ridefinisci la fattispecie per evitare di sfracellarti verso un monstrum che all'atto pratico sortisce effetti del tutto opposti a quelli prefissi.
In entrambi i casi qualcosa va fatto, di certo così com'è è un'indecenza assoluta.
:october:
Concordo!
L'ordinamento andrebbe rivisto,eliminando i processi in contumacia .
Ma si dovrebbe cambiare anche la mentalità dei politici italiani, con marenostrum hanno creato l'invasione in Europa.
Ricordo in Australi in varie occasioni hanno rifiutato il soccorso in mare ,
per non parlare del premio Nobel per pace USA , ha riempito un treno di minorenni clandestini e spediti in Messico senza neanche sapere se erano messicani.

il p.s. non era per te. saluti

Avatar utente
docpilot
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 11245
Iscritto il: 21/12/2010, 19:27
Località: Neapolis

Re: Nuovo reato

Messaggio da docpilot » 31/01/2016, 19:35

Caro Sniper a parole si può anche ragionare sull'argomento, ma nella sostanza questa situazione è fallimentare.
Ergo, per il bene della Patria e degli Italiani sarà necessario fare il male di tutti i "rifugiati". Vuol dire che vale anche per loro il proverbio che "il giusto paga per il peccatore", per cui nel dubbio li si rimanda indietro con buona pace di tutti i c.d. "migranti".
Se una legge non funziona la si cambia e basta. Pazzesco? Forse, ma questo è uno dei casi (limite) in cui la legge va cambiata quanto prima, causa emergenza migrazione/invasione, altrimenti a breve ci ritroveremo in brutte acque...
Di necessità virtù...
Immagine
Moglie che tace casa felice. Confucio.
La gente che grida parole violente non vede, non sente, non pensa per niente.
Immagine

Avatar utente
SniperElite
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 691
Iscritto il: 02/04/2012, 16:17

Re: Nuovo reato

Messaggio da SniperElite » 31/01/2016, 22:45

docpilot ha scritto:...Ergo, per il bene della Patria e degli Italiani sarà necessario fare il male di tutti i "rifugiati". Vuol dire che vale anche per loro il proverbio che "il giusto paga per il peccatore", per cui nel dubbio li si rimanda indietro con buona pace di tutti i c.d. "migranti".
Se una legge non funziona la si cambia e basta. Pazzesco? Forse, ma questo è uno dei casi (limite) in cui la legge va cambiata quanto prima, causa emergenza migrazione/invasione, altrimenti a breve ci ritroveremo in brutte acque...
Di necessità virtù...
Doc quello che dici non si può fare, la tutela delle persone meritevoli di protezione non può essere recessiva rispetto alla volontà di rimandare tutti indietro.
Quando ti arriva il barcone non puoi sapere se tra i presenti ci sono persone bisognose di protezione, migranti economici o criminali per cui quando li trovi in mare devi considerarli semplicemente come persone in una situazione di difficoltà, li devi soccorrere e li devi assistere. E proprio perché poi non puoi accogliere tutti, devi valutare chi può rimanere e chi no.
Il punto quindi è riuscire ad eliminare tutti quegli ostacoli che al momento rendono difficile ed estremamente lenta la procedura di espulsione, uno su tutti il "reato": depenalizzando il reato, ti limiti a comminare una sanzione amministrativa (che per ovvi motivi è puramente simbolica) e non appena accertata la mancanza di requisiti in capo al soggetto, puoi rimandarlo indietro senza imbastire un inutile, lunghissimo e dispendioso processo penale.
Immagine

Beppepac
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1127
Iscritto il: 21/12/2010, 17:52
Località: Torino

Re: Nuovo reato

Messaggio da Beppepac » 01/02/2016, 10:16

SniperElite ha scritto:uno su tutti il "reato": depenalizzando il reato, ti limiti a comminare una sanzione amministrativa (che per ovvi motivi è puramente simbolica) e non appena accertata la mancanza di requisiti in capo al soggetto, puoi rimandarlo indietro senza imbastire un inutile, lunghissimo e dispendioso processo penale.
Non è mio costume dilungarmi,
Cosa accadeva prima della Bossi-Fini?
L' immigrato clandestino riceveva il foglio di via, usciva dalla questura e lo strappava.
Molti stati hanno capito che leggi sul diritto di asilo sono il cavallo di troia del immigrazione, e non le applicano.
L' Australia ha tenuto fuori dalle acque territoriali per sei mesi una nave Belga piena di clandestini fottendosi del diritto marino.
Anche noi dopo la caduta del Albania e il conseguente assalto alle nostre coste Pugliesi , ci siamo fottuti del diritto di asilo.
Ci vuole la volontà politica per fare l'espulsioni o un dirigente del Kazakistan che la chieda.
La chiudo qui saluti

johnwayne
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 3446
Iscritto il: 21/12/2010, 22:02

Re: Nuovo reato

Messaggio da johnwayne » 01/02/2016, 10:21

speriamo allora che i politici vogliano(ma ne dubito,sono migliori a combinar casini che a risolverli)tentare davvero di arginare il problema,in attesa di una legge che tuteli i migranti onesti,senza mortificare noialtri e l'ordine pubblico. :ciglia:

Avatar utente
docpilot
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 11245
Iscritto il: 21/12/2010, 19:27
Località: Neapolis

Re: Nuovo reato

Messaggio da docpilot » 01/02/2016, 11:24

SniperElite ha scritto:
Doc quello che dici non si può fare, la tutela delle persone meritevoli di protezione non può essere recessiva rispetto alla volontà di rimandare tutti indietro.
Quando ti arriva il barcone non puoi sapere se tra i presenti ci sono persone bisognose di protezione, migranti economici o criminali per cui quando li trovi in mare devi considerarli semplicemente come persone in una situazione di difficoltà, li devi soccorrere e li devi assistere. E proprio perché poi non puoi accogliere tutti, devi valutare chi può rimanere e chi no.
Il punto quindi è riuscire ad eliminare tutti quegli ostacoli che al momento rendono difficile ed estremamente lenta la procedura di espulsione, uno su tutti il "reato": depenalizzando il reato, ti limiti a comminare una sanzione amministrativa (che per ovvi motivi è puramente simbolica) e non appena accertata la mancanza di requisiti in capo al soggetto, puoi rimandarlo indietro senza imbastire un inutile, lunghissimo e dispendioso processo penale.
Dal punto di vista umano il tuo ragionamento non fa una piega, ma non può valere solo in questo caso...Infatti la tutela di chi ha bisogno di aiuti dovrebbe essere estesa a 360° , ma pare che non funzioni così...
Inoltre il compito istituzionale circa la valutazione di accoglienza/espulsione sembra essere disatteso, con tutte le conseguenze del caso.
Due pesi e due misure?
P.S. Non sottovalutare infine il pericolo di "infiltrazione terroristica"...Quello è un gioco a fare male...Ergo a mali estremi...
Immagine
Moglie che tace casa felice. Confucio.
La gente che grida parole violente non vede, non sente, non pensa per niente.
Immagine

jrs

Re: Nuovo reato

Messaggio da jrs » 01/02/2016, 11:43

Dal punto di vista umano l'Europa dovrebbe essere meno egoista e non scaricare sull'Italia e la Grecia la marea di immigrati e profughi giustificati da guerre in corso. Invece per questa strana unione europea conta soltanto sull'unità monetaria...
:vaff: :october:

mauesp
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 471
Iscritto il: 28/12/2010, 15:41
Località: Varese

Re: Nuovo reato

Messaggio da mauesp » 01/02/2016, 20:06

Basterebbe non andarli a prendere sulle coste libiche o, come succede ora, al largo delle isole greche. :vaff:
Basterebbe che quelli che arrivano via terra senza documenti e non corrono il rischio di annegare fossero bloccati alla frontiera se non possono dimostrare di essere cittadini UE. :vaff:
Basterebbe mettere in strutture chiuse e sorvegliate chi arriva ugualmente e tenerceli fino all' accertamento dell' eventuale status di rifugiato da basare su documenti e non su parole profferite in qualche lingua incomprensibile per chi ascolta. :giudice:
Invece noi facciamo entrare tutti, li andiamo a prendere quasi in africa, li mettiamo in albergo o in appartamento e li manteniamo per anni finchè non sono dichiarati clandestini, dopo di che strappano il foglio di espulsione e se ne vanno in giro a rompere i cosiddetti nella migliore delle ipotesi o a delinquere. :bulli:
Questa stramaledetta politica di accoglienza a tutti i costi sta creando una situazione sociale ed economica che si avvia rapidamente ad punto critico di non ritorno. Poi vedremo cosa accadrà....
Il tutto naturalmente secondo me, beninteso.
Saluti
Maurizio

salvatore1198
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 85
Iscritto il: 01/10/2015, 5:22

Re: Nuovo reato

Messaggio da salvatore1198 » 08/02/2016, 23:56

ma quale è la legge che instituisce questo nuovo reato?

Rispondi