70 anni di libertà!

notizie dal mondo delle armi e delle munizioni
Avatar utente
standard9
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 4553
Iscritto il: 11/01/2011, 7:48

70 anni di libertà!

Messaggio da standard9 » 19/04/2015, 21:27

Bah! Subito dopo la sconfitta del nazifascismo,si è potuto comprendere la felicità sino all'euforia di essersi scrollati di dosso la paura di una guerra civile,con tutte le conseguenze drammatiche sulla popolazione.Non voglio entrare nel merito della oziosa ormai discussione partigiani-repubblichini,i buoni e angeli da una parte e i diavoli dall'altra, ma che in effetti sono tutti mischiati,buoni e cattivi da entrambe le parti,voglio solo far notare che oggi di libertà ce ne è ben poca.E' inutile che quel panzone con 'la patata in bocca' di Maurizio Costanzo esclama,quasi a fine spot creato dalla televisione in occasione della ricorrenza del 25 aprile.:'Tzetzaanni di libertà(traduco.settant'anni di libertà) perchè libertà per lui significa rifare il 'salotto dopo trent'anni di astinenza,discutendo del più e del meno,con tantissime cazzate!
Riassumo cosa è questa libertà allo stato attuale. E' l'impegno ogni giorno di mettere l'antifurto elettronico alla casa.Di mettere la pedaliera e il ferma sterzo all'auto in sosta.Di essere attento a non farsi rapinare se si abita in una casa in periferia.
Di fare molta attenzione a non farsi rapinare se si ha un'attività commerciale. Di non camminare nella città dopo una certa ora. Di stare attenti a non esporre le proprie lamentele,anche con i dovuti modi,quando si è alla guida della propria auto:anche un segnale di clackson in modo soft potrebbe scatenare la reazione di un delinquente alla guida dell'auto a fianco a noi!(perchè ne girano numerosi e senza patente!). Libertà di pagare il pizzo sulla propria attività commerciale.Libertà di assistere all'invasione dei migranti,perchè fa comodo ai politici',senza poter far nulla! E tante ,e tante altre libertà! Viva il 25 aprile! :medioevo:
Ultima modifica di standard9 il 19/04/2015, 21:43, modificato 1 volta in totale.

johnwayne
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 3446
Iscritto il: 21/12/2010, 22:02

Re: 70 anni di libertà!

Messaggio da johnwayne » 19/04/2015, 21:41

a questo punto bisognerebbe rifare la liberazione,riviverla tutti ed in prima persona,non attraverso le altrui azioni apparentemente combattute a nostro favore.innanzitutto liberazione dalla nostra vecchia,squallida e superata classe politica,poi dalla malavita organizzata nelle sue varie forme e,già che ci siamo,anche dai migranti..... :furboni:

Avatar utente
docpilot
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 11245
Iscritto il: 21/12/2010, 19:27
Località: Neapolis

Re: 70 anni di libertà!

Messaggio da docpilot » 19/04/2015, 22:20

...e c'è (ancora) chi festeggia...
Immagine
Moglie che tace casa felice. Confucio.
La gente che grida parole violente non vede, non sente, non pensa per niente.
Immagine

Avatar utente
docpilot
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 11245
Iscritto il: 21/12/2010, 19:27
Località: Neapolis

Re: 70 anni di libertà!

Messaggio da docpilot » 19/04/2015, 23:08

...Il triste è che lo fa anche troppa "gente comune"...
Immagine
Moglie che tace casa felice. Confucio.
La gente che grida parole violente non vede, non sente, non pensa per niente.
Immagine

Avatar utente
abc
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 743
Iscritto il: 18/05/2013, 21:35
Località: Finale Emilia

Re: 70 anni di libertà!

Messaggio da abc » 20/04/2015, 2:33

Chiaro il perchè si vuole disarmare il popolo? S. :mazza:
C'era una volta Sergiuccio!

jrs

Re: 70 anni di libertà!

Messaggio da jrs » 20/04/2015, 10:28

standard9 ha scritto:Bah! Subito dopo la sconfitta del nazifascismo,si è potuto comprendere la felicità sino all'euforia di essersi scrollati di dosso la paura di una guerra civile,con tutte le conseguenze drammatiche sulla popolazione. Non voglio entrare nel merito della oziosa ormai discussione partigiani-repubblichini,..

Caro Standard, Io invece...

come il presidente Mattarella lo faccio

e come lui e come tanti, e come è giusto pensare...

credo che negli ultimi due decenni anche da parte della sinistra sia stato

un errore mettere le due parti sullo stesso piano...


PERCHE' NON E' COSI' !!!


E un sincero vaffanculo a tutti gli ipocriti d'Italia !


:october:

Avatar utente
sipowicz
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 14088
Iscritto il: 21/12/2010, 11:34
Località: Sud Salento

Re: 70 anni di libertà!

Messaggio da sipowicz » 20/04/2015, 10:41

...............la confusione è troppa.
Non ci sto più con la testa, è meglio prendere la pillola e iniziare la terapia.
:wall:
Quando il governo teme il popolo, c'è libertà. Quando il popolo teme il governo, c'è tirannia. Benjamin Franklin

jrs

Re: 70 anni di libertà!

Messaggio da jrs » 20/04/2015, 10:45

sipowicz ha scritto:...............la confusione è troppa.
Non ci sto più con la testa, è meglio prendere la pillola e iniziare la terapia.
:wall:
Caro Sipo, come ha detto il Presidente Mattarella non può esserci confusione tra partigiani e repubblichini...

jrs

Re: 70 anni di libertà!

Messaggio da jrs » 20/04/2015, 11:38

ranger.78 ha scritto:Bisogna anche fare un doveroso distinguo tra partigiani e partigiani!
C'erano quelli veri e purtroppo anche i rossi che usavano la resistenza per combattere il loro nemico.
Il problema della memoria storica di questo paese è quello di riuscire e scindere la Resistenza, quella vera, dalla sinistra comunista, che è riuscita in questi settant'anni a far proprio il valore della Resistenza.
La Resistenza non appartiene al comunismo.
I Partigiani non appartengono all' anpi quindi al vecchio pc
Il 25 aprile non è di nessuno. Non è una festa rossa.
Riconoscere questo è già una Libertà.
Be' per essere DAVVERO precisi:

Non è una festa -solo- "rossa" Ma è una festa -anche- "rossa". Che piaccia o no!

E di sicuro non è una festa "nera" .

O contrariamente alla storia e al Presidente facciamo sempre della becera propaganda ipocrita?

jrs

Re: 70 anni di libertà!

Messaggio da jrs » 20/04/2015, 12:21

ranger.78 ha scritto:Un branco di pecore non dovrebbe tifare ne per i lupi rossi ne per i lupi neri.
Bisognerebbe sperare che i lupi non ci siano proprio.

Certo che se da pecore iniziassimo a trasformarci in rinoceronti, beh i lupi ci farebbero meno paura.

Capisci il discorso dell'altro post "cambiare il popolo"?
Certo!

Ma Tu lo capisci che è comunque sbagliato, strumentale, fazioso e un ipocrita falso storico, come fa intendere il Presidente..., il voler mettere le due parti sullo stesso piano?

O con il giusto auspicio di "cambiare il popolo" si vuole anche cambiare la Storia?
Ultima modifica di jrs il 20/04/2015, 12:24, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
standard9
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 4553
Iscritto il: 11/01/2011, 7:48

Re: 70 anni di libertà!

Messaggio da standard9 » 20/04/2015, 12:24

Ragazzi come più volte ho avuto modo di scrivere su questo forum di amici(al di là di essere rossi,neri,cristiani,atei)non faccio un distinguo tra fascisti e antifascisti perchè vivo in un'altra epoca. Se fossi vissuto negli anni '30 ed ero in Germania,sarei stato un nazionalsocialista e avrei acquistato subito una wolkswagen, e avrei avuto la coscienza a posto(del problema degli ebrei all'epoca nessun cittadino tedesco ne sapeva nulla). Se fossi vissuto in Russia sarei stato senz'altro un commissario del popolo,con la mia bella Tokarev TT3 o 33,infilata nella sua fondina di pelle nera! Se fossi vissuto in Italia in quel periodo sarei stato un fascista con tanto di Beretta 34! Sono per lo Stato forte che pensa alla popolazione e sono avverso alla plutocrazia e tutti e tre,Hitler,Stalin,Mussolini,lo erano!!! Sì,d'accordo sono stati dei macellai(però,consentitemi di non mettere sullo stesso piano Benito,perchè se di macellaio si vuol parlare,occorre farlo solo durante la repubblica di Salò,ove si era nel bel mezzo di una guerra civile,e il cavalier Benito era sotto scacco hitleriano:non contava un cazzo!). Ma nel periodo antecedente la guerra,Hitler già mieteva vittime civili e 'zio Peppe' Stalin,creava e usava le sue 'purghe' sulla popolazione civile:La sua popolazione!(anche se in maggioranza erano ucraini e lui era invece un figlio di puttana georgiano).Ma la storia si fa nel sangue! I cambiamenti si fanno con le tragedie delle popolazioni!
Peppe Stalin,ha avuto il 'merito' di cambiare la società russa da quella medioevale,in cui l'aveva trovata,in una perfetta macchina statale,in circa 15 anni:riuscì addirittura a contrastare la Wermacht.Vi rendete conto quel pazzo macellaio di Stalin cosa è stato capace di fare? Ci sono vari modi di criticare e commentare un personaggio storico.da un punto di vista si è macellai(e perchè Robespierre & C. cosa erano,degli angioletti forse?).E Alessandro Magno,Giulio Cesare e tanti,tanti,tanti,altri personaggi storici cosa erano? Ci dimentichiamo la storia,tutta la storia,e ci fossilizziamo sui repubblichi e partigiani perchè ci sono ancora delle ferite aperte:lo zio fucilato dagli sporchi repubblichini e lo zio fucillato dagli sporchi partigiani.Superiamo questi luoghi comuni,perchè di luoghi comuni si tratta!
Ultima modifica di standard9 il 20/04/2015, 12:32, modificato 1 volta in totale.

johnwayne
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 3446
Iscritto il: 21/12/2010, 22:02

Re: 70 anni di libertà!

Messaggio da johnwayne » 20/04/2015, 12:32

credo che la "liberazione" sia oramai un'acclarata realtà storica che può piacere o meno ma che è accaduta.di fronte agli errori del fascismo e della casa regnante,spaccata dalla guerra e dalla fame,l'italia si è scissa in tre componenti:i fedelissimi ai savoia(militari sopratutto)che,anche dopo l'8 settembre,hanno continuato a combattere,rivolgendo le armi contro i vecchi alleati(i tedeschi),appoggiando gli angloamericani come meglio si poteva;i fedelissimi a mussolini,fascisti della prima ora convinti,che non hanno esitato a raggiungerlo nella repubblica di salò,continuando così a sostenere il fascismo ed il suo duce;gli italiani che si sono ribellati,dandosi alla macchia sui monti ed organizzandosi in formazioni partigiane(una minoranza delle quali era spiccatamente comunista),hanno dato vita all'italico fenomeno comunemente denominato resistenza.chi aveva ragione?tutti e nessuno,in una guerra civile non vedo ragioni valide,poi dal mio punto di vista personale è oltremodo difficile giudicare,in quanto nella mia famiglia si sono verificate tutte le scelte possibili:mio nonno,monarchico per vocazione, seguitò a combattere con l'esercito italiano contro i tedeschi;suo fratello,all'epoca residente nel veronese,aderì alla resistenza,militando attivamente in una formazione partigiana di ispirazione cristiana;un suo giovane cugino,fascista convinto,scappò di casa per andare ad arruolarsi nella formazione decima mas,che combatteva per la repubblica di salò.alla fine comunque almeno mio nonno sopravvisse alla guerra,il fratello ed il cugino morirono in battaglia.quindi per me il 25 aprile è l'occasione,nel rispetto delle loro scelte personali,di onorare la memoria di tutti. :october:

Avatar utente
standard9
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 4553
Iscritto il: 11/01/2011, 7:48

Re: 70 anni di libertà!

Messaggio da standard9 » 20/04/2015, 12:35

johnwayne ha scritto:credo che la "liberazione" sia oramai un'acclarata realtà storica che può piacere o meno ma che è accaduta.di fronte agli errori del fascismo e della casa regnante,spaccata dalla guerra e dalla fame,l'italia si è scissa in tre componenti:i fedelissimi ai savoia(militari sopratutto)che,anche dopo l'8 settembre,hanno continuato a combattere,rivolgendo le armi contro i vecchi alleati(i tedeschi),appoggiando gli angloamericani come meglio si poteva;i fedelissimi a mussolini,fascisti della prima ora convinti,che non hanno esitato a raggiungerlo nella repubblica di salò,continuando così a sostenere il fascismo ed il suo duce;gli italiani che si sono ribellati,dandosi alla macchia sui monti ed organizzandosi in formazioni partigiane(una minoranza delle quali era spiccatamente comunista),hanno dato vita all'italico fenomeno comunemente denominato resistenza.chi aveva ragione?tutti e nessuno,in una guerra civile non vedo ragioni valide,poi dal mio punto di vista personale è oltremodo difficile giudicare,in quanto nella mia famiglia si sono verificate tutte le scelte possibili:mio nonno,monarchico per vocazione, seguitò a combattere con l'esercito italiano contro i tedeschi;suo fratello,all'epoca residente nel veronese,aderì alla resistenza,militando attivamente in una formazione partigiana di ispirazione cristiana;un suo giovane cugino,fascista convinto,scappò di casa per andare ad arruolarsi nella formazione decima mas,che combatteva per la repubblica di salò.alla fine comunque almeno mio nonno sopravvisse alla guerra,il fratello ed il cugino morirono in battaglia.quindi per me il 25 aprile è l'occasione,nel rispetto delle loro scelte personali,di onorare la memoria di tutti. :october:
Oh! Finalmente! Bravissimo Johnwayne. Ci hai azzeccato in pieno! :october: :october: :october:

jrs

Re: 70 anni di libertà!

Messaggio da jrs » 20/04/2015, 12:45

Cari Standard e JohnWayne,

il superarli non significa però metterli storicamente sullo stesso piano,
altrimenti significa negarne l'evidenza storica.

Un esempio che può in qualche modo essere utile alla chiarezza:

Si può mettere sullo stesso piano e non soltanto storico un regime autoritario e nefasto verso il proprio popolo come quello di Luigi XVI e chi lo ha combattuto?

Io credo di no. Indipendentemente dal fatto che sono eventi del passato. Altrimenti diventa lecito, per chi è in malafede, travisare ipocritamente tutto...

Non so se è chiaro, ora, cosa si intende dire con non voler mettere certi fatti accaduti o storici, su uno stesso livello o in base a fatti di famiglia, perché allora potrei fare anch'io degli esempi analoghi ma sarebbe una questione personale, viziata e Storicamente non obiettiva. Indipendentemente dall'epoca in cui adesso viviamo.
:october:
Ultima modifica di jrs il 20/04/2015, 12:49, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
docpilot
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 11245
Iscritto il: 21/12/2010, 19:27
Località: Neapolis

Re: 70 anni di libertà!

Messaggio da docpilot » 20/04/2015, 12:47

Forse ci si dimentica che senza gli angloamericani il 25 aprile sarebbe continuato a essere un giorno come tutti gli altri...
Immagine
Moglie che tace casa felice. Confucio.
La gente che grida parole violente non vede, non sente, non pensa per niente.
Immagine

jrs

Re: 70 anni di libertà!

Messaggio da jrs » 20/04/2015, 12:51

docpilot ha scritto:Forse ci si dimentica che senza gli angloamericani il 25 aprile sarebbe continuato a essere un giorno come tutti gli altri...
Be' se leggi i post miei o magari di altri, non l'abbiamo affatto dimenticato. Anzi. :october:

jrs

Re: 70 anni di libertà!

Messaggio da jrs » 20/04/2015, 12:52

monteaspro ha scritto:standard .non puoi dire che il popolo tedesco non sapeva nulla del problema ebrei. la storia non si puo rivisionare manco bruciando tutti i libri del mondo MEMORIA .MEMORIA. MEMORIA.
:october: :laurea: :allah: :applausi2:
Ultima modifica di jrs il 20/04/2015, 12:53, modificato 1 volta in totale.

johnwayne
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 3446
Iscritto il: 21/12/2010, 22:02

Re: 70 anni di libertà!

Messaggio da johnwayne » 20/04/2015, 12:53

credo comunque che non si possa negare l'apporto fondamentale degli alleati nel processo di liberazione. :october:

Avatar utente
docpilot
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 11245
Iscritto il: 21/12/2010, 19:27
Località: Neapolis

Re: 70 anni di libertà!

Messaggio da docpilot » 20/04/2015, 12:55

jrs ha scritto:
docpilot ha scritto:Forse ci si dimentica che senza gli angloamericani il 25 aprile sarebbe continuato a essere un giorno come tutti gli altri...
Be' se leggi i post miei o magari di altri, non l'abbiamo affatto dimenticato. Anzi. :october:
Giuseppe, lo so. Ma si tenga presente sempre che hanno fatto tutto gli angloamericani...e non avevano assolutamente bisogno di nessuno...Erano e sono ancora una SUPERPOTENZA...
:october:
Immagine
Moglie che tace casa felice. Confucio.
La gente che grida parole violente non vede, non sente, non pensa per niente.
Immagine

Avatar utente
standard9
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 4553
Iscritto il: 11/01/2011, 7:48

Re: 70 anni di libertà!

Messaggio da standard9 » 20/04/2015, 13:27

monteaspro ha scritto:standard .non puoi dire che il popolo tedesco non sapeva nulla del problema ebrei. la storia non si puo rivisionare manco bruciando tutti i libri del mondo MEMORIA .MEMORIA. MEMORIA.
Cosa sapeva? Delle azioni delle SA che rompevano con i sassi le vetrine dei negozi degli ebrei? Ma non ne sapevano nulla di Auschiwitz e degli altri campi di concentramento(che si sono create successivamente).Mi fa rabbia commentare un'azione di violenza con giudizi differenti!Se è violenza,rimane violenza!!!
Quando è guerra è guerra! Cosi esclamava la vecchina verso le sue nipoti che si preoccupavano di lei che veniva violentata dai militari...(E' una barzelletta! ehehehe!). Molti credano ancora nei gruppi di persone,e nelle loro idee.Non tutti sono convinti in questo, a tal punto di andare contro ad un istinto di sopravvivenza! Se fossimo chiusi in una torre come quella del conte Ugolino,ci scanneremmo a vicenda! Non credo nell'uomo!E' come credere in un serpente velenoso! I partigiani sono buoni! I repubblichini sono cattivi! Sono entrambi plasmati nella merda,perchè il corpo umano incomincia a puzzare già dopo pochi minuti dalla morte,allo stesso modo di come puzza il cervello(e tutte le sue esternazioni)in vita! Ma adesso sto alienandomi! Umanità=MERDA!(speriamo che si estingua al più presto!!!).Bah! Torniamo ad essere 'umani' e interessiamoci dei nostri Hobby! :october:

Rispondi