Corsa ad armarsi..

notizie dal mondo delle armi e delle munizioni
PensieroItaliano
Livello 0
Livello 0
Messaggi: 5
Iscritto il: 13/03/2015, 13:20

Corsa ad armarsi..

Messaggio da PensieroItaliano » 13/03/2015, 13:41

Salve, ogni giorno la tv ci fa vedere la gente che corre a comprare armi e iscriversi ai poligoni e rilasciare alle telecamere commenti tipo : "io la pistola la porto anche in bagno e a dormire con me" e ipotizza scenari dove dei rumeni entrano in casa e lui o lei che sia, li fa secchi grazie alla sua esperienza al poligono. se permettete dico la mia: io ho un attività commerciale a sud del sud d'italia :? nella quale i rapinatori (italiani, o una sottospecie umana come li definisco io) vengono come si venisse al bancomat.. mediamente 3 volte l'anno!!!, ovviamente sono armato, faccio dal tiro a segno al tiro dinamico, ho fatto corsi di difesa abitativa, e chi più ne ha ne metta.. pero' vi dico una cosa. del casino di volte che mi sono trovato di fronte uno o più rapinatori, armati di armi bianche o armi da fuoco, li ho sempre lasciati fare. Solo 3 volte, ritenendomi in pericolo di vita, ho puntato addosso ai tali un arma da fuoco e qui è il punto che voglio offrire come spunto di una discussione: PUNTARE (NON SPARARE) UN ARMA DA FUOCO CONTRO UN ALTRA PERSONA E' UNA COSA SCIOCCANTE, PEGGIO CHE AVERLA PUNTATA ADOSSO, CREDETEMI!!! .. il trauma post traumatico ti dura giorni, hai incubi notturni, rivivi la scena, la notte del fatto ti svegli urlando.. terribile... quindi vedere questi 4 idioti che giocano e dire cazzate su cosa faranno a chi gli entra in casa mi fa ridere (amaro).. credono che sia come tirare al poligono.. non sanno che sudi come un matto pur essendo ghiacciato, i sensi si alterano... non sanno di che parlano!! ci vuole un sistema nervoso d'acciaio, altro ke!!! mi pare come quando qualche tipa dice, se qualcuno mi aggredisce, un colpo nelle palle ed è a terra, anche là non sanno di che parlano, ma la conoscono una vera aggressione?, quando uno o più talmente fatti, con le pupille che sembrano palle da tennis.. ma lasciamo perdere.. la gente parla per sentire la sua voce mi sa.. una volta in 4 non siamo riusciti a fermare un rapinatore che era così fatto da non sentire i colpi.. diciamole queste cose!!! .. e non parlo dei casini legali se spari... mi fermi quà, scusate lo sfogo!.

maephysto
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 134
Iscritto il: 29/01/2015, 19:29

Re: Corsa ad armarsi..

Messaggio da maephysto » 13/03/2015, 14:13

La mia opinione è che siamo persone perbene e la consapevolezza dei guai che seguiranno, se spariamo, la rabbia di sapersi perseguitati dalla legge per esserci semplicemente difesi, ci crea un grosso stress, che accumuliamo inconsciamente dal momento in cui decidiamo di tenere un 'arma per difenderci e nello specifico dell'accadimento del fatto, viene fuori .
IO ho avuto tanti anni fa occasione di puntare un paio di volte la pistola, per motivi di servizio, ma per me è finita lì..
Però penso che se dovessi puntare un arma ad un ladro in casa, forse sarei sopraffatto dal pensiero delle conseguenze legali..Non so, hai ragione tu, bisogna trovarsi per provare e capire la situazione,anche se siamo tutti diversi ed emotivamente le reazioni sono diverse.
Ma se vedi che fanno del male ad un familiare, od al tuo cane, credo che la rabbia che ti monta sia talmente tanta che spari senza pensare. Ed anche dopo, a mente fredda, come fai a dispiacerti di aver ucciso un m..da che picchiava tua moglie o tuo figlio o ripeto, anche solo il cane????
Gin: "È precisa questa pistola?". Fiz: "Sì: se tu premi il grilletto alle 8, quella alle 8 spara". (Ale e Franz)
You can never have enough guns !

Avatar utente
hunter1951
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 6038
Iscritto il: 21/12/2010, 12:40

Re: Corsa ad armarsi..

Messaggio da hunter1951 » 13/03/2015, 15:11

Intanto benvenuto sul forum a PensieroItaliano, poi sottoscrivo il suo pensiero ! A parole son tutti rambo, ma se hai la sfortuna di trovartici in mezzo devi solo sperare di avere abbastanza sangue freddo da non fare cose che ti segneranno per tutta la vita. Ovvio che in caso di ( Reale ) pericolo per i miei cari preferirei rischiare piuttosto che pentirmi per l'eternità !

Dolomia
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 76
Iscritto il: 09/07/2013, 17:17

Re: Corsa ad armarsi..

Messaggio da Dolomia » 13/03/2015, 18:34

Sono pienamente in accordo con quanto sopra scritto e sicuramente le reazioni di ognuno di noi sono e saranno dettate dal temperamento del singolo, una cosa però la dobbiamo sempre tenere in mente, che se dobbiamo comportarci in una maniera o nell'altra sarà sempre perché altri (in questo caso i delinquenti) ci hanno obbligato! Non l'abbiamo voluta noi. Con questo non voglio dire che sparare ad un individuo sia come bere un bicchiere d'acqua, ma neppure rovinarmi la vita per un fatto che io non ho voluto.

Avatar utente
Ciccio49
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 435
Iscritto il: 17/11/2014, 18:51

Re: Corsa ad armarsi..

Messaggio da Ciccio49 » 13/03/2015, 18:43

Io ho avuto la fortuna di non avere mai avuto necessità di fare fuoco contro un altro essere umano e spero che l'occasione non si presenti mai.Ho avuto però purtroppo la necessità in due occasioni di impugnare l'arma pronto a sparare:non mi è piaciuto e sono stato in agitazione per parecchie ora dopo i fatti.Per di più per motivi professionali e di servizio ho conosciuto,e valutato in senso medico legale,molte persone con alle spalle conflitti a fuoco con vittime:nessuno era uscito indenne dall'esperienza con diverse gradazioni in rapporto alla specificità del soggetto e dei fatti.In conclusione considero grandi sciocchezze tutte le teorie che fanno riferimento agli insegnamenti impartiti da poco credibili istruttori ad ancora meno credibili pistoleri.Solo nel deprecabile momento della verità sapremo cosa è sparare per vivere(e speriamo che non accada mai).Certamente il carattere ed il temperamento sono la cosa più importante,ancor più dell'addestramento.Ho letto da qualche parte come Wid Bill Hickok,pare mediocre tiratore e pistolero,ma lucido uccisore,dicesse che in un conflitto a fuoco vinceva chi riusciva a fare le cose con maggior calma.
Vim vi repellere licet

jrs

Re: Corsa ad armarsi..

Messaggio da jrs » 13/03/2015, 20:38

Mah io credo che si debba mostrare o usare un'arma solo in una situazione di pericolo reale. Per un furto, anche se ripetuto, io non sparerei, ma come si è detto dipende da come siamo fatti. Credo comunque che più che il momento in cui si punti un'arma o si arrivi addirittura a sparare i guai psicologici e non solo psicologici avvengono immediatamente dopo averlo fatto. In quel momento, in una situazione di pericolo per la nostra vita o per quella dei nostri cari, credo non ci si possa rendere conto delle successive conseguenze umane o legali. In quel momento è solo l'istinto di salvarci la vita che ci fa agire e, per persone normalmente ragionevoli non potrebbe essere diversamente.

PensieroItaliano
Livello 0
Livello 0
Messaggi: 5
Iscritto il: 13/03/2015, 13:20

Re: Corsa ad armarsi..

Messaggio da PensieroItaliano » 13/03/2015, 21:29

Quello che ci differenzia dai criminali, è che per noi, l'idea di uccidere un altro essere umano (anche se è un criminale) ci fa orrore, il criminale invece può uccidere per poco e non si pone alcun problema. Credo che ciò ci faccia migliori di loro!! noi siamo uomini loro no! anche se è una debolezza da un altro punto di vista. Se io punto un arma da fuoco per salvare la pelle, non dormo giorni.... il criminale a cui l'ho puntata invece, se mi avesse ucciso o gravemente ferito, non si sarebbe posto il problema. Ma io preferisco essere uomo .. anche con queste debolezze..

Jure17
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 177
Iscritto il: 06/09/2012, 23:00

Re: Corsa ad armarsi..

Messaggio da Jure17 » 14/03/2015, 1:04

:october: :october: Il mio modesto contributo ... ... tanti anni fa, uno dei miei Istruttori, nonchè "Maestri" :allah: (maggiore ex operatore del GIS... ora psicoterapeuta spesso consulente in area critica :ocho: ) pose a noi - allievi ufficiali poco più che ventenni - due semplici quesiti : al termine di una sessione di allenamento piuttosto "dura", quando l' adrenalina e la stanchezza giocavano brutti scherzi :barella:
disse : "signori, vi è mai successo di puntare un' arma addosso ad un altro essere umano con l' intenzione di fare fuoco ? credete ne sareste capaci ?" ed aggiunse : "se io vi ordinassi di aprire il fuoco su ragazzino di 13 anni che passeggia in mezzo ad una piazza gremita di altra gente, sareste in grado di eseguire l' ordine... oppure no ?" Ricordo che rivolse la stessa domanda ad ognuno di noi (eravamo una trentina ) :friends:
Ci furono quelli che con la faccia da culo tipica del grande eroe sprezzante del pericolo si dissero pronti a gettarsi nelle fiamme dell' inferno ... poi ci fu qualcuno che ammise con imbarazzo :rossore: che forse non ne sarebbe stato capace ... infine ci furono quelli - come il sottoscritto - che tentarono di barcamenarsi con frasi (idiote) del tipo "dipende dalla situazione, bisognerebbe valutare altre possibili alternative, ecc. ecc." Alla fine il nostro Istruttore illuminò le nostre menti con una semplice frase : "Signori, ricordate che un ragazzino di tredici anni con una granata in mano in mezzo ad una piazza gremita di gente può provocare gli stessi danni di un adulto ! I sensi di colpa forse vi tormenteranno per sempre, ma le armi servono ad ammazzare altri esseri viventi, quindi pensateci bene PRIMA di impugnarne una, perchè DOPO saranno gli automatismi acquisiti in addestramento che ultimeranno l' azione, non i vostri bei propositi !" Per me, questa è stata una lezione MOLTO IMPORTANTE ! :wink:

Jure17
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 177
Iscritto il: 06/09/2012, 23:00

Re: Corsa ad armarsi..

Messaggio da Jure17 » 14/03/2015, 2:38

Ritengo opportuno permettermi di aggiungere ancora qualche dettaglio per così dire ... recente :wink: :
come ho già detto, durante HIT ho partecipato in prima persona ad un esperimento di "simulazione realistica" volto alla valutazione clinica delle reazioni correlate allo stress indotto da una situazione imprevista/improvvisa con cui si trova a dover fare i conti un operatore durante la propria attività di servizio (presumibilmente/verosimilmente armato).
Tralasciando i minimi dettagli (anche per non tediare più di tanto gli amici del Forum...) faccio presente a chi non c' era, o non ha visto, o più semplicemente non ci si è mai trovato che :
- durante la "collutuazione" allo scopo di immobilizzare/disarmare il "losco figuro di turno" (con tanto di granata e pistola opportunamente occultata) abbiamo REALMENTE, come si suol dire, "sputato l' anima" in due (contro uno) al punto da non riuscire nemmeno ad ammanettarlo per i primi 10 minuti !
- la nostra frequenza cardiorespiratoria (come d' altra parte volevasi dimostrare!) ha raggiunto durante le fasi più concitate dell' "arresto" dei picchi preoccupanti al punto che "a riposo", dopo circa cinque minuti i valori di entrambi si erano grossomodo stabilizzati sui 150 battiti/min.
Tutto questo considerando che sapevamo comunque di essere protagonisti di una simulazione (per quanto - ribadisco - apprezzabilmente realistica), di essere in vantaggio numerico rispetto al nostro " aggressore ", di non dover temere il rischio di ferimento da armi da fuoco reali e di avere solo un' esperienza (questa sì) ventennale "di strada"...
Sarò banale, ma come già detto e ripetuto da più di qualche altro amico del Forum ... nella realtà le variabili da considerare sono davvero tante, ma se alla base ci sono l' addestramento ed il continuo confronto di esperienze vissute/condivise dagli Altri , IMHO, la mente dovrebbe riuscire a poter lavorare con maggiore lucidità e/o, quantomeno, con una maggiore consapevolezza dei rischi e delle responsabilità derivanti dal detenere/portare un' arma !
:october: :october:

rossoduc
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 929
Iscritto il: 30/08/2011, 15:11
Località: Maranello

Re: Corsa ad armarsi..

Messaggio da rossoduc » 14/03/2015, 11:50

Jure17 ha scritto: le armi servono ad ammazzare altri esseri viventi, quindi pensateci bene PRIMA di impugnarne una, perchè DOPO saranno gli automatismi acquisiti in addestramento che ultimeranno l' azione, non i vostri bei propositi !" Per me, questa è stata una lezione MOLTO IMPORTANTE ! :wink:
Il nostro TSN tiene tutte le settimane il corso per il maneggio armi, 15 persone ogni volta, nel 90% dei casi sono persone che non hanno mai preso un' arma in mano, negli ultimi due anni abbiamo sempre avuto il pieno, anche adesso le prenotazioni sono già alla prima settimana di Maggio. Di solito la prima cosa che chiedo ai neofiti è: perché volete prendere il porto d' armi ? C'è chi ha ereditato le armi dai parenti, chi vuole fare il porto da caccia, ma la maggioranza mi risponde che hanno paura di intrusioni in casa. Ecco la gente corre ad armarsi perché ha paura, quando poi cerco di spiegargli cosa significa avere per le mani un' arma, i danni che può provocare e quanto tempo ci vuole per poterla padroneggiare con sicurezza, in molti di loro sorge qualche dubbio. Ora non è che li voglia dissuadere ma voglio che capiscano bene cosa significa impugnare un' arma. Cerco anche di spiegare quelle che sono le conseguenze del dopo e di pensarci bene prima di armarsi a scopo di difesa perché una volta premuto il grilletto non si può più tornare indietro. Spero che queste riflessioni servano a queste persone per valutare concretamente le loro reali capacità di gestire situazioni di questo tipo.
Ciao, Claudio
Il colonnello Bill Kilgore è un grande.

jrs

Re: Corsa ad armarsi..

Messaggio da jrs » 14/03/2015, 12:13

Si, Jure sono daccordo, senza dubbio l'addestramento è molto importante, ma se non si ha la testa... è ovvio che anche dopo ore giorni settimane ecc. anche l'addestramento in una situazione reale potrebbe risultare pressoché inutile.
Dipende anche, come ho detto, da come siamo fatti e dalle situazioni.

Per esempio lasciando perdere la questione furti pur se ripetuti, in caso di pericolo evidente per noi stessi o per i nostri cari aver paura anche solo di puntare un'arma (dove invece è una situazione dove occorrerebbe davvero sparare), lo attribuirei a un prete, a un fervente religioso oppure a chi "deficita" di istinto per la propria o altrui (quella dei nostri cari ad esempio) incolumità nel cercare di salvarsi la vita.

Un esempio utile è quello del ragazzino armato di granata da lanciare. Chiunque esiterebbe, umanamente, è normale e forse quell'esitazione provocherebbe un'inevitabile strage ben più grave dell' uccisione di un ragazzino (non ci troviamo in terreno di guerra, non siamo in IRAQ e non siamo in American Sniper). Ma se in un'area affollata di una nostra città questo ragazzino avesse addosso una cintura di tritolo messa in evidenza per poi farsi esplodere uccidendo oltre a parecchie persone anche se stesso, credo che se in quel momento fossimo presenti e armati e ci rendessimo conto di quello che sta per succedere l'esitazione di cui sopra non ci sarebbe. E nel caso ci fosse l'attribuirei a una persona che per la sua deficienza si rende indubbiamente complice di quella strage. Almeno, io la vedo così.
:october:

Alex39
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1443
Iscritto il: 22/05/2013, 18:57

Re: Corsa ad armarsi..

Messaggio da Alex39 » 14/03/2015, 14:55

jrs ha scritto:Si, Jure sono daccordo, senza dubbio l'addestramento è molto importante, ma se non si ha la testa... è ovvio che anche dopo ore giorni settimane ecc. anche l'addestramento in una situazione reale potrebbe risultare pressoché inutile.
Dipende anche, come ho detto, da come siamo fatti e dalle situazioni.

Per esempio lasciando perdere la questione furti pur se ripetuti, in caso di pericolo evidente per noi stessi o per i nostri cari aver paura anche solo di puntare un'arma (dove invece è una situazione dove occorrerebbe davvero sparare), lo attribuirei a un prete, a un fervente religioso oppure a chi "deficita" di istinto per la propria o altrui (quella dei nostri cari ad esempio) incolumità nel cercare di salvarsi la vita.

Un esempio utile è quello del ragazzino armato di granata da lanciare. Chiunque esiterebbe, umanamente, è normale e forse quell'esitazione provocherebbe un'inevitabile strage ben più grave dell' uccisione di un ragazzino (non ci troviamo in terreno di guerra, non siamo in IRAQ e non siamo in American Sniper). Ma se in un'area affollata di una nostra città questo ragazzino avesse addosso una cintura di tritolo messa in evidenza per poi farsi esplodere uccidendo oltre a parecchie persone anche se stesso, credo che se in quel momento fossimo presenti e armati e ci rendessimo conto di quello che sta per succedere l'esitazione di cui sopra non ci sarebbe. E nel caso ci fosse l'attribuirei a una persona che per la sua deficienza si rende indubbiamente complice di quella strage. Almeno, io la vedo così.
:october:
Scusate, ma tutte queste fantasie da dove escono, da incobi notturni o da visioni di sparatorie contro orde di predoni, scontro a fuoco con um battaglione di carabinieri e per finire visioni da mezzogiorno di fuoco, naturalmente sempre con pistole con caricatori a padella, oppure sono diciamo così, liberi pensieri del calibro dal 9 para in su, compreso il 50 casul.

Avatar utente
gunsite
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 3596
Iscritto il: 02/08/2011, 17:37

Re: Corsa ad armarsi..

Messaggio da gunsite » 14/03/2015, 17:35

É tutto retaggio dell'educazione catto comunista statalista. Non siamo uomini liberi e non siamo capaci di sacrificarci. Punto. Leggetevi TTAG O Gunsavelife ecc e vedete come i protestanti si comportano (considero protestanti pure i cattolici che la vivono.... Basta averci parlato due volte..). Le pipe che ci facciamo derivano da lì, persone più pratiche e meno piagnone agiscono come va fatto. Un mio amico americano a chi gli chiede ( di solito qualche righerò liberal) perché gira armato risponde....perché io ho il coraggio di farlo (e di usarla....se serve). Purtroppo stiamo sempre a dire che ogni vita ha valore, che ci sono altri modi, che il nostro maresciallo é meglio del poliziotto americano che spara al fuori di testa col coltello ecc.
Poi non ci lamentiamo che vengono a sgozzarci con il coccio di una bottiglia e manco vanno dentro....
Thank's God for Guns.....
Danny Crane

Immagine

duxino
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 3276
Iscritto il: 22/12/2010, 15:51
Località: Prov. Napoli

Re: Corsa ad armarsi..

Messaggio da duxino » 14/03/2015, 20:01

Molti mi chiedono consiglio su come prendere un'arma, le motivazioni sono sempre le stesse, ben conosciute. Generalmente li dissuado, faccio presente varie problematiche, dalla giusta custodia per il furto alla presenza di adolescenti in casa, passando per i possibili controlli da parte delle FF.OO. su quanti fino ad adesso che mi hanno chiesto anche i documenti per il tav, solo due hanno poi preso il titolo, gli altri, molti, desistono facilmente non hanno una motivazione forte, non sono determinati. Per quanto riguarda avere puntata o puntare un'arma, sinceramente non so come faccia più paura la seconda, prima che me lo chiedi, si mi è capitato, più di quanto avessi voluto. Ciao
....non chiedere per chi suona la campana, essa suona per Te.

Avatar utente
flagg
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 725
Iscritto il: 17/07/2012, 19:20
Località: Venezia

Re: Corsa ad armarsi..

Messaggio da flagg » 14/03/2015, 21:06

gunsite ha scritto:É tutto retaggio dell'educazione catto comunista statalista. Non siamo uomini liberi e non siamo capaci di sacrificarci. Punto. Leggetevi TTAG O Gunsavelife ecc e vedete come i protestanti si comportano (considero protestanti pure i cattolici che la vivono.... Basta averci parlato due volte..). Le pipe che ci facciamo derivano da lì, persone più pratiche e meno piagnone agiscono come va fatto. Un mio amico americano a chi gli chiede ( di solito qualche righerò liberal) perché gira armato risponde....perché io ho il coraggio di farlo (e di usarla....se serve). Purtroppo stiamo sempre a dire che ogni vita ha valore, che ci sono altri modi, che il nostro maresciallo é meglio del poliziotto americano che spara al fuori di testa col coltello ecc.
Poi non ci lamentiamo che vengono a sgozzarci con il coccio di una bottiglia e manco vanno dentro....

:applausi2:
"God made the animals 'n God made the trees
God made you, Hell he even made me
He gave me this voice so I could be a singer
So you tell me why I've got a trigger finger"
Steve Lee
Immagine

jrs

Re: Corsa ad armarsi..

Messaggio da jrs » 14/03/2015, 23:14

Non so se si tratta di incubi da un lato o di cultura catto-buonista dall'altro, ma per quanto mi riguarda non soffro di incubi e non sono un buonista ma ho cercato (relativamente ai post precedenti il mio intervento) di fare una fotografia che a mio modo di vedere è abbastanza obiettiva dicendo -in sostanza- che, a parte i furti, non si dovrebbe aver deficienze di coraggio o paura di sparare per difendersi in caso di pericolo di vita, e men che meno non si dovrebbe a maggior ragione o addirittura aver paura o timore nel puntare anche soltanto un' arma se questo può bastare a raggiungere lo scopo.
I due esempi che ho fatto a me sembrano abbastanza chiari per cercare rispondere in merito al tema sollevato in questo thread, dove in rapporto alla situazione ipotizzata il comportamento potrebbe essere diverso e, in relazione ad esso, diverse le conseguenze. E a me sembra anche che i due comportamenti delineati precedentemente siano ragionevoli in base alla nostra storia, alla nostra cultura, a condizionamenti legali, religiosi e a quant'altro possa oggi influire qui, in questo paese, in caso di rischio della propria vita.

:october:

Avatar utente
standard9
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 4553
Iscritto il: 11/01/2011, 7:48

Re: Corsa ad armarsi..

Messaggio da standard9 » 15/03/2015, 8:07

PensieroItaliano ha scritto:Salve, ogni giorno la tv ci fa vedere la gente che corre a comprare armi e iscriversi ai poligoni e rilasciare alle telecamere commenti tipo : "io la pistola la porto anche in bagno e a dormire con me" e ipotizza scenari dove dei rumeni entrano in casa e lui o lei che sia, li fa secchi grazie alla sua esperienza al poligono. se permettete dico la mia: io ho un attività commerciale a sud del sud d'italia :? nella quale i rapinatori (italiani, o una sottospecie umana come li definisco io) vengono come si venisse al bancomat.. mediamente 3 volte l'anno!!!, ovviamente sono armato, faccio dal tiro a segno al tiro dinamico, ho fatto corsi di difesa abitativa, e chi più ne ha ne metta.. pero' vi dico una cosa. del casino di volte che mi sono trovato di fronte uno o più rapinatori, armati di armi bianche o armi da fuoco, li ho sempre lasciati fare. Solo 3 volte, ritenendomi in pericolo di vita, ho puntato addosso ai tali un arma da fuoco e qui è il punto che voglio offrire come spunto di una discussione: PUNTARE (NON SPARARE) UN ARMA DA FUOCO CONTRO UN ALTRA PERSONA E' UNA COSA SCIOCCANTE, PEGGIO CHE AVERLA PUNTATA ADOSSO, CREDETEMI!!! .. il trauma post traumatico ti dura giorni, hai incubi notturni, rivivi la scena, la notte del fatto ti svegli urlando.. terribile... quindi vedere questi 4 idioti che giocano e dire cazzate su cosa faranno a chi gli entra in casa mi fa ridere (amaro).. credono che sia come tirare al poligono.. non sanno che sudi come un matto pur essendo ghiacciato, i sensi si alterano... non sanno di che parlano!! ci vuole un sistema nervoso d'acciaio, altro ke!!! mi pare come quando qualche tipa dice, se qualcuno mi aggredisce, un colpo nelle palle ed è a terra, anche là non sanno di che parlano, ma la conoscono una vera aggressione?, quando uno o più talmente fatti, con le pupille che sembrano palle da tennis.. ma lasciamo perdere.. la gente parla per sentire la sua voce mi sa.. una volta in 4 non siamo riusciti a fermare un rapinatore che era così fatto da non sentire i colpi.. diciamole queste cose!!! .. e non parlo dei casini legali se spari... mi fermi quà, scusate lo sfogo!.
L'arma da difesa,secondo la mia opinione,è come l'airbag:tutti lo vogliono in dotazione nella propria auto ma nessuno si augura
che debba servire! :ciglia: A me,e a noi del forum(per la maggioranza) le armi costituiscono un hobby che va dal tiro a segno, agonistico o informale, al collezionismo,passando per la ricarica,il 'gunsmithing',e per alcuni l'attività venatoria. :sigaro:

belpi
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 2624
Iscritto il: 20/03/2012, 13:56
Località: Brescia

Re: Corsa ad armarsi..

Messaggio da belpi » 15/03/2015, 17:26

scusate, ma a voi risulta che ci sia davvero una "corsa ad armarsi"?

il Banco nel 2014 ha provato 70mila corte in meno rispetto al 2013 (è un -27%, parecchio).
anche a contare le lunghe, che sono meno legate alla difesa, c'è un meno 60mila, che è 12% in meno.

anche che molte siano per l'esportazione, resta il fatto che la affermazione secondo cui ci sarebbe una corsa alle armi mi pare molto lontana dalla realtà, per non dire completamente fantasiosa...

Avatar utente
SniperElite
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 691
Iscritto il: 02/04/2012, 16:17

Re: Corsa ad armarsi..

Messaggio da SniperElite » 16/03/2015, 12:56

A me non risulta che ci sia tutta questa corsa alle armi, di sicuro è aumentata quella verso le farmacie.
Sempre più gente depressa, nervosa, ansiosa e sempre meno spesso per problemi gravi/reali.
Immagine

Avatar utente
flagg
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 725
Iscritto il: 17/07/2012, 19:20
Località: Venezia

Re: Corsa ad armarsi..

Messaggio da flagg » 16/03/2015, 13:43

No so da voi ma qua in Veneto di gente che detiene armi ne vedo sempre di più.
Negli ultimi 6 mesi cinque miei conoscenti hanno acquistato armi per difesa abitativa,due erano anche anti armi prima che un gruppo di "risorse" gli entrasse in casa.
La maggior parte ha acquistato armi usate.
Se pensate che sia tutta una psicosi vi invito a farvi un giro in Veneto,specialmente in provincia,nel Trevigiano e nel Veronese.
"God made the animals 'n God made the trees
God made you, Hell he even made me
He gave me this voice so I could be a singer
So you tell me why I've got a trigger finger"
Steve Lee
Immagine

Rispondi