Plastica v/s ferro

pistole, fucili, carabine, Ex ordinanza, collezione
cisco60
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 5732
Iscritto il: 13/05/2017, 17:28

Re: Plastica v/s ferro

Messaggio da cisco60 » 23/07/2022, 1:24

oto-melara ha scritto:
22/07/2022, 20:28
cisco60 ha scritto:
22/07/2022, 1:48
Fortuna non sia il mio caso ma se necessitassi di doverla portare per lavoro quasi tutto il santo giorno, ad una "cosa" più leggera possibile ci penserei anch'io. Però confesso, dovrei mandarne giù di rospi.
Grazie a dio faccio tutt'altro ed anche se lavoro pure la notte, dove mi reco percorro strade tranquille in più a casa oltre ai pelosoni ho mia figlia ormai prossima al conseguimento della licenza TAV. Quindi sia io che lei abbiamo la facoltà di cuccarsi solo ferri che piacciano. Facendole credere di aver ceduto ai suoi "ricatti " (niente richiesta della licenza se non avesse potuto scegliere alcune armi da me detenute) che in realtà son stato ben felice di farlo, si è fiondata sull'AK 47, sulla S&W 66 in 4" e su una delle due Tanfoglio stile ' 911 (credo opterà per quella in .45 acp). Ovviamente per la gavetta e per praticità ha accettato di titare anche con una Beretta 87 e prossimo arrivo, una Beretta 3032 Tomcat.
Che dire, son soddisfazioni. :felice:

A proposito di quest'ultima, sapete se esistano caricatori maggiorati ? Ho chiesto ad alcune aziende ma tutte mi hanno risposto di non averne. Nessuna che mi abbia però dato una risposta al quesito. Grazie.


:october:
vai sul sito armeria buelli store....

Occhio alla tomcat che soffre a volte di fratture sul fusto....


Grazie, gentilissimo. Per altri motivi avevo già curiosato nel loro sito web.
Per quell'altra cosa, l'armeria mi rilascia garanzia scritta per 12 mesi. Ben superiore di quella standard riguardante l'usato.

:october:

Avatar utente
DELTAOMEGA
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 2630
Iscritto il: 06/01/2012, 16:02

Re: Plastica v/s ferro

Messaggio da DELTAOMEGA » 25/07/2022, 16:00

cisco60 ha scritto:
22/07/2022, 1:48
Fortuna non sia il mio caso ma se necessitassi di doverla portare per lavoro quasi tutto il santo giorno, ad una "cosa" più leggera possibile ci penserei anch'io. Però confesso, dovrei mandarne giù di rospi.
Grazie a dio faccio tutt'altro ed anche se lavoro pure la notte, dove mi reco percorro strade tranquille in più a casa oltre ai pelosoni ho mia figlia ormai prossima al conseguimento della licenza TAV. Quindi sia io che lei abbiamo la facoltà di cuccarsi solo ferri che piacciano. Facendole credere di aver ceduto ai suoi "ricatti " (niente richiesta della licenza se non avesse potuto scegliere alcune armi da me detenute) che in realtà son stato ben felice di farlo, si è fiondata sull'AK 47, sulla S&W 66 in 4" e su una delle due Tanfoglio stile ' 911 (credo opterà per quella in .45 acp). Ovviamente per la gavetta e per praticità ha accettato di titare anche con una Beretta 87 e prossimo arrivo, una Beretta 3032 Tomcat.
Che dire, son soddisfazioni. :felice:

A proposito di quest'ultima, sapete se esistano caricatori maggiorati ? Ho chiesto ad alcune aziende ma tutte mi hanno risposto di non averne. Nessuna che mi abbia però dato una risposta al quesito. Grazie.


:october:

Cisco sei fortunato che io e tua figlia non andiamo allo stesso poligono, altrimenti contando sul fascino della S&W 500 e della Desert Eagle, avrei tentato l'operazione rimorchio alla James Bond ! :haha: :haha: :haha:

Tra l'altro mi è già successo : una ragazza di circa 20 anni molto bella che è rimasta affascinata e attratta come una calamita dalla mia S&W 500, si è sciolta come uno zuccherino ! Pur essendo consapevole che non sarebbe riuscita a gestirla, ho dovuto fargliela provare perchè non sarei mai riuscito a dirle di no ... è rimasta con me e abbiamo tirato insieme per un'oretta ... quasi mi sono pentito di non averci provato ! :haha: :haha:

Le ragazze così non sono molto comuni !

Customs
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 671
Iscritto il: 12/12/2019, 16:48

Re: Plastica v/s ferro

Messaggio da Customs » 25/07/2022, 17:53

DELTAOMEGA ha scritto:
25/07/2022, 16:00
cisco60 ha scritto:
22/07/2022, 1:48
Fortuna non sia il mio caso ma se necessitassi di doverla portare per lavoro quasi tutto il santo giorno, ad una "cosa" più leggera possibile ci penserei anch'io. Però confesso, dovrei mandarne giù di rospi.
Grazie a dio faccio tutt'altro ed anche se lavoro pure la notte, dove mi reco percorro strade tranquille in più a casa oltre ai pelosoni ho mia figlia ormai prossima al conseguimento della licenza TAV. Quindi sia io che lei abbiamo la facoltà di cuccarsi solo ferri che piacciano. Facendole credere di aver ceduto ai suoi "ricatti " (niente richiesta della licenza se non avesse potuto scegliere alcune armi da me detenute) che in realtà son stato ben felice di farlo, si è fiondata sull'AK 47, sulla S&W 66 in 4" e su una delle due Tanfoglio stile ' 911 (credo opterà per quella in .45 acp). Ovviamente per la gavetta e per praticità ha accettato di titare anche con una Beretta 87 e prossimo arrivo, una Beretta 3032 Tomcat.
Che dire, son soddisfazioni. :felice:

A proposito di quest'ultima, sapete se esistano caricatori maggiorati ? Ho chiesto ad alcune aziende ma tutte mi hanno risposto di non averne. Nessuna che mi abbia però dato una risposta al quesito. Grazie.


:october:

Cisco sei fortunato che io e tua figlia non andiamo allo stesso poligono, altrimenti contando sul fascino della S&W 500 e della Desert Eagle, avrei tentato l'operazione rimorchio alla James Bond ! :haha: :haha: :haha:

Tra l'altro mi è già successo : una ragazza di circa 20 anni molto bella che è rimasta affascinata e attratta come una calamita dalla mia S&W 500, si è sciolta come uno zuccherino ! Pur essendo consapevole che non sarebbe riuscita a gestirla, ho dovuto fargliela provare perchè non sarei mai riuscito a dirle di no ... è rimasta con me e abbiamo tirato insieme per un'oretta ... quasi mi sono pentito di non averci provato ! :haha: :haha:

Le ragazze così non sono molto comuni !
C'è chi usa le grosse auto come surrogato del pisello... chi le grosse pistole!! 😅😅

cisco60
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 5732
Iscritto il: 13/05/2017, 17:28

Re: Plastica v/s ferro

Messaggio da cisco60 » 26/07/2022, 0:25

Mmmmmmmmmmmmmh, Chiara è alquanto selvatica e ripeto come abbia un gusto estetico che le faccia predilire i 4 o 5" a quelli "cannonici". Però, sinceramente sono contento della tua esperienza. Sono sicuro che se avessi provato, sarebbe bastata la tua prestanza. Il "pistolone" avrebbe aiutato ma il resto avrebbe avuto la meglio. Comunquemente, consolati. Ti sarai tolto anche tu le tue belle soddisfazioni. :felice:

:october:

Avatar utente
GesGas45
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 893
Iscritto il: 15/10/2013, 22:13
Località: .............................................

Re: Plastica v/s ferro

Messaggio da GesGas45 » 11/08/2022, 22:20

Customs ha scritto:
17/07/2022, 20:06
Salve comunità, tanto per parlare di armi ... chi di voi e perchè predilige le pistole tuttoacciaio rispetto alle polimeriche?


Dite la vostra.
ho avuto ed ho ancora adesso polimeriche H-S xdm , Glock, H&K che uso prevalentemente in cava
con buoni risultati H-S sopra a tutte arma fantastica... armi ultra affidabili mai un problema le ricomprerei subito..
anche se io personalmente mi trovo decisamente meglio con armi tipo CZ Tanfoglio parlo di risultati punteggio..
dire quale preferisco non e' semplice per me... se la devo portare ovvio polimero impensabile portarsi addosso una 911
Immagine

nikkkk
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 206
Iscritto il: 16/02/2018, 12:13

Re: Plastica v/s ferro

Messaggio da nikkkk » 26/09/2022, 19:48

si sembrerà controintuitivo ma anche io concordo che, generalizzando, sparo meglio con una polimerica che con una in metallo

tra le semiauto 9mm che ho quella che in teoria dovrebbe sparare meglio è la browning HP (che oltre che avere l'azione singola ha anche i con piani lucidati e grip anatomico hogue)...ma di fatto preferivo la walther ppq od ancora meglio la taurus g3 che ho ora

la hp si punta con una naturalezza disarmante, chiudi gli occhi, miri, riapri e vedi che è già li allineata mentre con le polimeriche che ho mi viene meno naturale. Ma l'impulso che danno dopo la detonazione mi piace di più ed alla fine son più preciso

Customs
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 671
Iscritto il: 12/12/2019, 16:48

Re: Plastica v/s ferro

Messaggio da Customs » 27/09/2022, 10:46

Vero, anche io ho imparato ad apprezzare le polimeriche moderne con moderni
scatti: migliori impugnature e piacevole reazione allo sparo.
In quanto a precisione non hanno nulla, in linea di massima, da invidiare alle pistole
più classiche.
Non è vero che siano "fragili" , non è vero che durino meno (a parte il fatto che nessuno di
noi sta combattendo in Vietnam).
In quanto a fascino un bel revolver o una bella 1911 sono certamente superiori, ma in quanto a
praticità e semplicità d'uso e manutenzione non c'è paragone; nonché costi.
Ormai le plastiche stanno soppiantando le tuttoacciaio presso qualunque esercito e
qualunque polizia.
Mi sa che continueranno ad essere prodotte solo per gli appassionati, che sono una quota
infinitesimale del mercato però.

Alex39
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1678
Iscritto il: 22/05/2013, 18:57

Re: Plastica v/s ferro

Messaggio da Alex39 » 27/09/2022, 18:16

Comunque sia lo scatto delle striker, derivato dalla Roth-Steyr M1907, non sara mai al pari di quelli con il cane esterno, perché comunque sia, l'azione del grilletto risulterà "lunga" e con una forza di trazione elevata, necessaria per armare del tutto il percussore, che deve avere la forza di colpire l'innesco con la forza necessaria a far partire il colpo. Ce chi ricarica con inneschi "dolci", per poter alleggerire la forza della molla del percussore migliorando cosi la pressione sul grilletto, ma in passato questi inneschi hanno dato qualche dispiacere, per colpi partiti in fase di armamento, o come nei modelli con il percussore flottante.

info@officinacecchin.it
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 101
Iscritto il: 04/08/2020, 10:33

Re: Plastica v/s ferro

Messaggio da info@officinacecchin.it » 27/09/2022, 19:41

Buona sera,
parlo da malato per le armi in metallo ( ho svariate 1911 e 2011 in quasi tutti i calibri in cui sono state prodotte), oltre ad avere altre armi in metallo ( CZ sh 2 TS, Tanfoglio , le desert, Pardini GT ed ecc.)
Tutte queste hanno lo scatto in singola ( ho venduta la CZ Orange 1 perchè aveva lo scatto in doppia e non mi trovavo).
Però ho anche una polimerica striker: HS canna 5.25 e scatto pronto gara (installato dall'importatore). Comunque sarà la sicura dorsale o altro ma lo scatto è fantastico non ha nulla d'invidiare alle vari singole che ho tipo STI, Infinity, Wilson, NH ed ecc.
Sabato in armeria mi hanno fatto provare una ZEV ( non una Glock con gl'accessori ZEV ma una ZEV) e una FN 509LS. Ho sparato qualche colpo, ma non mi trovo con quegli scatti pre armati e non armati come quello della HS o le metalliche.
Comunque come ho detto all'armiere che cerca di convincermi a vendermi una Glock o una ZEV ( ci sta provando da 4 anni) ho risposto: ci sono uomini a cui piacciono le bionde, le rosse o le more o addirittura gl'uomini trasformati in doinne o addirittura gl'uomini. Non esiste la migliore ma esiste quello con cui ti trovi meglio.
Buona serata

Customs
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 671
Iscritto il: 12/12/2019, 16:48

Re: Plastica v/s ferro

Messaggio da Customs » 27/09/2022, 20:20

Alex39 ha scritto:
27/09/2022, 18:16
Comunque sia lo scatto delle striker, derivato dalla Roth-Steyr M1907, non sara mai al pari di quelli con il cane esterno, perché comunque sia, l'azione del grilletto risulterà "lunga" e con una forza di trazione elevata, necessaria per armare del tutto il percussore, che deve avere la forza di colpire l'innesco con la forza necessaria a far partire il colpo. Ce chi ricarica con inneschi "dolci", per poter alleggerire la forza della molla del percussore migliorando cosi la pressione sul grilletto, ma in passato questi inneschi hanno dato qualche dispiacere, per colpi partiti in fase di armamento, o come nei modelli con il percussore flottante.
Citare un'arma capostipite che risale ad oltre un secolo fa non ha senso oggi.
E il percussore nelle armi moderne è sempre flottante, a meno che non sia spianato
al cane come nei più vecchi revolvers.
Comunque non è vero che lo scatto sia sempre "duro", la tecnica ha fatto passi
da gigante: ho una HS e una Walther dove il percussore è completamente armato
dall'arretramento del carrello e quindi il grilletto sgancia soltanto.
Ho pure una Sig P320 dove, nonostante lo scatto sia DAO e quindi il percussore venga
armato solo dal movimento del grilletto e non dal carrello, lo scatto di che trattasi è perfetto.

Alex39
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1678
Iscritto il: 22/05/2013, 18:57

Re: Plastica v/s ferro

Messaggio da Alex39 » 28/09/2022, 1:01

Customs ha scritto:
27/09/2022, 20:20
Alex39 ha scritto:
27/09/2022, 18:16
Comunque sia lo scatto delle striker, derivato dalla Roth-Steyr M1907, non sara mai al pari di quelli con il cane esterno, perché comunque sia, l'azione del grilletto risulterà "lunga" e con una forza di trazione elevata, necessaria per armare del tutto il percussore, che deve avere la forza di colpire l'innesco con la forza necessaria a far partire il colpo. Ce chi ricarica con inneschi "dolci", per poter alleggerire la forza della molla del percussore migliorando cosi la pressione sul grilletto, ma in passato questi inneschi hanno dato qualche dispiacere, per colpi partiti in fase di armamento, o come nei modelli con il percussore flottante.
Citare un'arma capostipite che risale ad oltre un secolo fa non ha senso oggi.
E il percussore nelle armi moderne è sempre flottante, a meno che non sia spianato
al cane come nei più vecchi revolvers.
Comunque non è vero che lo scatto sia sempre "duro", la tecnica ha fatto passi
da gigante: ho una HS e una Walther dove il percussore è completamente armato
dall'arretramento del carrello e quindi il grilletto sgancia soltanto.
Ho pure una Sig P320 dove, nonostante lo scatto sia DAO e quindi il percussore venga
armato solo dal movimento del grilletto e non dal carrello, lo scatto di che trattasi è perfetto.
Nel caso del percussore completamente armato lo scatto può essere come nelle pistole col cane, nelle cosiddette striker il grilletto deve finire di armarlo l'azione del dito, che comprimendo la molla da la necessaria spinta al percussore per colpire l'innesco con la dovuta forza, pertanto lo scatto sarà "lungo" e del peso necessario per comprimere la molla, mentre nel sistema a cane e a percussore armato dal carrello, il peso dello scatto lo si potrebbe portare a 500 grammi e anche meno e al cosiddetto rottura del vetro.

Customs
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 671
Iscritto il: 12/12/2019, 16:48

Re: Plastica v/s ferro

Messaggio da Customs » 28/09/2022, 9:14

Chiaramente un sistema classico a percussore esterno permette migliori
accuratizzazioni ma, come detto, esistono striker (percussore lanciato) che
funzionano secondo lo stesso principio: il grilletto sgancia solltanto; e vanno
che è una meraviglia.
E comunque anche nel funzionamento "safe action" ('tipo Glock) dove parte
della corsa del percussore viene appunto prodotta dall'azione del grilletto, il
funzionamento e la precisione sono certo migliori delle armi a cane esterno
in doppia a azione.

info@officinacecchin.it
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 101
Iscritto il: 04/08/2020, 10:33

Re: Plastica v/s ferro

Messaggio da info@officinacecchin.it » 29/09/2022, 7:12

Buongiorno,
ho alcuni scatti in doppia ( 686 competitor, 500 S&W 8 3/8 con scatto preparato) che in doppia hanno uno scatto ed una fluidità migliore della Glock 17 di serie. Mentre con la Glock 34 con scatto preparato (o direttamente una ZEV) è una bella sfida. Però tutte le altre doppie azioni sono pari (anche quelle dei Phyton degl'anni 70 e delle 629 normali o PC).
Resta per quanto riguarda le doppie azioni la prova con quello della ParaOrdinance 16-40 che ha una singola con mezza monta. Quindi non è una doppia azione e non è una singola. Dal mio punto di vista è un buon compromesso fra singola e doppi per il porto.
Buona giornata
PS però qui si cade di nuovo in quello che ogni uno preferisce. Inoltre uno scatto sotto i 500 gr in una pistola non è facilmente gestibile al di fuori del tiro accademico "puro". Ho una pistola Stayer per tiro a 50 m in 22 LR (arma singolo colpo), lo scatto sarà attorno ai 100 gr. I primi colpi (si tratta di un'arma che uso meno di una volta all'anno) quando la uso partono spesso per sbaglio.

Customs
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 671
Iscritto il: 12/12/2019, 16:48

Re: Plastica v/s ferro

Messaggio da Customs » 29/09/2022, 8:22

info@officinacecchin.it ha scritto:
29/09/2022, 7:12
Buongiorno,
ho alcuni scatti in doppia ( 686 competitor, 500 S&W 8 3/8 con scatto preparato) che in doppia hanno uno scatto ed una fluidità migliore della Glock 17 di serie. Mentre con la Glock 34 con scatto preparato (o direttamente una ZEV) è una bella sfida. Però tutte le altre doppie azioni sono pari (anche quelle dei Phyton degl'anni 70 e delle 629 normali o PC).
Resta per quanto riguarda le doppie azioni la prova con quello della ParaOrdinance 16-40 che ha una singola con mezza monta. Quindi non è una doppia azione e non è una singola. Dal mio punto di vista è un buon compromesso fra singola e doppi per il porto.
Buona giornata
PS però qui si cade di nuovo in quello che ogni uno preferisce. Inoltre uno scatto sotto i 500 gr in una pistola non è facilmente gestibile al di fuori del tiro accademico "puro". Ho una pistola Stayer per tiro a 50 m in 22 LR (arma singolo colpo), lo scatto sarà attorno ai 100 gr. I primi colpi (si tratta di un'arma che uso meno di una volta all'anno) quando la uso partono spesso per sbaglio.
Non capisco il discorso sulla mezza monta che altro non è se non un dispositivo di sicurezza in
uso sulla grande maggioranza di pistole con cane esterno e azione mista.
Anche se volessi sparare partendo da quella posizione, cosa comunque non raccomandabile nel porto, il
cane sotto la pressione dei leveraggi di scatto arretra comunque del tutto fino alla posizione prevista prima dello sgancio.
Personalmente, non dovendo gareggiare con nessuno se non contro me stesso, preferisco utilizzare
gli scatti di serie (più o meno buoni che siano) adattandomi io all'arma, anziché il contrario.
E la soddisfazione è grande quando ottengo buoni risultati con armi/scatti da difesa.

info@officinacecchin.it
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 101
Iscritto il: 04/08/2020, 10:33

Re: Plastica v/s ferro

Messaggio da info@officinacecchin.it » 29/09/2022, 14:31

Customs ha scritto:
29/09/2022, 8:22
info@officinacecchin.it ha scritto:
29/09/2022, 7:12
Buongiorno,
ho alcuni scatti in doppia ( 686 competitor, 500 S&W 8 3/8 con scatto preparato) che in doppia hanno uno scatto ed una fluidità migliore della Glock 17 di serie. Mentre con la Glock 34 con scatto preparato (o direttamente una ZEV) è una bella sfida. Però tutte le altre doppie azioni sono pari (anche quelle dei Phyton degl'anni 70 e delle 629 normali o PC).
Resta per quanto riguarda le doppie azioni la prova con quello della ParaOrdinance 16-40 che ha una singola con mezza monta. Quindi non è una doppia azione e non è una singola. Dal mio punto di vista è un buon compromesso fra singola e doppi per il porto.
Buona giornata
PS però qui si cade di nuovo in quello che ogni uno preferisce. Inoltre uno scatto sotto i 500 gr in una pistola non è facilmente gestibile al di fuori del tiro accademico "puro". Ho una pistola Stayer per tiro a 50 m in 22 LR (arma singolo colpo), lo scatto sarà attorno ai 100 gr. I primi colpi (si tratta di un'arma che uso meno di una volta all'anno) quando la uso partono spesso per sbaglio.
Non capisco il discorso sulla mezza monta che altro non è se non un dispositivo di sicurezza in
uso sulla grande maggioranza di pistole con cane esterno e azione mista.
Anche se volessi sparare partendo da quella posizione, cosa comunque non raccomandabile nel porto, il
cane sotto la pressione dei leveraggi di scatto arretra comunque del tutto fino alla posizione prevista prima dello sgancio.
Personalmente, non dovendo gareggiare con nessuno se non contro me stesso, preferisco utilizzare
gli scatti di serie (più o meno buoni che siano) adattandomi io all'arma, anziché il contrario.
E la soddisfazione è grande quando ottengo buoni risultati con armi/scatti da difesa.
Buongiorno, non conosci l'arma ed è uno scatto più unico che raro quello di quella para Ordinace 16-40. Non è come le classiche 1911 che hanno la mezza monta per sicurezza. Infatti quasi tutte le 1911 e 2011 in cane in mezza monta non puoi scarrellare, non sparano e se cade il cane non parte il colpo perchè il cane è lontano dal percussore.
Nel caso in oggetto quando scarrelli per mandare il colpo in canna il cane non rimane armato come le classiche, ma rimane a metà (appunto nella posizioni della mezza monta), Quando tiri il grilletto il cane arretra fino alla monta completa e poi spara. Quindi non è ne una DA sempre e ne una SA. Infatti se il cane è abbattuto (colpo che ha una mancata accensione per esempio ), rilasciando e premendo il grillo non avviene che arma e spara come le DA. Si comporta come una SA in quel caso. Quella (la Para Ordinance) è l'unica 1911 - 2011 con quello scatto.
Buona giornata

Danilo66
Livello 0
Livello 0
Messaggi: 3
Iscritto il: 11/05/2021, 6:27

Re: Plastica v/s ferro

Messaggio da Danilo66 » 04/10/2022, 11:50

Non è una Para normale, è la dao.
Il carrello arma completamente la molla del cane, quella contenuta nel dorsalino, ma il cane non resta armato, segue il carrello in battuta (non so se in mezza monta o altro, comunque abbattuto).
La trazione del grilletto arma solo in cane, molto morbido e uniforme, e quando completamente alzato, sgancia la molla principale, e parte il colpo.
Molto particolare, e unica.
Tanti anni fa, c'era un top shooter americano che la usava e sosteneva essere eccezionale.
Cosa ci sia di vero... quelli sono top pure con una 34, e quello che dicono è filtrato dalle sponsorizzazioni.

Ps perché in mezza monta con una 911 non puoi scarrellare? Questa mi è nuova, e giuro che tra tutte quelle avute per le mani, mai visto. Non scarrelli se inserisci la sicura, che si inserisce solo a cane completamente armato. Oppure ho frainteso?

Danilo

info@officinacecchin.it
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 101
Iscritto il: 04/08/2020, 10:33

Re: Plastica v/s ferro

Messaggio da info@officinacecchin.it » 05/10/2022, 6:47

Buongiorno,
ultimamente sparo con le carabine ed il 12. Quindi nella foga mi sono confuso, in effetti in mezza monta puoi scarrellare e dopo il cane resta armato pronto al tiro.
Scusatemi.
Buona giornata
PS sul come sia lo scatto allo sparo non lo so. Ho acquistato la 16-40 alcuni anni fa nuova, l'ho provata in bianco (e non è male ma non lo vedo eccezionale) e poi l'ho rimessa nell'armadio. Sparo raramente in 40 S&W, quindi non mi mai capitata l'occasione di utilizzarla.

Danilo66
Livello 0
Livello 0
Messaggi: 3
Iscritto il: 11/05/2021, 6:27

Re: Plastica v/s ferro

Messaggio da Danilo66 » 05/10/2022, 13:48

Quindi hai la DAO, non la P16.40 normale?
Io ho la normale, sigle action, ed una buona 911, semplicemente.

Danilo

info@officinacecchin.it
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 101
Iscritto il: 04/08/2020, 10:33

Re: Plastica v/s ferro

Messaggio da info@officinacecchin.it » 06/10/2022, 7:25

Esatto, sicuramente al tatto e nelle prove in bianco sembra una buona arma, con quello scatto diventa particolare, con il grilletto decisamente lungo rispetto le altre 1911 che ho in SA. Come ho detto prima non ci ho mai sparato. Quando decido di sparare in 40 S&W uso o la STI Apeiro o la P226 X6 supermatch. Due armi fantastiche che farebbero sfigurare parecchie armi.
Buona giornata

Rispondi