Mirare con Red dot

pistole, fucili, carabine, Ex ordinanza, collezione
marcoval71
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 42
Iscritto il: 23/04/2019, 10:41

Mirare con Red dot

Messaggio da marcoval71 » 28/01/2020, 10:11

Scusate la domanda che è sicuramente stupida,ma non ho alcuna esperienza. Ho trovato una shadow 2 con red dot montato a buon prezzo . Quando si mira con il red dot, il punto rosso deve collimare con la tacca di mira anteriore, deve semplicemente stare al centro oppure ovunque punto il red dot lì sarà il punto d'impatto del proiettile ?

grazie

Avatar utente
Bizio61
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 14883
Iscritto il: 21/12/2010, 15:05
Località: Mediolanum

Re: Mirare con Red dot

Messaggio da Bizio61 » 28/01/2020, 10:59

Innanzi tutto devi azzerrare il red dot, cioe' assicurarti che il punto rosso sia perfettamente allineato alla tacca di mira (quella posteriore) e al mirino (quello posto in volata). In questo modo fai coincidere il POA (punto di mira) con il POI (punto di impatto).
Fatto cio', ti sara' sufficiente puntare il punto rosso verso il bersaglio e la' dove lo vedi sul bersaglio andrai a colpire senza doverlo allineare al mirino.
Del resto il red dot consente di ingaggiare il bersaglio piu' velocemente rispetto ai normali congegni di mira per cui a rigor di logica se si dovesse ogni volta allineare il punto rosso al mirino sarebbe finito ogni vantaggio.
Salu2 a to2
Bizio

FISAT Life Member & NRA Life Member, AUDA Member
Always keep fighting the good fight

Immagine

Avatar utente
mk1
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1818
Iscritto il: 31/03/2015, 15:01
Località: Turin

Re: Mirare con Red dot

Messaggio da mk1 » 28/01/2020, 18:53

Bizio61 ha scritto:
28/01/2020, 10:59
Innanzi tutto devi azzerrare il red dot, cioe' assicurarti che il punto rosso sia perfettamente allineato alla tacca di mira (quella posteriore) e al mirino (quello posto in volata). In questo modo fai coincidere il POA (punto di mira) con il POI (punto di impatto).
Fatto cio', ti sara' sufficiente puntare il punto rosso verso il bersaglio e la' dove lo vedi sul bersaglio andrai a colpire senza doverlo allineare al mirino.
Del resto il red dot consente di ingaggiare il bersaglio piu' velocemente rispetto ai normali congegni di mira per cui a rigor di logica se si dovesse ogni volta allineare il punto rosso al mirino sarebbe finito ogni vantaggio.
questo pero è possibile solo se il mirino è co-witness cioe il punto rosso è montato alla stessa altezza della tacca di mira-mirino
Non c'é cattivo più cattivo di un buono quando diventa cattivo
Bud Spencer :pugile:

marcoval71
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 42
Iscritto il: 23/04/2019, 10:41

Re: Mirare con Red dot

Messaggio da marcoval71 » 28/01/2020, 23:03

credo sia installato un Burris Fast Fire.....non ricordo se II o III

Avatar utente
Bizio61
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 14883
Iscritto il: 21/12/2010, 15:05
Località: Mediolanum

Re: Mirare con Red dot

Messaggio da Bizio61 » 29/01/2020, 0:05

mk1 ha scritto:
28/01/2020, 18:53
Bizio61 ha scritto:
28/01/2020, 10:59
Innanzi tutto devi azzerrare il red dot, cioe' assicurarti che il punto rosso sia perfettamente allineato alla tacca di mira (quella posteriore) e al mirino (quello posto in volata). In questo modo fai coincidere il POA (punto di mira) con il POI (punto di impatto).
Fatto cio', ti sara' sufficiente puntare il punto rosso verso il bersaglio e la' dove lo vedi sul bersaglio andrai a colpire senza doverlo allineare al mirino.
Del resto il red dot consente di ingaggiare il bersaglio piu' velocemente rispetto ai normali congegni di mira per cui a rigor di logica se si dovesse ogni volta allineare il punto rosso al mirino sarebbe finito ogni vantaggio.
questo pero è possibile solo se il mirino è co-witness cioe il punto rosso è montato alla stessa altezza della tacca di mira-mirino
Esattamente, ma ormai la tendenza è quella di montare sulle corte red dot tipo il Trijicon RMR o similari che sono in full o 1/3 low co-witness.
Altrimenti bisogna azzerare il red dot procedendo necessariamente per tentativi o velocizzando la cosa con l’aiuto di un puntatore laser inserito in volata .
Non conosco il Burris Fast Fire ma credo sia in co-witness con le mire metalliche.
Salu2 a to2
Bizio

FISAT Life Member & NRA Life Member, AUDA Member
Always keep fighting the good fight

Immagine

Danieleg
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 163
Iscritto il: 01/01/2019, 13:57

Re: Mirare con Red dot

Messaggio da Danieleg » 01/02/2020, 11:17

Non credo che il discorso co-witness possa applicarsi a una corta... è impossibile avere punto rosso e mire metalliche allineate o utilizzare le metalliche con red dot montato.
Normalmente, a meno di modifiche meccaniche successive, la pistola ha una piccola fresatura sul carrello con dei riscontri per poter montare una piastrina di adattamento e il puntatore. Il tutto senza possibilità di movimento o regolazione.
Il successivo azzeramento viene fatto con le regolazioni del puntatore.
I red dot dovrebbero essere teoricamente privi di errore di parallasse grazie ad alcuni accorgimenti ottici, ma praticamente non è proprio così, un piccolo errore resta.
Per distanze non troppo elevate e per un arma corta la cosa non si nota, quindi puntando il solo punto rosso sul bersaglio, ovunque esso sia, quello sarà il punto d'impatto.
Se si cerca maggiore precisione, più si torna con il punto rosso nella stessa posizione all'interno dell'oculare, più si riuscirà a compensare l'errore residuo.

Avatar utente
Bizio61
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 14883
Iscritto il: 21/12/2010, 15:05
Località: Mediolanum

Re: Mirare con Red dot

Messaggio da Bizio61 » 03/02/2020, 11:58

La mia Glock 17 Gen 3 monta un carrello Atom, un red dot Trijicon RMR con dot da 7 MOA, set di mire della Trijicon Suppressor e ti posso garantire che il tutto è in co-witness.

Ecco uno dei tanti esempi presi a caso sul web.
https://www.ar15.com/forums/handguns/Lo ... 13-176051/
Salu2 a to2
Bizio

FISAT Life Member & NRA Life Member, AUDA Member
Always keep fighting the good fight

Immagine

Danieleg
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 163
Iscritto il: 01/01/2019, 13:57

Re: Mirare con Red dot

Messaggio da Danieleg » 08/02/2020, 10:40

Personalmente non capisco l'utilità su una pistola di rd co-witness con mire rialzate...
In ambito operativo ovviamente ha il suo senso, in utilizzo normale ce ne vedo poco se non solo svantaggi.
Si devono modificare le mire per rialzarle ed avere asse di mira più alto con tutti i problemi del caso, ingombrano la visuale nel red dot... unico vantaggio è che se si rompe o si scarica il red dot puoi ancora usare le mire metalliche ma mi sembra poco rispetto agli svantaggi. .dubbio:

Fra1
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 264
Iscritto il: 27/10/2016, 10:40

Re: Mirare con Red dot

Messaggio da Fra1 » 08/02/2020, 17:07

Il vantaggio di un sistema olografico (che ricordiamolo proviene da apparecchi montati su armi militari installate sugli aerei) è quello di poter puntare il reticolo (chiamiamolo cosi) senza dover allineare alcunché.
Una volta tarato (operazione ovvia....) è sufficiente traguardare ed il punto di impatto è dove il reticolo appare sul bersaglio.
Ovviamente per bersagli in movimento occorre anticipare, poco o tanto che sia, nello stesso identico modo e della stessa entità di una mira tradizionale.
Fra1
Ultima modifica di Fra1 il 08/02/2020, 17:09, modificato 1 volta in totale.

duxino
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 3261
Iscritto il: 22/12/2010, 15:51
Località: Prov. Napoli

Re: Mirare con Red dot

Messaggio da duxino » 09/02/2020, 22:10

Il reale vantaggio dei red dots è la velocità di acquisizione, bruciante. Sulle lunghe da combattimento/cava è il meglio, in molti eserciti sono diffusissimi, anche per “truppa” non specialistica. Sulle corte da difesa non li vedo proprio, in cava questione di gusti. Personalmente, abituato a sparare ad occhi aperti, non ne vedo la necessità .
....non chiedere per chi suona la campana, essa suona per Te.

P10Shooter75
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 11
Iscritto il: 21/04/2020, 16:57

Re: Mirare con Red dot

Messaggio da P10Shooter75 » 21/04/2020, 21:58

Post un po'vecchio ma argomento interessante il dot sull'arma corta.
Nella corta con mirino olografico le mire "metalliche" entrano in gioco solo se sono di tipo rialzato, oppure se si adottano sistemi talmente slim da consentire l'uso delle mire di serie (stile Shield SMS).
Queste configurazioni consentono il cowitness ovvero l'allineamento contemporaneo, con sovrapposizione, di tutti gli organi di mira.
La possibilità di utilizzare due sistemi di mira è utile in ambito difensivo e agonistico per evitare di dipendere da uno strumento elettronico, che può rompersi, lasciandoci senza possibilità di mirare se non in modo istintivo.
Concettualmente l'uso dell'olografico stravolge il normale modo di mirare con la corta, spostando il punto di fuoco dei nostri occhi dal mirino al bersaglio. Il modo migliore di mirare, infatti è quello di mettere a fuoco il bersaglio con entrambi gli occhi aperti e lasciare che il dot si posizioni esattamente al centro.
Se iniziamo ad andare alla ricerca del puntino rosso con gli occhi perdiamo solo prezioso tempo, cosa che nel tiro statico non crea tanti problemi, ma nel tiro dinamico o pratico rischia di renderci molto più lenti rispetto alle mire tradizionali.
Quanto detto sopra comporta l'entrata in gioco di tre elementi fondamentali: la predisposizione mentale al gesto, il perfetto allineamento dell'arma e il corretto movimento per andare in mira.
Purtroppo non ci sono trucchetti magici, ci vuole solo tanto allenamento in bianco e non.
A dispetto di quello che si crede l'inizio è spesso frustrante, muoversi, fermarsi e allineare quel benedetto pallino è difficile, con l'allenamento andremo prima ad ottenere gli stessi tempi delle mire tradizionali e solo insistendo, andremo ad essere più veloci.
Quindi perchè utilizzare il dot? Perchè ci permette di concentrarci sul bersaglio e ciò che lo circonda, ma soprattutto perchè non ammette errori, se non siete perfetti nell'andare in mira non troverete il punto rosso, stop. Questo vi costringe a migliorare la tecnica, alla fine trovare l'allineamento diventerà istintivo e il puntino apparirà magicamente al centro, con tutti i vantaggi che ne derivano, in termini di tempo e precisione.
Occhio a scegliere la dimensione corretta del dot, un punto troppo piccolo (da 1 a 3 moa) è perfetto per il tiro statico, ma non va bene per il dinamico/operativo, dove andranno molto meglio misure da 6 moa e oltre.

Perdonatemi se sono andato "lungo"...

Giugi67
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 156
Iscritto il: 22/07/2019, 18:19

Re: Mirare con Red dot

Messaggio da Giugi67 » 21/04/2020, 22:34

Interessante, grazie.
Io continuo ad essere per le metalliche sulle corte. Ma mai dire mai...

the_hunter_j
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 194
Iscritto il: 04/04/2017, 23:30

Re: Mirare con Red dot

Messaggio da the_hunter_j » 23/04/2020, 22:11

Io a caccia uso l’Aimpoint micro h2 con attacco rapido (lo metto su quando arrivo alla posta) l’ho tarato al poligono a circa una quarantina di metri, il red dot e’ secondo me molto piu’immediato e semplice che non la classica tacca di mira e mirino. Sono soddisfattissimo dell Aimpoint i cinghiali un po’ meno.

P10Shooter75
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 11
Iscritto il: 21/04/2020, 16:57

Re: Mirare con Red dot

Messaggio da P10Shooter75 » 23/04/2020, 22:41

the_hunter_j ha scritto:
23/04/2020, 22:11
Io a caccia uso l’Aimpoint micro h2 con attacco rapido
Sulle lunghe per il tiro "di stoccata" o su bersagli in movimento non c'è storia il red dot è velocissimo, un'alternativa può essere una buona ottica da battuta che abbia realmente 0 ingrandimenti al minimo, ma è comunque più pesante.
Nel tiro dinamico addirittura si affianca un red dot inclinato all'ottica da battuta a ingrandimenti variabili.
Se facessi battute al cinghiale monterei anche io un bell'Aimpoint sulla carabina ;-)

cisco60
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 5391
Iscritto il: 13/05/2017, 17:28

Re: Mirare con Red dot

Messaggio da cisco60 » 24/04/2020, 6:04

Non vorrei mettere troppa carne al fuoco o stravolgere l'argomento originale
ma vorrei anch'io chiedere una cosa. Con le armi corte, dal punto di vista
pratico-operativo, che differenze ci sono tra punto rosso/verde e "laser" ?
Grazie. :october:

Avatar utente
mk1
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1818
Iscritto il: 31/03/2015, 15:01
Località: Turin

Re: Mirare con Red dot

Messaggio da mk1 » 24/04/2020, 11:09

il colore del punto rosso va incidere sulla visibilità, il 99% dei costruttori li fa rossi, una ditta istraeliana invece so che li fa verdi, il laser invece è completamente un'altra cosa! il pnto rosso è la luce di un led proiettata su di un vetro, il laser invece proietta il puntoni luminoso direttamente sul bersaglio
P.s. i laser a caccia sono vietati...
Non c'é cattivo più cattivo di un buono quando diventa cattivo
Bud Spencer :pugile:

cisco60
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 5391
Iscritto il: 13/05/2017, 17:28

Re: Mirare con Red dot

Messaggio da cisco60 » 24/04/2020, 13:14

mk1 ha scritto:
24/04/2020, 11:09
il colore del punto rosso va incidere sulla visibilità, il 99% dei costruttori li fa rossi, una ditta istraeliana invece so che li fa verdi, il laser invece è completamente un'altra cosa! il pnto rosso è la luce di un led proiettata su di un vetro, il laser invece proietta il puntoni luminoso direttamente sul bersaglio
P.s. i laser a caccia sono vietati...

Grazie gentilissimo. La differenza strutturale l'avevo capita abbastanza ma dal
punto di vista operatico, per una corta ad esempio cui si spara ai 12m. quale
dei due congegni potrebbe essere più indicato o meglio, con il laser, manico
permettendo, il colpo arriva li indipendentemente dagli scostamenti nella visione
ed allineamento delle mire ?
Scusate la confusione. Devo essermi un po' incartato.
:october:

Avatar utente
mk1
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1818
Iscritto il: 31/03/2015, 15:01
Località: Turin

Re: Mirare con Red dot

Messaggio da mk1 » 24/04/2020, 14:12

non saprei dirti, mai adoperato un laser....
Non c'é cattivo più cattivo di un buono quando diventa cattivo
Bud Spencer :pugile:

Avatar utente
DELTAOMEGA
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 2245
Iscritto il: 06/01/2012, 16:02

Re: Mirare con Red dot

Messaggio da DELTAOMEGA » 24/04/2020, 15:43

cisco60 ha scritto:
24/04/2020, 13:14
mk1 ha scritto:
24/04/2020, 11:09
il colore del punto rosso va incidere sulla visibilità, il 99% dei costruttori li fa rossi, una ditta istraeliana invece so che li fa verdi, il laser invece è completamente un'altra cosa! il pnto rosso è la luce di un led proiettata su di un vetro, il laser invece proietta il puntoni luminoso direttamente sul bersaglio
P.s. i laser a caccia sono vietati...

Grazie gentilissimo. La differenza strutturale l'avevo capita abbastanza ma dal
punto di vista operatico, per una corta ad esempio cui si spara ai 12m. quale
dei due congegni potrebbe essere più indicato o meglio, con il laser, manico
permettendo, il colpo arriva li indipendentemente dagli scostamenti nella visione
ed allineamento delle mire ?
Scusate la confusione. Devo essermi un po' incartato.
:october:
Col punto rosso e con il laser l'acquisizione del bersaglio è nettamente più veloce, più semplice e più precisa.

L'inconveniente è che se la luminosità ambientale è molto elevata si vedono poco sia il punto rosso ma soprattutto il laser ; se sei all'aperto e c'è il Sole, il laser te lo puoi proprio scordare perchè non si vede ! Si vede poco anche se è nuvoloso.

Con il laser l'ideale sarebbe sparare in poligono chiuso con poca illuminazione oppure all'aperto ma durante il tramonto del Sole. Dopotutto il laser è un sistema di mira pensato per sparare nell'oscurità o durante la notte ... è meglio delle mire al trizio.

Avatar utente
geoveloce
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 741
Iscritto il: 21/12/2010, 23:57

Re: Mirare con Red dot

Messaggio da geoveloce » 24/04/2020, 16:03

marcoval71 ha scritto:
28/01/2020, 10:11
.....ovunque punto il red dot lì sarà il punto d'impatto del proiettile ?

grazie
Esatto. (Una volta regolato il red dot alla distanza che vuoi tu).
Ma non ti aspettare la precisione di una tacca di mira e mirino....
742 post(s)
- Se non vivi come pensi, finirai per pensare a come vivere....

Rispondi