Pagina 1 di 2

Consiglio su un revolver

Inviato: 23/11/2019, 22:20
da Giugi67
Ciao a tutti.
Come vi ho detto nella mia presentazione, ho ripreso a frequentare il poligono quest’anno (e da quando ho ripreso sono tornato ad essere un frequentatore assiduo) riprendendo a sparare con il revolver ereditato dal mio papà. La passione per il revolver è diventata tale che ho acquistato, a giugno,una smith wesson 686, un vero e proprio laser! L’acquisto di un altro revolver è stato fatto per vari motivi, ma soprattutto perché quella di mio papà mi ha dato qualche problema.
Oggi avevo voglia di spararci e i problemi mi si sono ripresentati. Me lo aspettavo, e la sessione l’ho terminata con la 686.
La smith wesson mod 13-1 in 357 M, con canna da 3”, dopo una quarantina di colpi inizia ad avere i seguenti problemi: pur non essendo particolarmente calda, mi dà dei problemi di rotazione del tamburo. Quando vado armare il cane per sparare in singola azione, la rotazione del tamburo diventa particolarmente dura.
Premetto che sparo cartucce tranquille (ricaricate da me, su bossolo 357M, che sulla 686 non mi hanno mai dato problemi) ed il tamburo è leggermente tiepido.
Le cartucce entrano senza problemi e rimangono a filo delle camere.
Il tamburo è regolarmente avvitato all’albero. I giochi a freddo sono regolari. Non penso che mio papà ci abbia sparato tantissimi colpi.
L’arma è molto bella. Tutti mi fanno i complimenti.
Vorrei farla sistemare da un armiere o, come mi ha consigliato il direttore di tiro, oggi pomeriggio, di mandarla a Bignami che sono specializzati a fare assistenza Smith Wesson.
Voi cosa mi consigliate? Ne vale la pena? Mi aspetto dei costi e tempi notevoli...
La tengo in cassaforte come ricordo (ma mi secca) o vale la pena farla sistemare considerato che non è proprio un’arma da poligono?
Magari è un problema che si risolve con poco.
Grazie mille per i vostri graditi consigli!

Re: Consiglio su un revolver

Inviato: 23/11/2019, 22:39
da Giugi67
boboman ha scritto:e se invece spari in doppia azione non succede ?
No, non ci ho provato. Ho preferito non farlo.

Re: Consiglio su un revolver

Inviato: 23/11/2019, 22:52
da Giugi67
Alpha63 ha scritto:Prova. Se l'indurimento è diverso armando il cane manualmente o tramite il grilletto potrebbe servire a iniziare a localizzare il problema, per esclusione.
Sicuramente lo proverò, grazie mille intanto!

Re: Consiglio su un revolver

Inviato: 23/11/2019, 23:35
da Giugi67
Stavo rispondendo ad un messaggio di Demetrios ma non lo trovo più, ma è possibile?
Intanto lo ringrazio!
Secondo me il mio babbo ha sparato (non so quanto) solo cariche magnum.
Non ho avuto difficoltà ad estrarre i bossoli. Per quanto riguarda l’avvicinamento al cono, l’abbiamo ipotizzato (con il direttore di tiro) ma la luce c’era. Mi sento di escludere lo sfregamento.
Grazie ancora

Re: Consiglio su un revolver

Inviato: 23/11/2019, 23:37
da Giugi67
Giugi67 ha scritto:Stavo rispondendo ad un messaggio di Demetrios ma non lo trovo più, ma è possibile?
Intanto lo ringrazio!
Secondo me il mio babbo ha sparato (non so quanto) solo cariche magnum.
Non ho avuto difficoltà ad estrarre i bossoli. Per quanto riguarda l’avvicinamento al cono, l’abbiamo ipotizzato (con il direttore di tiro) ma la luce c’era. Mi sento di escludere lo sfregamento.
Grazie ancora
E’ possibile che abbia involontariamente cancellato io il messaggio?
Se fosse così me ne scuso!

Re: Consiglio su un revolver

Inviato: 24/11/2019, 0:31
da Zappabc
Se spari piombo ingrassato può essere anche solo lo sporco che entra nel perno di rotazione. Io ho una Rossi 2", che è un'imitazione della Smith e fa proprio questo difetto, poi da pulita torna tutto ok.

Re: Consiglio su un revolver

Inviato: 24/11/2019, 10:27
da Giugi67
Zappabc ha scritto:Se spari piombo ingrassato può essere anche solo lo sporco che entra nel perno di rotazione. Io ho una Rossi 2", che è un'imitazione della Smith e fa proprio questo difetto, poi da pulita torna tutto ok.
Grazie del consiglio. No, non ho mai sparato piombo ingrassato. Il fatto che il problema non si presenta all’inizio della sessione di tiro, ma dopo un certo numero di colpi.
Grazie ancora.

Re: Consiglio su un revolver

Inviato: 25/11/2019, 4:05
da AIMII
Caro Giugi67",

in primo luogo permettimi di dirti che possiedi una bella arma, personalmente reputo il telaio K il migliore della S&W e tra i telai K i modelli 13 e 10 sono a mio parere a loro volta i migliori (per difesa ovviamente), quindi a mio sommesso avviso hai un'arma che e' tra il meglio del meglio delle armi a rotazione (non ho provato i nuovi Kimber), concludo questo incipit ammettendo assolutamente la mia parzialita' .
Riguardo al tuo specifico problema, inizierei con una bella pulizia e lubrificata, abbi cura di pulire anche eventuali depositi di polvere sotto la stella dell'estrattore e gia' che ci sei verifica a vista il funzionamento del "braccetto" che fa ruotare il tamburo, per farlo apri il tamburo e arma il cane, il meccanismo deve essere fluido, il "braccetto" quasi a lato del percussore deve alzarsi ed abbassarsi in modo altrettanto fluido.
E' possibile che una buona pulita risolva, in ogni caso facci sapere, cercheremo sicuramente tutti di indirizzarti alla soluzione.
Cordialmente
aim

Re: Consiglio su un revolver

Inviato: 25/11/2019, 14:27
da Giugi67
AIMII ha scritto:Caro Giugi67",

in primo luogo permettimi di dirti che possiedi una bella arma, personalmente reputo il telaio K il migliore della S&W e tra i telai K i modelli 13 e 10 sono a mio parere a loro volta i migliori (per difesa ovviamente), quindi a mio sommesso avviso hai un'arma che e' tra il meglio del meglio delle armi a rotazione (non ho provato i nuovi Kimber), concludo questo incipit ammettendo assolutamente la mia parzialita' .
Riguardo al tuo specifico problema, inizierei con una bella pulizia e lubrificata, abbi cura di pulire anche eventuali depositi di polvere sotto la stella dell'estrattore e gia' che ci sei verifica a vista il funzionamento del "braccetto" che fa ruotare il tamburo, per farlo apri il tamburo e arma il cane, il meccanismo deve essere fluido, il "braccetto" quasi a lato del percussore deve alzarsi ed abbassarsi in modo altrettanto fluido.
E' possibile che una buona pulita risolva, in ogni caso facci sapere, cercheremo sicuramente tutti di indirizzarti alla soluzione.
Cordialmente
aim
Grazie mille AIM, sia per i consigli sia per i complimenti sul revolver.
Per quanto riguarda la pulizia, cercherò di farne una più approfondita, seguendo i tuoi consigli e quelli di altri amici forumisti.
Al prossimo utilizzo (penso tra 2 sabati, perché questo che verrà sarà dedicato alla 98F), vi darò sicuramente conto di come è andata.
Ciò che però non mi spiego è perché questo problema non si presenti da subito: se l’utilizzo fosse fatto con arma sporca non si dovrebbe manifestare già dopo i primi colpi? A meno che la pulizia dopo la sessione di tiro le conferisca (per la successiva) quell’autonomia per andare avanti inizialmente senza problemi, per poi precipitare dopo una trentina/quarantina.
Certo è che con il 686, con il quale ho sparato molto di più, questo problema non si è presentato.

Comunque farò come mi avete suggerito e vi farò sapere. Grazie a tutti!

Re: Consiglio su un revolver

Inviato: 26/11/2019, 23:15
da AIMII
Caro Demetrios,
quello che dici e' molto probabile anche se con un po' di manualita' ed avendo i pezzi si puo' fare tanto bene quanto molti titolari di negozio di armi, in ogni caso mandiamocelo almeno sicuro di doverci andare :barella:

Cordialmente
aim
demetrios ha scritto:x esperienza ti posso dire che il revolver,lo devi portare da un armaiolo, che lo smonta ,e guarda eventuali pezzi usurati o rotti ,sporco ecc--tutto il resto solo belle parole :october:

Re: Consiglio su un revolver

Inviato: 26/11/2019, 23:23
da AIMII
Vista la tua MP, non preoccuparti, devi solo tenere premuto indietro il pulsante di blocco del tamburo, a volte le cose sono piu' facili a farsi che a dirsi.
Cordialmente
aim

Re: Consiglio su un revolver

Inviato: 27/11/2019, 10:08
da lepanto357
L'ho già raccontata: pochi anni orsono un "amico" mi vendette una SW usata poche volte, conna due pollici o poco più in sola doppia azione cal. 357M, dopo 25/30 colpi il tamburo non girava . Lasciata raffreddare ricominciava da capo a sparare Nelle prove avevo usata solo le anemiche 38 WC.
Portata in armeria si cambiarono pezzi ma il problema rimase. Erano i materiali scadenti dell'arma che si dilatavano. Volevo rottamarla ma un conoscente che conosceva il problema la volle per se. Pagata 400 euri e rivenduta per 80. Capita anche con le SW.

Re: Consiglio su un revolver

Inviato: 27/11/2019, 18:36
da mk1
è capitato ad un mio amico con un ruger in44mag, dopo svariati colpi i materiali si dilatavano e il cono di forzamento fregava contro il tamburo, sono bastati pochi colpi di lima diamantata,adesso l'arma va che è una meraviglia e che bersagli!!! :october:

Re: Consiglio su un revolver

Inviato: 27/11/2019, 19:31
da Giugi67
Grazie mille a tutti dei preziosi consigli. Cercherò di seguirli tutti.
Come vi ho detto non è la mia arma per le sessioni di tiro al poligono, ma ogni tanto qualche cannonata mi piace tirarla anche con questa.
Ma, alla base di tutto, mi secca avere un’arma non perfettamente funzionante.
Quindi l’obiettivo è farla funzionare regolarmente!
Grazie ancora

Re: Consiglio su un revolver

Inviato: 03/12/2019, 19:55
da Giugi67
Ciao a tutti. Come vi avevo anticipato, questo fine settimana lo dedicherò al revolver. Ieri ho ricaricato per sparare con il revolver di mio papà, portandomi anche la 686 per non rovinarmi completamente la sessione di tiro in caso di problemi con la 13-1.
Stasera ho voluto fare una prova, spinto dai vostri preziosi consigli. Ho misurato con uno spessimetro la luce tra il cono di forzamento ed il tamburo, e temo di aver trovato l’inghippo: passa agevolmente uno spessore da 0,10 mentre quello da 0,15 solo da una parte; per farlo passare da parte a parte devo recuperare quel piccolo gioco che ha il tamburo, forzandolo verso il cane.
Sono quasi convinto che le dilatazioni mi compromettano la luce già stretta presente in condizioni normali (ho letto che dovrebbe essere tra 0,15 -0,20).
Era una delle ipotesi fatte sulla Linea di tiro con il direttore, ma, probabilmente, al momento dell’osservazione, la luce valutata ad occhio e non misurata ci ha ingannato.
In base a queste mie considerazioni, penso che farò un passaggio in armeria.
Sul tubo ho visto un video di un tizio che ha recuperato il gioco inserendo uno spessore dietro il tamburo.
Sentirò l’armiere, ma in queste condizioni non penso valga la pena utilizzarla al poligono.
Cosa ne pensate?
Grazie

Re: Consiglio su un revolver

Inviato: 03/12/2019, 20:08
da ilLonfo
Ero certo che si trattasse del cylinder gap. Scaldandosi cambiano le tolleranze e avviene il contatto: è un grande classico. Se come dici il gap è asimmetrico, bisogna rettificare la faccia del cono di forzamento.
Non so se possa dipendere anche dall'end shake: se è eccessivo (è il gioco assiale avanti-indietro del tamburo) può darsi che la spinta dell'hand (il dentino di avanzamento che spinge la stella) il tamburo viene spinto contro il cono. Ci sono degli spessori tipo rondelle fatti apposta da mettere sul giogo. Dalla ad un bravo armiere (ma bravo eh) e te la sistema

Re: Consiglio su un revolver

Inviato: 03/12/2019, 20:38
da Giugi67
ilLonfo ha scritto:Ero certo che si trattasse del cylinder gap. Scaldandosi cambiano le tolleranze e avviene il contatto: è un grande classico. Se come dici il gap è asimmetrico, bisogna rettificare la faccia del cono di forzamento.
Non so se possa dipendere anche dall'end shake: se è eccessivo (è il gioco assiale avanti-indietro del tamburo) può darsi che la spinta dell'hand (il dentino di avanzamento che spinge la stella) il tamburo viene spinto contro il cono. Ci sono degli spessori tipo rondelle fatti apposta da mettere sul giogo. Dalla ad un bravo armiere (ma bravo eh) e te la sistema
Grazie mille!

Re: Consiglio su un revolver

Inviato: 04/12/2019, 0:21
da AIMII
Caro Giugi,

in effetti lo spazio da te misurato e' esattamente quello con cui si verifica il rapido accumulo di sporcizia (e non solo) , stando al testo che ancora considero il migliore (J.Kuhnhausen, The S&W Revolver A Shop Manual) lo spazio tra tamburo e canna da lui consigliato dovrebbe essere di .005" mentre quello sul lato minore che tu riscontri ora e' di circa .004".

In primo luogo, se non lo hai gia' fatto, verificherei lo spazio tra cilindro e canna (cono di forzamento) da tutti e due i lati della canna e su tutte e sei le camere, se i valori rimangono pressoche' costanti sarai sicuro che il tamburo ruota in modo coassiale.

Fatta la prova anzidetta, ispeziona a vista il cono di forzamento e verifica che il cono non presenti anomalie evidenti all'interno, tale ispezione ha piu' che altro natura di scrupolo perche' se l'arma e' precisa e centrata e' molto probabile che anche il cono di forzamento faccia comunque ragionevolmente bene il suo lavoro.

Verifica inoltre di quanto il tamburo puo' avvicinarsi ed allontanarsi dalcono di forzamento scorrendo in avanti e indietro sul giogo, in generale il tamburo deve avere un certo gioco avanti/indietro, questo gioco si puo' diminuire o aumentare attraverso spessori idonei, in caso di intervento sul cono di forzamento invece, l'ideale sarebbe avere una fresa guidata da una guida interna alla canna, dubito che in italia qualcuno la abbia, quindi l'intervento dovrebbe essere meno "guidato" e piu' manuale, nulla di male se lo si fa bene.

Allo stato e' prematuro dire quale intervento sia necessario anche se quanto detto da altri colleghi rimane l'intervento "classico" (che non vuol dire necessariamente quello migliore o unico da eseguire)

Non ti sto' incoraggiando a fare te il lavoro ma quantomeno ad avere piu' chiare le cause esatte del malfunzionamento in modo che in fase di riparazione tu sappia almeno cosa vada fatto e come quando ti rivolgerai ad un'artigiano che e' certamente piu' esperto di noi.

In attesa della prossima puntata, buon divertimento.

Cordialmente
aim

Re: Consiglio su un revolver

Inviato: 04/12/2019, 14:12
da Giugi67
Caro AIM,

Grazie per le preziosi informazioni e per gli utili consigli che mi hai dato.
La condivisione con voi di questi problemi è servita ad imparare tante cose, per cultura personale, ma anche per andare da una armaiolo a trattare il problema con un minimo di preparazione.
Pur avendo una certa manualità, vorrei evitare di fare io gli interventi, ma, allo stesso tempo, anche che venissero eseguiti da persone non completamente all’altezza.
Grazie tante ancora.

Ciao
Giorgio

Re: Consiglio su un revolver

Inviato: 11/12/2019, 11:31
da g.bastianutti@libero.it
Penso che con una bella pulizia (smontaggio e immersione in un buon solvente, asciugatura e oliatura) potrebbe ritornare al meglio. saluti Paolo