Pagina 2 di 2

Re: Trasporto eccezionale

Inviato: 08/06/2013, 7:41
da Maske
Pit ma che stai dicendo...il trasporto é permesso con il TAV nelle condizioni che conosciamo tutti quindi tanto per capirsi mettersela in tasca o nel marsupio é PORTO...ma nello zaino chiusa nella scatola e per giunta senza munizioni non vedo problemi se posso dimostrare in qualche modo che la sto portando a vedere (o l'ho giá portata) a un possibile acquirente. Che poi sarebbe più saggio evitare per il rischio furti e per il fatto che dovendo stare così attenti si perderebbe un po' il gusto della visita é un'altra faccenda. É anche possibile essere fermati da qualche idiota ancora convinto che ci sia il tragitto obbligati come 20 anni fa e questo potrebbe causare qualche fastidio/perdita di tempo....niente di irrisolvibile con una chiamata all'ufficio armi dove in genere conoscono l'argomento.

Re: Trasporto eccezionale

Inviato: 08/06/2013, 12:08
da Pit
Maske ha scritto:Pit ma che stai dicendo...il trasporto é permesso con il TAV nelle condizioni che conosciamo tutti quindi tanto per capirsi mettersela in tasca o nel marsupio é PORTO...ma nello zaino chiusa nella scatola e per giunta senza munizioni non vedo problemi se posso dimostrare in qualche modo che la sto portando a vedere (o l'ho giá portata) a un possibile acquirente. Che poi sarebbe più saggio evitare per il rischio furti e per il fatto che dovendo stare così attenti si perderebbe un po' il gusto della visita é un'altra faccenda. É anche possibile essere fermati da qualche idiota ancora convinto che ci sia il tragitto obbligati come 20 anni fa e questo potrebbe causare qualche fastidio/perdita di tempo....niente di irrisolvibile con una chiamata all'ufficio armi dove in genere conoscono l'argomento.
Carissimo, interpreto la norma per come è stata scritta e per come viene applicata nella prassi. Se io voglio trasportarla da una città all'altra va bene, purché formalmente per praticare uno sport, non per venderla. Quindi trasporto ovunque, senza tragitti prefissati e costrizioni varie, ma sotto condizione. Non siamo autorizzati al trasporto per vendita.

Re: Trasporto eccezionale

Inviato: 08/06/2013, 12:20
da JimBowie1
Pit ha scritto: per praticare uno sport, non per venderla.

Perché per venderla no???
Hai firmato con il sangue il modulo di vendita in armeria??

Allora non potresti nemmeno comprare in un'armeria di una città diversa dalla tua!

Re: Trasporto eccezionale

Inviato: 08/06/2013, 13:30
da Maske
Pit ha scritto:
Maske ha scritto:Pit ma che stai dicendo...il trasporto é permesso con il TAV nelle condizioni che conosciamo tutti quindi tanto per capirsi mettersela in tasca o nel marsupio é PORTO...ma nello zaino chiusa nella scatola e per giunta senza munizioni non vedo problemi se posso dimostrare in qualche modo che la sto portando a vedere (o l'ho giá portata) a un possibile acquirente. Che poi sarebbe più saggio evitare per il rischio furti e per il fatto che dovendo stare così attenti si perderebbe un po' il gusto della visita é un'altra faccenda. É anche possibile essere fermati da qualche idiota ancora convinto che ci sia il tragitto obbligati come 20 anni fa e questo potrebbe causare qualche fastidio/perdita di tempo....niente di irrisolvibile con una chiamata all'ufficio armi dove in genere conoscono l'argomento.
Carissimo, interpreto la norma per come è stata scritta e per come viene applicata nella prassi. Se io voglio trasportarla da una città all'altra va bene, purché formalmente per praticare uno sport, non per venderla. Quindi trasporto ovunque, senza tragitti prefissati e costrizioni varie, ma sotto condizione. Non siamo autorizzati al trasporto per vendita.
È una Tua interpretazione. Quello che non é espressamente proibito non è vietato. Non inventiamoci limitazioni dove non ci sono che già é abbastanza complicato così :stra:

Re: Trasporto eccezionale

Inviato: 08/06/2013, 14:08
da bakerman
per fortuna io sono a posto, l'ho trasportata per terra e per mare non per venderla ma per averla acquistata :sigaro:
:october:

Re: Trasporto eccezionale

Inviato: 08/06/2013, 14:29
da Magnum1
Scusate se mi intrometto....e scusate se magari aggiungo carne al fuoco, ma tutti questi discorsi mi hanno fatto sorgere qualche dubbio. Per un possessore di tav, al di là che si sposti per mero sport o per vendita, vige ancora l'obbligo di comunicazione di trasporto se l'arma è inscatolata, smontata, fatta a pezzi, con le munizioni in altra scatola a sua volta blindata?
Oppure con arma in codeste condizioni posso recarmi dove voglio?
Scusate la domanda stupida, ma dato che ho visto affermazioni che dicono che l'obbligo del tragitto è roba di 20 anni fa...mi è sorto il dubbio. Io normalmente se mi sposto per tragitti medio-lunghi faccio sempre la dichiarazione...e nessuno mi ha mai detto di non farla .dubbio: .dubbio:
Scusate in anticipo se ho capito male io oppure se ho fatto confusione sull'argomento.
grazie :october:

Re: Trasporto eccezionale

Inviato: 08/06/2013, 14:31
da pino45
Io x togliermi tutti i problemi direi al probabile acquirente, se veramente interessato
di venire lui da me,e se decide l'acquisto se la vede lui come portarla a casa (magari tramite armerie)
e a visitare Roma ci andrò con lo zainetto con dentro la birra e un panino,e tranquillo!
:october:

Re: Trasporto eccezionale

Inviato: 09/06/2013, 0:11
da Pit
JimBowie1 ha scritto:
Pit ha scritto: per praticare uno sport, non per venderla.

Perché per venderla no???
Hai firmato con il sangue il modulo di vendita in armeria??

Allora non potresti nemmeno comprare in un'armeria di una città diversa dalla tua!
Scusa, vendita o meno, ha scritto che vuole passeggiare per Roma con un'arma nello zainetto. Vai in Commissariato e vedi cosa ti rispondono. :ops:

Re: Trasporto eccezionale

Inviato: 09/06/2013, 6:19
da Bizio61
Pit ha scritto:
JimBowie1 ha scritto:
Pit ha scritto: per praticare uno sport, non per venderla.

Perché per venderla no???
Hai firmato con il sangue il modulo di vendita in armeria??

Allora non potresti nemmeno comprare in un'armeria di una città diversa dalla tua!
Scusa, vendita o meno, ha scritto che vuole passeggiare per Roma con un'arma nello zainetto. Vai in Commissariato e vedi cosa ti rispondono. :ops:
Se e' per questo al mio Commissariato di PS quando mi hanno rilasciarono il TAV mi dissero che avrei potuto solo farci il tragitto casa-poligono poligono-casa, in pratica come se si trattasse della vecchia carta verde : evidentemente non sono informati e non fanno molto testo e cio' che conta sono la legge ed il buon senso.

Re: Trasporto eccezionale

Inviato: 09/06/2013, 9:59
da samurai63
Per quello che può valere la mia esperienza, alla fine dell'anno scorso decidetti di regalare la mia carabina 22 al nipote fresco di TAV in Abruzzo.
Avvertii i CC della stazione ove sono denunciate le mie armi, mi dissero di attenermi col buon senso alle norme circa il trasporto armi, misi la carabina nella custodia senza otturatore con lucchetto a conchiglia al ponticello, chiusi la custodia con lucchetto otturatore nella borsa a tracolla ho attraversato la stazione di Milano tra gruppi di poliziotti non mi ha fermato nessuno, idem dicasi le ronde di PS sul treno, qualche passeggero si è accorto della custodia, viaggio tranquillo.
L'ultimo giorno di permanenza abbiamo fatto l'atto di cessione, sono andato anche io nella sua caserma per farmi mettere un timbro di presa visione, tutto OK, per telefono i miei CC mi dissero di aspettare la prossima visita in caserma (acquisto polveri) per aggiornare la denuncia tanto avrebbero avuto comunicazione dai colleghi dell'avvenuta cessione.
Se il trasporto valesse solo per il poligono come giustificare quello in armeria per riparazioni?
Saluti

Re: Trasporto eccezionale

Inviato: 09/06/2013, 12:30
da Pit
samurai63 ha scritto:Per quello che può valere la mia esperienza, alla fine dell'anno scorso decidetti di regalare la mia carabina 22 al nipote fresco di TAV in Abruzzo.
Avvertii i CC della stazione ove sono denunciate le mie armi, mi dissero di attenermi col buon senso alle norme circa il trasporto armi, misi la carabina nella custodia senza otturatore con lucchetto a conchiglia al ponticello, chiusi la custodia con lucchetto otturatore nella borsa a tracolla ho attraversato la stazione di Milano tra gruppi di poliziotti non mi ha fermato nessuno, idem dicasi le ronde di PS sul treno, qualche passeggero si è accorto della custodia, viaggio tranquillo.
L'ultimo giorno di permanenza abbiamo fatto l'atto di cessione, sono andato anche io nella sua caserma per farmi mettere un timbro di presa visione, tutto OK, per telefono i miei CC mi dissero di aspettare la prossima visita in caserma (acquisto polveri) per aggiornare la denuncia tanto avrebbero avuto comunicazione dai colleghi dell'avvenuta cessione.
Se il trasporto valesse solo per il poligono come giustificare quello in armeria per riparazioni?
Saluti
Leggete tutto il messaggio: vuole PASSEGGIARE per Roma con la pistola nello zaino :allah: :allah: :allah:
Io non lo posso impedire, ma posso consigliare di essere prudente e non farlo, in base alla mia molto prudente interpretazione della norma e della prassi applicativa. Comunque faccia come vuole, sono spossato a furia di ripetere.
Per me sarebbe meglio avere più libertà, cosa credete, che mi fa piacere essere sottoposto agli umori del legislatore o peggio ancora alle interpretazioni variabili di chi deve applicare la legge. Come pensate che si stia a temere controlli in casa come se fossimo spacciatori e magari per una cartuccia in più o in meno subire persecuzioni anche in Tribunale Penale.
Ecco come paghiamo per quei 4 squilibrati che infangano i milioni di possessori onesti e sereni di armi. Siamo stanchi anche noi.

Re: Trasporto eccezionale

Inviato: 09/06/2013, 13:10
da Maske
Pit ha scritto:
samurai63 ha scritto:Per quello che può valere la mia esperienza, alla fine dell'anno scorso decidetti di regalare la mia carabina 22 al nipote fresco di TAV in Abruzzo.
Avvertii i CC della stazione ove sono denunciate le mie armi, mi dissero di attenermi col buon senso alle norme circa il trasporto armi, misi la carabina nella custodia senza otturatore con lucchetto a conchiglia al ponticello, chiusi la custodia con lucchetto otturatore nella borsa a tracolla ho attraversato la stazione di Milano tra gruppi di poliziotti non mi ha fermato nessuno, idem dicasi le ronde di PS sul treno, qualche passeggero si è accorto della custodia, viaggio tranquillo.
L'ultimo giorno di permanenza abbiamo fatto l'atto di cessione, sono andato anche io nella sua caserma per farmi mettere un timbro di presa visione, tutto OK, per telefono i miei CC mi dissero di aspettare la prossima visita in caserma (acquisto polveri) per aggiornare la denuncia tanto avrebbero avuto comunicazione dai colleghi dell'avvenuta cessione.
Se il trasporto valesse solo per il poligono come giustificare quello in armeria per riparazioni?
Saluti
Leggete tutto il messaggio: vuole PASSEGGIARE per Roma con la pistola nello zaino :allah: :allah: :allah:
Io non lo posso impedire, ma posso consigliare di essere prudente e non farlo, in base alla mia molto prudente interpretazione della norma e della prassi applicativa. Comunque faccia come vuole, sono spossato a furia di ripetere.
Per me sarebbe meglio avere più libertà, cosa credete, che mi fa piacere essere sottoposto agli umori del legislatore o peggio ancora alle interpretazioni variabili di chi deve applicare la legge. Come pensate che si stia a temere controlli in casa come se fossimo spacciatori e magari per una cartuccia in più o in meno subire persecuzioni anche in Tribunale Penale.
Ecco come paghiamo per quei 4 squilibrati che infangano i milioni di possessori onesti e sereni di armi. Siamo stanchi anche noi.
Pit sono d'accordo con te sul fatto che non sia prudente e infatti l'ho scritto più su rispondendoti...però con il TAV puoi trasportare l'arma dove vuoi su territorio italiano basta che tu ne abbia una ragione tra queste al contrario di quanto affermi c'è anche quella di vendere/portare in riparazione. Chiaramente se fermati davanti a Montecitorio con zaino in spalla e pistola all'interno anche se senza cartucce potrebbe diventare quanto meno spiacevole e lungo spiegare...specialemente incappando in un tutore dell'ordine che non sia aggiornato sulla questione e sono tanti...giusto consigliare prudenza ma mettiamo i "puntini sulle i" giusto per non fare dei passi indietro sui diritti/permessi acquisiti. :october:

Re: Trasporto eccezionale

Inviato: 10/06/2013, 15:44
da ricarica1
Scusate amici del forum ho letto con molto "sgomento" alcune risposte è mi sono convito che le Autorità preposte hanno ragione alcune volte a trattarci da "servitori".....
Ma sappiamo o non sappiamo quali sono i nostri doveri e diritti(esistono anche i diritti) nell'avere un titolo esempio il TAV ???
Ma possibile che ancora ci domandiamo se posso trasportare un'arma in una valigetta'''( non sto parlando di porto)....
La metà delle armi in mio possesso sono state acquistate direttamente o tramite cessioni in giro per tutto il territorio Italiano.
:october: :october: :october: :october: :october:

Re: Trasporto eccezionale

Inviato: 10/06/2013, 16:43
da marco64
http://www.owss.it/files%20utili/Traspo ... 0sparo.pdf

La circolare del 14 febbraio del 1998 recita riguardo al trasporto :
"il trasporto di un'arma ne concretizza il trasferimento da un luogo ad un altro << come oggetto inerte e non suscettibile d'uso >>, in assenza quindi della pronta disponibilità che caratterizza il porto .

Questa frase lascia campo a infinite fantasie ...

Non dice che va trasportata smontata, anche perché per alcune armi è impossibile se non molto complesso farlo, non dice se il trasporto deve avvenire su di un sedile o in bauliera.
Di sicuro si arriva alla considerazione che deve essere scarica.

Poi nelle varie interpretazioni e arricchimenti culturali vari siamo arrivati a infarcire una cosa semplice.

Munizioni : si dice che devono essere imballate a parte. Giusto.
Per quello che mi riguarda significa che non le devo trasportare nel caricatore. Quindi le munizioni devono stare in un contenitore diverso che non sia il caricatore. Poi sento che qualcuno mette l'arma nella bauliera dietro e le cartucce nel cofano davanti. Se qualcuno di voi lo fa, me lo dica che evito di parlarci in futuro. :october:

Armi : bisogna trasportarle in modo da convincere nel più breve tempo possibile chi eventualmente mi controlla che non sono di uso immediato (come lo sarebbe il porto di un'arma). Quindi più difficoltà introduco nel raggiungere l'arma più facile sarà convincere il controllore. Ognuno si regoli come meglio crede. Chi trasporta le pistole sotto la ruota di scorta me lo dica che evito di parlarci in futuro. :october:

Motivo del trasporto : se mi fermano devo "dimostrare" che sto trasportando un'arma da un luogo ad un altro. Andare a fare un giro in centro partendo da casa e tornando a casa è difficile da mandare giù ... E' più assimilabile ad un porto che ad un trasporto.
Se parto da Pistoia per andare a Lucca e mi trovano a Firenze, pur essendo in regola con la legge, potrei essere in difficoltà a convincere il controllore. Evitare trasporti a pene di segugio aiuta a vivere meglio, anche se formalmente la legge me lo consentirebbe.
Limitarsi al necessario senza strafare, o impuntarsi perché "lo dice la legge" non è a mio avviso molto furbo.
Quando si parla di armi difficilmente troviamo un interlocutore (tutore forze dell'ordine) che ragiona in maniera pacata.
Usiamo diplomazia e cervello, quelli che ci rimettiamo di più siamo noi ...

Per il quesito iniziale : io in questa occasione smonterei la pistola e la imballerei più volte, magari in un nylon avvolto con nastro da pacchi e ... non tela fare rubare ... :october:

p.s. quella che non si può trasportare l'arma col tav per venderla è bellina ... la prima volta che la sento !!!

Re: Trasporto eccezionale

Inviato: 10/06/2013, 16:47
da Maske
Grande Marco :october: