Trasporto eccezionale

pistole, fucili, carabine, Ex ordinanza, collezione
Penske
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 180
Iscritto il: 17/09/2012, 18:09

Trasporto eccezionale

Messaggio da Penske » 04/06/2013, 12:28

Dovrei trasportare un arma in un altra regione per mostrarla ad un possibile acquirente.
La vendita non è sicura ma coglierei l'occasione anche per visitare la città di Roma che è sempre un piacere.
Ora visti anche i precedenti dei giorni scorsi di quelli che vanno a roma a sparare al politico
mi chiedevo se fosse il caso di passeggiare, qualora la vendita non andasse a buon fine, con una pistola imballata dentro la borsa.
D'altronde non posso mica lasciarla in macchina durante la passeggiata sarebbe abbandono d'arma o no ?

Quando dovetti cambiare le mire e mi recai da un armiere sempre fuori regione portai solo il carrello, ma non fu possibile quindi tarare le nuove mire ma solo montarle.
Immagine

torquemada
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1065
Iscritto il: 29/05/2012, 18:07

Re: Trasporto eccezionale

Messaggio da torquemada » 04/06/2013, 12:32

se la passeggiata nn implica accesso a musei o latre strutture controllate ma solo un giro per strada a vedere i puntu più belli

e se hai l'arma riposta in una valigetta chiusa dentro lo zaino o boraa e nn hai munizioni con te ed hai tutti documenti
nn vedo in contro a quali problemi potresti andare!
alla peggio se hai una email o qualcosa di accordo col tipo stampatela

fegmtt
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 276
Iscritto il: 01/01/2011, 19:42

Re: Trasporto eccezionale

Messaggio da fegmtt » 04/06/2013, 12:40

Porta anche una copia della denuncia, non è obbligatoria ma in caso di controllo rende tutto più veloce.
Μολὼν λαβέ.

ugo.delgiudice
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 3363
Iscritto il: 17/01/2011, 11:16

Re: Trasporto eccezionale

Messaggio da ugo.delgiudice » 04/06/2013, 15:09

suggerimento: tramite l'acquirente, mettetevi in contatto con un'armeria del posto che ti tenga in riparazione l'arma per la giornata. paghi qualcosina per il disturbo e giri tranquillo.

Avatar utente
Bizio61
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 14883
Iscritto il: 21/12/2010, 15:05
Località: Mediolanum

Re: Trasporto eccezionale

Messaggio da Bizio61 » 04/06/2013, 17:10

Questo si che e' un vero trasporto eccezionale ...
Salu2 a to2
Bizio

FISAT Life Member & NRA Life Member, AUDA Member
Always keep fighting the good fight

Immagine

Avatar utente
sceriffo
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 5062
Iscritto il: 28/04/2012, 20:05

Re: Trasporto eccezionale

Messaggio da sceriffo » 04/06/2013, 17:34

Ma che problemi ti fai?! Puoi farlo tranquillamente se non la metti in fondina in cinta carica.In borsa e chiusa in valigetta , senza cartucce,e stai a posto, documenti al seguito. :october: :october:

Avatar utente
Bizio61
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 14883
Iscritto il: 21/12/2010, 15:05
Località: Mediolanum

Re: Trasporto eccezionale

Messaggio da Bizio61 » 04/06/2013, 17:39

Infatti.
Io con un' arma scarica riposta in quel modo sono anche entrato diverse volte, denunciandola a voce all' ingresso, nel mio Commissariato di P.S.
Figuriamoci se non puoi andarci in giro per le vie della capitale.
Salu2 a to2
Bizio

FISAT Life Member & NRA Life Member, AUDA Member
Always keep fighting the good fight

Immagine

Avatar utente
sceriffo
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 5062
Iscritto il: 28/04/2012, 20:05

Re: Trasporto eccezionale

Messaggio da sceriffo » 04/06/2013, 17:41

Certo che però senza cartucce....andare in giro per Roma, e se incontrassi qualche politico????? :haha: :haha: :haha:

Avatar utente
anam72
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 631
Iscritto il: 30/01/2013, 13:28
Località: Roma

Re: Trasporto eccezionale

Messaggio da anam72 » 04/06/2013, 17:45

Non voglio fare la parte del pusillanime...
Ma, legge a parte, io avrei una certa paura del rischio furto a dover girare con un'arma a me intestata nello zainetto.
O meglio, non mi godrei molto la passeggiata a stare sempre sul chi vive.

Pit
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 767
Iscritto il: 21/12/2010, 23:45

Re: Trasporto eccezionale

Messaggio da Pit » 05/06/2013, 0:46

Forse per distrazione non ho colto che tipo di permesso hai. Facciamo il TAV, quindi potresti trasportarla per praticare il tuo sport, mica per venderla. Questa è la mia personalissima opinione. Però siamo pratici:
• Niente munizioni.
• Valigetta con chiusura o lucchetto celata lo zainetto.
• Mostri l'arma in luogo privato, quindi niente strade o negozi.
• Porti a licenza e la denuncia.
• Arrivi in macchina fino al parcheggio di Villa Borghese, via del Galoppatoio. Iper- sicuro con vigilantes armati h24.Esci dalle scale mobili a piazza di Spagna, tenendo lo zaino Avanti.
• Se prendi il treno, ti muoverai in taxi, mai sulla metro o bus.
• Poi frequenti le strade storiche, molto sicure e controllate, piene di forze dell’ordine.
Se la vendi meglio, altrimenti fai il tutto al contrario.
Ora et labora.

JimBowie1
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 328
Iscritto il: 06/04/2013, 15:39

Re: Trasporto eccezionale

Messaggio da JimBowie1 » 05/06/2013, 6:55

Pit ha scritto:Facciamo il TAV, quindi potresti trasportarla per praticare il tuo sport, mica per venderla.
E' risaputo, che al momento dell'acquisto in armeria si firma con il sangue! :satana: :satana:

Pit
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 767
Iscritto il: 21/12/2010, 23:45

Re: Trasporto eccezionale

Messaggio da Pit » 06/06/2013, 23:32

Patto di sangue a parte, qui si deve dare un consiglio, non fare cabaret, con una denuncia ad una persona onesta come tutti noi passa l'umorismo.
Ribadisco, se ha il TAV non può portare a spasso l'arma. Il sito della Polizia di Stato è chiaro:
[Domanda n.1842] Al titolare di porto di fucile per l'esercizio di tiro al volo è consentito trasportare in dosso un arma, ad esempio una pistola scarica, potendosi, in altre parole considerare l'oggetto come cosa "inerte e non suscettibile ad uso"?
Riguardo alla Sua richiesta, si precisa che si deve escludere assolutamente l'assimilabilità del porto di arma scarica al concetto di trasporto della medesima, così come anche indicato nella circolare ministeriale del 14/02/1998. Si realizza un trasporto quando l'arma è trasferita da un luogo ad un altro, attraverso spazi pubblici. Durante tale attività quella "pronta disponibilità" dell'arma che è invece tipica del porto deve essere assolutamente esclusa e, quindi, essa deve trasportarsi scarica, con almeno il caricatore separato, chiusa in custodia. Si sottolinea, quindi, il principio secondo cui, l'attività di "porto" di un'arma, anche scarica, rimane riservata ai soli titolari di apposita licenza. Il porto di fucile per l'esercizio del tiro a volo abilita il suo titolare al porto esclusivamente nell'ambito del campo di tiro e, fuori di esso, solo al trasporto delle armi secondo le modalità indicate nella circolare ministeriale citata e sopra sintetizzata.

Mi sembra molto chiaro.
Ora et labora.

Avatar utente
anam72
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 631
Iscritto il: 30/01/2013, 13:28
Località: Roma

Re: Trasporto eccezionale

Messaggio da anam72 » 07/06/2013, 9:24

Ma basta togliere il caricatore e girare senza munizioni con l'arma chiusa a lucchetto nella custodia o conviene anche smontare la pistola ?

torquemada
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1065
Iscritto il: 29/05/2012, 18:07

Re: Trasporto eccezionale

Messaggio da torquemada » 07/06/2013, 12:23

si si ma tutta fino all'ultimavite e spina!!!! poi l'aquirente deve romontarla x vederla!


la si potrebbe anche tagliare in 2 col cannello e poi risaldare

Avatar utente
Bizio61
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 14883
Iscritto il: 21/12/2010, 15:05
Località: Mediolanum

Re: Trasporto eccezionale

Messaggio da Bizio61 » 07/06/2013, 12:56

La cosa si fa interessante quando devi trasportarne due e per sicurezza rimescoli i pezzi dell' una con i pezzi dell' altra.
Ricordo la volta che ne ho trasportate tre, non sono piu' riuscito a rimontarle.
Salu2 a to2
Bizio

FISAT Life Member & NRA Life Member, AUDA Member
Always keep fighting the good fight

Immagine

Husky1992
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 293
Iscritto il: 02/03/2013, 0:33
Località: Roma

Re: Trasporto eccezionale

Messaggio da Husky1992 » 07/06/2013, 13:04

Bizio61 ha scritto:La cosa si fa interessante quando devi trasportarne due e per sicurezza rimescoli i pezzi dell' una con i pezzi dell' altra.
Ricordo la volta che ne ho trasportate tre, non sono piu' riuscito a rimontarle.
:haha:
Faber est suae quisque fortunae

torquemada
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1065
Iscritto il: 29/05/2012, 18:07

Re: Trasporto eccezionale

Messaggio da torquemada » 07/06/2013, 14:14

a sto punto facciamola piu difficile
4 ar15 tutti smontati dento una scatola alla rinfusa....

Penske
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 180
Iscritto il: 17/09/2012, 18:09

Re: Trasporto eccezionale

Messaggio da Penske » 07/06/2013, 14:46

Allora qualche anno fa un cacciatore che conosco tornando da caccia si fermò sui lungarni in pieno centro a Firenze a prendere un caffè, entrando nel discorso con il barista, volle fargli dono di una lepre, andò in macchina a prenderla ed uscì con la lepre in mano.
Passa un solerte tutore dell'ordine.
Scatta denuncia per abbandono d'arma in macchina, ma l'aggravante era che il fucile era smontato (bascula e canne separate) in una custodia posta nel baule (di facile sottrazione da parte di terzi).
In pratica se fosse stato intero il fucile secondo quei dementi, sarebbe stato meno facile da sottrarre..


Salut,
Immagine

Avatar utente
SniperElite
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 691
Iscritto il: 02/04/2012, 16:17

Re: Trasporto eccezionale

Messaggio da SniperElite » 07/06/2013, 22:21

Pit ha scritto:Patto di sangue a parte, qui si deve dare un consiglio, non fare cabaret, con una denuncia ad una persona onesta come tutti noi passa l'umorismo.
Ribadisco, se ha il TAV non può portare a spasso l'arma. Il sito della Polizia di Stato è chiaro:
[Domanda n.1842] Al titolare di porto di fucile per l'esercizio di tiro al volo è consentito trasportare in dosso un arma, ad esempio una pistola scarica, potendosi, in altre parole considerare l'oggetto come cosa "inerte e non suscettibile ad uso"?
Riguardo alla Sua richiesta, si precisa che si deve escludere assolutamente l'assimilabilità del porto di arma scarica al concetto di trasporto della medesima, così come anche indicato nella circolare ministeriale del 14/02/1998. Si realizza un trasporto quando l'arma è trasferita da un luogo ad un altro, attraverso spazi pubblici. Durante tale attività quella "pronta disponibilità" dell'arma che è invece tipica del porto deve essere assolutamente esclusa e, quindi, essa deve trasportarsi scarica, con almeno il caricatore separato, chiusa in custodia. Si sottolinea, quindi, il principio secondo cui, l'attività di "porto" di un'arma, anche scarica, rimane riservata ai soli titolari di apposita licenza. Il porto di fucile per l'esercizio del tiro a volo abilita il suo titolare al porto esclusivamente nell'ambito del campo di tiro e, fuori di esso, solo al trasporto delle armi secondo le modalità indicate nella circolare ministeriale citata e sopra sintetizzata.

Mi sembra molto chiaro.
Sarà anche chiaro in sé, ma non è questo il caso specifico. Per porto di arma scarica si intende un'attività del tutto identica al porto di arma carica, l'unica differenza sta nell'assenza (nel primo caso) di munizionamento.
Il fatto di avere addosso (in fondina, in tasca, nelle mutande o dove si preferisce) l'arma, scarica o carica è indifferente, rientra nella fattispecie di "porto" dell'arma: nel caso di arma scarica, questa sarà pure inerte in un dato momento, ma nulla impedisce al possessore di inserire un caricatore in brevissimo tempo.
In sostanza l'arma, per quanto scarica, è comunque potenzialmente pronta all'uso.
Il trasporto invece si sostanzia in uno "spostamento" dell'arma con modalità ben precise: l'arma deve normalmente essere scarica e in custodia, o comunque smontata e "confezionata" in modo che risulti impossibile un utilizzo immediato della stessa. Deve quindi mancare la "pronta disponibilità", per utilizzare le parole della PS...
Immagine

Pit
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 767
Iscritto il: 21/12/2010, 23:45

Re: Trasporto eccezionale

Messaggio da Pit » 08/06/2013, 0:00

SniperElite ha scritto:
Pit ha scritto:Patto di sangue a parte, qui si deve dare un consiglio, non fare cabaret, con una denuncia ad una persona onesta come tutti noi passa l'umorismo.
Ribadisco, se ha il TAV non può portare a spasso l'arma. Il sito della Polizia di Stato è chiaro:
[Domanda n.1842] Al titolare di porto di fucile per l'esercizio di tiro al volo è consentito trasportare in dosso un arma, ad esempio una pistola scarica, potendosi, in altre parole considerare l'oggetto come cosa "inerte e non suscettibile ad uso"?
Riguardo alla Sua richiesta, si precisa che si deve escludere assolutamente l'assimilabilità del porto di arma scarica al concetto di trasporto della medesima, così come anche indicato nella circolare ministeriale del 14/02/1998. Si realizza un trasporto quando l'arma è trasferita da un luogo ad un altro, attraverso spazi pubblici. Durante tale attività quella "pronta disponibilità" dell'arma che è invece tipica del porto deve essere assolutamente esclusa e, quindi, essa deve trasportarsi scarica, con almeno il caricatore separato, chiusa in custodia. Si sottolinea, quindi, il principio secondo cui, l'attività di "porto" di un'arma, anche scarica, rimane riservata ai soli titolari di apposita licenza. Il porto di fucile per l'esercizio del tiro a volo abilita il suo titolare al porto esclusivamente nell'ambito del campo di tiro e, fuori di esso, solo al trasporto delle armi secondo le modalità indicate nella circolare ministeriale citata e sopra sintetizzata.

Mi sembra molto chiaro.
Sarà anche chiaro in sé, ma non è questo il caso specifico. Per porto di arma scarica si intende un'attività del tutto identica al porto di arma carica, l'unica differenza sta nell'assenza (nel primo caso) di munizionamento.
Il fatto di avere addosso (in fondina, in tasca, nelle mutande o dove si preferisce) l'arma, scarica o carica è indifferente, rientra nella fattispecie di "porto" dell'arma: nel caso di arma scarica, questa sarà pure inerte in un dato momento, ma nulla impedisce al possessore di inserire un caricatore in brevissimo tempo.
In sostanza l'arma, per quanto scarica, è comunque potenzialmente pronta all'uso.
Il trasporto invece si sostanzia in uno "spostamento" dell'arma con modalità ben precise: l'arma deve normalmente essere scarica e in custodia, o comunque smontata e "confezionata" in modo che risulti impossibile un utilizzo immediato della stessa. Deve quindi mancare la "pronta disponibilità", per utilizzare le parole della PS...
La differenza tra porto e trasporto, forse, ma solo forse, mi è chiara. Stante tale chiarezza, con TAV non si può trasportare l'arma in giro per la città allo scopo di venderla. Con il TAV è consentito solo il trasporto per la pratica sportiva, l'uso al poligono e nell'ambito della difesa abitativa. Punto, senza alcuna possibilità di replica o diversa interpretazione. Non facciamo rischiare una persona. :giudice:
Ora et labora.

Rispondi