Pistola della 2 Guerra Mondiale?

pistole, fucili, carabine, Ex ordinanza, collezione
Rispondi
gunman
Livello 0
Livello 0
Messaggi: 1
Iscritto il: 08/04/2013, 17:11

Pistola della 2 Guerra Mondiale?

Messaggio da gunman » 08/04/2013, 17:20

Ciao a tutti che pistola è questa?
3.JPG
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Oldodes
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 178
Iscritto il: 26/03/2011, 20:43
Località: Lombardia

Re: Pistola della 2 Guerra Mondiale?

Messaggio da Oldodes » 08/04/2013, 17:33

Non é un'arma della seconda guerra mondiale, ma é un REVOLVER A SPILLO.
La produzione di queste armi avvenne nella seconda metà del XIX secolo.
Il loro valore é limitato se in discrete/buone condizioni. Nelle condizioni viste dalla foto vale zero, ma potrebbe essere un ricordo di famiglia e allora, se veramente inutilizzabile, potrebbe ambire alla sua giusta posizione: fermacarte sulla scrivania o sopra il caminetto, a fianco della fotografia del bisnonno garibaldino (al che si aggiungerà la gloriosa leggenda del dono ricevuto direttamente dalle mani dell'Eroe).

Saluti.
Ol Dodés

Avatar utente
Bizio61
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 14883
Iscritto il: 21/12/2010, 15:05
Località: Mediolanum

Re: Pistola della 2 Guerra Mondiale?

Messaggio da Bizio61 » 08/04/2013, 22:47

Per detenerla e maneggiarla occorre che l' Imovax T. sia in corso di validita'.
Salu2 a to2
Bizio

FISAT Life Member & NRA Life Member, AUDA Member
Always keep fighting the good fight

Immagine

Avatar utente
STEFANOR
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 623
Iscritto il: 23/12/2010, 17:21
Località: Versilia

Re: Pistola della 2 Guerra Mondiale?

Messaggio da STEFANOR » 09/04/2013, 9:03

Domanda.....
ma in quelle condizioni .....
chiaramente non utilizzabile per offender alcuno.....
e' necessaria la denuncia o cosa ???
saluti
:october:
ste

Avatar utente
Oldodes
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 178
Iscritto il: 26/03/2011, 20:43
Località: Lombardia

Re: Pistola della 2 Guerra Mondiale?

Messaggio da Oldodes » 10/04/2013, 11:53

E' sempre meglio giudicare "de visu".
Rispondendo su un forum pubblico e non moderato, mi atterrò ad un criterio di "prudenza".

La fotografia sembra lasciare pochi dubbi: ormai si tratta di un ammasso di ruggine inutilizzabile come arma da fuoco (al limite é un oggetto contundente e come evidenziato da Bizio, se non sterilizzato é portatore quasi certo del tetano = arma batteriologica!).

Se fosse quel che sembra, quell'oggetto non ha alcuna delle potenzialità che aveva in origine, non é più un'arma e quindi non necessita di alcuna denuncia.

vecchiaraffica
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 5804
Iscritto il: 21/12/2010, 23:06

Re: Pistola della 2 Guerra Mondiale?

Messaggio da vecchiaraffica » 10/04/2013, 22:27

legalmente è un arma a tutti gli effetti , anche se le cartucce non le fabbricano da circa 90 anni .
su una delle n/s riviste , poco tempo fa , c' era la prova di ricarica di queste cartucce LEFACEUX , un lavoraccio , io non mi ci metterei mai , però è la dimostrazione che la cosa si può fare .
la canna bluastra del fucile a pompa stava salda come una condanna nelle sue vecchie mani
the night of the hunter (la morte corre sul fiume) di Davis Grubb

i caricatori non bastano mai (v.r.)

Avatar utente
Oldodes
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 178
Iscritto il: 26/03/2011, 20:43
Località: Lombardia

Re: Pistola della 2 Guerra Mondiale?

Messaggio da Oldodes » 11/04/2013, 14:07

La materiale e pratica indisponibilità delle cartucce, non toglie ad un'arma da fuoco la sua qualifica ai fini TULPS/110-75.

Quel che mi pare dalla fotografia (fatte salve tutte le premesse indicate nel mio post precedente!), é piuttosto che si tratti solo di un ammasso di ruggine e nulla più.

Dove i meccanismi, ordinariamente, non possono essere messi nuovamente in efficienza alcuna.
Dove la canna é solo un fragile coacervo di ruggine, incapace di reggere ad una qualsiasi pressione derivante dallo sparo di una munizione.

Se é come l'ho descritta: resto dell'opinione che non sia più un'arma.
Quindi che non sia da denunciare e addirittura, se fosse in carico a qualcheduno, che il soggetto possa esibirla all'autorità competente per chiederne la radiazione dal novero delle armi.

Esagero?
Penso di no!

Saluti.
Ol Dodés

Rispondi