NON C'E NIENTE DI SERIO CREDETE...

pistole, fucili, carabine, Ex ordinanza, collezione
Avatar utente
standard9
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 4553
Iscritto il: 11/01/2011, 7:48

Re: NON C'E NIENTE DI SERIO CREDETE...

Messaggio da standard9 » 28/09/2012, 21:45

stefanoiacomini ha scritto:Standard9.... bada.... il tuo bookmaker ti sta dando delle quote mica tanto precise... :angelo: :angelo: :angelo: :angelo: :angelo:

Comunque il valore non si dimostra o si misura a chiacchiere.... :cero: :cero: :cero: :cero: :cero:

Ste :P :P :P :P
Forse sono stato poco diplomatico ma non ho resistenze a esporre le mie impressioni anche perchè conosco l'uomo e il suo comportamento(chiedo scusa se appaio presuntuoso),e conosco i suoi rapporti con i suoi simili.Al di là di tale premessa,conosco anche il tiro dinamico(o meglio conoscevo) e non credo che sia attualmente migliorato dal punto di vista degli 'aiuti' prima da me citati anche perchè tutto si svolge sul filo del secondo e uno stage particolare può cambiare le posizioni in classifica e non solo perchè si è usato il cervello. Vabbè ognuno è libero di seguire chimere e illusioni. :october: Sono dell'avviso che per dare garanzie di merito uno sport deve basarsi su prove standard,che si conoscono e sulle quali ci si è allenati.

gunwriter
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 623
Iscritto il: 02/02/2012, 14:02

Re: NON C'E NIENTE DI SERIO CREDETE...

Messaggio da gunwriter » 28/09/2012, 22:02

standard9 ha scritto:
stefanoiacomini ha scritto:Standard9.... bada.... il tuo bookmaker ti sta dando delle quote mica tanto precise... :angelo: :angelo: :angelo: :angelo: :angelo:

Comunque il valore non si dimostra o si misura a chiacchiere.... :cero: :cero: :cero: :cero: :cero:

Ste :P :P :P :P
Forse sono stato poco diplomatico ma non ho resistenze a esporre le mie impressioni anche perchè conosco l'uomo e il suo comportamento(chiedo scusa se appaio presuntuoso),e conosco i suoi rapporti con i suoi simili.Al di là di tale premessa,conosco anche il tiro dinamico(o meglio conoscevo) e non credo che sia attualmente migliorato dal punto di vista degli 'aiuti' prima da me citati anche perchè tutto si svolge sul filo del secondo e uno stage particolare può cambiare le posizioni in classifica e non solo perchè si è usato il cervello. Vabbè ognuno è libero di seguire chimere e illusioni. :october: Sono dell'avviso che per dare garanzie di merito uno sport deve basarsi su prove standard,che si conoscono e sulle quali ci si è allenati.
Concordo, finiamola, e non mi riferisco in particolare a qualcuno, ma:

cazzate dall'inizio in un crescendo rossiniano !
Ci vuole coraggio per fingere di avere paura/ Sun Zu- L'arte della Guerra.


Immagine

Avatar utente
stefanoiacomini
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 376
Iscritto il: 01/06/2012, 19:28

Re: NON C'E NIENTE DI SERIO CREDETE...

Messaggio da stefanoiacomini » 28/09/2012, 22:10

standard9 ha scritto:
stefanoiacomini ha scritto:Standard9.... bada.... il tuo bookmaker ti sta dando delle quote mica tanto precise... :angelo: :angelo: :angelo: :angelo: :angelo:

Comunque il valore non si dimostra o si misura a chiacchiere.... :cero: :cero: :cero: :cero: :cero:

Ste :P :P :P :P
Forse sono stato poco diplomatico ma non ho resistenze a esporre le mie impressioni anche perchè conosco l'uomo e il suo comportamento(chiedo scusa se appaio presuntuoso),e conosco i suoi rapporti con i suoi simili.Al di là di tale premessa,conosco anche il tiro dinamico(o meglio conoscevo) e non credo che sia attualmente migliorato dal punto di vista degli 'aiuti' prima da me citati anche perchè tutto si svolge sul filo del secondo e uno stage particolare può cambiare le posizioni in classifica e non solo perchè si è usato il cervello. Vabbè ognuno è libero di seguire chimere e illusioni. :october: Sono dell'avviso che per dare garanzie di merito uno sport deve basarsi su prove standard,che si conoscono e sulle quali ci si è allenati.

Per cui ti piacerebbe di più lo Steel Challenge??

Cosa intendi che uno stage può cambiare la classifica? Che un errore può far perdere molti punti? Verissimo, nel tiro dinamico che intendo io NON sono ammessi errori e non ci sono MA o SE... nella vita di tutti i giorni un piccolo errore può costare caro e non esiste una vita "standardizzata" uguale per tutti.... :fischio: :fischio: :fischio: :fischio:

Comunque gli esercizi standardizzati ci si atrofizza il cervello perchè non si ragiona ma si impara a pappagallo un esercizio sempre uguale... beh a me non piace una vita monotona e standardizzata perchè sono un po' lazzarone.... :satana: :satana: :satana: :satana: :satana:

Secondo me conoscete il tiro dinamico per sentito dire oppure avete avuto un pessimo impatto, lo sport è una cosa la vita reale un'altra, a volte le due cose si intrecciano tra loro a volte no... l'intelligenza delle persone si misura nel non dare tutto per scontato e nel capire che si tratta di due cose completamente diverse ma molto affini.

E siccome siamo tutti grandi e vaccinati, ognuno faccia ciò che ritiene più adatto alle proprie capacità, sempre meglio che stare in poltrona in ciabatte a guardare il PC o la televisione.

Scusate ma adesso vado a spasso e domattina a tirare un 300 colpi tutti in movimento su carte medio vicine ma ostaggiate e e parzializzate. A chi interessa sul campo di Gualtieri (RE) domenica ci sarà una divertente gara IDPA. :balletto: :balletto: :balletto: :balletto: :balletto:
Stefano
http://www.interforzebrescia.it

Bravi si nasce, capaci di diventa...

Avatar utente
DoubleTap
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 2220
Iscritto il: 21/12/2010, 15:48

Re: NON C'E NIENTE DI SERIO CREDETE...

Messaggio da DoubleTap » 28/09/2012, 22:15

Le BALACK MAMBA sono una sola, lo stesso effetto lo ottieni couna TC da 100grs, e inoltre sembrano essere simili a cartucce da addestramento già in uso in passato alle polizie tedesche e austriache.Oppure ti ricarichi una palla da Sierra da 95grs..al limite di peso x il 9x19 e la spari a 420 m/s, stessa cosa.
Io che i campi li frequento sotto molteplici aspetti, nn ho mai visto qualcuno che si allenasse metodicamente al tiro da difesa...ma non é ke ho visto tutti i campi d'Italia.

Avatar utente
DoubleTap
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 2220
Iscritto il: 21/12/2010, 15:48

Re: NON C'E NIENTE DI SERIO CREDETE...

Messaggio da DoubleTap » 28/09/2012, 22:21

Ah..e senza avercela in particolare con qualcuno, ho incontrato parecchia gente TACTI-COOL in questi anni con tante teorie nel tiro, e poi armi in pugno lasciava veramente a desiderare...pero tecnicissima nel parlare.
Questo per dire che c'è qui può criticare l'aspetto sportivo della cosa dicendo che può essere più dannoso nel mondo reale ebchi professa teorie he poi nn riesce a mettere in pratica.
...a ognuno il suo :october:

Avatar utente
standard9
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 4553
Iscritto il: 11/01/2011, 7:48

Re: NON C'E NIENTE DI SERIO CREDETE...

Messaggio da standard9 » 28/09/2012, 22:29

Per cui ti piacerebbe di più lo Steel Challenge??

Cosa intendi che uno stage può cambiare la classifica? Che un errore può far perdere molti punti? Verissimo, nel tiro dinamico che intendo io NON sono ammessi errori e non ci sono MA o SE... nella vita di tutti i giorni un piccolo errore può costare caro e non esiste una vita "standardizzata" uguale per tutti.... :fischio: :fischio: :fischio: :fischio:

Comunque gli esercizi standardizzati ci si atrofizza il cervello perchè non si ragiona ma si impara a pappagallo un esercizio sempre uguale... beh a me non piace una vita monotona e standardizzata perchè sono un po' lazzarone.... :satana: :satana: :satana: :satana: :satana:

Secondo me conoscete il tiro dinamico per sentito dire oppure avete avuto un pessimo impatto, lo sport è una cosa la vita reale un'altra, a volte le due cose si intrecciano tra loro a volte no... l'intelligenza delle persone si misura nel non dare tutto per scontato e nel capire che si tratta di due cose completamente diverse ma molto affini.

E siccome siamo tutti grandi e vaccinati, ognuno faccia ciò che ritiene più adatto alle proprie capacità, sempre meglio che stare in poltrona in ciabatte a guardare il PC o la televisione.

Scusate ma adesso vado a spasso e domattina a tirare un 300 colpi tutti in movimento su carte medio vicine ma ostaggiate e e parzializzate. A chi interessa sul campo di Gualtieri (RE) domenica ci sarà una divertente gara IDPA. :balletto: :balletto: :balletto: :balletto: :balletto:
Stefano[/quote]

Ma cosa c'entra essere dongiovanni con il tiro dinamico.Anche a me non piace la vita monotona. Per spiegarmi meglio voglio aggiungere che se un tiratore di dinamico o IDPA vuole sfondare in campo mondiale,e quindi fuori dai confini italici ben protetti ove ci si sente sicuri e difesi,deve fare politica. Cosa significa far politica? Stare in mezzo a coloro che contano e condurre la baracca,nè più nè meno di come si è abituati a fare a casa nostra. Il talento,la bravura sono d'obbligo,ma non bastano da soli sia in Italia che all'estero, per cui è tassatativo la frequenza degli apici,di chi muove le fila.
Tutto questo discorso non starebbe nè in cielo e nè in terra se si parlasse del monotono tiro olimpico o del monotono trap o skeet:se fai un punteggio di 590 su 600 di pistola libera o di pistola automatica te ne fotti della politica e puoi startene per cavoli tuoi e far man bassa di titoli su qualsiasi campo internazionale.Cari ragazzi sto facendo i vostri interessi perchè vuoi avete talento ma che potrebbe essere ostacolato,per cattiveria,da terze persone proprio perchè lo sport che avete scelto,è uno dei più affascinanti ma è anche uno dei più insicuri nell'attribuzione dei meriti.Riflettete bene al di là delle infatuazioni!

gunwriter
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 623
Iscritto il: 02/02/2012, 14:02

Re: NON C'E NIENTE DI SERIO CREDETE...

Messaggio da gunwriter » 28/09/2012, 22:49

Doubletap: ho fatto l'esempio delle BM ma sono chiaramente daccordo con le TC 100 grs o altri esempi analoghi che hai fatto, però che le BM siano o non siano una sola è un opinione molto variegata, variabile. Io non le apprezzo per i motivi che ho detto (riguardo a danni che a lungo andare possono produrre in certe armi corte) condivisi da altri che conosco e sono persone molto competenti e/o addirittura concorrenti della casa che le produce e che, tuttavia, affermano che le BM sono ottime a scopo di difesa.
E concordo sul fatto che vedere allenarsi al tiro difensivo è molto raro, questo, comunque, indipendentemente dalle munizioni scelte.

Per il resto... ovviamente non mi riferivo a qualcuno in particolare, se non, forse, a chi pensa invece al TDS o all' IDPA come una panacea, buona a 360 gradi e... in grado (enfatizzo) di rendere quasi invulnerabili...

non so se mi spiego...

:october:
Ultima modifica di gunwriter il 29/09/2012, 6:37, modificato 2 volte in totale.
Ci vuole coraggio per fingere di avere paura/ Sun Zu- L'arte della Guerra.


Immagine

Avatar utente
standard9
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 4553
Iscritto il: 11/01/2011, 7:48

Re: NON C'E NIENTE DI SERIO CREDETE...

Messaggio da standard9 » 28/09/2012, 23:22

Jacques non ti crogiolare che il tuo 3D stia avendo tanto successo(2620 lettori) perchè sta uscendo fuori tema eheheheh!
Hai dato lo spunto per mettere i puntini sulle 'i' su più argomenti.Sei stato fortunato.
Tanto per la cronaca,se tolgo un pò di ruggine dalla mia Shadow(non sono uno che spara 300-500 colpi due o tre volte a settimana e da quando ho la Shadow,Agosto 2008,avrò sparato si e no forse duemila colpi) forse riuscirò a colpire,come ai vecchi tempi,un piatto a 20 metri di distanza in max due secondi.E forse lo colpirò una volta sì e due no,ma questo per me ha pochissima importanza.Quello che mi interessa è sparare con tutte le mie creature (domani ad esempio andrò in cava a sparare una decina di colpi e non di più, con il mio carl gustaf mod.38(ossia la carabina e non il lungo)perchè domenica 14 ci sarà una gara presso il mio circolo cacciatori(tre divisioni:mire metalliche a 100metri,ottica max 6 ingrandimenti a 200 metri e ottica open a 200metri). Un'altra cosa che mi interssa e il tiro western(ultima gara a Napoli il 24 maggio scorso.Primo post ma, una schifosissima gara di club,tra quattro stronzi, tra cui io) ma,a dire il vero ultimamente mi interessa tutto e niente. Resto convinto sempre dell'idea che se uno vuole dimostrare di valere deve gareggiare negli sport standard,tipo il tiro olimpico.Negli altri è tutto aleatorio,anche se molto,molto,divertente.
P.S.Parlando di tiro western, sapete tutti di Bob Munden. Ebbene è quasi l'unico nel mondo a saper usare una mod.73 in un modo a dir poco ecccezionale.E pure,se dovesse pareetcipare ad una gara di pistola ad aria compressa non farebbe primo, ma manco secondo o terzo.Lo stesso per quanto concerne una gara western canonica OWSS,ove addiritttura sarebbe squalificato:errore di procedura per aver eseguito il vietatissimo 'fanning hammmer' e non il consentito 'slip Hammering'.

Avatar utente
stefanoiacomini
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 376
Iscritto il: 01/06/2012, 19:28

Re: NON C'E NIENTE DI SERIO CREDETE...

Messaggio da stefanoiacomini » 29/09/2012, 4:28

Secondo me state scrivendo cose di cui conoscete poco... non ho capito tanto bene il discorso che all'estero non riusciremo mai a sfondare!?!?!?

Da quel che ne so io (visto che sono un Consigliere del Consiglio Direttivo della Federazione Italiana Tiro Dinamico Sportivo) la nostra Region in questi anni si è impegnata moltissimo nella preparazioni delle squadre nazionali ufficiali... non dimentichiamo che il Tiro Dinamico è diventata una disciplina riconosciuta dal CONI e i nostri Istruttori vengono formati presso la scuola dello Sport del CONI secondo i criteri Snaq...

Altra cosa, non mi risulta che nessuno abbia mai detto e nemmeno lontanamente pensato al tiro dinamico o difensivo "come una panacea, buona a 360 gradi e... in grado (enfatizzo) di rendere quasi invulnerabili..." si è solo scritto che sono discipline propedeutiche!

Condivido in toto il pensiero del buon DoubleTap, con il quale ho condiviso i recenti Campionato del Mondo IPSC a Rodi, e se me lo permetterà vorrei aggiungere che le tecniche di difesa personale non si praticano in teoria, ma allenandosi a fuoco! Lasciamo perdere l'aspetto mentale, possiamo farci tutte le seghe mentali che vogliamo ma una cosa è certa: se non si prende il bersaglio si fa poca strada nello sport ma anche in un ipotetico conflitto a fuoco!

Il discorso "lazzarone" non era assolutamente inteso al fatto di essere dei DonGiovanni perchè se mi sentisse la Patty mi romperebbe in testa l'ennesimo mattarello.... Standard9 hai inneggiato agli esercizi standard, ma a me non piacciono assolutamente come unico strumento o parametro di raffronto perchè non sono altro che esercizi ripetuti all'ennesima volta privi di qualsiasi fantasia e interpretazione... io mio definirmi lazzarone era inteso al fatto che cerco sempre interpretazioni alternative e spesso originali; non mi è mai piaciuta la vita in stile "catena di montaggio" e mi ritengo fortunato perchè nello sport, nel lavoro e nella routine di tutti i giorni, faccio qualcosa di anticonformista che mi fa divertire!

Non sono qua per fare il piazzista che vuole vendervi le discipline sportive come la cura per le insicurezze di carattere difensivo, non m'interessa convincere nessuno e nemmeno farmi bello agli occhi degli altri, io guardo al praticello di casa mia e preferisco parlare di quello che mi piace e non di quello che sbagliano gli altri... ognuno di noi è libero di pensarla come vuole, non m'interessa!
Se Standard9 ritiene che la strategia della doppia pistola sia per lui più performante e si allena a tale scopo, che ben venga, non mi sembra di averla criticata come scelta, l'importante è allenarsi a fare bene ciò che ci piace di più ma non solo quello!
Io non mi affido ad Tiro Dinamico come unica metodologia addestrativa, questa è solo uno dei tanti strumenti che completano il bagaglio del tiratore.

In tutto il mondo sono molti i dipartimenti militari e di polizia che guardano al tiro USPSA/IPSC e IDPA come strumenti "propedeutici" (pregasi leggere sul vocabolario cosa vuol dire propedeutico)... io l'ho sempre penso in questa maniera: meglio fare qualcosa che fare nulla!

Stefanino
http://www.interforzebrescia.it

Bravi si nasce, capaci di diventa...

Avatar utente
standard9
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 4553
Iscritto il: 11/01/2011, 7:48

Re: NON C'E NIENTE DI SERIO CREDETE...

Messaggio da standard9 » 29/09/2012, 6:59

stefanoiacomini ha scritto:Secondo me state scrivendo cose di cui conoscete poco... non ho capito tanto bene il discorso che all'estero non riusciremo mai a sfondare!?!?!?

Da quel che ne so io (visto che sono un Consigliere del Consiglio Direttivo della Federazione Italiana Tiro Dinamico Sportivo) la nostra Region in questi anni si è impegnata moltissimo nella preparazioni delle squadre nazionali ufficiali... non dimentichiamo che il Tiro Dinamico è diventata una disciplina riconosciuta dal CONI e i nostri Istruttori vengono formati presso la scuola dello Sport del CONI secondo i criteri Snaq...

Altra cosa, non mi risulta che nessuno abbia mai detto e nemmeno lontanamente pensato al tiro dinamico o difensivo "come una panacea, buona a 360 gradi e... in grado (enfatizzo) di rendere quasi invulnerabili..." si è solo scritto che sono discipline propedeutiche!

Condivido in toto il pensiero del buon DoubleTap, con il quale ho condiviso i recenti Campionato del Mondo IPSC a Rodi, e se me lo permetterà vorrei aggiungere che le tecniche di difesa personale non si praticano in teoria, ma allenandosi a fuoco! Lasciamo perdere l'aspetto mentale, possiamo farci tutte le seghe mentali che vogliamo ma una cosa è certa: se non si prende il bersaglio si fa poca strada nello sport ma anche in un ipotetico conflitto a fuoco!

Il discorso "lazzarone" non era assolutamente inteso al fatto di essere dei DonGiovanni perchè se mi sentisse la Patty mi romperebbe in testa l'ennesimo mattarello.... Standard9 hai inneggiato agli esercizi standard, ma a me non piacciono assolutamente come unico strumento o parametro di raffronto perchè non sono altro che esercizi ripetuti all'ennesima volta privi di qualsiasi fantasia e interpretazione... io mio definirmi lazzarone era inteso al fatto che cerco sempre interpretazioni alternative e spesso originali; non mi è mai piaciuta la vita in stile "catena di montaggio" e mi ritengo fortunato perchè nello sport, nel lavoro e nella routine di tutti i giorni, faccio qualcosa di anticonformista che mi fa divertire! Non sono qua per fare il piazzista che vuole vendervi le discipline sportive come la cura per le insicurezze di carattere difensivo, non m'interessa convincere nessuno e nemmeno farmi bello agli occhi degli altri, io guardo al praticello di casa mia e preferisco parlare di quello che mi piace e non di quello che sbagliano gli altri... ognuno di noi è libero di pensarla come vuole, non m'interessa!
Se Standard9 ritiene che la strategia della doppia pistola sia per lui più performante e si allena a tale scopo, che ben venga, non mi sembra di averla criticata come scelta, l'importante è allenarsi a fare bene ciò che ci piace di più ma non solo quello!
Io non mi affido ad Tiro Dinamico come unica metodologia addestrativa, questa è solo uno dei tanti strumenti che completano il bagaglio del tiratore.

In tutto il mondo sono molti i dipartimenti militari e di polizia che guardano al tiro USPSA/IPSC e IDPA come strumenti "propedeutici" (pregasi leggere sul vocabolario cosa vuol dire propedeutico)... io l'ho sempre penso in questa maniera: meglio fare qualcosa che fare nulla!

Stefanino
Così mi era sembrato di capire. Scusami non volevo offendere (anche se per me sarebbe stato un complimento dato che la mia vita finora l'ho resa frizzante dedicandomi di tanto in tanto all'ars amandi' più che all'ars tirandi'.hehehehe :haha: ).
Per quanto riguarda le competizioni estere di tds sembra che noi contiamo meno degli altri. Forse è una mia personale impressione.Spero di sbagliarmi.
Proprio per non dipendere dai giudizi arbitrali e stage sconosciuti con 'il trabocchetto' o con difficoltà non previste o poco previste(gli organizzatori possono sempre inserire qualche difficoltà che non era prevista dai concorrenti ospiti) 'inneggio' agli esercizi standard e monotoni che comunque darebbero più garanzia di affermazione agli atleti, senza alcun espediente.
E poi voglio spezzare una lancia in difesa dei nostri tiratori di tiro olimpico(anche se non ce ne sarebbe bisogno) che sono stati un pò offuscati dalla moda del tiro dinamico,apparendo quasi degli scolaretti delle elementari rispeto ai 'dinamici' che si presentano come studenti di scuola superiore( nessun riferimento ai forumisti intervenuti in questo 3D).
E' spettacolare, e in parte impegnativo colpire un piatto di cm15(o cm20!) di diametro a 20 metri di distanza in meno di 2"ma, non dimentichiamoci che un tiratore qualsisasi di tiro della specialità olimpica Pistola Automatica(PA) colpisce un cerchio di 10 cm di diametro(area centrale del 10) a 25 metri di distanza nello stesso tempo(ossia il primo colpo),partendo con la pistola a 45 gradi e impugnandola con una mano(il che mi sembra altrettanto impegnativo,se non un pochino in più rispetto al partire invece con pistola in giusta fondina,scheletrata o meno, e impugando a due mani.Vabbè,alla fine dei conti sono questioni di vedute.
Concludendo il monotono e palloso tiro olimpico è moolto impegnativo e purtroppo non diverte! (anche se come già ho accennato prima, quando si rincorre il podio l'unico divertimento consiste nel suo raggiungimento, e il modo di conseguire il risultato,ossia la disciplina sportiva,accademica o dinamica che sia,passa in secondo ordine:l'uomo è uno schifosissimo essere competitivo, ed è una caratteristica genetica,purtroppo!) :sigaro:

Avatar utente
stefanoiacomini
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 376
Iscritto il: 01/06/2012, 19:28

Re: NON C'E NIENTE DI SERIO CREDETE...

Messaggio da stefanoiacomini » 29/09/2012, 9:15

Ehm.... caro Standard9 non è come credi.

Partiamo dal presupposto che molti tiratori del Tiro Dinamico hanno delle basi da TSN e provengono dalle forze dell'Ordine, prendi la Nazionale Production: due CC, un PS e un GdF... tantissimi dei Nazionali regular o Senior sono Istruttori di Tiro delle FF.OO. o tiratori che hanno esperienze di Tiro a Volo, Tiro Accademico, Aria Compressa 10mt ecc

Il paragone che hai fatto tra il tiratore di Pistola Libera e quello di Tiro Dinamico non è minimamente avvicinabile! Si tratta di due modi di tirare completamente differente e di due modi di valutare il punteggio lontano anni luce....

Il tiro dinamico a cui mi riferisco io e tutti gli agonisti della specialità non è tiro statico: per prima cosa si spara quasi sempre a due mani, non si sta fermi, la precisione richiesta NON è quella del T.A., il punteggio si calcola punti diviso tempo
per cui ti garantisco che a volte paga di più la velocità sul punteggio: un piatto sparato in 2 secondi dà come risultato un H/F di 2,5 (5pt:2sec) ma lo stesso piatto ingaggiato in 1,5 secondi dà come risultato un H/F di 3,3... però un tiratore dinamico ingaggia un piatto a 20 metri con arma già impugnata normalmente in 0,8- 0,6 secondi e i successivi con una cadenza di circa 0,5 secondi tra un piatto e l'altro!

Lasciando perdere le abissali differenze tra il tiro accademico e quello dinamico sportivo, non è assolutamente vero che le doti o le capacità nel tiro dinamico o difensivo si mettono in risalto negli esercizi standard...anzi è vero proprio il contrario!

Il tiro standardizzato per antonomasia è appunto lo Steel Challenge che si spara da fermi da una piazzola (escluso 1 solo esercizio con due piazzole) e si devono colpire piastroni o piatti nel più breve tempo possibile... nello Smoke & Hope ci sono 4 piastre e uno stop plate, si parte con le mani in alto sopra le spalle e pistola carica in fondina...normalmente lo chiudo in 2,7- 2,8 secondi con la Spartan ma altri tiratori nazionali lo chiudono in 2,2 mentre in USA abbondantemente sotto i 2 secondi, il mio giovane e promettente allievo -proviene dall'aria compressa- se non ricordo male lo chiude in 3,4-3,8 secondi...

Standard, perdonami se ti faccio una piccola osservazione visto che non conosco il tuo approccio con il T.D. ma quello che scrivi non ha niente a che vedere con quella disciplina... le capacità del tiratore dinamico si vedono proprio nelle difficoltà inaspettate indipendentemente da dove si tenga la competizione, non esistono trabocchetti noti solo ai tiratori di casa, semmai ci sono bersagli facili e bersagli difficili ma le difficoltà sono uguali per tutti. Forse hai abbandonato troppo presto questa disciplina o forse non hai trovato un trascinatore che ti abbia trasmesso gli input giusti: la competizione non è tra le persone, il confronto non si fa sugli altri ma su se stessi!

E' ovvio che se un tiratore si allena solo su quello che gli viene bene o solo sui bersagli facili, quando gli si presenteranno string difficili questi si troverà in forte difficoltà... non esistono bersagli facili o bersagli difficili ma cose si sanno fare e cose che non si sanno fare!

Il tiro accademico e il tiro in movimento sono due scuole di pensiero agli antipodi nel mondo del tiro che non hanno nulla in comune... sicuramente è il primo a riscuotere maggior successo in campo olimpionico perchè un 9 o un piattello mancato può decretare la vittoria o una sconfitta, mentre quello dinamico o IDPA riscuote maggior successo mediatico solo perchè è più coreografico ma non è un tiro di precisione pura.

In tutte le discipline o tecniche, c'è molto di SERIO (così mi rifaccio al titolo del post e lo riportiamo On-Topic...), se si adopera la tattica dell'improvvisazione, se si è impreparati, se non si allargano gli orizzonti, se non si ragiona su ciò che si fa e come lo si deve fare o si pretende di ottenere i risultati senza il minimo sacrificio, non si arriverà mai da nessuna parte!

Per essere dei tiratori SERI e CREDIBILI, occorre tanta umiltà e voglia di imparare, non bisogna mai pretendere oltre le proprie capacità o affidarsi alla fortuna, occorre tanto sacrificio ed impegno... sono cose che se applicate anche alla vita di tutti i giorni, sul lavoro e nella famiglia ci farebbero sentire uomini migliori!
http://www.interforzebrescia.it

Bravi si nasce, capaci di diventa...

Avatar utente
standard9
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 4553
Iscritto il: 11/01/2011, 7:48

Re: NON C'E NIENTE DI SERIO CREDETE...

Messaggio da standard9 » 29/09/2012, 12:18

stefanoiacomini ha scritto:Ehm.... caro Standard9 non è come credi.

Partiamo dal presupposto che molti tiratori del Tiro Dinamico hanno delle basi da TSN e provengono dalle forze dell'Ordine, prendi la Nazionale Production: due CC, un PS e un GdF... tantissimi dei Nazionali regular o Senior sono Istruttori di Tiro delle FF.OO. o tiratori che hanno esperienze di Tiro a Volo, Tiro Accademico, Aria Compressa 10mt ecc

Il paragone che hai fatto tra il tiratore di Pistola Libera e quello di Tiro Dinamico non è minimamente avvicinabile! Si tratta di due modi di tirare completamente differente e di due modi di valutare il punteggio lontano anni luce....

Il tiro dinamico a cui mi riferisco io e tutti gli agonisti della specialità non è tiro statico: per prima cosa si spara quasi sempre a due mani, non si sta fermi, la precisione richiesta NON è quella del T.A., il punteggio si calcola punti diviso tempo
per cui ti garantisco che a volte paga di più la velocità sul punteggio: un piatto sparato in 2 secondi dà come risultato un H/F di 2,5 (5pt:2sec) ma lo stesso piatto ingaggiato in 1,5 secondi dà come risultato un H/F di 3,3... però un tiratore dinamico ingaggia un piatto a 20 metri con arma già impugnata normalmente in 0,8- 0,6 secondi e i successivi con una cadenza di circa 0,5 secondi tra un piatto e l'altro!

Lasciando perdere le abissali differenze tra il tiro accademico e quello dinamico sportivo, non è assolutamente vero che le doti o le capacità nel tiro dinamico o difensivo si mettono in risalto negli esercizi standard...anzi è vero proprio il contrario!

Il tiro standardizzato per antonomasia è appunto lo Steel Challenge che si spara da fermi da una piazzola (escluso 1 solo esercizio con due piazzole) e si devono colpire piastroni o piatti nel più breve tempo possibile... nello Smoke & Hope ci sono 4 piastre e uno stop plate, si parte con le mani in alto sopra le spalle e pistola carica in fondina...normalmente lo chiudo in 2,7- 2,8 secondi con la Spartan ma altri tiratori nazionali lo chiudono in 2,2 mentre in USA abbondantemente sotto i 2 secondi, il mio giovane e promettente allievo -proviene dall'aria compressa- se non ricordo male lo chiude in 3,4-3,8 secondi...

Standard, perdonami se ti faccio una piccola osservazione visto che non conosco il tuo approccio con il T.D. ma quello che scrivi non ha niente a che vedere con quella disciplina... le capacità del tiratore dinamico si vedono proprio nelle difficoltà inaspettate indipendentemente da dove si tenga la competizione, non esistono trabocchetti noti solo ai tiratori di casa, semmai ci sono bersagli facili e bersagli difficili ma le difficoltà sono uguali per tutti. Forse hai abbandonato troppo presto questa disciplina o forse non hai trovato un trascinatore che ti abbia trasmesso gli input giusti: la competizione non è tra le persone, il confronto non si fa sugli altri ma su se stessi!

E' ovvio che se un tiratore si allena solo su quello che gli viene bene o solo sui bersagli facili, quando gli si presenteranno string difficili questi si troverà in forte difficoltà... non esistono bersagli facili o bersagli difficili ma cose si sanno fare e cose che non si sanno fare!

Il tiro accademico e il tiro in movimento sono due scuole di pensiero agli antipodi nel mondo del tiro che non hanno nulla in comune... sicuramente è il primo a riscuotere maggior successo in campo olimpionico perchè un 9 o un piattello mancato può decretare la vittoria o una sconfitta, mentre quello dinamico o IDPA riscuote maggior successo mediatico solo perchè è più coreografico ma non è un tiro di precisione pura.

In tutte le discipline o tecniche, c'è molto di SERIO (così mi rifaccio al titolo del post e lo riportiamo On-Topic...), se si adopera la tattica dell'improvvisazione, se si è impreparati, se non si allargano gli orizzonti, se non si ragiona su ciò che si fa e come lo si deve fare o si pretende di ottenere i risultati senza il minimo sacrificio, non si arriverà mai da nessuna parte!

Per essere dei tiratori SERI e CREDIBILI, occorre tanta umiltà e voglia di imparare, non bisogna mai pretendere oltre le proprie capacità o affidarsi alla fortuna, occorre tanto sacrificio ed impegno... sono cose che se applicate anche alla vita di tutti i giorni, sul lavoro e nella famiglia ci farebbero sentire uomini migliori!
La differenza tra tiro accademico e dinamico è cosa risaputa a molti del Forum, anche se l'hai voluta menzionare.
Così come tutti sanno del punteggio, che si ottiene dividendo la somma dei punti realizzati diviso il tempo impiegato (Comstock se ben ricordo). Apprendo che sei oltre tiratore anche consigliere del tiro dinamico nazionale pertanto,non sei super partes e quindi mi fermo qui:hai idee ben precise per te inconfutabili, e trovi appagante il tiro dinamico e lo consideri il miglior sport in assoluto.I forumisti interessati,rileggendo con attenzione,parola dopo parola e virgola dopo virgola, i tuoi ed i miei post,faranno le loro conclusioni.
Come un piattello mancato decreta una sconfitta così un secondo in più rende lo stesso effetto nel tiro dinamico e chi organizza saprà far perdere tempo in qualche stage(a questo mi riferivo con il termine'Trabocchetto').
Tu asserisci che non è così e allora non resta che augurare tanta,ma tanta e tanta fortuna a tutta la squadra italiana. :october:
P.S. Parlando dello Stell Challenge,credo che riuscire a tirare in due secondi e mezzo sia impegnativo ma lo è altrettanto colpire 5 sagome nel dieci in 4" nella specialità Pistola Automatica olimpica. Dico questo perchè molti credono che chi è capace ad eseguire l'una o l'altra prova è anche un supeman in caso di azione difensiva.E' tutto falso ed esageratamente sbagliato.Per la difesa serve determinazione,un paio di palle e un buon allenamento,ma non occorre nè colpire i piatti in 2" e nè totalizzare 50 di punteggio in pistola Automatica. :sigaro:
Ultima modifica di standard9 il 29/09/2012, 20:59, modificato 1 volta in totale.

coars
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1349
Iscritto il: 24/12/2010, 20:56

Re: NON C'E NIENTE DI SERIO CREDETE...

Messaggio da coars » 29/09/2012, 13:18

Diciamo che nei campionati mondiali qualche medaglietta la prendono anche i nostri...........
http://www.fitds.it/fitds/_dati/Attivit ... E_2011.pdf

Saleut.

Avatar utente
standard9
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 4553
Iscritto il: 11/01/2011, 7:48

Re: NON C'E NIENTE DI SERIO CREDETE...

Messaggio da standard9 » 29/09/2012, 13:34

coars ha scritto:Diciamo che nei campionati mondiali qualche medaglietta la prendono anche i nostri...........
http://www.fitds.it/fitds/_dati/Attivit ... E_2011.pdf

Saleut.
Sì,le molliche! I posti ambiti se li cuccano gli 'altri'. Ragazzi date retta. Gli oro olimpici finora li hanno vinti gli italiani in sport ove occorreva solo la propria bravura(e mi riferisco a Scalzone negli anni '70 e Giovannneti negli anni '80,nel trap oltre alla Cainero nello Skeet alle olimpiadi di Pechino e di Ennio Falco ,precedentemente). Non fatevi illusioni,O italici Dinamici! :ciglia:

Avatar utente
stefanoiacomini
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 376
Iscritto il: 01/06/2012, 19:28

Re: NON C'E NIENTE DI SERIO CREDETE...

Messaggio da stefanoiacomini » 29/09/2012, 14:14

Perdonami Standard9 ma che discorso è che se un tiratore liscia un piattello arriva secondo?

Scusa ma se un tiratore di aria compressa invece di fare i 10 fa dei 9 cosa spera di vincere? E se in fossa olimpica si sbaglia un piattello che succede?

Vincono solo i più bravi, chi sbaglia è giusto che arrivi secondo... scusa ma questa è la dura legge dello sport!!

Non capisco tutto questo accanimento contro il Tiro Dinamico o IDPA... io non ho mai parlato male del tiro accademico ed anzi ritengo che debba essere un passaggio fondamentale nella crescita di un tiratore.

Ho fatto tiro accademico a livello amatoriale, continuo a sparare sia con l'aria compressa che con la 22 e lo trovo un ottimo modo per alternare il tiro in velocità.... curo la respirazione e la pressione del dito sul grilletto insomma mi piace e mi diverte!

E' una colpa apprezzare di più il tiro dinamico o quello difensivo?

Quando leggo certi discorsi, visto che sono di "parte", mi si sgranano gli occhi perchè sono fuorvianti e privi del minimo fondamento oggettivo e sportivo, sia in campo nazionale che internazionale!

Essere di "parte", ovvero far parte del Consiglio Direttivo mi ha permesso di impegnarmi nella diffusione di questo sport che è entrato nelle discipline riconosciute dal C.O.N.I. e di partecipare in prima persona la crescita di questa disciplina sportiva... è per caso una colpa volerla migliorare?

Probabilmente tante chiacchiere nascono per non conoscenza o per sentito dire, nel tiro accademico si cura solo ed esclusivamente la precisione pura e il 10 non è grande 10-15 cm... nel tiro difensivo o dinamico la zona di max punteggio è molto ampia ed un errore sul bersaglio la si può compensare con la velocità d'esecuzione... insomma il paragone sul punteggio non regge assolutamente!

Per quanto riguarda la valenza propedeutica del tiro IDPA o IPSC mi pare che troppe persone scrivano che non serve a nulla, però stranamente queste stesse persone per loro ammissione confessano di non frequentare i campi di tiro o di allenarsi occasionalmente e non si capisce in cosa..... leggo affermazioni che i tiratori dinamici si faranno ammazzare al primo scontro a fuoco e altre baggianate del genere... benissimo e coloro si allenano a NON far nulla e a vivere nel mondo delle chiacchiere che fine faranno quando si troveranno un'arma puntata al volto?

Io di militari, di poliziotti nazionali e stranieri, di addetti alle sicurezza personale, di gente operativa vera, ne conosco parecchia e spesso ci scambiamo opinioni ed esperienze, quando si riesce ci alleniamo assieme... stranamente tutte queste persone quando possono le vedi sui campi ad allenarsi con o senza ambizioni di podio!

Fino ad ora ho letto perle di saggezza ma spesso mi domando da quale pulpito vengono queste affermazioni e che forse non ho capito un cazzo nella vita, ma oggi in Italia quali alternative ci sono? Ribadisco: fare qualcosa è meglio del fare niente, specie se questo qualcosa è fatto con criterio e con la testa!

Mi pare scontato che il tiro accademico abbia poco a che vedere con la difesa personale... mi parlate di Force on Force ma prima vi vorrei vedere all'opera, mi venite a parlare di arrampicarmi su una montagna o di scendere le rapide di un fiume ma prima vi vorrei vedere all'opera in mezzo alla strada... nel mio piccolo qualche "scaramuccia" vera con persone armate le ho vissute in prima persona per qualche annetto, oltre 27... qualche lancio col paracadute l'ho fatto... mi diverto a sparare i tutte le salse e in tutte le discipline, il tiro dinamico è quello che mi piace di più.... non mi vergogno a pubblicare i miei filmati e a parlarne in maniera propositiva... cosa potrei fare in mancanza di meglio?

Come ho sempre scritto in precedenza: non sono qua per vendere qualcosa, non m'interessa convincere nessuno... però rimango basito quando leggo cose inesatte!

Stefano
http://www.interforzebrescia.it

Bravi si nasce, capaci di diventa...

Avatar utente
stefanoiacomini
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 376
Iscritto il: 01/06/2012, 19:28

Re: NON C'E NIENTE DI SERIO CREDETE...

Messaggio da stefanoiacomini » 29/09/2012, 14:24

standard9 ha scritto:
coars ha scritto:Diciamo che nei campionati mondiali qualche medaglietta la prendono anche i nostri...........
http://www.fitds.it/fitds/_dati/Attivit ... E_2011.pdf

Saleut.
Sì,le molliche! I posti ambiti se li cuccano gli 'altri'. Ragazzi date retta. Gli oro olimpici finora li hanno vinti gli italiani in sport ove occorreva solo la propria bravura(e mi riferisco a Scalzone negli anni '70 e Giovannneti negli anni '80,nel trap oltre alla Cainero nello Skeet alle olimpiadi di Pechino e di Ennio Falco ,precedentemente). Non fatevi illusioni,O italici Dinamici! :ciglia:
Sei così sicuro? Se avrai la pazienza di andare a fare un po' di ricerche scoprirai che gli italiani hanno sempre ben figurato all'estero, compreso il sottoscritto che da capitano della Nazionale Production ha vinto due medaglie d'oro a squadre, una d'argento individuale, un paio di titoli nazionali individuali e altri a squadre...

Il tiro dinamico non è uno sport da Olimpiadi ma uno sport "estremo" come lo è la moto GP o la F1, con un suo specifico campionato internazionale... il voler denigrare i sacrifici di tanti agonisti che partecipano alle competizioni internazionali da DILETTANTI contro fior di PROFESSIONISTI, è estremamente riduttivo!!

Oggi si concluderanno i Campionati del Mondo di Shotgun in Ungheria e l'Italia c'è.... :applausiverde: :applausiverde: :applausiverde: :applausiverde: :applausiverde: :applausiverde: E a proposito di serietà... questi sono fatti inconfutabili e non chiacchiere! :angelo: :angelo: :angelo: :angelo: :angelo:

Stefano :sigaro: :sigaro: :sigaro: :sigaro: :sigaro: :sigaro: :sigaro:
http://www.interforzebrescia.it

Bravi si nasce, capaci di diventa...

Bigstone
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 267
Iscritto il: 30/05/2012, 20:53

Re: NON C'E NIENTE DI SERIO CREDETE...

Messaggio da Bigstone » 29/09/2012, 14:44

@ stefanoiacomini:

senza voler entrare nel vivo della discussione (ho partecipato a questo 3d SOLO in modo marginale) e quindi "da lettore": MI PARE di capire che Standard9 non volesse "denigrare" le varie forme di TDS rispetto alle discipline olimpiche, nè ridimensionare le qualità degli atleti che le praticano.

Semplicemente, MI PARE abbia voluto affermare che in una disciplina sottoposta al giudizio di un "giudice" vi è sempre maggior aleatorietà rispetto ad una che si basa su una "misura".

Nello specifico, in uno sport il cui campo di gara varia di volta in volta, risulta abbastanza semplice avvantaggiare qualcuno facendogli provare prima le varie "difficoltà".

Tutto questo senza voler parteggiare per nessuno, non conosco entrambi (di persona: di fama so chi sei, so cosa fai e dove, sei mio concittadino!) e questo 3d non mi appassiona, solo per portare -se posso- quello che forse è un chiarimento, forse solo una mia interpretazione.

Ciao.

Avatar utente
stefanoiacomini
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 376
Iscritto il: 01/06/2012, 19:28

Re: NON C'E NIENTE DI SERIO CREDETE...

Messaggio da stefanoiacomini » 29/09/2012, 15:26

Perdonami ma la prestazione IPSC non è assolutamente soggetta al giudizio di nessun arbitro!!!! Semmai lo è il tiro IDPA...

Nel Tiro Dinamico ci sono delle regole sulla sicurezza molte ferree, alcune cose non si possono fare e i punteggi sono chiaramente codificati.

Il TDS è "semplicemente" precisione esasperata dalla velocità d'esecuzione... serve grande capacità di analisi, saper valutare la giusta strategia di gara, occorrono ottimi riflessi e tanto ma tanto allenamento!

E' adatto per tutte le età, non è necessario avere un fisico atletico, serve molto far lavorare il cervello... guarda caso proprio quella cosa di cui tanto è stato detto!

Purtroppo il TDS visto da fuori non permette di capire esattamente cosa ci sia dietro una competizione, quanti sacrifici sono necessari, quale sia la tensione nervosa a cui si è sottoposti nella/nelle giornata/te di gara... da fuori sembra tutto facile ma vi garantisco che non è assolutamente così...

In una gara bisogna tenere a mente decine di cose in contemporanea, più bisogna sparare, fare più punti possibile nel minor tempo, bisogna essere fluidi e saper improvvisare in caso d'imprevisto che non è detto possa essere l'inceppamento....

Gli unici interventi dell'arbitro, Il Range Officer, sono limitati alla lettura del punteggio (analisi oggettiva) e a quello che riguarda la SICUREZZA (analisi soggettiva ma nemmeno più di tanto...)

Se volte conoscere in maniera più approfondita cosa sia una disciplina come il TDS e capire quale coinvolgimento a livello cerebrale sia necessario per praticarlo a certi livelli, provate ad andarlo a vedere da vicino con più spirito critico e meno pregiudizi... molto probabilmente vi accorgerete che una cosa SERIA.... molto SERIA... propedeutica anche per qualcos'altro!

Stefano
Ultima modifica di stefanoiacomini il 29/09/2012, 15:33, modificato 1 volta in totale.
http://www.interforzebrescia.it

Bravi si nasce, capaci di diventa...

Avatar utente
stefanoiacomini
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 376
Iscritto il: 01/06/2012, 19:28

Re: NON C'E NIENTE DI SERIO CREDETE...

Messaggio da stefanoiacomini » 29/09/2012, 15:31

Bigstone ha scritto:@ stefanoiacomini:

Tutto questo senza voler parteggiare per nessuno........................... sei mio concittadino! ........................ forse solo una mia interpretazione.

Ciao.
Fatti vedere qualche volta se sei in giro dalle nostre parti. :october: :october: :october: :october: :october:

Stefano
http://www.interforzebrescia.it

Bravi si nasce, capaci di diventa...

Avatar utente
DoubleTap
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 2220
Iscritto il: 21/12/2010, 15:48

Re: NON C'E NIENTE DI SERIO CREDETE...

Messaggio da DoubleTap » 29/09/2012, 15:32

se volete parlare di discrezionalità dell'arbitro allora dovreste vedere una gara di IDPA o ancora di più di FIAS!!
procedure, cover date a qualcuno mentre un altro che fà la stessa cosa manco per niente.
quella è discrezionalità!
nel TDS quelal è la finestra: o ci entri con le mani o ci stai fuori..sono affari tuoi.
nel TDS quella è la barricata: o stai coperto o esci più che puoi, dipende solo da te e in questo non c'è giudizio di nessuno. Quello che puoi o non puoi fare è un dato di fatto certo.
Negli altri action shooting sports, non è affatto così. Parlatene con chi li frequenta e pratica e vedrete che ve lo confermeranno, magari con qualcuno che ha fatto l'ultimo National FIAS magari..

Rispondi