scelta 1911 usata

pistole, fucili, carabine, Ex ordinanza, collezione
Sniper_drink
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 27
Iscritto il: 13/03/2017, 23:41
Località: Siena

Re: scelta 1911 usata

Messaggio da Sniper_drink » 15/04/2021, 21:05

...be diciamo che il tipo che acquista una Remington R1 lo fa per avere il piacere di un'icona 1911 in 45 da poter usare la domenica mattina in poligono...di certo non per fare tiro dinamico ...Mio figlio fa IPSC .. ma usa una Tanfoglio ...(anzi 2 , una per gara ed una per allenamento ..!!) :mitra:

Sniper_drink
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 27
Iscritto il: 13/03/2017, 23:41
Località: Siena

Re: scelta 1911 usata

Messaggio da Sniper_drink » 15/04/2021, 21:08

....magari alzando il budget tra 700€ / 750 € si potrebbe portare a casa una buona 1911!!....

AIMII
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 223
Iscritto il: 01/03/2017, 23:09

Re: scelta 1911 usata

Messaggio da AIMII » 15/04/2021, 21:19

Il problema e' che 600 e' nel mezzo di.....niente......con parecchio meno comperi una Norinco nuova, senza 200/300 Euro in piu' non comperi un buon usato, ammesso di saperlo/poterlo riconoscere, insomma o alza il budget o abbassa il target o...aspetta......

Cordialmente
aim

Sniper_drink ha scritto:
15/04/2021, 21:08
....magari alzando il budget tra 700€ / 750 € si potrebbe portare a casa una buona 1911!!....

Avatar utente
DELTAOMEGA
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 2341
Iscritto il: 06/01/2012, 16:02

Re: scelta 1911 usata

Messaggio da DELTAOMEGA » 16/04/2021, 11:55

duxino ha scritto:
15/04/2021, 18:31

Gentile il n/s DO mi ha messo un bel atavar, non cambiarlo mi piace un sacco. :october: :october: :october: :october:
:haha: :haha: :haha: :haha: :haha:

" Ben ti sta ! Così impari a rompere gli zebedei alla gente.

Però io non c'entro nulla :angelo: ... per risolvere il problema tu, Marino e Sipowicz, dovreste rivolgervi in Sicilia, ho l'impressione che ci sia qualche buontempone che vi prende per il culo ... chissà magari è la buonanima di Totò Riina !

:haha: :haha: :haha:

Avatar utente
paese
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 19
Iscritto il: 17/08/2016, 12:01
Località: Provincia di Treviso Italy

Re: scelta 1911 usata

Messaggio da paese » 26/04/2021, 22:17

Customs ha scritto:
13/04/2021, 20:03
nikkkk ha scritto:
13/04/2021, 16:33
vorrei prendere una 1911, nel calibro orginale ed a canna lunga, usata, per sparare il poligono, budget 600 euro, quindi idealmente già con mire target ed uno scatto decente, ma quelli eventualmente posso metterli io visto il budget


ne trovo molte in rete ma sinceramente come qualità costruttiva ho zero esperienza su queste cloni, tra questi marchi che mi consigliate?

bul - norinco - witness (credo siano delle tanfoglio) - ruger- vecchie colt - kimberly - tanfoglio - para ordanance -sti
Mi spiace comunicarti che il budget di 600 euro per una 1911 seria ... non è granché, altro che farci rientrare
pure le mire e modifiche varie!
L'arma ha la sua importanza, ma è il "manico" che fa la differenza, rosata fatta con una normale STI Spartan in 45 ACP da 400 euro a 25 mt.........


Immagine

Avatar utente
Marino.visconti
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 7770
Iscritto il: 21/12/2010, 14:14
Località: Gallia Cisalpina - Insubria

Re: scelta 1911 usata

Messaggio da Marino.visconti » 27/04/2021, 8:50

La STI SPARTAN in 45 a 400 €.???? , presa superusata o al mercato degli OH BEJ OH BEJ.
Ottima arma, tolleranze fantastiche, e spara veramente bene come tutte le STI,
Si vis pacem, para bellum
ImmagineImmagineImmagineImmagine

platoon74
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1690
Iscritto il: 06/06/2011, 13:35
Località: valle d'aosta

Re: scelta 1911 usata

Messaggio da platoon74 » 27/04/2021, 11:12

Ciao Marino, tra privati magari è riuscito a tirare il prezzo!!
Effettivamente ho visto 1911 usatete dai 600 in su ma se dovessi portare la mia in armeria per venderla non mi danno più di 200 :wall:
2 cose sono certe nella vita: la morte e che la beretta non si inceppa MAI

Avatar utente
paese
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 19
Iscritto il: 17/08/2016, 12:01
Località: Provincia di Treviso Italy

Re: scelta 1911 usata

Messaggio da paese » 27/04/2021, 13:57

Marino.visconti ha scritto:
27/04/2021, 8:50
La STI SPARTAN in 45 a 400 €.???? , presa superusata o al mercato degli OH BEJ OH BEJ.
Ottima arma, tolleranze fantastiche, e spara veramente bene come tutte le STI,
....5-6 ammi fa, costava nuova, meno di 600 € 🤪

Avatar utente
Marino.visconti
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 7770
Iscritto il: 21/12/2010, 14:14
Località: Gallia Cisalpina - Insubria

Re: scelta 1911 usata

Messaggio da Marino.visconti » 28/04/2021, 13:54

Io non ricordo bene ma mi sebra di avela pagata 700€.
Si vis pacem, para bellum
ImmagineImmagineImmagineImmagine

AIMII
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 223
Iscritto il: 01/03/2017, 23:09

Re: scelta 1911 usata

Messaggio da AIMII » 28/04/2021, 14:04

Effettuata brevissimo ricerca su Internet, STI Spartan nuova, prezzo piu' basso trovato € 779 per quanto riguarda l'usato (che pero' mi pare fosse fuori dagli intenti e possibilita' del post iniziale) il minimo trovato e' 450 Euro a cui vanno aggiunti trasporto (armeria che invia e armeria che riceve) e imprevisti.

Cordialmente
aim


Marino.visconti ha scritto:
28/04/2021, 13:54
Io non ricordo bene ma mi sebra di avela pagata 700€.

info@officinacecchin.it
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 18
Iscritto il: 04/08/2020, 10:33

Re: scelta 1911 usata

Messaggio da info@officinacecchin.it » 28/04/2021, 14:27

Attenzione però la Spartan è fatta nelle filippine e non nel Texas, non sono proprio la stessa cosa.
Anche se adesso la STI è chiusa e probabilmente non riapre ( ha riaperto con un' altro nome e danno un giro di vite abbondante ai prezzi non proprio economici)
Buona giornata

Avatar utente
Marino.visconti
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 7770
Iscritto il: 21/12/2010, 14:14
Località: Gallia Cisalpina - Insubria

Re: scelta 1911 usata

Messaggio da Marino.visconti » 28/04/2021, 17:18

Fatta nelle Filippine ma importata controllata e colaudata in USA dalla Casa Madre e con certificati IDPA, USPSA.
Si vis pacem, para bellum
ImmagineImmagineImmagineImmagine

info@officinacecchin.it
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 18
Iscritto il: 04/08/2020, 10:33

Re: scelta 1911 usata

Messaggio da info@officinacecchin.it » 01/05/2021, 11:22

Giusto, però quando collaudi qualsiasi cosa: dalle case, alle auto passando appunto per le armi poni dei parametri di tolleranza degl'accoppiamenti ed ecc. Quindi se devi essere competitivo nel prezzo allarghi le tolleranze ( un mio vecchio professore di tecnologia meccanica affermava "il quadagno nella tornitura e fresatura sta nella tolleranza"). Naturalmente le tolleranze sono inversamente proporzionali alla precisione ed ecc.
Buona giornata

AIMII
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 223
Iscritto il: 01/03/2017, 23:09

Re: scelta 1911 usata

Messaggio da AIMII » 03/05/2021, 12:50

Mi permetto di osservare che, proprio nel caso della 1911, non e' importante rispettare tolleranze particolarmente strette (anzi, parliamo di armi progettate ai primi del 900 e in pollici, notoriamente con molti accoppiamenti laschi), e' invece importante che in certi punti critici siano mantenute le giuste attenzioni. Ho usato poco sia Spartan che Norinco ma ne ho sentito parlare dai proprietari (persone con ben piu' di una 1911) come di 1911 affidabili e non mi sentirei di smentirli.

Cordialmente
aim

info@officinacecchin.it ha scritto:
01/05/2021, 11:22
Giusto, però quando collaudi qualsiasi cosa: dalle case, alle auto passando appunto per le armi poni dei parametri di tolleranza degl'accoppiamenti ed ecc. Quindi se devi essere competitivo nel prezzo allarghi le tolleranze ( un mio vecchio professore di tecnologia meccanica affermava "il quadagno nella tornitura e fresatura sta nella tolleranza"). Naturalmente le tolleranze sono inversamente proporzionali alla precisione ed ecc.
Buona giornata

info@officinacecchin.it
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 18
Iscritto il: 04/08/2020, 10:33

Re: scelta 1911 usata

Messaggio da info@officinacecchin.it » 03/05/2021, 17:35

AIMII ha scritto:
03/05/2021, 12:50
Mi permetto di osservare che, proprio nel caso della 1911, non e' importante rispettare tolleranze particolarmente strette (anzi, parliamo di armi progettate ai primi del 900 e in pollici, notoriamente con molti accoppiamenti laschi), e' invece importante che in certi punti critici siano mantenute le giuste attenzioni. Ho usato poco sia Spartan che Norinco ma ne ho sentito parlare dai proprietari (persone con ben piu' di una 1911) come di 1911 affidabili e non mi sentirei di smentirli.

Cordialmente
aim

Allora sei sicuro che abbiano più di una 1911 o 2011 di alto"valore".
Siccome ho varie 1911 e 2011 ( Wilson comabat CQB Elitè , STI ( Target master, DVC Limited e DVC 3 Gun, Apeiro), Nighthawk War Hawk, Colt Custom, Kimber team match 2 ed altre che non sto qui ad elencare) ed ho maneggiato in armeria (con galleria per provare le armi) delle Norinco e Spartan. Non possiamo dire che abbiano le stesse tolleranze di quelle che ho menzionato prima. Il fatto che le misure siano fatte in pollici non significa che sono meno precise, la precisione nelle lavorazioni meccaniche "deriva" dalla tipologia di macchina utensile, dal tipo di utensili e da quanto spesso li cambi (gli utensili o le placchette come le definiamo in gergo). Con questo non vuole dire che le armi che ho menzionato valgono quello che chiedono, però se parliamo di tolleranze sono sicuramente più strette. Lo stesso vale per le Sig P226: se prendi quella base e la confronti con una X Five supermatch senti che si tratta di 2 armi costruite in modo "diverso" anche se uguali, infatti ho prova fatta fra la mia ( X Five supermetch) e quella di un' amico sulle linee di tiro.
NB più le tolleranze sono strette e precise più le armi diventano "scorbutiche" : il granello di polvere ha difetto, la cartuccia non perfetta le fa inceppare e via dicendo. Quindi per un uso "operativo" non vanno assolutamente bene. Uso per cui erano nate le 1911: infatti ho 2 1911 Colt ( una del 1915 che è una 1911 e l'altra del 1943 che è una 1911A1 entrambe ex militari) e senti tolleranze diverse. Ma senti in mano il "peso" della storia. Il discorso cambia notevolmente se parliamo di armi preparate o nate pronto gara. Naturalmente questa è la mia opinione di neofita.
Buona giornata a tutti

AIMII
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 223
Iscritto il: 01/03/2017, 23:09

Re: scelta 1911 usata

Messaggio da AIMII » 04/05/2021, 18:16

Dunque, parlavamo di 1911.

La 1911 e' un progetto nato oltre 100 anni addietro, il modo di progettare, produrre e controllare di quei tempi, specie negli USA dove la mentalita' era molto pratica, sa' che in genere le tolleranze erano estremamente maggiori di quelle odierne, questo valeva per le armi come per i motori etc.. I motivi delle tolleranze ben maggiori erano ovviamente tantissimi, tra questi elenco in modo non esaustivo:

1- misure ed unita' di misura, partire da 1 pollice e frazionarlo e' intuitivamente piu' complesso che usare il sistema metrico decimale, se volete provate a fare calcoli al decimo di mm usando i pollici (almeno per me, un'incubo), parliamo poi di epoche in cui si lavorava con i riscontri con tutto quello che la loro produzione, trasporto e controllo ulteriormente comportava per una vasta produzione bellica;

2-macchine e utensili, essi venivano in gran parte controllati attraverso tabelle in cui si teneva conto dell'usura degli utensili man mano che questi lavoravano (seguivano poi i famosi go, no-go) mentre oggi ogni singolo pezzo viene misurato decine di volte con esattezza quasi assoluta, le macchine hanno poi sistemi di controllo elettronici loro propri che ulteriormente compensano con grandissima esattezza alcuni logoramenti, da ultimo, molte lavorazioni sono completamente automatiche e i computer, a differenza degli operai, non si stancano e non si scordano nulla;

3- lavorazioni, oggi vi sono sistemi di lavorazione che tra scarsissima usura e compensazione della stessa producono pezzi quasi identici, oltretutto vi sono lavorazioni un tempo non esistenti (MIM, elettroerosione, per non parlare di molte altre) che garantiscono caratteristiche un tempo quasi impensabili;

4- qualita' delle materie prime, esse hanno oggi, sia negli utensili che nei lavorati, caratteristiche ed omogeneita' di solito enormemente superiori a quelle utilizzabili solo 40 anni addietro, figuriamoci durante la WWII.

I motivi anzidetti, insieme a ragioni di intercambiabilita' dei pezzi e affidabilita' dell'arma, fanno si' chiunque abbia maneggiato e sparato con 1911 belliche (parlo delle 1911/A1 per le 1911 ho un'esperienza assolutamente minima), avra' notato le ampie tolleranze di fabbricazione delle stesse, anche quando le armi sono in condizioni assolutamente ottime.

Ovviamente i progettisti sapevano come le loro armi sarebbero state fabbricate e ne tenevano conto, non a caso JMB individuo' molto bene tutta una serie di punti critici che andavano ben aggiustati mentre la maggior parte delle altre parti delle sue 1911 era piuttosto generosa in quanto a tolleranze, specie per gli standard odierni, non a caso la maggior parte dei fabbricanti moderni oggi, non senza problemi, mi pare usi tolleranze inferiori, non ho mai fatto misurazioni ma la mia impressione collima in questo con quella del collega forumista.

Nessuno vuole osannare la Norinco e tutti vediamo che una 1911 ha una brunitura e finiture un "tantinellino" piu' curate ma il nostro amico voleva spendere poco e mi pare che alternative sul mercato del nuovo con il suo budget non ne avesse, io comunque non posso che augurargli ed augurare a tutti noi buon divertimento con quella che e' la mia esperienza :october:

Cordialmente
aim

Rispondi