la ricarica + semplice,da neofiti

polveri, dosi, dubbi
johnwayne
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 3446
Iscritto il: 21/12/2010, 22:02

la ricarica + semplice,da neofiti

Messaggio da johnwayne » 29/06/2013, 13:41

premesso che non ricarico ma che la ricarica mi affascina,sento spesso dire da forumisti che conosco personalmente e da amici tiratori/cacciatori che si tratta di un'operazione estremamente semplice,elementare ed alla portata di tutti.leggendo le vostre discussioni in questa "stanza",scopro però che la ricarica ha mille dettagli e parecchie sfumature,difficilmente alla portata di un neofita.alla fine mi chiedo e vi chiedo:
1)è + semplice ricaricare una cartuccia da caccia(in vari calibri,a pallini,pallettoni o palla asciutta),una da arma corta o una da carabina?
2)come sopra ma dal punto di vista della convenienza economica;
3)tra le corte è + semplice iniziare con la ricarica della semiauto o del revolver?
4)quale calibro da corta è + economico e conveniente da ricaricare?
5)idem,quale calibro da caccia a canna liscia e quale di carabina?
6)leggevo di prezzi "astronomici"per certe polveri,non è possibile adoperare polveri + economiche con buon risultato balistico?
7)si può davvero iniziare(come mi consigliavano alcuni)con una pressa lee da viaggio,molto economica?
8)una volta ricaricate le prime carucce,come faccio a superare il terrore di dover sparare munizioni ricaricate da me?
9)magari all'inizio potrei ricaricarne solo qualcuna,ogni tanto,senza spararla,giusto per abituarmi alla cosa?
10)è vero che la polvere infume non scoppia,ma scoppiano facilmente gli inneschi?
ringraziando tutti per le risposte ed i beneaccetti consigli,specifico solo che col cal 12 sparo circa 500 cartucce l'anno tra caccia e tiro,col 36 magnum(410)circa lo stesso numero, con la carabina una 50ina di cartucce l'anno,con i revolvers 400/500 cartucce annue,con le semiauto200/250 cartucce annue.a voi la palla! :sigaro:

Avatar utente
clis
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 594
Iscritto il: 31/01/2011, 21:26

Re: la ricarica + semplice,da neofiti

Messaggio da clis » 29/06/2013, 15:12

Io invece non ne farei solamente una questione economica, ricaricare mi appassiona e mi diverte quanto, e forse più, che sparare.
La grande, enorme soddifazione di sparare colpi progettati e confezionati personalmente mi impediscono di sparare colpi commerciali.
E' per merito di voi esperti del forum (bidelli compresi) che ho ricevuto i preziosi consigli che mi hanno accompagnato nel mio percorso di ricaricatore.
Parto a rispponderti dalla domanda n° 3 perchè non ho mai ricaricato le cartucce spezzate:
3) la ricarica delle cartucce per revolver concede più elasticità in quanto la cartuccia non deve avevre l'energia per fare ciclare l'arma ma solamente per espellere il proiettile dalla canna e l' AOL è spesso indicato dal solco di crimpatura.
4) nelle semiautomatiche direi il 9X21 e nei revolvers il .38 Special ed il .357 Magnum. Poi dipende molto dalle ogive che impieghi ed anche dalle polveri.
6) Polveri economiche : rapide per colpi target = GM3, Cheddite Granular Fine, Lovex D032 Pefl 26A - più progressive per colpi più potenti= Lovex D036-03, Cheddite Granular Grossa, Pefl 28. Col tasto "Cerca" troverai vari Thread sul forum che ne parlano.
7) Ti sconsiglio la pressa da viaggio della Lee, mentre ti consiglio il Kit Lee Challenger dove per poco più di 100 euro avrai tutto quello che ti servirà per iniziare a ricaricare con una pressa manuale. La manuale ti consentirà di seguire attentamente ogni fase della ricarica. Se vuoi cominciare con una pressa semiprogressiva, ti consiglio l'economica Lee Classic Turret che ti consentirà una produzione oraria maggiore ed avrai anche la possibilità di usarla in manuale. Del Kit Lee Challenger ti consiglio di buttare la bilancia e di comprarne una più semplice ed affidabile. Con circa 50 € potresti comprare l' ottima Dillon Eliminator.
8) Molti rideranno ma io ho sparato ad occhi chiusi e con il batticuore il primo colpo ricaricato da me, dal secondo in poi è stato un crescendo di soddisfazione e gioia insieme. Dopo il decimo si è insinuato il virus della ricarica che ha avuto come effetto collaterale quello di impedirmi di sparare colpi se non confezionati da me. I primi colpi confezionali al minimo tabellare e pesa singolarmente ogni dose. Vedrai che gioia spararli.
9) Si, all'inizio confeziona alcune "dime" per verificare l'esatta regolazione dei dies, la crimpatura, l' AOL ecc. poi, verificate le dimensioni e l'accuratezza della costruzione, puoi cominciare ad inserire polveri ed a mettere gli inneschi. Non fare cartucce con innesco nuovo e senza polvere perchè se per caso te ne finisce uno in mezzo ai colpi da sparare, ti resta una palla in canna e questo è molto pericoloso.
10) Le polveri infumi non scoppiano ma bruciano più o meno vivacemente (prova a buttarne qualche granello in un fuoco). Gli inneschi scoppiano solo se battuti o se buttati nel fuoco. In vita mia (sgratt, sgratt) non me n'è mai scoppiato uno. Buona norma, quando si innesca, tenere comunque un paio di occhiali per proteggere gli occhi da eventuali scintille.

Ti consiglio di leggerti, prima di iniziare, qualche buon manuale di ricarica, eventualmente potresti cominciare con questo semplice ma sempre valido che trovi a questo link: http://www.earmi.it/download/libri/ricarica.htm
Benvenuto tra noi!
Ciao
Clis
Call 911 and die, call 1911 and survive...
Immagine

oizirbaf
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 13838
Iscritto il: 21/12/2010, 13:26
Località: Gallia cisalpina

Re: la ricarica + semplice,da neofiti

Messaggio da oizirbaf » 29/06/2013, 16:27

...ed in aggiunta tieni sempre ben presente che "non c'è peggior ignorante di chi crede di sapere"!
Certo che è un'operazione semplice: basta sapere come fare ed avere la sufficiente esperienza.
Quelli che buttano tutto in "cazzatina" prima o poi si ritroveranno con qualche dito in meno, o un occhio o, se andrà bene, con una canna gonfia, un tamburo a metà...
Mai scherzare quando ci si mettono tremila atmosfere a 10cm dal naso o tra le dita di una mano!!!
Tremila kg, un bel fuoristrada di quelli grossi insistente sull'area di una monetina da 5 centesimi...e se la camera dell'arma ha una superficie di 5 cm2^ saranno cinque i fuoristrada che per qualche millesimo di secondo cercheranno di saltare fuori in faccia a noi...
Che vuoi che sia!
Oizirbaf :rido:
Rem tene, verba sequentur.

Avatar utente
clis
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 594
Iscritto il: 31/01/2011, 21:26

Re: la ricarica + semplice,da neofiti

Messaggio da clis » 29/06/2013, 16:56

La risposta di oizirbaf è giusta, anche se non particolarmente incoraggiante per un neofita della ricarica.
La ricarica in sè non è difficile, basta seguirne con la massima attenzione ogni fase.
Mai fare tentativi o esperimenti, perchè è in gioco la tua salute e quella di chi ti è accanto.
Così come per maneggiare un'arma esistono regole imprescindibili per la sicurezza, per la ricarica, ne esistono atrettante.
Prudenza, attenzione nel seguire le procedure e le tabelle di caricamento di ogni singola polvere.
In questo modo ti divertirai in sicurezza.
Ciao
Clis
Call 911 and die, call 1911 and survive...
Immagine

tris
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 8706
Iscritto il: 22/12/2010, 8:20
Località: Rovereto (TN)

Re: la ricarica + semplice,da neofiti

Messaggio da tris » 29/06/2013, 19:00

Nella ricarica delle cartucce a pallini la problematica è assemblare la cartuccia
con la borra di altezza corretta , lasciare spazio quanto basta per la chiusura
dei pallini/palla slug e trovare il giusto compromesso polvere/pallini e il loro diametro.
Molti tentativi mi hanno portato a cartucce molto costanti e precise
ma ho una scorta di borre , bossoli e pallini che definire decennale è poco
e il tutto per ottimizzare al top quanto sopra.
Per l'economicità della ricarica è già stato detto , dipende dal numero di cartucce
sparate , certo ti prende la smania di ricaricare il materiale da acquistare
per un motivo o l'altro è infinito , finirai per trovare il classico pelo
nell'uovo quando invece un vicino di linea nella sua giornata fortunata
e con materiale/arma economico
fà rosate da paura e ti sorpassa in graduatoria :mazza: (sic!)

Per il resto ha risposto correttamete Clis :bacio:
Parla in modo gentile e porta un grosso bastone.

Avete bisogno di due sole cose in questo mondo…amore…e una Glock in .45.

oizirbaf
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 13838
Iscritto il: 21/12/2010, 13:26
Località: Gallia cisalpina

Re: la ricarica + semplice,da neofiti

Messaggio da oizirbaf » 29/06/2013, 19:07

Eh Clis, il mio vuol essere solo ed unicamente realismo.
Mi ricordo quando una trentina d'anni orsono seguivo con un po' di ritrosia e di incredulo interesse quegli articoli su Diana Armi, TAC, su alcune riviste americane che mi capitavan tra le mani e Shooting Bible...mi sembravan tutti matti con quegli amennicoli introvabili. Mi domandavo che cosa ci trovassero di divertente. Poi ho letto quasi tutto ciò che c'era da leggere di stampato ed acquistabile in giro per il mondo e mi sono gravemente ammalato di "ricaricarite" inguaribile. Il bello è stato che dopo aver letto il diavolo a quattro sull'argomento non mi decidevo ad iniziare per timore reverenziale... Non erano così tanti i ricaricatori allora.
Sinchè mi presentarono dei ritenuti "guru" in materia che ne combinavano di cotte e di crude, che non distinguevano un head space dal coniglio di Alice nel paese delle meraviglie, che non possedevano (quindi non usavano un calibro pur ricaricando calibri da carabina ad alta intensità!!!). Allora iniziai con molta umiltà, forse anche troppa, cantando insieme al mio omonimo De Andrè in "storia di un impiegato del "Maggio Francese": "senza la mia paura mi fido poco..."
Ogni anno che passa, nonostante mi piaccia studiare, acculturarmi e soddisfare la mia inesauribile curiosità mi ritrovo di una ignoranza sesquipedale davanti a dei mostri di sapere ricaricatologico!
Nonostante tutto e non per mia colpa o imprudenza, ho visto esplodere una 240 Weath Mag. (nessuno si fece male per fortuna) ed i già piombati piedi si sono ulteriormente appesantiti... http://www.armietiro.it/forum_armi/view ... ?f=4&t=158
Audaces fortuna juvat...ma, a volte, gli fa un c...così!
Oizirbaf :rido:
Rem tene, verba sequentur.

Avatar utente
sipowicz
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 14062
Iscritto il: 21/12/2010, 11:34
Località: Sud Salento

Re: la ricarica + semplice,da neofiti

Messaggio da sipowicz » 29/06/2013, 21:19

.................. al punto 8 di clis mi sono riconosciuto, specie quando poi dopo vari tentativi trovi la ricarica giusta, ma l'ansia della prima ricarica c'è per tutti, almeno credo.
Quando il governo teme il popolo, c'è libertà. Quando il popolo teme il governo, c'è tirannia. Benjamin Franklin

dede1964
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 64
Iscritto il: 21/06/2013, 23:24

Re: la ricarica + semplice,da neofiti

Messaggio da dede1964 » 29/06/2013, 21:54

ricaricare una cartuccia per la tua carabina preparare il bossolo scegliere la palla l'innesco la giusta dose di polvere fare prove su prove poi un giorno vai al poligono e ti esce quella rosata che sognavi MA CHE BELLO ééééééééééé

L'unica cosa che posso dire non inventare mai niente leggere bene i manuali di ricarica specialmente le dosi di polvere.Come dice il saggio Nessuno nasce imparato

Avatar utente
Mr.Smith
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 417
Iscritto il: 22/12/2010, 16:41
Località: Salerno

Re: la ricarica + semplice,da neofiti

Messaggio da Mr.Smith » 29/06/2013, 22:32

Anche io comincio dalla 3 dato che non ricarico per canna liscia.
3)Quoto clis
4)Quoto clis
5)per canna liscia e carabina dipende da cosa vuoi fare con la tua arma e soprattutto dal calibro,ci sono calibri (12Ga e 7,62x39, per esempio) che da un punto di vista monetario non hanno bisogno della ricarica e se non hai necessità particolari (tipo gare di tiro) forse non ne vale la pena.
6)Quoto clis, un appunto però lo devo fare. Anche usando polveri costose, risparmierai. Per un neofita consiglierei a prescindere dal prezzo una polvere che più facilmente perdona errori sulla dose.
7)Se intendi quella a tipo schiaccianoci, io mi sento di consigliartela. (vorrei sapere da clis come mai te la sconsiglia) Ovviamente può andar bene per i calibri da pistola, ma non per i più lunghi da carabina , dove è necessario applicare una forza tale che renderebbe la pressa a schiaccianoci un pò scomoda da usare.
8)Quoto clis, la prima Magnum che sparai avevo paura che aprisse mano e tamburo in un solo boato. Posso solo consigliarti di ricaricare insieme a qualcuno che gia lo fa, in modo che può correggerti se sbagli qualcosa e darti coraggio quando premerai il grilletto sulla tua prima ricarica.
9)se ricarichi con qualcuno la prima volta puoi anche non farlo. Se non lo fai, quoto clis
10)Quoto clis. Cmq sappi che per far esplodere un innesco non basta farlo cadere per terra, per un intero anno ho ricaricato usando il lee loader che prevedeva di martellare sull'innesco e non è mai successo nulla.

Alla fin fine la ricarica conviene per l'abbattimento dei costi (non per tutti i calibri) e la maggiore precisione della cartuccia.Se devo essere sincero,per quanto spari,non sò se ti conviene ricaricare.Per puro diletto dovresti calcolare in quanto tempo abbatteresti i costi necessari per iniziare la ricarica.
Facendo un esempio pratico per la ricarica del 9x21/357M il minimo che consiglierei di acquistare è la pressa con l'innescatore, l'imbuto, le matrici (quando possibile al carburo,per evitare l'uso di lubrificanti)e soprattutto il martello cinetico.La bilancia in questo caso può non essere necessaria (e qui qualcuno può :cazz: ), ma usando una polvere ben dosabile basterebbe farsi fare un misurino da un amico (questo con una bilancia) e farsi dire come va usato il misurino, ovviamente con dosatori volumetrici dimenticati caricamenti al limite o magnum per questi calibri.

Praticamente con un kit della lee (tipo quella da viaggio) che ha già l'innescatore (odioso a dir poco) e l'imbuto, un martello della smartloader e le matrici sempre della lee non andrai oltre i 140€ di spesa per l'attrezzatura.

Avatar utente
clis
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 594
Iscritto il: 31/01/2011, 21:26

Re: la ricarica + semplice,da neofiti

Messaggio da clis » 30/06/2013, 0:26

Mr.Smith ha scritto: 7)Se intendi quella a tipo schiaccianoci, io mi sento di consigliartela. (vorrei sapere da clis come mai te la sconsiglia) Ovviamente può andar bene per i calibri da pistola, ma non per i più lunghi da carabina , dove è necessario applicare una forza tale che renderebbe la pressa a schiaccianoci un pò scomoda da usare.
L'ho sconsigliata solamente per una questione di praticità. Avvicinarsi alla ricarica utilizzando un attrezzo faticoso e che ti impone tempi biblici nel confezionare colpi, non mi sembra la soluzione migliore. La pressa a "schiaccianoci" va bene come soluzione di emergenza in territori di caccia isolati dove la ricarica è un'esigenza, oppure se tua moglie ti impedisce di fissare ad un tavolo di casa una pressa fissa.
Io ho risolto quest'ultimo impedimento fissando la pressa con un morsetto mobile al tavolo di cucina:
Immagine
Ciao
Clis
Call 911 and die, call 1911 and survive...
Immagine

Avatar utente
Mr.Smith
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 417
Iscritto il: 22/12/2010, 16:41
Località: Salerno

Re: la ricarica + semplice,da neofiti

Messaggio da Mr.Smith » 30/06/2013, 2:52

clis ha scritto:
Mr.Smith ha scritto: 7)Se intendi quella a tipo schiaccianoci, io mi sento di consigliartela. (vorrei sapere da clis come mai te la sconsiglia) Ovviamente può andar bene per i calibri da pistola, ma non per i più lunghi da carabina , dove è necessario applicare una forza tale che renderebbe la pressa a schiaccianoci un pò scomoda da usare.
L'ho sconsigliata solamente per una questione di praticità. Avvicinarsi alla ricarica utilizzando un attrezzo faticoso e che ti impone tempi biblici nel confezionare colpi, non mi sembra la soluzione migliore. La pressa a "schiaccianoci" va bene come soluzione di emergenza in territori di caccia isolati dove la ricarica è un'esigenza, oppure se tua moglie ti impedisce di fissare ad un tavolo di casa una pressa fissa.
Io ho risolto quest'ultimo impedimento fissando la pressa con un morsetto mobile al tavolo di cucina:
Immagine
Ciao
Clis
Ora capisco,in effetti una pressa tradizionale è come dici tu meno faticosa e più veloce (specialmente dalla turret in poi) , bella l'idea del morsetto ma geniale quella delle luci :october:

Avatar utente
gunsite
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 3596
Iscritto il: 02/08/2011, 17:37

Re: la ricarica + semplice,da neofiti

Messaggio da gunsite » 30/06/2013, 8:57

La ricarica diventa una malattia.... :sigaro:
Comunque può non essere così difficile con l'aiuto del forum ma a patto di avere già una certa praticità...per esempio io di base sono un tecnico, anche se ora faccio altro, mi intendo di meccanica, se una che so, fa il tornitore o è perito, ingegnere o comunque ha esperienza di meccanica, una volta chiariti alcuni concetti sulle pressioni ( oal, progressività polveri ecc) non ci sono particolari criticità , se invece ha fatto il ragioniere o il fruttivendolo tutta la vita e' meglio partire con un corso di quelli che fanno al tsn o se si ha un amico ma che sia un vero conoscitore e non un imbottigliatore come dice qualcuno...
Thank's God for Guns.....
Danny Crane

Immagine

Avatar utente
undertaker
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 2641
Iscritto il: 28/05/2011, 17:31

Re: la ricarica + semplice,da neofiti

Messaggio da undertaker » 30/06/2013, 9:03

...... bella l'idea del morsetto ma geniale quella delle luci :october:[/quote]


E A ME SEMBRAVA UN ALBERO DI NATALE, E NON RIUSCIVO A CAPIRE COSA C' ENTRASSE!!! :haha: :haha: :haha:
QUELLO CHE MI DISPIACE DI PIU', E' SAPERE CHE DOPO LA MIA MORTE MIA MOGLIE VENDERA' LE MIE ARMI AL PREZZO CHE LE AVEVO DETTO DI AVERLE COMPRATE![color=#FF0000][/color]

johnwayne
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 3446
Iscritto il: 21/12/2010, 22:02

Re: la ricarica + semplice,da neofiti

Messaggio da johnwayne » 30/06/2013, 9:04

per clis:alla fine,hai indovinato il mio vero problema.perciò ho chiesto della pressa da viaggio(che alcuni forumisti usano e ci si trovano bene).quindi va usata solo per i calibri da arma corta,bene,almeno mi sto chiarendo non poco le idee.concludendo,ricaricare i calibri da caccia in canna liscia è utile ma non necessario,vista la grande scelta di cartucce commerciali,a costi abbordabili.ricaricare le cartucce da carabina,visto il numero esiguo di munizioni di cui faccio uso annualmente,è inutile.resterebbe solo la ricarica per l'arma corta,ancora rinviabile secondo qualcuno,finchè mantengo un'attività di tiro di tale basso profilo.ci penserò un poco sopra,grazie comunque per i consigli. :october:

Avatar utente
clis
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 594
Iscritto il: 31/01/2011, 21:26

Re: la ricarica + semplice,da neofiti

Messaggio da clis » 30/06/2013, 9:23

Mr.Smith ha scritto:
clis ha scritto:
Mr.Smith ha scritto: ....bella l'idea del morsetto ma geniale quella delle luci :october:
Lee Classic Turret Modello... Las Vegas... :sigaro:
In realtà le luci sono una buona componente della sicurezza, perchè è molto importante vedere se e quanta polvere ha erogato il dosatore.
Preferisco controllare bene.
So di molti che, con la pressa uguale alla mia, confezionano 200 colpi ora, io mi fermo a meno di 100 perchè ogni 5 colpi peso manualmente la polvere per controllare la costanza di erogazione del dosatore. Anche con le polveri più dosabili.
So che è eccessivo e molti lo fanno ogni 50 colpi, io preferisco così.
Ricaricare mi diverte e mi piace farlo in sicurezza.
Ciao
Clis
Call 911 and die, call 1911 and survive...
Immagine

Avatar utente
undertaker
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 2641
Iscritto il: 28/05/2011, 17:31

Re: la ricarica + semplice,da neofiti

Messaggio da undertaker » 30/06/2013, 9:35

Per quanto riguarda il dosatore, approfittando del fatto che una delle mie figlie è a NY, ho preso il dosatore automatico "FULL METAL" della Hornady: onestamente odio la plastica. Il prezzo è del tutto sovrapponibile al "plasticoso" aggeggio della Lee, o forse anche inferiore al prezzo di vendita in Italia. Dovrebbe essere totalmente un altro pianeta rispetto al Lee. Inoltre Ho preso anche le boccole che dovrebbero svasare il colletto.
Per la luce, ho integrato l'illuminazione del mio bancone, con una piccola torcia a led, con base magnetica e braccio flessibile, made in China: certo è un pò meno natalizia della soluzione della foto, ma funziona altrettanto bene, ed è orientabile in tutte le posizioni; inoltre la posso staccare ed orientare la luce ove necessita.
QUELLO CHE MI DISPIACE DI PIU', E' SAPERE CHE DOPO LA MIA MORTE MIA MOGLIE VENDERA' LE MIE ARMI AL PREZZO CHE LE AVEVO DETTO DI AVERLE COMPRATE![color=#FF0000][/color]

Avatar utente
clis
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 594
Iscritto il: 31/01/2011, 21:26

Re: la ricarica + semplice,da neofiti

Messaggio da clis » 30/06/2013, 12:16

undertaker ha scritto:Per quanto riguarda il dosatore, approfittando del fatto che una delle mie figlie è a NY, ho preso il dosatore automatico "FULL METAL" della Hornady: onestamente odio la plastica.
Ciao Undertaker,
Il dosatore della Hornady sarebbe adattabile al die svasatore della Lee?
Se così fosse, lo premderei subito.
Io ho fatto la modifica al dosatore della Lee ed ora, col cassttino micrometrico, le pesate sono precise anche con polveri lamellari.
Però concordo con te, la plastica è orribile.
Sono riuscita a bandirla da tutte le mie armi che sono tutte di acciaio e di legno, ma nel dosatore sopravvive per necessità.
Ciao
Clis
Call 911 and die, call 1911 and survive...
Immagine

Avatar utente
undertaker
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 2641
Iscritto il: 28/05/2011, 17:31

Re: la ricarica + semplice,da neofiti

Messaggio da undertaker » 30/06/2013, 12:45

Il dosatore ed il leveraggio che assicura la fuoriuscita della polvere le momento in cui il bossolo solleva l'inserto mobile, adesso è provvisto da inserti calibrati che attuano la svasatura del bossolo, mentre il loro foro consente il passaggio della dose erogata.
Dovrebbero essere per i calibri 38 e 45 i:
00005290031 Powder Through Expander 1 http://www.midsouthshooterssupply.com/i ... 0005290031
00005290036 Powder Through Expander 1 http://www.midsouthshooterssupply.com/i ... 0005290036
QUELLO CHE MI DISPIACE DI PIU', E' SAPERE CHE DOPO LA MIA MORTE MIA MOGLIE VENDERA' LE MIE ARMI AL PREZZO CHE LE AVEVO DETTO DI AVERLE COMPRATE![color=#FF0000][/color]

fadilbar
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1274
Iscritto il: 22/12/2010, 2:44

Re: la ricarica + semplice,da neofiti

Messaggio da fadilbar » 30/06/2013, 15:06

Con la Lee Classic Turret la ricarica è semplicissima. Occorre solo molta attenzione ed evitare di distrarsi durante l'operazione.
Una volta regolati i Dies sulle torrette il + è fatto. L'OAl non è un problema un volta provata la munizione sulla canna e visto che va bene e che si è nelle tolleranze prescritte quando si è fatta la regolazione per la lunghezza della munizione se si ha una torretta con i relativi dies per ogni calibro non si deve toccare più nulla. per il cambio calibro occorrono un paio di minuti considerando anche il cambio dell'innescatore da Large a Small o viceversa.
Ho iniziato da poco e fino ad ora ho ricaricato circa 1000/1500 munizioni senza fare danni.
Unico errore che ripeto qualche volta è l'immettere la dose di polvere col bossolo ancora in basso per cui pennello, contenitore e recupero della polvere caduta alla base della pressa. Ultimamente sembrerebbe che abbia perso tale vizio.
Per le dosi attenersi a quanto pubblicato dai produttori ed ai consigli degli esperti sul forum che sono sempre stati molto disponibili. Idem per gli altri materiali di consumo.
Peso la polvere ogni volta perché la Rex gialla con cui ricarico 5 calibri (9 x21, 40 S&W, 357 Magnum, 44 Magnum, 45 ACP) non è molto dosabile col dosatore che ho ma non uso.
Da sfatare quanto scritto nelle istruzioni circa il contenuto (5 grs.) del misurino Lee: è decisamente minore (con un pieno devo rabboccare alquanto per raggiungere 4,2 grs.
In definitiva ricaricare é pratico e facile. Provare per credere.
Specifico che mi riferisco solo ai calibri per arma corta per quelli ad arma lunga le cose si complicano alquanto ed è per questo che non mi sogno di entrarvi (comunque sparo poco con le lunghe e le commerciali per quello che faccio mi vanno benissimo).
Saluti.

Avatar utente
clis
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 594
Iscritto il: 31/01/2011, 21:26

Re: la ricarica + semplice,da neofiti

Messaggio da clis » 30/06/2013, 16:09

undertaker ha scritto:Il dosatore ed il leveraggio che assicura la fuoriuscita della polvere le momento in cui il bossolo solleva l'inserto mobile, adesso è provvisto da inserti calibrati che attuano la svasatura del bossolo, mentre il loro foro consente il passaggio della dose erogata.
Dovrebbero essere per i calibri 38 e 45 i:
00005290031 Powder Through Expander 1 http://www.midsouthshooterssupply.com/i ... 0005290031
00005290036 Powder Through Expander 1 http://www.midsouthshooterssupply.com/i ... 0005290036
Grazie dei links, Undertaker!
Terrò presente i tuoi consigli.
Ciao
Clis
Call 911 and die, call 1911 and survive...
Immagine

Rispondi