chiarimenti necessari

caccia, legislazione venatoria, gare e tiro sportivo
Rispondi
sergiope
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 20
Iscritto il: 21/07/2019, 19:38

chiarimenti necessari

Messaggio da sergiope » 25/08/2019, 22:14

salve,

dopo tiro al poligono con diverse pistole, un mio amico, anche lui neofita, mi sta convincendo ad andare al tiro al piattello.
ripeto siamo totalmente neofiti, pertanto prossima settimana ci recheremo al tav per chiarirci le idee.

mi potete dare dei chiarimenti su quale disciplina scegliere per iniziare? o meglio la meno difficile nel prendere qualche piattello per non scoraggiarci prima? (tipo velocità piattelli bassa e più facile da mirare)

il fucile lo possiamo affittare, ma cosa mi consigliate, inizialmente usato da non spendere molto.

grazie a tutti degli aiuti che mi darete.

grz

Avatar utente
mk1
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1819
Iscritto il: 31/03/2015, 15:01
Località: Turin

Re: chiarimenti necessari

Messaggio da mk1 » 26/08/2019, 8:43

l'ideale sarebbe iniziare con una macchinetta a mano, cioe una macchina lancia piatelli che va caricata manualmente volta per volta a cui si puo scegliere anche la direzione del piatello da lanciare, solitamente il tiratore sta a fianco della macchinetta, una volta presa la mano si potrebbe passare all'universale, ossia una macchina spara piatelli multidirezionale posta 8metri davanti al tiratore, per i fucili i piu utilizzati (per comodità) sono i sovrapposti, solitamento hanno canne almeno da 76cm e molto strozzate, sono anche un po più pensanti e robusti dei sovrapposti ultraleggeri che si usano a caccia :october:
Non c'é cattivo più cattivo di un buono quando diventa cattivo
Bud Spencer :pugile:

Avatar utente
hunter1951
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 6038
Iscritto il: 21/12/2010, 12:40

Re: chiarimenti necessari

Messaggio da hunter1951 » 26/08/2019, 12:17

Premesso che non sono mai stato tiratore agonista. Partecipavo a gare locali o al massimo regionali, non mi perdevo mai le finali nazionali della Federcaccia nelle quali ho fatto qualche buon piazzamento, ma sempre come tiratore amatoriale. Tutto ciò premesso il consiglio che posso dare è quello di non andare allo sbaraglio senza prima aver avuto qualche dritta da tiratori esperti, perchè si rischia di demoralizzarsi subito. I tiratori sono generalmente prodighi di consigli, sulle armi e sul modo di approcciarsi al tiro. Ci sono tre specialità ( Tralascio il duoble trap ) Che sono la fossa, lo skeet e il percorso di caccia. Io da tiratore di fossa parteggio per quest'ultima ma è solo questione di gusti e attitudine. Andate in un campo, parlate con i tiratori prima di scendere in pedana e provate ad imbracciare dei fucili per vedere, sotto l'occhio esperto di qualche veterano, quale meglio vi si addice e quando vi sentite pronti per lo sparo fatevi seguire da qualcuno che vi spieghi dove sbagliate. Da quando il piattello riceve il segnale di sgancio a quando è fuori tiro passano sette decimi di secondo circa quindi non preoccupatevi degli zero, servono per imparare. E se avete altre domande chiedete pure, purtroppo sono finite le ferie e sarò più presente sul forum.

Avatar utente
STEFANOR
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 623
Iscritto il: 23/12/2010, 17:21
Località: Versilia

Re: chiarimenti necessari

Messaggio da STEFANOR » 26/08/2019, 14:20

Ciao,....
vai ad un tiro al volo ufficiale della federazione .
Hanno istruttori e noleggiano armi adatte all'attivita'.
Io ho provato a Pisa , dove hanno un campo scuola con i piattelli che partono in tre direzioni a 25 metri al secondo ( piu' lenti di quelli da gara ).
cambiando la posizione su 5 pedane , avevi a disposizione moltissime traiettorie.

Non facile , ma con tanto allenamento " SI PUO' FARE !!!!" come disse il Prof Fankestin
https://www.youtube.com/watch?v=rdkecMOT1ko

saluti
:october:
ste

Avatar utente
hunter1951
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 6038
Iscritto il: 21/12/2010, 12:40

Re: chiarimenti necessari

Messaggio da hunter1951 » 26/08/2019, 14:33

Alpha63 ha scritto:
hunter1951 ha scritto:Premesso che non sono mai stato tiratore agonista. Partecipavo a gare locali o al massimo regionali, non mi perdevo mai le finali nazionali della Federcaccia nelle quali ho fatto qualche buon piazzamento, ma sempre come tiratore amatoriale. .
In una foto sei sul podio con Pellielo... sbaglio?
No non sbagli, era una finale nazionale ed ero in squadra con Jonni ( Pellielo ) Salimmo sul podio con un punteggio nella serie di spareggio di 96/100. Considerando che avevo già sparato cento piattelli il mio 23/25 coadiuvato dal 25/25 di Jonni ci portò comunque sul podio. Subito dopo 30 gocce di novalgina per il gran mal di testa dovuto alla concentrazione e tensione. Come ho detto non ero un professionista. Le altre quattro serie le ho chiuse con 24/25, 23/25 ,24/25, 24/25. Pellielo era già campione italiano, io un semplice appassionato, però mi volle in squadra con lui. Degli altri due in squadra, uno cedette all'emozione e fece 18/25 alla prima serie e di fatto fu come non esistesse ( In gara a squadre si contano i primi tre risultati ) L'altro era un prima extra e fece un ottimo 97/100. Altri tempi ! Ora faccio cilecca anche a..... Volevo dire a caccia, che cosa avete capito ?

Alex39
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1432
Iscritto il: 22/05/2013, 18:57

Re: chiarimenti necessari

Messaggio da Alex39 » 26/08/2019, 18:23

Il tiro a volo è bello, ma per arrivare ci vuole la tasca.
Un mio amico, a cui avevo dato in comodato il mio Rizzini per il trap, ha iniziato con entusiasmo, poi ha trovato un DT11 usato, e da li in poi ha cominciato ad allenarsi più volte la settimana, cartucce, piattelli pedana,gare, fino non si è accorto che il conto in banca calava paurosamente. Frenata e ritorno alla normalità.

customs

Re: chiarimenti necessari

Messaggio da customs » 26/08/2019, 18:25

Alex39 ha scritto:Il tiro a volo è bello, ma per arrivare ci vuole la tasca.
Un mio amico, a cui avevo dato in comodato il mio Rizzini per il trap, ha iniziato con entusiasmo, poi ha trovato un DT11 usato, e da li in poi ha cominciato ad allenarsi più volte la settimana, cartucce, piattelli pedana,gare, fino non si è accorto che il conto in banca calava paurosamente. Frenata e ritorno alla normalità.
Addirittura! A me piacerebbe provare ma se dici che è così costoso ... soprassiedo! Anche considerando i costi delle trasferte.

snipermosin
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 4598
Iscritto il: 21/12/2010, 18:39

Re: chiarimenti necessari

Messaggio da snipermosin » 26/08/2019, 19:48

Io non sono appassionato di canna liscia, ma tempo addietro ricordo che un gruppetto di cacciatori (tranne me) mi coinvolsero a fare qualche percorso caccia, devo dire che era molto divertente, e da neofita qualche piattello lo rompevo, avevo pure un sovrapposto marcato Baikal, roba economica, una specie di Mosin Nagant versione canna liscia, grezzo e rude ma faceva il suo lavoro, poi lo vendetti perchè il gruppetto si sciolse e io non praticai piu' il percorso.
Non vedo perchè ci si debba svenare, un sovrapposto usato si trova sempre, cartucce economiche non mancano e poi basta sapersi frenare, una volta a settimana non è uno scempio economico.
Ultima modifica di snipermosin il 13/09/2019, 17:45, modificato 1 volta in totale.
Le armi hanno due nemici: la ruggine e i politici.

sergiope
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 20
Iscritto il: 21/07/2019, 19:38

Re: chiarimenti necessari

Messaggio da sergiope » 03/09/2019, 23:30

grazie dei suggerimenti.
con un fabarm max2 pensate ci posso fare sporting e qualche volta trap?
tale fucile è da sporting, ma ha gli strozzatori e calcio regolabile.
cosa ne dite? può andare bene anche per il trap senza tante pretese ?
quanto può valere questo modello considerando che è tenuto molto bene ed ha sparato veramente poco?

grazie

Avatar utente
hunter1951
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 6038
Iscritto il: 21/12/2010, 12:40

Re: chiarimenti necessari

Messaggio da hunter1951 » 05/09/2019, 10:37

Per lo sporting va ovviamente bene, per il trap ci puoi sparare anche se l'ideale sarebbe un fucile dedicato. Per dedicato intendo un fucile con il calcio più dritto, cioè dovresti vedere metà bindella in salita. Il calcio regolabile serve solo per il corretto appoggio della guancia. Iniziai anch'io con un fucile tuttofare, ma i 24 e i 25 vennero solo con un fucile dedicato ( Mx8 Perazzi )

sergiope
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 20
Iscritto il: 21/07/2019, 19:38

Re: chiarimenti necessari

Messaggio da sergiope » 07/09/2019, 11:20

ciao e grazie dei consigli.
con il calcio regolabile non si può alzare per avvicinarsi alla piega del fucile da trap?
non so se mi conviene sempre un usato e spendere meno per un fucile da sporting o uno da trap specifico.
che mi dici sul valore del fabarm?

grazie ancora

Avatar utente
hunter1951
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 6038
Iscritto il: 21/12/2010, 12:40

Re: chiarimenti necessari

Messaggio da hunter1951 » 09/09/2019, 14:33

Come già detto il calcio regolabile serve solo per il corretto appoggio della guancia. Se vuoi avvicinarti al trap consiglio un fucile da trap, il percorso è tutt'altra cosa. La Fabarm fa dei buoni fucili, ma non posso valutarlo senza averlo visto. Tieni presente che a prezzi abbordabili trovi dei " Vecchi " 680/682 Beretta che a mio avviso, se in ordine con le chiusure, non hanno niente da invidiare ai nuovi e comunque quei modelli hanno ancora il perno passante, cioè si possono rifare le chiusure e tornano nuovi.

sergiope
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 20
Iscritto il: 21/07/2019, 19:38

Re: chiarimenti necessari

Messaggio da sergiope » 11/09/2019, 21:49

ciao Hunter,
ho ancora qualche dubbio che vorrei condividere così da avere tuoi suggerimenti.
non avendo ancora le idee chiare su cosa mi piacerebbe fare sporting o trap sto solo sparando al percorso di caccia con un semiautomatico di un amico.
effettivamente mi sto divertendo e faccio sui 17 piattelli.
ovvio che ho sparato solo 4 serie e mai al trap.
quindi per ora non ho deciso quale specialità scegliere per poter scegliere quindi un fucile adatto.
ho trovato come usato:
- contento da trap (fucile vecchio che comunque l'armiere mi dice di buona costruzione)
- beretta 682 da trap (costo quasi doppio del contento)
- il fabarm max2 da sporting costo come il contento
quale mi suggerisci di acquistare?
quale fucile da trap o sporting può essere utilizzato meglio per entrambe le discipline?

grazie ancora dei tuoi consigli

Avatar utente
hunter1951
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 6038
Iscritto il: 21/12/2010, 12:40

Re: chiarimenti necessari

Messaggio da hunter1951 » 13/09/2019, 11:38

Dovesi decidere io prenderei senza dubbio il 682 ( A suo tempo lo regalai anche a mio figlio ) E' pur vero che costa di più, ma vale anche di più quando dovessi mai rivenderlo. Poi è un fucile eterno, quando avrai sparato decine di migliaia di cartucce, lo mandi in Beretta ti rifanno le chiusure e torna nuovo. Molti miei amici usano il 680/682 per entrambe le specialità anche è nato per il trap. Se i fucili sono in armeria prova ad imbracciarli per vedere quello con il quali hai più feeling, ma scommetto che sarà il 682.

mar.cale@libero.it
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 165
Iscritto il: 17/03/2017, 13:57

Re: chiarimenti necessari

Messaggio da mar.cale@libero.it » 21/09/2019, 13:39

I fucili vanno provati imbracciando li, da lì parte la scelta, certamente lo Sporting ha una imbracciata diversa.
Se il contento, non ha bisogno di aggiustaggi deve essere preso in considerazione, anche se sarebbe meglio sapere il modello.
Il Beretta è la prima scelta, ma anche l Eugenio contento é un fucile simil perazzi ed è stato ottimo.

Rispondi