Un altro leone ucciso dai bracconieri per i trofei

caccia, legislazione venatoria, gare e tiro sportivo
Rispondi
Avatar utente
DELTAOMEGA
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 2502
Iscritto il: 06/01/2012, 16:02

Un altro leone ucciso dai bracconieri per i trofei

Messaggio da DELTAOMEGA » 01/09/2021, 16:18

.

https://www.lastampa.it/la-zampa/altri- ... 1.40586011

Dopo il leone Cecille ucciso in Zimbawe nel 2015 da uno stronzo bracconiere dentista americano, ora, sempre in Zimbawe, è toccato a Moapane, un altro leone maschio ucciso per divertimento e per mostrare nel salotto di casa il macabro trofeo ...

... ma si può essere più carogne di così !

L'articolo parla di caccia ai trofei e non di bracconaggio, ma non credo affatto che sia legale !

Questi figli di troia, soprattutto americani, pagano cifre fino a 100.000 $ per corrompere le guardie dei parchi affinchè indisturbati possano uccidere i leoni.

Se io assistessi a una scena di caccia di questo tipo, essendo armato, non esiterei ad intervenire a favore dei leoni, eliminando senza scrupoli i bracconieri, se necessario.

Queste persone le classifico alla stessa stregua dei piromani dei boschi, si tratta di individui pericolosi perchè agiscono a favore della morte contro la vita ... vanno E - LI - MI - NA - TI !

Invece in Italia, grazie ai delinquenti di destra che stanno al governo, i reati contro l'ambiente e la fauna, dopo un certo tempo senza sentenza definitiva, saranno cancellati grazie all'improcedibilità.
Persino il disastro del ponte Morandi di Genova rischia l'improcedibilità, nonostante le bugie e la faccia dI culo della Cartabia che ha affermato il contrario dinnanzi ai parenti delle vittime che stupidamente l'hanno applaudita ...
viva la destra ! :applausi:

Fra1
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 281
Iscritto il: 27/10/2016, 10:40

Re: Un altro leone ucciso dai bracconieri per i trofei

Messaggio da Fra1 » 03/09/2021, 13:30

DELTAOMEGA ha scritto:
01/09/2021, 16:18
https://www.lastampa.it/la-zampa/altri- ... 1.40586011
Dopo il leone Cecille ucciso in Zimbawe nel 2015 da uno stronzo bracconiere dentista americano, ora, sempre in Zimbawe, è toccato a Moapane, un altro leone maschio ucciso per divertimento e per mostrare nel salotto di casa il macabro trofeo ...
... ma si può essere più carogne di così !
L'articolo parla di caccia ai trofei e non di bracconaggio, ma non credo affatto che sia legale !
Questi figli di troia, soprattutto americani, pagano cifre fino a 100.000 $ per corrompere le guardie dei parchi affinchè indisturbati possano uccidere i leoni.
Se io assistessi a una scena di caccia di questo tipo, essendo armato, non esiterei ad intervenire a favore dei leoni, eliminando senza scrupoli i bracconieri, se necessario.
Queste persone le classifico alla stessa stregua dei piromani dei boschi, si tratta di individui pericolosi perchè agiscono a favore della morte contro la vita ... vanno E - LI - MI - NA - TI !
Pensa, Delta, che in Africa (e non solo) ci sono Parchi nazionali che si mantengono economicamente in gran parte con il frutto di abbattimenti a pagamento.
In genere vengono abbattuti animali in età avanzata, infatti sono quelli che hanno i trofei, e che per varie ragioni sono già destinati a morte dalla Natura.
Spesso sono "animali problematici", cioè animali che le autorità decidono di abbattere perché sono divenuti pericolosi o in sovrannumero; ho un amico in Africa che fa questo di lavoro e mi racconta il suo impiego.
Non vuole essere una giustificazione (e perché dovrei ???), però è sempre il caso di approfondire alcuni temi perché spesso ci rivelano cose che non sappiamo o che sappiamo in modo errato.
Fra1

Avatar utente
DELTAOMEGA
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 2502
Iscritto il: 06/01/2012, 16:02

Re: Un altro leone ucciso dai bracconieri per i trofei

Messaggio da DELTAOMEGA » 03/09/2021, 18:53

Fra1 ha scritto:
03/09/2021, 13:30

Pensa, Delta, che in Africa (e non solo) ci sono Parchi nazionali che si mantengono economicamente in gran parte con il frutto di abbattimenti a pagamento.
In genere vengono abbattuti animali in età avanzata, infatti sono quelli che hanno i trofei, e che per varie ragioni sono già destinati a morte dalla Natura.
Spesso sono "animali problematici", cioè animali che le autorità decidono di abbattere perché sono divenuti pericolosi o in sovrannumero; ho un amico in Africa che fa questo di lavoro e mi racconta il suo impiego.
Non vuole essere una giustificazione (e perché dovrei ???), però è sempre il caso di approfondire alcuni temi perché spesso ci rivelano cose che non sappiamo o che sappiamo in modo errato.
Fra1


Leoni vecchi da abbattere un corno !!!

Moapane e Cecil, i 2 leoni maschi uccisi in Zimbawe erano capobranco spettacolari e sanissimi, uccisi per divertimento sadico da parte di 2 figli di puttana americani che hanno corrotto i guardia-parco attirando i leoni con delle carcasse fuori dalla riserva protetta, dove purtroppo possono uccidere legalmente come e quando vogliono !
Questo lo sa tutto il mondo, soltanto tu non lo sai !

Il Zimbawe ha chiesto agli USA l'estradizione di Walter Palmer, il dentista americano che ha ucciso Cecil e i guardia-parco corrotti sono stati arrestati !

Cecil è stato ucciso con arco e frecce, ha fatto una lenta agonia e poi è stato decapitato per il trofeo ... persone come queste non dovrebbero esistere ! Io su di loro sarei altrettanto spietato !

Giustificare le loro azioni inventando falsità, significa esserne complici !!!

Walter Palmer, tristemente famoso in tutto il mondo, è recidivo ! Nel Wisconsin ha tentato di corrompere due guardie per uccidere un orso, ha dovuto pagare una multa di 3000 $, 1 anno di libertà vigilata e restituire il trofeo dell'orso che purtroppo aveva ucciso.
O magari anche quell'orso era vecchio e andava abbattuto facendogli un favore ?

Con questo ragionamento pazzesco, allora anche il Covid-19 ha fatto un favore a tanti anziani umani che ci hanno lasciato la pelle.

Customs
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 475
Iscritto il: 12/12/2019, 16:48

Re: Un altro leone ucciso dai bracconieri per i trofei

Messaggio da Customs » 04/09/2021, 8:40

Quando ha ragione, ha ragione! Non c'è che dire.
È quando mi attacca l'Arma che gli manderei una radiomobile a prelevarlo.
E non è detto che non succeda.

Avatar utente
dottfsantonastaso@gmail.com
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 194
Iscritto il: 29/12/2019, 10:06

Re: Un altro leone ucciso dai bracconieri per i trofei

Messaggio da dottfsantonastaso@gmail.com » 04/09/2021, 8:47

Penso che,certamente i CC lo andranno a visitare,ma solo per l'esecuzione del TSO,in supporto all'ambulanza.A meno che l'Arma non legga prima i suoi messaggi...
Ciccio49
Vim vi repellere licet

Avatar utente
dottfsantonastaso@gmail.com
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 194
Iscritto il: 29/12/2019, 10:06

Re: Un altro leone ucciso dai bracconieri per i trofei

Messaggio da dottfsantonastaso@gmail.com » 04/09/2021, 8:50

Sarebbe però bello che il nostro Guerin Deltino avesse un po'di amore anche per gli esseri umani invece di pensare sempre agli animali(pecore,leoni etc.)
Ciccio49
Vim vi repellere licet

Customs
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 475
Iscritto il: 12/12/2019, 16:48

Re: Un altro leone ucciso dai bracconieri per i trofei

Messaggio da Customs » 04/09/2021, 9:59

dottfsantonastaso@gmail.com ha scritto:
04/09/2021, 8:50
Sarebbe però bello che il nostro Guerin Deltino avesse un po'di amore anche per gli esseri umani invece di pensare sempre agli animali(pecore,leoni etc.)
In questo, genericamente parlando, concordo con lui: spesso sono più degni di affetto e di rispetto
gli animali rispetto alle persone.

info@officinacecchin.it
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 37
Iscritto il: 04/08/2020, 10:33

Re: Un altro leone ucciso dai bracconieri per i trofei

Messaggio da info@officinacecchin.it » 05/09/2021, 9:22

Buongiorno,
premetto che non sono un cacciatore ed a parte mosche, cimici, vespe e topolini non ho mai fermato un cuore.
Comunque spesso i guardia parchi sono mantenuti dei cacciatori, infatti in africa i principali sovventori dei parchi sono i cacciatori che pagano per abbattere alcuni animali per effettuare una caccia di selezione.
Infatti ormai l'ambiente è in parte compromesso e spesso bisogna intervenire (non a caso) per riequilibrare la situazione per il controllo del numero dei capi ( numero dei maschi o femmine, numero degl'antagonisti, malattie)
Se non si fa il controllo succede che ti trovi i cinghiali per le strade e quindi incidenti anche mortali (la fauna selvatica nel 2020 ha fatto oltre 20 morti, probabilmente più che le armi legalmente detenute escludendo i suicidi). Altro esempio le nutrie che devastano gl'argini, i lupi (ormai diventati cani selvatici) che arrivano nei centri abitati (vedi anche persone aggredite dai branchi di canidi selvatici).
Quindi bisogna prendere le notizie con le pinze e vedere che l'abbattimento era autorizzato o no (quindi se era bracconaggio o no)
Sulla moralità del pagare per uccidere non mi esprimo, ma fintanto che le leggi lo consentono gl'autorizzati lo possono fare (rispettando le leggi). Quindi basterebbe raccogliere le firme ed indire un referendum contro la caccia, però se fa la fine dell'altro, dopo, essendo in democrazie bisogna accettare quello che scelto la maggioranza e tacere.
Naturalmente dopo chi controlla il numero degl'animali nocivi-cacciabili: piccioni, volpi, cinghiali, nutrie ed ecc.
Buona giornata

Avatar utente
DELTAOMEGA
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 2502
Iscritto il: 06/01/2012, 16:02

Re: Un altro leone ucciso dai bracconieri per i trofei

Messaggio da DELTAOMEGA » 05/09/2021, 15:14

info@officinacecchin.it ha scritto:
05/09/2021, 9:22
Buongiorno,
premetto che non sono un cacciatore ed a parte mosche, cimici, vespe e topolini non ho mai fermato un cuore.
Comunque spesso i guardia parchi sono mantenuti dei cacciatori, infatti in africa i principali sovventori dei parchi sono i cacciatori che pagano per abbattere alcuni animali per effettuare una caccia di selezione.
Infatti ormai l'ambiente è in parte compromesso e spesso bisogna intervenire (non a caso) per riequilibrare la situazione per il controllo del numero dei capi ( numero dei maschi o femmine, numero degl'antagonisti, malattie)
Se non si fa il controllo succede che ti trovi i cinghiali per le strade e quindi incidenti anche mortali (la fauna selvatica nel 2020 ha fatto oltre 20 morti, probabilmente più che le armi legalmente detenute escludendo i suicidi). Altro esempio le nutrie che devastano gl'argini, i lupi (ormai diventati cani selvatici) che arrivano nei centri abitati (vedi anche persone aggredite dai branchi di canidi selvatici).
Quindi bisogna prendere le notizie con le pinze e vedere che l'abbattimento era autorizzato o no (quindi se era bracconaggio o no)
Sulla moralità del pagare per uccidere non mi esprimo, ma fintanto che le leggi lo consentono gl'autorizzati lo possono fare (rispettando le leggi). Quindi basterebbe raccogliere le firme ed indire un referendum contro la caccia, però se fa la fine dell'altro, dopo, essendo in democrazie bisogna accettare quello che scelto la maggioranza e tacere.
Naturalmente dopo chi controlla il numero degl'animali nocivi-cacciabili: piccioni, volpi, cinghiali, nutrie ed ecc.
Buona giornata
E' risaputissimo che nei parchi nazionali in Africa è vietata la caccia, infatti sul tristemente famoso e macabro dentista americano che ha ucciso Cecil, pende la richiesta di estradizione avanzata dallo Zimbawe agli USA che finora non si sono espressi a riguardo.
Ma a giudicare dal passato, vedendo come finora gli USA abbiano sempre difeso i loro criminali a spada tratta, su tutte basti pensare alla strage del Cermis con i 3 militari americani figli di troia che hanno ucciso 20 persone nella funivia e l'hanno fatta franca, non credo proprio che verrà accordata l'estradizione.

Per quanto riguarda i lupi hanno tutto il diritto di vivere a casa loro, casa che è stata violata, saccheggiata e distrutta !

Se i cacciatori fanno fuori la matriarca dei cinghiali, avremmo altre 4, 5, 6 matriarche che in condizioni normali non avremmo avuto, con incremento del numero dei cinghiali stessi ... è chiarissimo che è la caccia responsabile della loro invasione, per non parlare degli allevamenti allo stato brado condotti dai cacciatori stessi !

Avatar utente
dottfsantonastaso@gmail.com
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 194
Iscritto il: 29/12/2019, 10:06

Re: Un altro leone ucciso dai bracconieri per i trofei

Messaggio da dottfsantonastaso@gmail.com » 05/09/2021, 19:15

Ti rimando al giudizio già espresso.Addio imbecille!
Ciccio49
Vim vi repellere licet

info@officinacecchin.it
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 37
Iscritto il: 04/08/2020, 10:33

Re: Un altro leone ucciso dai bracconieri per i trofei

Messaggio da info@officinacecchin.it » 06/09/2021, 8:04

DELTAOMEGA ha scritto:
05/09/2021, 15:14
info@officinacecchin.it ha scritto:
05/09/2021, 9:22


E' risaputissimo che nei parchi nazionali in Africa è vietata la caccia, infatti sul tristemente famoso e macabro dentista americano che ha ucciso Cecil, pende la richiesta di estradizione avanzata dallo Zimbawe agli USA che finora non si sono espressi a riguardo.
Ma a giudicare dal passato, vedendo come finora gli USA abbiano sempre difeso i loro criminali a spada tratta, su tutte basti pensare alla strage del Cermis con i 3 militari americani figli di troia che hanno ucciso 20 persone nella funivia e l'hanno fatta franca, non credo proprio che verrà accordata l'estradizione.

Per quanto riguarda i lupi hanno tutto il diritto di vivere a casa loro, casa che è stata violata, saccheggiata e distrutta !

Se i cacciatori fanno fuori la matriarca dei cinghiali, avremmo altre 4, 5, 6 matriarche che in condizioni normali non avremmo avuto, con incremento del numero dei cinghiali stessi ... è chiarissimo che è la caccia responsabile della loro invasione, per non parlare degli allevamenti allo stato brado condotti dai cacciatori stessi !
Buongiorno,
alcune precisazioni importanti:
1-sull'areo che trancio il cavo della funivia l'equipaggio è di 4 "persone" ( 1 pilota, 1 navigatore, 2 addetti alla guerra elettronica). Il veri colpevoli però è stata tutta la catena di comando. Alcune premesse: ogni aeroporto militare aveva la sua prova di coraggio (e tutti lo sanno). Quella missione (fra l'altro vietata visto che solo gli F 16 potevano esercitarsi sul trentino) era partita come missione F 16 (quindi regolare) e poi tramutata per un 6B Prowler appunto. Quindi tutti colpevolizziamo solo il pilota, in realtà i colpevoli sono moltissimi. Era stato segnalato moltissime volte (frequento la zona per turismo da molti anni) l'abitudine della prova di coraggio, ma non è mai stata fermata ne dagl'italiani ne dagl'americani. Questo mi ricorda una frase del film di F.F Coppola dove il colonnello KURZ afferma "insegnano ai nostri ragazzi a sganciare Napalm su villaggi con donne e bambini ma non gli lasciano scrivere cazzo sull'aereo perchè è osceno". Quando un cane è aggressivo e colpa anche del padrone del cane.
2-Notizie recenti proprio lo Zimbawe ha appena pianificato l'abbattimento di 500 elefanti al costo di solo 70.000 DOLLARI cad. uno per recuperare le risorse per pagare gli stipendi ai guardia parchi. Infatti a causa COVID è crollato il turismo (non venatorio) e quindi gl'introiti. Il Kenya anni fa aveva vietata la caccia, si era riempito di bracconieri per infine dover ri-autorizzare la caccia (forse controllata) per avere le risorse per la caccia ai bracconieri.
3-I cacciatori non hanno necessità di allevare i cinghiali: altrimenti sarebbero veramente stupidi allevarli (costa allevare un'animale) per dopo mandarli a pascolare in città dove non gli puoi sparare ( e divertirti, se è un divertimento).
Buona giornata
PS ultima mia risposta e per favore non insultiamo ma portiamo delle argomentazioni valide

Avatar utente
DELTAOMEGA
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 2502
Iscritto il: 06/01/2012, 16:02

Re: Un altro leone ucciso dai bracconieri per i trofei

Messaggio da DELTAOMEGA » 06/09/2021, 10:06

info@officinacecchin.it ha scritto:
06/09/2021, 8:04


Buongiorno,
alcune precisazioni importanti:
1-sull'areo che trancio il cavo della funivia l'equipaggio è di 4 "persone" ( 1 pilota, 1 navigatore, 2 addetti alla guerra elettronica). Il veri colpevoli però è stata tutta la catena di comando. Alcune premesse: ogni aeroporto militare aveva la sua prova di coraggio (e tutti lo sanno). Quella missione (fra l'altro vietata visto che solo gli F 16 potevano esercitarsi sul trentino) era partita come missione F 16 (quindi regolare) e poi tramutata per un 6B Prowler appunto. Quindi tutti colpevolizziamo solo il pilota, in realtà i colpevoli sono moltissimi. Era stato segnalato moltissime volte (frequento la zona per turismo da molti anni) l'abitudine della prova di coraggio, ma non è mai stata fermata ne dagl'italiani ne dagl'americani. Questo mi ricorda una frase del film di F.F Coppola dove il colonnello KURZ afferma "insegnano ai nostri ragazzi a sganciare Napalm su villaggi con donne e bambini ma non gli lasciano scrivere cazzo sull'aereo perchè è osceno". Quando un cane è aggressivo e colpa anche del padrone del cane.
2-Notizie recenti proprio lo Zimbawe ha appena pianificato l'abbattimento di 500 elefanti al costo di solo 70.000 DOLLARI cad. uno per recuperare le risorse per pagare gli stipendi ai guardia parchi. Infatti a causa COVID è crollato il turismo (non venatorio) e quindi gl'introiti. Il Kenya anni fa aveva vietata la caccia, si era riempito di bracconieri per infine dover ri-autorizzare la caccia (forse controllata) per avere le risorse per la caccia ai bracconieri.
3-I cacciatori non hanno necessità di allevare i cinghiali: altrimenti sarebbero veramente stupidi allevarli (costa allevare un'animale) per dopo mandarli a pascolare in città dove non gli puoi sparare ( e divertirti, se è un divertimento).
Buona giornata
PS ultima mia risposta e per favore non insultiamo ma portiamo delle argomentazioni valide


1) L'equipaggio all'interno dell'aereo era di 4 militari ma solo 3 sono stati processati e assolti dalla corte marziale americana, il che conferma ciò che avevo scritto, cioè che gli USA proteggono i loro delinquenti. Quei 4 stronzi stavano GIOCANDO con un aereo da guerra volando a soli 110 m dal suolo e nessuno gli aveva autorizzati a farlo !
A l posto dei parenti delle vittime avrei ingaggiato dei profesisonisti per andare a ucciderli ... fosse dipeso da me agli USA sarebbero rimasti i loro cadaveri !!!
A quanto pare i parenti delle vittime si sono accontentati dei 4 miliardi di risarcimento a vittima stanziati dallo Stato italiano e sovvenzionati dagli USA per il 75%. Io non mi sarei accontentato di questo sapendo che chi GIOCAVA con la vita di quelle persone è a piede libero !

2) Nei parchi africani la caccia è vietata ! Punto.
Al di fuori dei parchi purtroppo è consentita. Compresa la caccia a elefanti, leoni, leopardi, ecc.

3) I cacciatori allevano eccome allo stato brado i cinghiali, gli danno da mangiare e fanno di tutto perchè prolifichino, questa lo sanno anche i sassi !!!
Demandare alla caccia il contenimento dei cinghiali è semplicemente paradossale dal momento che è proprio la caccia la responsabile della loro invasione ! Compreso il "meccanismo delle matriarche" ben noto ai cacciatori che tentano di sfruttare per incrementarne il numero.

info@officinacecchin.it
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 37
Iscritto il: 04/08/2020, 10:33

Re: Un altro leone ucciso dai bracconieri per i trofei

Messaggio da info@officinacecchin.it » 06/09/2021, 10:29

DELTAOMEGA ha scritto:
06/09/2021, 10:06
info@officinacecchin.it ha scritto:
06/09/2021, 8:04


Buongiorno,
alcune precisazioni importanti:
1-sull'areo che trancio il cavo della funivia l'equipaggio è di 4 "persone" ( 1 pilota, 1 navigatore, 2 addetti alla guerra elettronica). Il veri colpevoli però è stata tutta la catena di comando. Alcune premesse: ogni aeroporto militare aveva la sua prova di coraggio (e tutti lo sanno). Quella missione (fra l'altro vietata visto che solo gli F 16 potevano esercitarsi sul trentino) era partita come missione F 16 (quindi regolare) e poi tramutata per un 6B Prowler appunto. Quindi tutti colpevolizziamo solo il pilota, in realtà i colpevoli sono moltissimi. Era stato segnalato moltissime volte (frequento la zona per turismo da molti anni) l'abitudine della prova di coraggio, ma non è mai stata fermata ne dagl'italiani ne dagl'americani. Questo mi ricorda una frase del film di F.F Coppola dove il colonnello KURZ afferma "insegnano ai nostri ragazzi a sganciare Napalm su villaggi con donne e bambini ma non gli lasciano scrivere cazzo sull'aereo perchè è osceno". Quando un cane è aggressivo e colpa anche del padrone del cane.
2-Notizie recenti proprio lo Zimbawe ha appena pianificato l'abbattimento di 500 elefanti al costo di solo 70.000 DOLLARI cad. uno per recuperare le risorse per pagare gli stipendi ai guardia parchi. Infatti a causa COVID è crollato il turismo (non venatorio) e quindi gl'introiti. Il Kenya anni fa aveva vietata la caccia, si era riempito di bracconieri per infine dover ri-autorizzare la caccia (forse controllata) per avere le risorse per la caccia ai bracconieri.
3-I cacciatori non hanno necessità di allevare i cinghiali: altrimenti sarebbero veramente stupidi allevarli (costa allevare un'animale) per dopo mandarli a pascolare in città dove non gli puoi sparare ( e divertirti, se è un divertimento).
Buona giornata
PS ultima mia risposta e per favore non insultiamo ma portiamo delle argomentazioni valide


1) L'equipaggio all'interno dell'aereo era di 4 militari ma solo 3 sono stati processati e assolti dalla corte marziale americana, il che conferma ciò che avevo scritto, cioè che gli USA proteggono i loro delinquenti. Quei 4 stronzi stavano GIOCANDO con un aereo da guerra volando a soli 110 m dal suolo e nessuno gli aveva autorizzati a farlo !
A l posto dei parenti delle vittime avrei ingaggiato dei profesisonisti per andare a ucciderli ... fosse dipeso da me agli USA sarebbero rimasti i loro cadaveri !!!
A quanto pare i parenti delle vittime si sono accontentati dei 4 miliardi di risarcimento a vittima stanziati dallo Stato italiano e sovvenzionati dagli USA per il 75%. Io non mi sarei accontentato di questo sapendo che chi GIOCAVA con la vita di quelle persone è a piede libero !

2) Nei parchi africani la caccia è vietata ! Punto.
Al di fuori dei parchi purtroppo è consentita. Compresa la caccia a elefanti, leoni, leopardi, ecc.

3) I cacciatori allevano eccome allo stato brado i cinghiali, gli danno da mangiare e fanno di tutto perchè prolifichino, questa lo sanno anche i sassi !!!
Demandare alla caccia il contenimento dei cinghiali è semplicemente paradossale dal momento che è proprio la caccia la responsabile della loro invasione ! Compreso il "meccanismo delle matriarche" ben noto ai cacciatori che tentano di sfruttare per incrementarne il numero.
Buongiorno,
allora non riesco a spiegarmi:
1-non definisco non animali i piloti del caccia, ma sto cercando di fare capire che la responsabilità è molto più ampia e che non sono stati processati i veri colpevoli. Perchè veri colpevoli: sapevano del probabile incidente (fare passare un'aereo sotto dei cavi in volo radente in una zona densamente abitata, il fatto che fosse "andata bene" per parecchi anni non è una loro discolpa) ma l'hanno concessa. Infatti lo scopo di quel' aereo militare era d'insinuarsi oltre le linee nemiche e colpire le infrastrutture principalmente radar, di comunicazione ed antiaerea(gl'aerei stelth erano agl'albori, stiamo parlando del 89, le prime missione del F117 sono del 91). Quindi autorizzare il volo di un'aereo per la guerra elettronica sul trentino è da VERI PAZZI CRIMINALI. Infatti quel tipo di aereo (ormai radiato) era proprio quello di volare a bassissima quota per eludere i radar (in questo caso amici cosi si sarebbero esercitati anche loro gl'addetti radar in una sorta di doppia esercitazione). Quindi i "figli di troia" sono molti di più di quelli processati (ed ingiustamente assolti).
2- non ho mai detto che nei parchi la caccia è ammessa. Ma ci sono zone dove è regolamentata (almeno in teoria). Questa caccia a pagamento genera gl'utili per mantenere i parchi, DOVE MI RIPETO LA CACCIA è VIETATA
3-sugl'allevamenti dei cacciatori dei cinghiali non ne sono a conoscenza e conosco tanta gente che ha dei terreni. So di allevamenti di quaglie, fagiani, qualche tentativo di allevare le lepri ecc. Dare da mangiare agl'animali selvatici è vietato, so che pasturano per attirare i cinghiali nelle trappole ma non per farli ingrassare. Però se sai dell'esistenza di questi allevamenti non dirlo ai sassi ma porta qualche esempio reale
Buona giornata

Fra1
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 281
Iscritto il: 27/10/2016, 10:40

Re: Un altro leone ucciso dai bracconieri per i trofei

Messaggio da Fra1 » 06/09/2021, 11:12

DELTAOMEGA ha scritto:
03/09/2021, 18:53
Fra1 ha scritto:
03/09/2021, 13:30
Pensa, Delta, che in Africa (e non solo) ci sono Parchi nazionali che si mantengono economicamente in gran parte con il frutto di abbattimenti a pagamento.
In genere vengono abbattuti animali in età avanzata, infatti sono quelli che hanno i trofei, e che per varie ragioni sono già destinati a morte dalla Natura.
Spesso sono "animali problematici", cioè animali che le autorità decidono di abbattere perché sono divenuti pericolosi o in sovrannumero; ho un amico in Africa che fa questo di lavoro e mi racconta il suo impiego.
Non vuole essere una giustificazione (e perché dovrei ???), però è sempre il caso di approfondire alcuni temi perché spesso ci rivelano cose che non sappiamo o che sappiamo in modo errato.
Fra1
Leoni vecchi da abbattere un corno !!!
Moapane e Cecil, i 2 leoni maschi uccisi in Zimbawe erano capobranco spettacolari e sanissimi, uccisi per divertimento sadico da parte di 2 figli di puttana americani che hanno corrotto i guardia-parco attirando i leoni con delle carcasse fuori dalla riserva protetta, dove purtroppo possono uccidere legalmente come e quando vogliono !
Questo lo sa tutto il mondo, soltanto tu non lo sai !
Il Zimbawe ha chiesto agli USA l'estradizione di Walter Palmer, il dentista americano che ha ucciso Cecil e i guardia-parco corrotti sono stati arrestati !
Cecil è stato ucciso con arco e frecce, ha fatto una lenta agonia e poi è stato decapitato per il trofeo ... persone come queste non dovrebbero esistere ! Io su di loro sarei altrettanto spietato !
Giustificare le loro azioni inventando falsità, significa esserne complici !!!
Walter Palmer, tristemente famoso in tutto il mondo, è recidivo ! Nel Wisconsin ha tentato di corrompere due guardie per uccidere un orso, ha dovuto pagare una multa di 3000 $, 1 anno di libertà vigilata e restituire il trofeo dell'orso che purtroppo aveva ucciso.
O magari anche quell'orso era vecchio e andava abbattuto facendogli un favore ?
Con questo ragionamento pazzesco, allora anche il Covid-19 ha fatto un favore a tanti anziani umani che ci hanno lasciato la pelle.
Delta, spero tu non voglia dire che io sia complice di quelle azioni da bracconieri che hai descritto per il solo fatto che ti abbia proposto un punto di vista diverso.
Non credo di meritarlo ne da parte tua ne da parte di alcuno....
Io non sono entrato nel merito dei fatti specifici, come hai fatto tu e non li contesto, anche perché non conosco i dettagli.
Ma resta vero quanto ti dicevo.
Ci sono persone perbene che non si comportano come i bracconieri e prelevano determinati animali (a pagamento o meno) anche per migliorare la specie (parlo sempre in generale) e non riguarda certo gli animali guida !
Ribadisco, ho un amico in Africa che fa questo lavoro secondo le autorizzazioni che possiede.
E ribadisco anche che, ferma restando la condanna per i casi di bracconaggio, occorre distinguere e non condannare chi non si comporta in modo illecito perché comportarsi secondo legge costa un impegno che merita di essere apprezzato.
Ciao/Fra1

Rispondi