eredità

legislazione armiera, novità legislative e amministrative, giurisprudenza e dottrina.
Rispondi
svalvolato52
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 21
Iscritto il: 25/01/2018, 10:54

eredità

Messaggio da svalvolato52 » 29/02/2020, 15:18

Salve a tutti:
pongo la domanda in quanto ho spesso letto risposte sulle norme che regolamentano la cessione o l'eredità di armi fra parenti, ma nulla riguardo il da farsi nell'immediatezza dell'evento.
Cerco di spiegare meglio: nel momento in cui una persona titolare di regolare porto d'armi e in possesso di alcune armi denunciate e depositate presso il proprio domicilio venga improvvisamente a mancare, come devono comportarsi gli eredi legittimi affinchè le suddette armi possano legalmente continuare ad essere custodite presso il domicilio in cui erano registrate?
Sott'inteso che se ad esempio la vedova o i figli volessero conservare le armi nella propria abitazione ( senza necessariamente ottenere un porto d'armi che ne permetta anche l'utilizzo al poligono), dovrebbero fare domanda in Questura presentando una tantum il certificato di idoneità psico-fisica rilasciato dall'ASL e quindi ottenere la licenza di detenzione, mi chiedo cosa prevede specificatamente la Legge nell'immediatezza dell'evento.
Considerando infatti che il proprietario e detentore è deceduto, finchè la vedova o altri eredi non avranno materialmente ottenuto la licenza per poter a loro volta detenere legalmente le armi presso il loro domicilio, le stesse dovranno essere consegnate agli organi di polizia affinchè le custodiscano o è prevista una "tolleranza temporale" corrispondente ai tempi tecnici necessari per l'ottenimento del certificato medico e per il successivo rilascio della licenza di detenzione da parte della Questura stessa?
Viceversa, se invece gli eredi decidessero di cedere le armi a terzi titolati, entro quanto tempo dal decesso dovrebbero concludere la transazione?

Grazie per la risposta

Avatar utente
DELTAOMEGA
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 2238
Iscritto il: 06/01/2012, 16:02

Re: eredità

Messaggio da DELTAOMEGA » 29/02/2020, 19:36

svalvolato52 ha scritto:
29/02/2020, 15:18
Salve a tutti:
pongo la domanda in quanto ho spesso letto risposte sulle norme che regolamentano la cessione o l'eredità di armi fra parenti, ma nulla riguardo il da farsi nell'immediatezza dell'evento.
Cerco di spiegare meglio: nel momento in cui una persona titolare di regolare porto d'armi e in possesso di alcune armi denunciate e depositate presso il proprio domicilio venga improvvisamente a mancare, come devono comportarsi gli eredi legittimi affinchè le suddette armi possano legalmente continuare ad essere custodite presso il domicilio in cui erano registrate?
Sott'inteso che se ad esempio la vedova o i figli volessero conservare le armi nella propria abitazione ( senza necessariamente ottenere un porto d'armi che ne permetta anche l'utilizzo al poligono), dovrebbero fare domanda in Questura presentando una tantum il certificato di idoneità psico-fisica rilasciato dall'ASL e quindi ottenere la licenza di detenzione, mi chiedo cosa prevede specificatamente la Legge nell'immediatezza dell'evento.
Considerando infatti che il proprietario e detentore è deceduto, finchè la vedova o altri eredi non avranno materialmente ottenuto la licenza per poter a loro volta detenere legalmente le armi presso il loro domicilio, le stesse dovranno essere consegnate agli organi di polizia affinchè le custodiscano o è prevista una "tolleranza temporale" corrispondente ai tempi tecnici necessari per l'ottenimento del certificato medico e per il successivo rilascio della licenza di detenzione da parte della Questura stessa?
Viceversa, se invece gli eredi decidessero di cedere le armi a terzi titolati, entro quanto tempo dal decesso dovrebbero concludere la transazione?

Grazie per la risposta

Eredità di armi
Chi per essere l’erede o per altro motivo. alla
morte di un soggetto che deteneva armi regolarmente denunziate, si trova comunque in possesso delle armi, deve fare sollecita denunzia
delle armi, assumendone la custodia; se nessuno
se ne assume la custodia, le armi devono essere
consegnate in custodia a P.S. o C.C. (meglio chiedere che vengano a prendersele o che autorizzino il trasporto) oppure a persona munita di
porto d’armi oppure ad un armiere. Se l’interessato richiede il nulla osta o ha porto d’armi, può
intestarsi le armi definitivamente. È prassi assegnare a chi ha preso la custodia delle armi un
termine di almeno 60 giorni per deliberare sul da
farsi. In base al termine ora assegnato dal prefetto a colui al quale vengono ritirare le armi1
, il termine congruo diventa di 150 giorni. È insensata la richiesta del consenso di altri eredi perché
è questione civilistica che non riguarda assolutamente l’autorità di P.S.! La denunzia di
un’arma non prova la proprietà, ma solo la detenzione e l’obbligo di custodia e chi le ha in
casa è obbligato a presentarla e a provvedere alla
custodia; poi gli eredi decideranno sulla proprietà che rimane assolutamente impregiudicata.
Non è certo pensabile che se gli eredi litigano
fra di loro, le armi rimangano per anni in custodia ai Carabinieri o alla P.S., che poi risponderebbero anche per danni derivati da mala custodia.

Tratto da : "Sintesi del diritto delle armi" del giudice Edoardo Mori https://www.earmi.it/diritto/faq/Sintesi%202018.pdf
L'argomento si trova a pagina 69/70 del documento citato e linkato.

Fra1
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 263
Iscritto il: 27/10/2016, 10:40

Re: eredità

Messaggio da Fra1 » 29/02/2020, 20:36

Occorre distinguere due profili, quello della Pubblica Sicurezza e quello patrimoniale.
Il primo concerne la materiale disponibilità delle armi.
Infatti la legge pone a carico di colui che ha la detenzione precisi obblighi circa la denunzia ex art. 38 TULPS.
Se il detentore è in possesso di un Porto d'Armi, può denunciare la detenzione avendo un titolo di possesso delle armi, per esempio i chiamati all'eredità (cosa diversa dagli eredi che diventeranno tali in seguito) in attesa di accettare o meno l'eredità, affidano la custodia delle armi al soggetto titolato di PdA che, come cennato, ne effettua la denunzia di detenzione.
Nel caso accada che uno dei chiamati all'eredità, in genere un parente prossimo ma privo di alcun titolo di PS, intenda custodire le armi in attesa dell'accettazione dell'eredità, in genere gli viene fatto obbligo di richiedere il Nulla Osta in Questura o altro titolo.
Il profilo patrimoniale è molto più complesso (che riguardi le armi o altri beni è uguale) in quanto la legge assegna 10 anni a coloro che sono chiamati ad accettare l'eredità, oppure rifiutarla, oppure accettarla col beneficio dell'inventario.
Infatti, non sempre i chiamati all'eredità sono soltanto i parenti, poiché possono esserci disposizioni testamentarie non conosciute, legati, etc.
Talvolta gli Uffici di PS, del tutto ignari delle norme civili, chiedono agli eredi (rectius ai chiamati all'eredità che ancora non sono divenuti eredi) una dichiarazione di rinuncia alla parte di eredità costituita, appunto, dalle armi.
Quest'atto è nullo (cioè come mai sottoscritto) per due motivi: 1) la rinuncia parziale è nulla per espressa disposizione di legge; 2) l'eventuale rinunzia (di tutto il patrimonio) si effettua, come per l'accettazione, solo con atto pubblico (Notaio o Tribunale).
Fra1
Ultima modifica di Fra1 il 01/03/2020, 10:37, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Zappabc
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1128
Iscritto il: 27/05/2016, 21:27
Località: zona sismica emilia

Re: eredità

Messaggio da Zappabc » 29/02/2020, 21:57

Io ho in denuncia una pistola appartenuta a un mio amico deceduto perchè la moglie non ha titolo per intestarsela. Al momento del fatto il maresciallo mi disse che la pistola era nelle mie disponibilità per l'uso, ma di ricordare che la proprietà restava della vedova fino al momento in cui lei si doterà del titolo necessario.
C'era una volta Sergiuccio, poi venne abc che fu arbitrariamente soppresso.

svalvolato52
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 21
Iscritto il: 25/01/2018, 10:54

Re: eredità

Messaggio da svalvolato52 » 01/03/2020, 14:45

Grazie per le risposte; tutto chiaro.

Avatar utente
geoveloce
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 741
Iscritto il: 21/12/2010, 23:57

Re: eredità

Messaggio da geoveloce » 06/04/2020, 12:28

Zappabc ha scritto:
29/02/2020, 21:57
Io ho in denuncia una pistola appartenuta a un mio amico deceduto perchè la moglie non ha titolo per intestarsela. Al momento del fatto il maresciallo mi disse che la pistola era nelle mie disponibilità per l'uso, ma di ricordare che la proprietà restava della vedova fino al momento in cui lei si doterà del titolo necessario.
Come accordo morale e personale tra le parti, certamente.

Ma sotto il profilo legale stretto, no. Quando denunci un'arma a nome tuo è, appunto, a te ceduta, non affidata per mancanza di titolo da parte del cedente... per cui l'arma è a tutti gli effetti legali di tua proprietà.
742 post(s)
- Se non vivi come pensi, finirai per pensare a come vivere....

Avatar utente
Zappabc
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1128
Iscritto il: 27/05/2016, 21:27
Località: zona sismica emilia

Re: eredità

Messaggio da Zappabc » 06/04/2020, 14:31

geoveloce ha scritto:
06/04/2020, 12:28
Zappabc ha scritto:
29/02/2020, 21:57
Io ho in denuncia una pistola appartenuta a un mio amico deceduto perchè la moglie non ha titolo per intestarsela. Al momento del fatto il maresciallo mi disse che la pistola era nelle mie disponibilità per l'uso, ma di ricordare che la proprietà restava della vedova fino al momento in cui lei si doterà del titolo necessario.
Come accordo morale e personale tra le parti, certamente.

Ma sotto il profilo legale stretto, no. Quando denunci un'arma a nome tuo è, appunto, a te ceduta, non affidata per mancanza di titolo da parte del cedente... per cui l'arma è a tutti gli effetti legali di tua proprietà.
Si certo, il maresciallo me lo disse infatti che l'arma è mia a tutti gli effetti, resta solo l'impegno, e lui era testimone, che gliela avrei resa un giorno. :october:
C'era una volta Sergiuccio, poi venne abc che fu arbitrariamente soppresso.

Avatar utente
geoveloce
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 741
Iscritto il: 21/12/2010, 23:57

Re: eredità

Messaggio da geoveloce » 06/04/2020, 18:59

Zappabc ha scritto:
06/04/2020, 14:31


Si certo, il maresciallo me lo disse infatti che l'arma è mia a tutti gli effetti, resta solo l'impegno, e lui era testimone, che gliela avrei resa un giorno. :october:
Oh, lo dicevo solo perchè non vorrei che quel conoscente ti chiedesse di volerla tenere a casa sua, visto che è... "sua"...

Come voleva fare mia suocera con il fucile del marito, alla sua morte... lo denunciavo io e lo teneva lei.... :mazza2:

e dato che non l'avrei mai fatto, preferì darlo in commissariato, piuttosto che darlo a me...cara... :vaff:
742 post(s)
- Se non vivi come pensi, finirai per pensare a come vivere....

Fra1
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 263
Iscritto il: 27/10/2016, 10:40

Re: eredità

Messaggio da Fra1 » 06/04/2020, 21:11

geoveloce ha scritto:
06/04/2020, 18:59
Zappabc ha scritto:
06/04/2020, 14:31
Si certo, il maresciallo me lo disse infatti che l'arma è mia a tutti gli effetti, resta solo l'impegno, e lui era testimone, che gliela avrei resa un giorno. :october:
Oh, lo dicevo solo perchè non vorrei che quel conoscente ti chiedesse di volerla tenere a casa sua, visto che è... "sua"...
Come voleva fare mia suocera con il fucile del marito, alla sua morte... lo denunciavo io e lo teneva lei.... :mazza2:
e dato che non l'avrei mai fatto, preferì darlo in commissariato, piuttosto che darlo a me...cara... :vaff:
Per evitare che alcuno nutra qualsivolgia aspettativa, è sufficiente che l'atto con cui l'arma viene ceduta al titolare di PdA (che poi andrà a denunciarla) rechi la prescrizione che l'arma viene ceduta in custodia in attesa della definizione del procedimento di accettazione dell'eredità.
Fra1

Avatar utente
Zappabc
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 1128
Iscritto il: 27/05/2016, 21:27
Località: zona sismica emilia

Re: eredità

Messaggio da Zappabc » 07/04/2020, 21:39

Fra1 ha scritto:
06/04/2020, 21:11
geoveloce ha scritto:
06/04/2020, 18:59
Zappabc ha scritto:
06/04/2020, 14:31
Si certo, il maresciallo me lo disse infatti che l'arma è mia a tutti gli effetti, resta solo l'impegno, e lui era testimone, che gliela avrei resa un giorno. :october:
Oh, lo dicevo solo perchè non vorrei che quel conoscente ti chiedesse di volerla tenere a casa sua, visto che è... "sua"...
Come voleva fare mia suocera con il fucile del marito, alla sua morte... lo denunciavo io e lo teneva lei.... :mazza2:
e dato che non l'avrei mai fatto, preferì darlo in commissariato, piuttosto che darlo a me...cara... :vaff:
Per evitare che alcuno nutra qualsivolgia aspettativa, è sufficiente che l'atto con cui l'arma viene ceduta al titolare di PdA (che poi andrà a denunciarla) rechi la prescrizione che l'arma viene ceduta in custodia in attesa della definizione del procedimento di accettazione dell'eredità.
Fra1
Simpatica la suocerina. :shoccato:
C'era una volta Sergiuccio, poi venne abc che fu arbitrariamente soppresso.

Avatar utente
geoveloce
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 741
Iscritto il: 21/12/2010, 23:57

Re: eredità

Messaggio da geoveloce » 16/04/2020, 10:33

Zappabc ha scritto:
07/04/2020, 21:39

Simpatica la suocerina. :shoccato:
Oh, si... molto, ma è in coppia con mia cognata che l'ha debitamente consigliata.... :wink:

sono due :strega:
742 post(s)
- Se non vivi come pensi, finirai per pensare a come vivere....

cisco60
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 5388
Iscritto il: 13/05/2017, 17:28

Re: eredità

Messaggio da cisco60 » 16/04/2020, 11:04

Se mai avremo occasione, vorrà dire che brindremo alla loro salute
e che tutto le vada di traverso. :sigaro: :angelo:
:october:

Avatar utente
geoveloce
Livello 3
Livello 3
Messaggi: 741
Iscritto il: 21/12/2010, 23:57

Re: eredità

Messaggio da geoveloce » 20/04/2020, 11:41

cisco60 ha scritto:
16/04/2020, 11:04
.....e che tutto le vada di traverso. :sigaro: :angelo:
:october:
:applausiverde: :applausiverde:
742 post(s)
- Se non vivi come pensi, finirai per pensare a come vivere....

Oldodés
Livello 0
Livello 0
Messaggi: 3
Iscritto il: 30/05/2020, 11:33

Re: eredità

Messaggio da Oldodés » 30/05/2020, 11:52

Fra1 ha scritto:
06/04/2020, 21:11
geoveloce ha scritto:
06/04/2020, 18:59
Zappabc ha scritto:
06/04/2020, 14:31
Si certo, il maresciallo me lo disse infatti che l'arma è mia a tutti gli effetti, resta solo l'impegno, e lui era testimone, che gliela avrei resa un giorno. :october:
Oh, lo dicevo solo perchè non vorrei che quel conoscente ti chiedesse di volerla tenere a casa sua, visto che è... "sua"...
Come voleva fare mia suocera con il fucile del marito, alla sua morte... lo denunciavo io e lo teneva lei.... :mazza2:
e dato che non l'avrei mai fatto, preferì darlo in commissariato, piuttosto che darlo a me...cara... :vaff:
Per evitare che alcuno nutra qualsivolgia aspettativa, è sufficiente che l'atto con cui l'arma viene ceduta al titolare di PdA (che poi andrà a denunciarla) rechi la prescrizione che l'arma viene ceduta in custodia in attesa della definizione del procedimento di accettazione dell'eredità.
Fra1
Ehm ehm...
se mi posso permettere, non sono pienamente d'accordo con voi.
L'obbligo di denuncia compete al detentore.
Non é detto che soggetto detentore e soggetto proprietario debbano per forza coincidere.

Inoltre è evidente che in caso di "NON coincidenza" tra le due posizioni giuridiche, il proprietario deve riflettere se sia opportuno costituire una "prova" che confermi la sua proprietà su un determinato bene dato in detenzione a soggetto diverso da lui.

Banalmente:
Io sottoscritto ROSSI MARIO....(dati anagrafici e titoli autorizzativi)...
DENUNCIA DI DETENERE le seguenti armi:
1) arma comune: pistola di marca XXX, modello YYY, matricola ZZZ, cal. ......
2) arma da caccia: fucile semiautomatico marca WWW, modello RRR, matricola SSS, cal. 12 - quest'arma meramente detenuta in nome e per conto del proprietario (non detentore): sig. BIANCHI PAOLO C.F. wwwxxx888fff999


Perché se io detengo un'arma e quindi ne denuncio la detenzione, NON E' DETTO CHE IN OGNI CASO IO NE SIA PROPRIETARIO A TUTTI GLI EFFETTI. Ricordiamoci che anche per le armi continua a valere il Codice Civile.

Cari saluti.
Ol Dodés
Ultima modifica di Oldodés il 31/05/2020, 20:49, modificato 1 volta in totale.

Oldodés
Livello 0
Livello 0
Messaggi: 3
Iscritto il: 30/05/2020, 11:33

Re: eredità

Messaggio da Oldodés » 30/05/2020, 11:54

E' altrettanto evidente, che se non ci sono annotazioni particolari, il senso comune fa coincidere il detentore col proprietario.

Rispondi