Munizioni, dimostrare dove e quando sono state consumate ?

legislazione armiera, novità legislative e amministrative, giurisprudenza e dottrina.
andryb
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 135
Iscritto il: 06/04/2011, 13:39

Re: Munizioni, dimostrare dove e quando sono state consumate

Messaggio da andryb » 27/10/2017, 9:15

Beh... con la licenza di caccia, nei giorni di apertura, i cacciatori sparano praticamente dappertutto (ovviamente solo con armi da cacciave calibri consentiti), a patto di trovarsi ad una certa distanza da luoghi abitati/abitazioni

ugo.delgiudice
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 3363
Iscritto il: 17/01/2011, 11:16

Re: Munizioni, dimostrare dove e quando sono state consumate

Messaggio da ugo.delgiudice » 13/11/2017, 16:55

anche per l'uso caccia, attenzione : solo in ambito del proprio atc, in caso di altri atc sorgono problemi non da poco, per non parlare della classificazione delle armi, del tipo di munizione della quantità camerata del periodo di caccia etc.

sat6419
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 470
Iscritto il: 23/05/2016, 12:22
Località: Verona

Re: Munizioni, dimostrare dove e quando sono state consumate

Messaggio da sat6419 » 17/10/2019, 15:33

Mi palesa un dubbio. Recentemente ho frequentato un corso di tiro in cal. 12, le munizioni le avevo già da tempo a casa, parliamo di palla asciutta, 275. Ne ho portate 75 al corso ma per questo ne erano previste 50 e così al TSN privato ne ho fatte scaricare 50 anche se mi è stato detto che non era necessario. Alla fine però ho consumato anche le restanti 25 ma non le ho fatte registrare. Incorro in qualche problema?

the_hunter_j
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 194
Iscritto il: 04/04/2017, 23:30

Re: Munizioni, dimostrare dove e quando sono state consumate

Messaggio da the_hunter_j » 17/10/2019, 16:16

Secondo me puoi comprare(senza superare il numero in denuncia) e sparare quanto vuoi basta che in caso di controllo non ti trovino piu’ colpi di quelli in denuncia.

Avatar utente
docpilot
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 11242
Iscritto il: 21/12/2010, 19:27
Località: Neapolis

Re: Munizioni, dimostrare dove e quando sono state consumate

Messaggio da docpilot » 17/10/2019, 16:21

lupo69 ha scritto:Ok, facciamo per capirci, nella denuncia dichiari quante munizioni detiene,
che tu poi le abbia tutte, una parte o nessuna, sempre quelle dichiarate hai,
ad un eventuale controllo, se le hai tutte, ok, ne hai una parte, ok non ne hai, ok...
Ne hai UNA in più, merda nei panetti...
Una volta per tutte, devi dichiarare il decremento solo se in denuncia vuoi TOGLIERE un
certo quantitativo di cartucce e magari prenderne altre di diverso calibro, se vai a sparare
e ne usi una parte, nessuno ti dirà mai niente.
Quando avrai tempo, voglia e palanche, vai in Armeria e ti prendi le cartucce che ti servono
per arrivare alla quantità dichiarata e il gioco ricomincia...
Il REINTEGRO non va dichiarato...
:october: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :applausi: :october:
Immagine
Moglie che tace casa felice. Confucio.
La gente che grida parole violente non vede, non sente, non pensa per niente.
Immagine

sat6419
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 470
Iscritto il: 23/05/2016, 12:22
Località: Verona

Re: Munizioni, dimostrare dove e quando sono state consumate

Messaggio da sat6419 » 17/10/2019, 16:26

Grazie, meglio fare la figura dell'ignorante ma essere sicuro.

Fra1
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 264
Iscritto il: 27/10/2016, 10:40

Re: Munizioni, dimostrare dove e quando sono state consumate

Messaggio da Fra1 » 18/10/2019, 11:22

marcanto10 ha scritto:Munizioni, si deve dimostrare dove e quando sono state consumate ???
Hehe, si lo so ….è un po’ lungo :ocho: ma vale la pena di perderci qualche minuto!
Vorrei fare alcune riflessioni per poi giungere ad un dato di fatto su cui, poi, poter discutere.
Partiamo dal presupposto e dalla certezza che NON si devono denunciare le munizioni sparate !
Questo dice la legge e questo sappiamo.
Ma si deve dimostrare dove e quando sono state consumate le munizioni in decremento ???
A questa domanda è opinione di molti sul forum, che si dovrebbe dimostrare che si siano sparate in poligono, qualora un probabile controllo della PS giungesse al nostro indirizzo.
Sarà vero o è soltanto una opinione ???
Sappiamo per certo che la legge prevede espressamente che in ogni nuova dichiara si devono menzionare ANCHE le armi e le munizioni già dichiarate in precedenza.
Come viene, anche, ribadito in questa discussione: viewtopic.php?f=6&t=24311
Le seguenti riflessioni partono proprio da quello che si dichiara e si firma in ogni nuova dichiara.
Supponiamo che ho una prima dichiara che contempla N° 50 cartucce.
Nel maggio 2017 sono andato in poligono e ho sparato N° 30 cartucce, quindi posso dimostrare di averne sparato 30 in poligono nel maggio 2017.
Nel luglio 2017 acquisto altre 50 cartucce, e in data 01/08/2017 ritiro la seconda dichiara.
La seconda dichiara del 01/08/2017 indica le nuove 50 munizioni, acquistate in luglio 2017.
In PIÙ, come per legge, reca la scritta:
Inoltre dichiara di detenere presso la propria abitazione le sotto elencate armi e munizioni
1. Numero 50 cartucce calibro - - - - - -
Quindi la seconda dichiara oltre a contemplare le nuove cartucce, indica anche il numero delle vecchie cartucce 50 + 50.
Ma attenzione la seconda dichiara che abbiamo anche firmatro indica, nero su bianco, che si detiene a quella data un totale di 100 cartucce; 50 delle vecchie e 50 nuove, E TUTTE INTEGRE.
La nuova dichiara NON INDICA che si detiene un totale di 100 cartucce, di cui N° 30 già sparate.
Quindi questo cosa significa?
Questo significa che in un probabile controllo, di polizia o carabinieri, che avvenisse in data successiva, esempio 30/08/2017, NON POTREI DIMOSTRARE che nel maggio 2017 ho sparato regolarmente N° 30 cartucce in poligono.
Questo perché la ricevuta del poligono recherebbe la data maggio 2017, mentre la seconda dichiara con N° 100 cartucce integre porta la data successiva 01/08/2017.
Quindi pur avendone sparate regolarmente 30 in poligono non potrei esibire la prova.

Questo esempio dimostra e rafforza due cose:
1) Le cartucce sparate non si devono denunciare, COME GIÀ SI SA.
Infatti nessuno deve indicare prima di una nuova dichiara quante cartucce ha consumato e se ha delle cartucce già consumate.
2) Per le cartucce sparate non si deve dimostrare dove e quando si sono sparate, perché nell’esempio fatto è vero che si sono sparate regolarmente N° 30 cartucce in poligono, ma è anche vero che la ricevuta del poligono non si potrà esibire in un controllo al 30/08/2017, semplicemente perché la ricevuta del poligono reca la data precedente di maggio 2017.
Questo esempio vale sia sé il controllo avvenga in data 01/08/2017 (alcuni giorno dopo la seconda dichiara) sia sé il controllo avviene molto tempo dopo.
E dimostra che l’affermazione o l’opinione che bisogna sempre dimostrare dove e quando si sono consumate le cartucce, non ha modo di essere.
Come non ha modo di essere la pretesa di presentare ricevuta del poligono,
PS: riflessioni da neofita .......
Marcanto ciao.
Il problema, a mio avviso, va affrontato diversamente ed ha natura generale.
Allorché si dichiara in un atto reso al Pubblico Ufficiale un fatto destinato a provare la verità, occorre dire il vero.
Se si detengono 20 munizioni anziché 50, occorre dichiarare questo perché, altrimenti, si commette il reato previsto dall'art. 483 C.P. (falsità commessa dal privato in atto pubblico).
Tutto il resto del discorso è la conseguenza di questa violazione.
Ciao/Fra1

Avatar utente
marcanto10
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 171
Iscritto il: 05/11/2014, 12:43

Re: Munizioni, dimostrare dove e quando sono state consumate

Messaggio da marcanto10 » 22/10/2019, 16:55

Ciao
in linea generale o come dici tu seguendo una natura generale, è come dici.

ma è anche vero che se si detengono realmente 20 munizioni anziché 50, perché 30 sono state sparate, e nella seconda dichiara si dichiara 20 ........capisci anche che il re-integro dovrà essere sempre di 20. E non più 50.
No so se rendo l'idea !

Fra1
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 264
Iscritto il: 27/10/2016, 10:40

Re: Munizioni, dimostrare dove e quando sono state consumate

Messaggio da Fra1 » 23/10/2019, 11:29

marcanto10 ha scritto:Ciao
in linea generale o come dici tu seguendo una natura generale, è come dici.
ma è anche vero che se si detengono realmente 20 munizioni anziché 50, perché 30 sono state sparate, e nella seconda dichiara si dichiara 20 ........capisci anche che il re-integro dovrà essere sempre di 20. E non più 50.
No so se rendo l'idea !
Fammi capire: credo che tu stia dicendo che se fai una denuncia intermedia (per esempio prima del reintegro acquisti un'arma) nella quale dichiari un numero di munizioni inferiore, quando vai a denunciare il reintegro devi rispettare l'ultimo numero denunciato.
E' semplice, dichiari un numero inferiore (ma veritiero) annotando però che in seguito avverrà un reintegro entro il limite del numero originariamente denunciato.
Reintegro che effettuerai allorché lo effettuerai.
Chi lo impedisce ???
Ciao/Fra1.

Avatar utente
marcanto10
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 171
Iscritto il: 05/11/2014, 12:43

Re: Munizioni, dimostrare dove e quando sono state consumate

Messaggio da marcanto10 » 23/10/2019, 16:10

o non ci capiamo oppure diciamo la stessa cosa in termini differenti .....bhooo
> prima dichiara > 50 cartucce, ne spari 30 e ne restano 20
> seconda dichiara > tu dici devi dichiarare quello che hai quindi dovresti dichiarare SOLO 20 cartucce perché quelle hai realmente .....quindi nella seconda dichiara dichiari solo 20 cartucce.
E' la seconda dichiara che conta (20 cartucce) la prima non esiste più.
Quindi se in seconda dichiara hai solo 20 ......ne discende che devi possedere solo quelle 20: spari 20, e poi acquisti solo 20.

Non è che la prima dichiara ne avevi 50 e ne acquisterai sempre 50 ......assolutamente no!!!!!
non saprei poi che idee tu ti sia fatto !!!

Fra1
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 264
Iscritto il: 27/10/2016, 10:40

Re: Munizioni, dimostrare dove e quando sono state consumate

Messaggio da Fra1 » 23/10/2019, 20:56

marcanto10 ha scritto:o non ci capiamo oppure diciamo la stessa cosa in termini differenti .....bhooo
> prima dichiara > 50 cartucce, ne spari 30 e ne restano 20
> seconda dichiara > tu dici devi dichiarare quello che hai quindi dovresti dichiarare SOLO 20 cartucce perché quelle hai realmente .....quindi nella seconda dichiara dichiari solo 20 cartucce.
E' la seconda dichiara che conta (20 cartucce) la prima non esiste più.
Quindi se in seconda dichiara hai solo 20 ......ne discende che devi possedere solo quelle 20: spari 20, e poi acquisti solo 20.
Non è che la prima dichiara ne avevi 50 e ne acquisterai sempre 50 ......assolutamente no!!!!!
non saprei poi che idee tu ti sia fatto !!!
Si, credo di non aver capito.
Perché devi fare una seconda dichiarazione ?
Fai la prima denuncia di acquisto e poi non devi farne altre.
Quando le hai finite ne comperi altre 50 senza denunciare nulla.

Avatar utente
marcanto10
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 171
Iscritto il: 05/11/2014, 12:43

Re: Munizioni, dimostrare dove e quando sono state consumate

Messaggio da marcanto10 » 24/10/2019, 15:16

Fra1 ha scritto: Si, credo di non aver capito.
Perché devi fare una seconda dichiarazione ?
Fai la prima denuncia di acquisto e poi non devi farne altre.
Quando le hai finite ne comperi altre 50 senza denunciare nulla.
Permettimi una battuta introduttiva:
io sono uno di quelli che ne sa poco, confrontato con chi in questo forum ha esperienze pluri decennale........ma tu ne sai ancora meno. Almeno è questo quello che interpreto da quello che dici.

Fai una seconda, terza, quarta ......infinite dichiara perché cambi il tuo "status" di detenzione armi
esempio:
> acquisto di nuova arma
> vendita di un arma che sostituisci con una nuova
> acquisto di altre cartucce che incrementano il numero che hai in dichiara
> acquisto di polveri
i casi possono essere molti,moltissimi
nel mio caso avevo acquistato altre 50 cartucce portando il numero di detenzione da 50 a 100.

PS: si sta uscendo fuori oggetto della discussione.

Fra1
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 264
Iscritto il: 27/10/2016, 10:40

Re: Munizioni, dimostrare dove e quando sono state consumate

Messaggio da Fra1 » 24/10/2019, 18:56

marcanto10 ha scritto:
Fra1 ha scritto: Si, credo di non aver capito.
Perché devi fare una seconda dichiarazione ?
Fai la prima denuncia di acquisto e poi non devi farne altre.
Quando le hai finite ne comperi altre 50 senza denunciare nulla.
Permettimi una battuta introduttiva:
io sono uno di quelli che ne sa poco, confrontato con chi in questo forum ha esperienze pluri decennale........ma tu ne sai ancora meno. Almeno è questo quello che interpreto da quello che dici.

Fai una seconda, terza, quarta ......infinite dichiara perché cambi il tuo "status" di detenzione armi
esempio:
> acquisto di nuova arma
> vendita di un arma che sostituisci con una nuova
> acquisto di altre cartucce che incrementano il numero che hai in dichiara
> acquisto di polveri
i casi possono essere molti,moltissimi
nel mio caso avevo acquistato altre 50 cartucce portando il numero di detenzione da 50 a 100.
PS: si sta uscendo fuori oggetto della discussione.
Marcanto, come fai a giudicare il livello di conoscenza di una persona dai pochi e stringati colloqui che si hanno in un forum ?
E, perdipiù, ti sei chiesto se fossi tu a non esserti spiegato bene ?
Torniamo al quesito e riepiloghiamo.
C'è una prima denuncia nella quale figurano (oltre ad altro) 50 munizioni;
C'è una seconda ( o più di una) denuncia intermedia nella quale non vuoi dichiarare un decremento delle munizioni perché in seguito ti troveresti a non poter reintegrarle.
Se la questione è questa, ti avevo già risposto; nella denuncia intermedia dichiari il decremento con l'annotazione che il reintegro avverrà in futuro entro il limite del quantitativo originario.
Ok ?
Ciao/Fra1

customs

Re: Munizioni, dimostrare dove e quando sono state consumate

Messaggio da customs » 24/10/2019, 20:00

Mah, già dalle mie parti avrebbero problemi a capire la dichiarazione "ribassata" ma ipotecando un futuro reintegro!
Ergo credo anch'io sia meglio fare finta di nulla e dichiarare sempre le solite 200 max. in qualunque integrazione di denuncia armi.
Semmai, se uno vuole essere inattaccabile, al 100x100 è sufficiente averne davvero 200 in casa al momento della nuova dichiarazione.

vinbrule
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 42
Iscritto il: 03/12/2017, 13:15
Località: Liguria

Re: Munizioni, dimostrare dove e quando sono state consumate

Messaggio da vinbrule » 24/10/2019, 20:21

dal momento che non è d'obbligo denunciare il decremento e nemmeno effettuare il reintegro immediato delle munizione usate non vedo il problema a dichiarare la quantità max di tot cartucce detenute che erano dichiarate nella precedente denunzia.

cisco60
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 5393
Iscritto il: 13/05/2017, 17:28

Re: Munizioni, dimostrare dove e quando sono state consumate

Messaggio da cisco60 » 24/10/2019, 22:43

Il probblema, se così si può considerare, è che la denuncia delle munizioni spesso vengono
accompagnate dal calibro. Ora, se si mantiene lo stesso unitamente alla quantità, trattasi di
mero reintegro ma se consumate tutte quelle in denuncia si volesero acquistarne altre con
differente calibro, anche se non si eccedesse dalla quantità iniziale, andrebbero comunque
denunciate. Ovviamente chi ha la fortuna di poter denunciare solo il numero delle munizioni
con la classica dicitura generica, oltre ad essere oggetto della mia personale invidia, non
avrebbe tutti questi "pallini" cui pensare.
:october:

customs

Re: Munizioni, dimostrare dove e quando sono state consumate

Messaggio da customs » 25/10/2019, 8:13

cisco60 ha scritto:Il probblema, se così si può considerare, è che la denuncia delle munizioni spesso vengono
accompagnate dal calibro. Ora, se si mantiene lo stesso unitamente alla quantità, trattasi di
mero reintegro ma se consumate tutte quelle in denuncia si volesero acquistarne altre con
differente calibro, anche se non si eccedesse dalla quantità iniziale, andrebbero comunque
denunciate. Ovviamente chi ha la fortuna di poter denunciare solo il numero delle munizioni
con la classica dicitura generica, oltre ad essere oggetto della mia personale invidia, non
avrebbe tutti questi "pallini" cui pensare.
:october:
Infatti, invidiami pure!
Scherzi a parte spero che la mia Questura continui così per sempre ... altrimenti sarebbe un vero casino, magari unito al limite quantitativo annuo d'acquisto, un incubo sarebbe!

cisco60
Livello 5
Livello 5
Messaggi: 5393
Iscritto il: 13/05/2017, 17:28

Re: Munizioni, dimostrare dove e quando sono state consumate

Messaggio da cisco60 » 25/10/2019, 9:54

Quello della limitazione nel quantitativo varebbe proprio come le sette piaghe d'Egitto
che arrivano tutte insieme. Personalmente, se non giustificata da reali esigenze comprovate,
la ritengo un'infamia. Potrei al limite capire una sorta di registro di "carico & scarico" ma la
limitazione "tout court", assolutamente NO.
:october:

customs

Re: Munizioni, dimostrare dove e quando sono state consumate

Messaggio da customs » 25/10/2019, 10:23

cisco60 ha scritto:Quello della limitazione nel quantitativo varebbe proprio come le sette piaghe d'Egitto
che arrivano tutte insieme. Personalmente, se non giustificata da reali esigenze comprovate,
la ritengo un'infamia. Potrei al limite capire una sorta di registro di "carico & scarico" ma la
limitazione "tout court", assolutamente NO.
:october:
Si, varrebbe per tutte le corte ... ma anche alcune lunghe.

Fra1
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 264
Iscritto il: 27/10/2016, 10:40

Re: Munizioni, dimostrare dove e quando sono state consumate

Messaggio da Fra1 » 26/10/2019, 18:27

vinbrule ha scritto:dal momento che non è d'obbligo denunciare il decremento e nemmeno effettuare il reintegro immediato delle munizione usate non vedo il problema a dichiarare la quantità max di tot cartucce detenute che erano dichiarate nella precedente denunzia.
Vinbrulè non è obbligatorio denunciare il decremento se non presenti alcuna denuncia.
Le hai consumate e amen; ma se presenti una denuncia ulteriore, per qualsiasi motivo (es. acquisto nuova arma) occorre dichiarare la verità perché altrimenti, come dicevo, si commette il reato p.e p. dall' art. 483 C.P..
Supponi che subito dopo la presentazione tu subisca un controllo; viene rilevato che la dichiarazione presentata è falsa per quanto concerne il numero di munizioni detenute.
Spero di essermi spiegato.
Ciao/Fra1

Rispondi