Frequenza denunzie armi

legislazione armiera, novità legislative e amministrative, giurisprudenza e dottrina.
Rispondi
mauserwaffen
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 98
Iscritto il: 19/01/2011, 21:12

Frequenza denunzie armi

Messaggio da mauserwaffen » 15/12/2015, 11:08

Ciao a tutti, volevo chiedervi con che frequenza vi capita di presentare denunzie di armi o munizioni acquistate? Avete mai subito rimproveri o battute ironiche da parte del funzionario (PS o CC) di turno senza un motivo specifico ma solo perché avete frequentemente pratiche di armi da sbrigare?
Ho l'impressione che alcuni adottino una specie di pressing/mobbing nei confronti di sportivi o collezionisti assidui a scopo di deterrenza. Cosa si può fare secondo voi per limitare questi comportamenti che sono totalmente immotivati? Se uno ha le autorizzazioni necessarie è chiaro è idoneo e che le usa, altrimenti non le chiede.
ultimamente sento sempre più spesso perosne che si lamentano del comportamento degli uffici preposti alla ricezione denunzie armi.
Grazie.
ciao!!!
M.

Avatar utente
kappevale
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 2439
Iscritto il: 21/12/2010, 23:32

Re: Frequenza denunzie armi

Messaggio da kappevale » 15/12/2015, 11:34

fatteli amici!
io ci vado saltuariamente a sparare insieme, ogni tanto a fare altre attività sportive.
se inizi a litigarci è finita.
io sposto armi almeno 1 volta ogni 2 mesi di media, a volte capita di andarci 3 volte al mese se trovo delle occasioni.
il tempo di aspettare la denuncia varia. Ultimamente col fatto che stanno cambiando sistema abc per le denunce queste ritardano un bel pò.

mauserwaffen
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 98
Iscritto il: 19/01/2011, 21:12

Re: Frequenza denunzie armi

Messaggio da mauserwaffen » 15/12/2015, 12:07

Io di acquisti ne faccio massimo 2 o tre all'anno e a volte insieme. Poi capitano i rinnovi, qualche vendita (rara) ma in media siamo su una volta ogni 3-4 mesi. Eppure siccome sono un caso abbastanza raro nel paese sembro uno che si stà costruendo "un arsenale", per dirla come piace a loro e ai giornalisti. Come collezionista sono anche mediocre, supero di poco i 20 pezzi (accumulati in 12 anni) e ho comunque sempre qualcosa in vendita. Ho parlato con collezionisti esteri (ad esempi Austriaci) che hanno 300 armi e comprano in continuazione...e nessuno gli dice nulla. Mah...

zeroalx
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 129
Iscritto il: 21/06/2015, 2:05

Re: Frequenza denunzie armi

Messaggio da zeroalx » 15/12/2015, 15:36

Deterrenza?! A me è stato esplicitamente detto in faccia che la devo smettere di comprare armi! Il fastidio è tale per cui non perdono occasione per diffidarmi apertamente dal farlo e la battutina riguardo la mia preparazione alla guerra è l'espressione più morbida.
Solo per cronaca:
- Adesso queste le abbiamo registrate per un pezzo la smetta perchè abbiamo altro da fare e più importante che perdere tempo a registrare armi
- Cosa ci deve fare lei con tutta questa roba?
- Ma le può tenere tutte queste armi?
- Torni un'altra volta perchè adesso siamo impegnati
- Ma queste le rivende poi?
- Lasci quì tutto la chiamiamo noi <ma scusi una ricevuta?> non si preoccupi qua non perdiamo niente
- <scusi ma l'orginale non dovrebbe spettare a me?> tenga,firmi ,le copie vanno benissimo
- <buongiorno sono venuto per...> si si si...altre armi...però la deve smettere di comprare tutta questa roba

Tralasciamo poi sulla preparazione minima che hanno...stò guardando il foglio che mi ha rilasciato l'ispettore dell'ufficio armi con scritto cosa si può detenere, timbrato e firmato, da consegnare al maresciallo della mia stazione cc che mi aveva messo in detenzione più di 10 armi comuni invece che in collezione...

Pressapochismo,lassismo,ignoranza,ostruzionismo,maleducazione,solo alcuni dei punti negativi che la struttura delle forze dell'ordine mette in campo ogni giorno per vessare anche psicologicamente in modo strumentale (solo per rompersi il meno possibile) per danneggiare un cittadino che con questa sua passione (riconosciuta dal diritto) dà nel suo piccolo (ma mica tanto) comunque una spinta economica che contribuisce gira e rigira a pagare anche i loro stipendi.

un'altra piccola perla di miopia di questo stato nemico che osteggia chi gli tende la mano per alimentarlo...
Ultima modifica di zeroalx il 15/12/2015, 19:33, modificato 1 volta in totale.

mauserwaffen
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 98
Iscritto il: 19/01/2011, 21:12

Re: Frequenza denunzie armi

Messaggio da mauserwaffen » 15/12/2015, 16:12

sono situazioni veramente surreali. Bisognerebbe far presente che se non si possono acquistare armi non ha senso rilasciare e rinnonvare le autorizzazioni (che invece, alla faccia loro, sono previste dalla legge e le Questure devono rilasciarle quando i requisiti ci sono).
Ci vuole la faccia come il carburo per avere a che fare con questi. E soprattutto non cedere MAI a queste palesi e ignoranti provocazioni, per non finire per fare il loro gioco.
Ciao

zippo79
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 295
Iscritto il: 11/03/2015, 22:46

Re: Frequenza denunzie armi

Messaggio da zippo79 » 15/12/2015, 19:05

Mai capitato devo dire... parto da casa con tutto pronto, originali e copie in abbondanza per me, per loro, per tutti, spillate ordinate e inquadrate. Controllano che non ci siano madornali puttanate e mi rilasciano la copia timbrata per ricevuta.
Ringrazio, saluto e faccio gli auguri se siamo a tiro di feste... mediamente smuovo qualcosa ogni due mesi.

zeroalx
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 129
Iscritto il: 21/06/2015, 2:05

Re: Frequenza denunzie armi

Messaggio da zeroalx » 15/12/2015, 19:31

Guarda Monte tengo duro sai...no no...si attaccano. Reggo il fastidio che mi dà la cosa ma non dovrebbe esistere che ogni volta che vado debba sentirmi a disagio.
Vedo un nuovo pezzo che posso aggiungere in collezione e mi entusiasmo come un bambino.Poi metà della felicità se ne và nel trovare ormai al 99% venditori bugiardi che raccontano palle clamorose pur di prendere 10 euro in più. Poi vai ad espletare la procedura surreale (autorizzazione preventiva uff. armi,denuncia e messa in collezione dai CC,richiesta di inserimento in questura) e ti passa anche l'altra metà.
Il pensiero mi viene qualche volta..."macchicazz...me l'ha fatto fare quella volta...non potevo raccogliere francobolli...."

TNT58
Livello 2
Livello 2
Messaggi: 401
Iscritto il: 22/12/2010, 23:57
Località: Valtellina

Re: Frequenza denunzie armi

Messaggio da TNT58 » 15/12/2015, 19:36

ranger.78 ha scritto:Io sono fortunato...
Casermetta CC di montagna...
Sono talmente annoiati che quando capita qualcuno ci scappano anche due chiacchere più che volentieri!

L'ultima volta, (per la questione caricatori), mentre mi veniva ad aprire il cancello, il ragazzo mi guarda e mi dice sorridendo:
"ne hai comprata un altra?"
Ma qui ci si conosce tutti...

Capisco che chi ha a che fare con stazioni provinciali, commissariati o questure....... :sadomaso:

Aspetta 5 minuti che la faccio subito... :sigaro:
Uno dei (pochi ?) lati belli del paesello di montagna
:october:

mauserwaffen
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 98
Iscritto il: 19/01/2011, 21:12

Re: Frequenza denunzie armi

Messaggio da mauserwaffen » 15/12/2015, 20:48

zerolax, leggendo quello che hai scritto tu mi sono riconosciuto quasi al 100%. Mille peripezie per trovare qualcosa di buono, pagandolo a peso d'oro. Poi torni a casa, lo smonti e scopri inevitabilmente che nasconde difetti che il venditore ha tenuto opportunamente occultati. L'ultimo acquisto addirittura avevo chiesto all'armiere di pulire bene la canna, una volta a casa passo la pezzuola e se ne esce marron fango. Poi ti becchi tutta la trafila burocratica, 32 euro di marche da bollo e ti devi sorbire anche le simpatiche battute del funzionario di turno. Da un pò di tempo penso che aggiungerò alla collezione ancora pochi pezzi 3 o massimo 4 e poi mi dedico ai cani e con armivendoli, dilettanti allo sbaraglio e questure spero di avere a che fare il meno possibile.

tucojuanramirez
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 2636
Iscritto il: 24/08/2013, 9:25

Re: Frequenza denunzie armi

Messaggio da tucojuanramirez » 15/12/2015, 20:53

Nella caserma dei CC del mio paese (11k abitanti) sono generalmente cortesi e disponibili. Un brigadiere in particolare (oplofilo) è molto affabile e professionale. Un appuntato invece mi ha detto una volta che hanno cose più importanti da fare, in effetti penso sia vero, però se purtroppo è demandato a loro queso compito mi devo rivolgere a loro...
:bla:

johnwayne
Livello 4
Livello 4
Messaggi: 3446
Iscritto il: 21/12/2010, 22:02

Re: Frequenza denunzie armi

Messaggio da johnwayne » 15/12/2015, 21:23

della mia stazione cc territoriale non posso lamentarmi,tutti gentili,precisi e disponibili,in particolar modo il comandante di stazione e l'appuntato addetto alle pratiche armi.devo però riportare che è raro per me fare + di un movimento di armi annuo(e sono uno di quelli che aggiorna la dichiara ogni anno o +),comunque la nuova dichiara mi viene consegnata dopo un periodo che va da una a tre settimane,sempre dal gentilissimo appuntato,talvolta dal maresciallo comandante,entrambi in possesso di tav ed appassionati tiratori,l'uno di piattello,l'altro di tiro accademico. :sigaro:

zeroalx
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 129
Iscritto il: 21/06/2015, 2:05

Re: Frequenza denunzie armi

Messaggio da zeroalx » 16/12/2015, 0:28

Sul discorso bidonari Mauser mi permetto un piccolo off topic,ma sarebbe davvero utile aprirne uno specifico sul tema.

Ormai la menzogna è dietro l'angolo ma a livelli osceni. Gente di una certa età,che si atteggia anche baldanzosamente a simbolo di integrità e correttezza e te lo infila talmente in fondo che Rocco Siffredi in confronto sembra un'educanda, comincia ad essercene davvero troppa.

i miei 10 ultimi acquisti si sono svolti con espressioni di sorpresa alla richiesta "ma è davvero a zero colpi sparati?" ...anzi di più...con sbotti di offesa quasi ad essere oltraggiati...e poi sbracare clamorosamente di fronte ad una banale analisi del percussore e allora addentrarsi nel proferire le scuse più surreali ed infantili che nemmeno in Airport Security su DMax si sentono,dove il trafficante con 50kg di cocaina dice che a fargli la valigia è stato un amico di cui non si ricorda il nome ne ha il numero di telefono...

- io non ho mai sparato un colpo...ma non sò quello prima
- l'ha provata il banco
- comprata nuova e messa in cassetto,ho solo provato un caricatore,quindi è nuova
- l'armiere l'ha testata per vedere se era tutto apposto
- l'arma è intonsa,pari al nuovo,quindi immacolata...sparati meno di 100 colpi....

Mostro a titolo di esempio non il batuffolo di pezza con cui ho pulito la canna (finito nel sacchetto non riciclabile e già gettato),ma un fazzoletto di carta ...su cui ho pulito lo scovolo utilizzato (immagina quell'altro).

Immagine

Rendiamoci conto di che razza di pagliacci truffatori si stà ormai saturando il mercato.
Dico una parola in più...ancora per poco...e quì mi fermo,perchè è prematuro,ma ne riparleremo e su questa storia ci sarà un bel taglio...ok...stop.

mauserwaffen
Livello 1
Livello 1
Messaggi: 98
Iscritto il: 19/01/2011, 21:12

Re: Frequenza denunzie armi

Messaggio da mauserwaffen » 16/12/2015, 8:16

Zeroalx, capisco perfettamente la rabbia che portano le situazioni che descrivi. Non so di che armi ti interessi ma l'exordinanza ad esempio è arrivata a raschiare il fondo del barile da un bel pezzo. Gli armivendoli devono pur inventarsi qualcosa in un periodo dove la gente vuole spendere il meno possiibile ma ancora cerca il pezzo monomatricola, genuino come se fosse stato ritrovato nel fienile dopo 70 anni.
Guarda certi annunci anche di armerie presenti in "Armiusate".. Personalmente ho avuto meno esperienze negative quando ho acquistato all'estero, spesso vedendo solo foto, ma almeno l'oggetto ricevuto ricalcava al 100% la descrizione fatta. Quando ho acquistato a distanza qui in Italia ad esempio, mai mi è stato detto apertamente che un'arma avesse la canna messa male. Si parte col dire "la canna è buona" per una messa da schifo e poi si sale fino a dire che è "ottima" quando le rigature sono ancora a spigolo vivo. All'estero se le canne sono corrose o lisce o non a specchio vengono dichiarate.
In 12 anni ne ho viste di tutti colori, soprattutto da parte degli armieri. Ho visto vendere armi con canna gonfiata (e se uno non è totalmente digiuno di armi è impossibile non riconoscere l'anello di gonfiatura) al prezzo (caro) di un'arma praticamente priva di difetti.. Le lasciano opportunamente sporche per far sì che non si noti l'anello. Quando la pulisci e gli fai notare il difetto cadono dalle nuvole e ti senti rispondere "ops, hanno doppiato un colpo in canna"...ma il prezzo rimane invariato, mica lo calano. Negli ultimi due anni ho visto almeno 4 armi con questo difetto ( 3 k98 e una beretta 34 addirittura!) che venivano vendute senza dichiararlo. Ed è una cosa che in certi casi può pregiudicare anche la sicurezza. In posti seri verrebbero sostituite, disattivate oppure rottamate.
E' vero che puoi portare indietro l'arma se l'hai presa in armeria. Adesso ci sono 72 ore di tempo per esaminarla prima di denunziarla, ma se hai fatto come a me è capitato, un viaggio impervio di 2 ore e mezza (e ho detto poco) poi scopri che l'arma ha dei difetti e il giorno dopo devi rifarti 5 ore di macchina per riportarla indietro, perdendo anche ore lavorative?
E non ti dico le volte che l'ho denunziata subito, poi l'ho restituita all'armiere e ne ho dovuto ridenunziare la cessione. Per fortuna mi è capitato una sola volta....i CC dalla rabbia a momenti mi arrestavano!
Vogliamo parlare delle riparazioni? A parte l'incompetenza generalizzata in materia meccanica, spesso mi sono sentito rispondere che l'arma era riparabile anche quando non erano in condizioni farlo. Perchè magari la riparazione richiede un ricambio introvabile, che loro ovviamente non sanno neanche dove cercare. E ho ritirato l'arma che dopo un pò a ricominciato a dare lo stesso difetto di prima.
Io mi sono detto che acquisto solo per soddisfare me stesso, senza pensare un domani di aver investito bene i soldi. E lo farò ancora per poco, poi chiuderò e non ne vorrò più sapere di armivendoli, bidonari ecc....

Rispondi