IL DECRETO

notizie dal mondo delle armi e delle munizioni

Re: IL DECRETO

Messaggioda valemai086@gmail.com » 18/09/2018, 10:34

Oggi il Dott. Edoardo Mori ha segnalato lo Stato Italiano alla commissione europea per inadempimento della direttiva sulle armi, con riferimento al fatto che il decreto non recepisce il regime autorizzativo restrittivo della direttiva sul rilascio della certificazione di tiratore sportivo, né prevede stringenti misure di sicurezza da adottare per la custodia delle A6/A7. Nonché per il fatto che la classificazione delle armi introdotta dalla direttiva non è stata trasposta nel diritto interno, ma solo vagamente richiamata dal decreto di recepimento.

http://www.earmi.it/varie/denunzia.html
Ultima modifica di valemai086@gmail.com il 18/09/2018, 10:42, modificato 1 volta in totale.
valemai086@gmail.com
Livello 0
Livello 0
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 18/09/2018, 10:24

Re: IL DECRETO

Messaggioda Zimmerit » 18/09/2018, 10:36

valemai086@gmail.com ha scritto:Oggi il Dott. Edoardo Mori ha segnalato lo Stato Italiano alla commissione europea per inadempimento della direttiva sulle armi, con riferimento al fatto che il decreto non recepisce il regime autorizzativo restrittivo della direttiva sul rilascio della certificazione di tiratore sportivo, né prevede stringenti misure di sicurezza da adottare per la custodia delle A6/A7.

http://www.earmi.it/varie/denunzia.html


Interessante. Il forum mi ha fatto postare con l'e-mail usata nella registrazione. :cazz:
Avatar utente
Zimmerit
Livello 1
Livello 1
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 16/09/2018, 23:30

Re: IL DECRETO

Messaggioda Alpha63 » 18/09/2018, 10:45

Ho letto stamattina su segnalazione di un conoscente. Francamente non mi sembra una cosa destinata ad avere seguirto.
- Cos'è il Genio?
- È fantasia, intuizione, colpo d'occhio e velocità d'esecuzione.


Immagine

In Sicilia la linea più breve tra due punti è un arabesco
Avatar utente
Alpha63
Livello 5
Livello 5
 
Messaggi: 18050
Iscritto il: 21/12/2010, 20:44
Località: Pianeta Terra

Re: IL DECRETO

Messaggioda Zimmerit » 18/09/2018, 10:53

Alpha63 ha scritto:Ho letto stamattina su segnalazione di un conoscente. Francamente non mi sembra una cosa destinata ad avere seguirto.


Probabilmente. Ma il fatto che, a prescindere dalle segnalazioni, rischiamo una procedura di infrazione per non aver recepito quei punti non derogabili della direttiva è un rischio concreto.
Avatar utente
Zimmerit
Livello 1
Livello 1
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 16/09/2018, 23:30

Re: IL DECRETO

Messaggioda spoed » 18/09/2018, 12:07

scusate ma se ora uno si iscrive a queste due federazioni UITS Ente Pubblico, FITAV
mon si risolve il problema?
Avatar utente
spoed
Livello 1
Livello 1
 
Messaggi: 157
Iscritto il: 23/09/2015, 11:49

Re: IL DECRETO

Messaggioda Zimmerit » 18/09/2018, 12:18

spoed ha scritto:scusate ma se ora uno si iscrive a queste due federazioni UITS Ente Pubblico, FITAV
mon si risolve il problema?


Non si può affermare con certezza, dato che il ministero si è affrettato ad emanare una circolare dove dice che non basta essere iscritti, ma serve anche la verifica della qualità di tiratore sportivo sulla base di paramentri stabiliti dal CONI, che deve attenersi ai criteri indicati dalla direttiva (quindi allenamenti e frequenza a gare nei 12 mesi precedenti e limite del tipo di armi a6/a7 usate nella disciplina sportiva).

Si rischia di buttare i soldi dell'iscrizione ad un tsn due volte (adesso e a gennaio) per poi trovarsi con un pugno di mosche.

In poche parole, se si guarda la circolare, attualmente non esistono enti in grado di certificare la qualità di tiratore sportivo per le a6 e a7: Le discipline sportive del TSN non prevedono armi di questo tipo ed in molti tsn manco si possono usare per via dei limiti imposti dal genio civile. Lo stesso vale ovviamente per la fitav.

Paradossalmente un iscritto FITDS che da anni gareggia con a6/a7 in base a decreto e circolare non è un tiratore sportivo.

L'unica cosa da fare al momento è sperare ed aspettare.
Avatar utente
Zimmerit
Livello 1
Livello 1
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 16/09/2018, 23:30

Re: IL DECRETO

Messaggioda spoed » 18/09/2018, 12:27

quindi per ora è metterle in colezione per poter sparare 62 colpi ogni 6 mesi
Avatar utente
spoed
Livello 1
Livello 1
 
Messaggi: 157
Iscritto il: 23/09/2015, 11:49

Re: IL DECRETO

Messaggioda FilippoMo » 18/09/2018, 12:33

FilippoMo
Livello 3
Livello 3
 
Messaggi: 973
Iscritto il: 22/12/2010, 20:29
Località: Rolo (RE)

Re: IL DECRETO

Messaggioda Zimmerit » 18/09/2018, 12:40

spoed ha scritto:quindi per ora è metterle in colezione per poter sparare 62 colpi ogni 6 mesi


Non ne sarei così sicuro, dato che ora per le A6/A7 serve un'apposita licenza di collezione.
Avatar utente
Zimmerit
Livello 1
Livello 1
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 16/09/2018, 23:30

Re: IL DECRETO

Messaggioda spoed » 18/09/2018, 13:10

quindi anche per ADC semi in 223 che è classificato caccia?
Avatar utente
spoed
Livello 1
Livello 1
 
Messaggi: 157
Iscritto il: 23/09/2015, 11:49

Re: IL DECRETO

Messaggioda FilippoMo » 18/09/2018, 14:13

spoed ha scritto:quindi anche per ADC semi in 223 che è classificato caccia?

Non importa l'arma è il caricatore che fa la differenza fino a 10 colpi non ci sono problemi oltre i dieci o hai la licenza di collezzione che non è ancora stata instaurata o appartieni ad una società di tiro riconosciuta.
Filippo
FilippoMo
Livello 3
Livello 3
 
Messaggi: 973
Iscritto il: 22/12/2010, 20:29
Località: Rolo (RE)

Re: IL DECRETO

Messaggioda Alex39 » 18/09/2018, 14:40

Non capisco questo stracciamento di vesti, forse si vedranno turbe di gente affamata perché quattro gatti non possono fare le rambate con fucili che sgranano migliaia di colpi sparati contro il mondo.
Il tiro è un'altra cosa, non si può pretendere che i pochi facciano il bello e cattivo tempo, ci sono anche chi lo pratica senza rambate ma solo per il piacere della ricerca del tiro perfetto verso un bersaglio che ne valorizzi il risultato.
Io ho ancora un vecchio bersaglio da BR50 con 25 10 e 24 Mouche. Sarà stata anche fortuna però quel bersaglio mi ha dato una bella soddisfazione.
Ora magari uno smitragliatore sorriderà, ma che senso ha sparare con il minuscolo 22 quando ci sono calibri come il 500 Casul, che anche se non pigli il bersaglio hai fatto almeno un bel botto.
Punti di vista diversi.
Alex39
Livello 4
Livello 4
 
Messaggi: 1162
Iscritto il: 22/05/2013, 18:57

Re: IL DECRETO

Messaggioda Zimmerit » 18/09/2018, 17:43

Alex39 ha scritto:Non capisco questo stracciamento di vesti, forse si vedranno turbe di gente affamata perché quattro gatti non possono fare le rambate con fucili che sgranano migliaia di colpi sparati contro il mondo.
Il tiro è un'altra cosa, non si può pretendere che i pochi facciano il bello e cattivo tempo, ci sono anche chi lo pratica senza rambate ma solo per il piacere della ricerca del tiro perfetto verso un bersaglio che ne valorizzi il risultato.
Io ho ancora un vecchio bersaglio da BR50 con 25 10 e 24 Mouche. Sarà stata anche fortuna però quel bersaglio mi ha dato una bella soddisfazione.
Ora magari uno smitragliatore sorriderà, ma che senso ha sparare con il minuscolo 22 quando ci sono calibri come il 500 Casul, che anche se non pigli il bersaglio hai fatto almeno un bel botto.
Punti di vista diversi.


Te lo spiego io se vuoi lo stracciamento di vesti.

C'è chi si ritrova a detenere armi e caricatori senza sapere se potrà continuare a detenerli a causa di disposizioni retroattive in barba ai principi costituzionali, né sa come dovrà fare per regolarizzare tutto entro il 31 dicembre. Con serie ripercussioni amministrative, se non addirittura penali, in caso di mancato adempimento.

C'è chi ha praticato una disciplina sportiva riconosciuta dal CONI per anni a livello agonistico e adesso scopre di non essere più un tiratore sportivo, né di poter continuare a praticare dette attività con le stesse armi, per via di un gioco di parole contenuto in una disposizione di legge scritta con i piedi. Adesso dovrà preoccuparsi di ottenere certificazioni non si sa di che tipo, da associazioni od enti che attualmente non esistono in italia e di sicuro non verranno creati entro 3 mesi.

Ci sono aziende e commercianti che hanno investito per anni in questo settore del mondo armiero, che adesso si trovano senza un mercato.

Direi che sono tutte problematiche un po' serie, per le quali "strapparsi le vesti" è più che lecito. Ed anche se "il tiro è un'altra cosa", meglio ricordarsi che una volta devastato l'orto del vicino, il proprio orticello è il prossimo della lista. Le armi e le discipline del tiro si difendono TUTTE o non si difendono per niente.
Avatar utente
Zimmerit
Livello 1
Livello 1
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 16/09/2018, 23:30

Re: IL DECRETO

Messaggioda leopard2a4 » 18/09/2018, 19:01

Non comprendo la "bravata" dell'ex magistrato! Cosa ci ha guadagnato? Cosa gli è stato promesso? Chi mai ha chiesto il suo parere! Ma sopratutto che c. vuole ? se i cattocomunisti a parte qualche isteria e starnazzata se ne sono fatta una ragione ? Molto strano !
leopard2a4
Livello 1
Livello 1
 
Messaggi: 94
Iscritto il: 02/12/2016, 23:55

Re: IL DECRETO

Messaggioda Alex39 » 18/09/2018, 19:04

C'è chi ha praticato una disciplina sportiva riconosciuta dal CONI per anni a livello agonistico e adesso scopre di non essere più un tiratore sportivo, [b][/b]
Il CONI non è mai entrato direttamente nel merito sul tiro dinamico, dove si usano anche simulacri umani come bersaglio, ricordo che a suo tempo ci fu una richiesta di affiliazione da parte della FITDS che il Consiglio Nazionale respinse, pare proprio per il tipo di tiro alla rambo, che non entro nelle grazie dei consiglieri.
Alex39
Livello 4
Livello 4
 
Messaggi: 1162
Iscritto il: 22/05/2013, 18:57

Re: IL DECRETO

Messaggioda Alex39 » 18/09/2018, 19:09

leopard2a4 ha scritto:Non comprendo la "bravata" dell'ex magistrato! Cosa ci ha guadagnato? Cosa gli è stato promesso? Chi mai ha chiesto il suo parere! Ma sopratutto che c. vuole ? se i cattocomunisti a parte qualche isteria e starnazzata se ne sono fatta una ragione ? Molto strano !


Spiegazione, cosa sono e chi sono questi cattocomunisti.
Di cattolici veri ne vedo molti pochi, a parte qualche donnetta, di comunisti ancora meno, anzi nessuno perchè non si sente più dire io sono comunista, forze Rizzo e altri 3 o 4.
Alex39
Livello 4
Livello 4
 
Messaggi: 1162
Iscritto il: 22/05/2013, 18:57

Re: IL DECRETO

Messaggioda Alpha63 » 18/09/2018, 19:46

Cattocomunisti erano quelle persone che negli anni 60 e 70 erano politicamente comunosti ma credenti, spesso praticanti. Non dimentichiamo che vi era stata la scomunica del papa per i comunisti ma ancor di più bisogna ricordare che si viveva in un mondo di blocchi contrapposti che un decennio prima erano stati ad un passettino dalla guerra civile (Gladio, attentato a Togliatti, golpe borghese, brigatismo ecc. ecc.).
Rientrata la scomunica e finito quel mondo il termine cattocomunista non significa assolutamente nulla, affibiarlo a qualcuno oggi è un modo come un altro di chiacchierare, nulla di male e nulla di serio.
- Cos'è il Genio?
- È fantasia, intuizione, colpo d'occhio e velocità d'esecuzione.


Immagine

In Sicilia la linea più breve tra due punti è un arabesco
Avatar utente
Alpha63
Livello 5
Livello 5
 
Messaggi: 18050
Iscritto il: 21/12/2010, 20:44
Località: Pianeta Terra

Re: IL DECRETO

Messaggioda Alex39 » 18/09/2018, 20:58

Alpha63 ha scritto:Cattocomunisti erano quelle persone che negli anni 60 e 70 erano politicamente comunosti ma credenti, spesso praticanti. Non dimentichiamo che vi era stata la scomunica del papa per i comunisti ma ancor di più bisogna ricordare che si viveva in un mondo di blocchi contrapposti che un decennio prima erano stati ad un passettino dalla guerra civile (Gladio, attentato a Togliatti, golpe borghese, brigatismo ecc. ecc.).
Rientrata la scomunica e finito quel mondo il termine cattocomunista non significa assolutamente nulla, affibiarlo a qualcuno oggi è un modo come un altro di chiacchierare, nulla di male e nulla di serio.


Si va bè mi pare una teoria arravogliata, dove si confondono i giudei con i samaritani, se non del cavolo.
Alex39
Livello 4
Livello 4
 
Messaggi: 1162
Iscritto il: 22/05/2013, 18:57

Re: IL DECRETO

Messaggioda Alpha63 » 18/09/2018, 21:01

Alex39 ha scritto:
Alpha63 ha scritto:Cattocomunisti erano quelle persone che negli anni 60 e 70 erano politicamente comunosti ma credenti, spesso praticanti. Non dimentichiamo che vi era stata la scomunica del papa per i comunisti ma ancor di più bisogna ricordare che si viveva in un mondo di blocchi contrapposti che un decennio prima erano stati ad un passettino dalla guerra civile (Gladio, attentato a Togliatti, golpe borghese, brigatismo ecc. ecc.).
Rientrata la scomunica e finito quel mondo il termine cattocomunista non significa assolutamente nulla, affibiarlo a qualcuno oggi è un modo come un altro di chiacchierare, nulla di male e nulla di serio.


Si va bè mi pare una teoria arravogliata, dove si confondono i giudei con i samaritani, se non del cavolo.


Immagine
- Cos'è il Genio?
- È fantasia, intuizione, colpo d'occhio e velocità d'esecuzione.


Immagine

In Sicilia la linea più breve tra due punti è un arabesco
Avatar utente
Alpha63
Livello 5
Livello 5
 
Messaggi: 18050
Iscritto il: 21/12/2010, 20:44
Località: Pianeta Terra

Re: IL DECRETO

Messaggioda cisco60 » 18/09/2018, 22:05

cisco60
Livello 4
Livello 4
 
Messaggi: 3087
Iscritto il: 13/05/2017, 17:28

PrecedenteProssimo

Torna a Attualità

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite