Utilizzo 7.65 brow/32 ACP al poligono

pistole, fucili, carabine, Ex ordinanza, collezione

Re: Utilizzo 7.65 brow/32 ACP al poligono

Messaggioda Alpha63 » 10/10/2018, 15:55

lepanto357 ha scritto:Paperinik:che calibro è il 32WC?
Il nome completo è :32 SW Long, nasce come proiettile per revolver, alcuni lo usano ancora per difesa anche se l'uso odierno è prevalentemente su pistole sportive per il tiro di grosso calibro . WC perche la palla è "annegata" nel bossolo e quindi non sporge.
Per difesa è considerato anemico dai più ma per il tiro è superbo. Io lo uso su fucili ex ordinanza col.30 (Mosin, Smith Rubin, Enfield 303) utilizzando un finto bossolo (dove il 32 va inserito) che funge da camera di scoppio e va ricaricato a ogni colpo.
Due cari amici lo usano uno su un bellissimo revolver da tiro Manuhrin e l'altro su una SW degli anni '20 appartenuta alla polizia di New York.


Senza nulla togliere alla sapienza di lepanto aggiungo:
E' il più piccolo dei grossi calibri e per questo (oltre che per la precisione) ha spopolato nelle gare di tiro statico. Pistola standard e pistola libera in GC sono il suo habitat naturale.
Ha la caratteristica quasi unica di essere camerato in armi che accettano solo la versione WC (ovvero quella da tiro con palla a filo bossolo) e non quella tradizionale con palla sporgente.
Ha precisione analoga al 38WC ma un rinculo inferiore, per quando parlare di rinculo in queste cartuccette anemiche può sembrare ridicolo, ad altissimi livelli anche un pelo può diventare una trave.

Non credo che siano ancora prodotti revolver in questo calibro, la SW ne produsse uno bellissimo, a telaio incernierato e basculante con espulsione simultanea dei bossoli, ma credo che ormai sia roba per collezionisti e nostalgici; sebbene sono convinto che a brevi distanze una carica adeguata farebbe ancor oggi il suo sporco lavoro.
Curiosità: Fino all'avvento del .40SW (cioè fino a ieri) è stata l'unica cartuccia diffusa ad avere nel proprio nome Smith & Wesson.
- Cos'è il Genio?
- È fantasia, intuizione, colpo d'occhio e velocità d'esecuzione.


Immagine

In Sicilia la linea più breve tra due punti è un arabesco
Avatar utente
Alpha63
Livello 5
Livello 5
 
Messaggi: 18128
Iscritto il: 21/12/2010, 20:44
Località: Pianeta Terra

Re: Utilizzo 7.65 brow/32 ACP al poligono

Messaggioda cisco60 » 10/10/2018, 20:55

Alpha63 ha scritto:
Non credo che siano ancora prodotti revolver in questo calibro, la SW ne produsse uno bellissimo, a telaio incernierato e basculante con espulsione simultanea dei bossoli, ma credo che ormai sia roba per collezionisti e nostalgici; sebbene sono convinto che a brevi distanze una carica adeguata farebbe ancor oggi il suo sporco lavoro.
Curiosità: Fino all'avvento del .40SW (cioè fino a ieri) è stata l'unica cartuccia diffusa ad avere nel proprio nome Smith & Wesson.





La Bernardelli, fino a poco più di un anno fa, in magazzino, fuoricatalogo, ne aveva ancora
qualcuna, delle sue rivoltelle in quel calibro. Anche se in bello stile retrò, decisi comunque
di soprassedere preferendole una semiautomatica in 32 ACP da quindici colpi.
:october:
cisco60
Livello 4
Livello 4
 
Messaggi: 3115
Iscritto il: 13/05/2017, 17:28

Re: Utilizzo 7.65 brow/32 ACP al poligono

Messaggioda tascopropoint » 11/10/2018, 9:57

Naaaa, ...la S&W faceva questo bel pezzo, K-32 Masterpiece ...a trovarne, in 32 long Colt, altro che Bernardelli.

Immagine

:october: :october: :sigaro: :haha:
Old gunsmith creator of Supercazzola Custom.

aka Kimber45 ...su TG. :fischio:
Avatar utente
tascopropoint
Livello 5
Livello 5
 
Messaggi: 9087
Iscritto il: 22/12/2010, 22:05
Località: bari

Precedente

Torna a Armi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite