carabina .223 tiro sportivo.

caccia, legislazione venatoria, gare e tiro sportivo

Re: carabina .223 tiro sportivo.

Messaggioda snipermosin » 19/08/2017, 12:37

Diciamo che la scelta del 223 è stata fatta dall'utente che era già partito con questo calibro, oltretutto non è che i bossoli in questo calibro sono così economici !
https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q= ... 12oyhlVJ2A
Le armi hanno due nemici: la ruggine e i politici.
Avatar utente
snipermosin
Livello 4
Livello 4
 
Messaggi: 2945
Iscritto il: 21/12/2010, 18:39

Re: carabina .223 tiro sportivo.

Messaggioda boboman » 19/08/2017, 13:02

beh sei andato a cercare quello più caro di tutti, la Bersagli Mobile i bossoli Lapua del 223 li vende a 76 euro, ci sono 4 euro di differenza, poi chiaramente se uno compra della robetta come i SB 223 si va a 45 euro.....

http://www.armeriamancini.com/ricarica- ... b266341d06

http://www.armeriamancini.com/ricarica- ... -2199.html
si deve evitare di discutere/postare, con gli imbecilli,gli arroganti,i narcisisti, i maleducati,gli sciocchi,i presenzialisti e i presuntuosi,ti attireranno sul loro terreno e in virtù della loro esperienza avranno facile vittoria: Bobo Man San
boboman
Livello 4
Livello 4
 
Messaggi: 2569
Iscritto il: 21/12/2010, 19:50

Re: carabina .223 tiro sportivo.

Messaggioda boboman » 19/08/2017, 13:05

cmq con un bossolo decente il 6ppc ricaricando neck arriva a 20 ricariche e forse più........
si deve evitare di discutere/postare, con gli imbecilli,gli arroganti,i narcisisti, i maleducati,gli sciocchi,i presenzialisti e i presuntuosi,ti attireranno sul loro terreno e in virtù della loro esperienza avranno facile vittoria: Bobo Man San
boboman
Livello 4
Livello 4
 
Messaggi: 2569
Iscritto il: 21/12/2010, 19:50

Re: carabina .223 tiro sportivo.

Messaggioda robiro » 19/08/2017, 13:10

Credo che comunque partire con un 6 PPC come prima carabina sia comunque sconsigliato, in 223 e 308 si può trovare munizioni mento anche di ottima qualità senza dover per forza rcaricare, e comunque sono calibri molto diffusi e conosciuti, per ultimo sovrastabilizzare la palla, se non si ha la necessità di tirare sfruttando al massimo la portata del proiettile, non fa male anzi ..... sia come precisione che tenuta al vento. Nello specifico confermo quanto,scritto da Sniper, ho visto delle rosate ottenute con palle da 69 grani e Sabatti MR a 200 e 300 metri veramnte notevoli. Miei 2 cent. :october:
S.T. TheGunners Long Range
Avatar utente
robiro
Livello 1
Livello 1
 
Messaggi: 140
Iscritto il: 01/04/2013, 20:15

Re: carabina .223 tiro sportivo.

Messaggioda Reemul » 19/08/2017, 15:21

Beh il discorso .223 è semplice. Non conosco i costi di ricarica ma l ho scelto perché è comune e conosciuto. Volevo un passo di rigatura che mi permettesse di provare varie ogive. Non è una scelta di preferenza ma di comodo. Se avete qlc consiglio sono tutto orecchie
Reemul
Livello 1
Livello 1
 
Messaggi: 57
Iscritto il: 09/08/2015, 9:13

Re: carabina .223 tiro sportivo.

Messaggioda FilippoMo » 19/08/2017, 17:44

Con passo di 1in 8" stabilizzi fino alle 80 gr con 1 in 7" praticamente tutte (può essere marginale solo per le 90grani).
Di armi di serie con paso di uno in 7" (lo standard militare del 5.56 nato) conosco solo la savage.Con 1 in 8" la Tikka varmint.Altre scelte sono state suggerite nei post precedenti
Filippo
FilippoMo
Livello 3
Livello 3
 
Messaggi: 856
Iscritto il: 22/12/2010, 20:29
Località: Rolo (RE)

Re: carabina .223 tiro sportivo.

Messaggioda Reemul » 19/08/2017, 17:47

No intendevo anche come calibro. Ad esempio si diceva che il 223 è caro magari il 6.5 no. Chiedevo in senso più ampio
Reemul
Livello 1
Livello 1
 
Messaggi: 57
Iscritto il: 09/08/2015, 9:13

Re: carabina .223 tiro sportivo.

Messaggioda snipermosin » 19/08/2017, 17:48

La scelta del calibro è dettata da molti fattori, in primis la destinazione d'uso, in particolare la distanza d'ingaggio del bersaglio, se il campo ha a disposizione linee solo a 100 mt è inutile scegliere calibri "ruggenti" come ad es un 338 Lapua magnum, quello va bene per chi spara da 800 in su e chi puo' permettersi i costi esagerati di ricarica (tanto per fare un esempio).
Poi ci sono calibri universali i quali sono gestibili economicamente, permettono una gran varietà di componentistica in commercio, inoltre sono abbastanza facili da ricaricare, uno di questi è ad es. il 308W, con questo ci si puo' cimentare fino ad un massimo di 800 mt, c'è chi ci spara oltre, ma occorrono canne chilometriche e palle pesanti a velocità folli.
Un alternativa al 308W potrebbe essere il 6,5x47 Lapua, che fa uso di palle balisticamente superiori, ed è per questo che lo si puo' usare anche a mille metri ed oltre, facile da ricaricare ed i costi di gestione sono leggermente inferiori al 308, tranne per i bossoli che li produce solo Lapua e costicchiano.
Poi c'è il classico 223, economico da gestire, abbastanza preciso, ma entro distanze brevi ed in assenza di vento, diciamo 200-300 mt al massimo, se parliamo di tiro di precisione.
Qualcuno ha nominato il 222, calibro che di precisione ne ha da vendere, superiore al 223, ma entro brevi distanze, l'ideale è 200 mt, e questo è dovuto al passo di rigatura (e anche un po al bossolo), che non permettono l'utilizzo di palle pesanti.
Questi sono i calibri piu' usati sulle linee di tiro, ce ne sono molti altri, ma per chi è di "primo pelo" alla ricarica non è consigliato un 7 mm Remington Magnum, oppure un 7 RUM, questi mostriciattoli vanno bene per chi ha già una certa esperienza sulle spalle e sa gestire calibri che lavorano a pressioni alte ed hanno bossoli ghiotti di polvere, e magari sono rognosetti da ricaricare.
Insomma, la scelta dipende da tanti fattori.
Le armi hanno due nemici: la ruggine e i politici.
Avatar utente
snipermosin
Livello 4
Livello 4
 
Messaggi: 2945
Iscritto il: 21/12/2010, 18:39

Re: carabina .223 tiro sportivo.

Messaggioda Reemul » 19/08/2017, 18:00

Grazie della risposta Sniper, sempre molto esaustivo. Credo che, dopo aver letto il tuo post, la scelta più oculata sia il 223. Sarà la prima esperienza in fatto di ricarica, ho piazzole di 200 metri massimo e non ho un economia formidabile quindi mi sembra che il trittico distanza/esperienza/soldi venga soddisfatto da questo calibro. Che ne dite?
Reemul
Livello 1
Livello 1
 
Messaggi: 57
Iscritto il: 09/08/2015, 9:13

Re: carabina .223 tiro sportivo.

Messaggioda boboman » 19/08/2017, 18:01

se non capito male, non ha già ordinato una carabina con passo in 8,5 ? , in quel caso come dicono sui vari siti di ricarica le palle che sparerebbe meglio sono le 80 grs, io credo che sul mercato delle munizioni cariche non esista quella combinazione, a quel punto la ricarica diventerebbe obbligatoria, diversamente si compra una carabina nei canonici 1/12 ed arriva tranquillo fino ai 69 grs, ma se vorrà spremere la massima precisione , dovrà gioco forza piegarsi a ricaricare.....in fondo all'articolo i tecnici sinclair dicono la loro proprio riguardo al 223...


http://www.sinclairintl.com/GunTech/Det ... ?lid=16126
si deve evitare di discutere/postare, con gli imbecilli,gli arroganti,i narcisisti, i maleducati,gli sciocchi,i presenzialisti e i presuntuosi,ti attireranno sul loro terreno e in virtù della loro esperienza avranno facile vittoria: Bobo Man San
boboman
Livello 4
Livello 4
 
Messaggi: 2569
Iscritto il: 21/12/2010, 19:50

Re: carabina .223 tiro sportivo.

Messaggioda snipermosin » 19/08/2017, 18:40

Il passo di rigatura sulle carabine Sabatti con canna MRR dovrebbe essere (stando a cio' che dichiara la casa) di circa 1/8" - 1/8,5" ma cio' è dettato dalla caratteristica della rigatura, che poi rigatura non è, ma è una conformazione della canna, e leggendo in un forum dove c'è una specifica pagina (fan club) dedicata a questa carabina i possessori consigliano l'uso di palle da 69 grani che sono quelle che danno le migliori soddisfazioni, ci sono anche parecchie prove con rosate allegate e dosi usate, basta cercare in rete.
Per quanto riguarda la ricarica io credo che sia un obbligo per chi cerca la precisione in un arma bolt action, lo sappiamo tutti, anzi, il bello è proprio quello, sperimentare per scoprire cio' che ama la nostra arma.
Le armi hanno due nemici: la ruggine e i politici.
Avatar utente
snipermosin
Livello 4
Livello 4
 
Messaggi: 2945
Iscritto il: 21/12/2010, 18:39

Re: carabina .223 tiro sportivo.

Messaggioda Reemul » 19/08/2017, 18:46

Credo di essermi spiegato male Bobo :idea: sto ancora aspettando il rinnovo del pda e i soldi quindi è ancora tutto in divenire. Per quello chiedevo ancora consigli e idee
Reemul
Livello 1
Livello 1
 
Messaggi: 57
Iscritto il: 09/08/2015, 9:13

Re: carabina .223 tiro sportivo.

Messaggioda snipermosin » 19/08/2017, 19:11

Per cio' che sento da altri amici che hanno piu' calibri, il 223 è un ottimo compromesso tra costi di gestione e prestazioni, un bossolo che prende circa 23 grani di polvere significa che con un kg ce ne fai di ricariche, e anche le palle costano molto meno delle .30
Naturalmente dipende da quanto si spara, certo, se uno si porta 100 colpi ogni domenica il risparmio è finito, ma 50 colpi di 223 sono gestibilissimi.
Non è che voglio obbligare qualcuno all'acquisto del 223 sia ben chiaro, è solo cio' che sento dire da chi ce l'ha, figurati che nemmeno io lo posseggo.
Le armi hanno due nemici: la ruggine e i politici.
Avatar utente
snipermosin
Livello 4
Livello 4
 
Messaggi: 2945
Iscritto il: 21/12/2010, 18:39

Re: carabina .223 tiro sportivo.

Messaggioda boboman » 19/08/2017, 21:36

nessun problema, Reemul , io possiedo un 222 rem, due 6,5x55, un 308, ognuno ha i suoi pregi e i suoi limiti, con il 222 con palle da 52 grani, faccio una rosata unica a 100 metri, con un 6,5 ottime cose,con il 308 ancora non sono al livello che vorrei, i 6,5 e il 308 hanno una loro ragion d'essere e uno loro spazio specifico, il rinnovato interesse negli Usa e qui in Europa per i calibri 6,5 ha una ragione nell'ottimo cb delle loro palle, che sulle lunghe distanze, le fa diventare transoniche piu in la rispetto a quelle sparate da un calibro 308 winchester, questo valido anche per l'ultracentenario 6,5x55..........................
si deve evitare di discutere/postare, con gli imbecilli,gli arroganti,i narcisisti, i maleducati,gli sciocchi,i presenzialisti e i presuntuosi,ti attireranno sul loro terreno e in virtù della loro esperienza avranno facile vittoria: Bobo Man San
boboman
Livello 4
Livello 4
 
Messaggi: 2569
Iscritto il: 21/12/2010, 19:50

Re: carabina .223 tiro sportivo.

Messaggioda Alex39 » 23/08/2017, 15:04

maxwunsche ha scritto:Infatti c'è chi c vince ;
https://www.all4shooters.com/it/Tiro/fu ... -distanza/


Infatti il 6.5x47 è un calibro inventato per il tiro accademico a 300 metri, dove si sparano 60 colpi a terra più le prove, oppure i 120 colpi tre posizioni, anche li con i colpi di prova e dove la esigenza di rosate strettissime è la norma.
Siccome li si sparano serie successive senza soste, la accoppiata cartuccia-canna deve essere perfetta.
Le armi per questa specialità hanno di corredo ordinario una striscia sopra la canna per deviare l'aria calda creata dalla canna surriscaldata che disturba la mira.
Il 223 è un'ottimo calibro, però per distanze uguali o inferiori ai 200 metri, oltre è un'azzardo.
Gli svizzeri che hanno adottato il 223 come ordinanza, nel tiro di campagna obbligatorio hanno modificato la valutazione dei punteggi, rispetto al vecchio 7.5x55, proprio per una maggiore dispersione a 300 metri del 223.
Alex39
Livello 3
Livello 3
 
Messaggi: 894
Iscritto il: 22/05/2013, 18:57

Precedente

Torna a Caccia e tiro

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron