PdA per difesa e mezzi pubblici

legislazione armiera, novità legislative e amministrative, giurisprudenza e dottrina.

PdA per difesa e mezzi pubblici

Messaggioda bogomips » 29/12/2016, 22:26

Ciao a tutti, sono nuovo su questo forum, e questo è il mio primo argomento.
Spero di non sbagliare modalità e nel caso vi chiedo di correggermi da eventuali sbagli.
Possiedo un PdA per difesa personale da pochi giorni, e sto cercando di comprendere tutte le limitazioni/restrizioni e i comportamenti corretti per evitare un comportamento errato vista anche la delicatezza del tipo di porto.
Ho letto e riletto le limitazioni che sono abbastanza chiare ove l'arma non può essere portata. Il mio dubbio è su alcune situazioni pratiche durante i trasporti nei mezzi pubblici.
1) Treno: so che non si potrebbe portare l'arma carica, ma il mio dubbio è questo: dal momento che raggiungo una stazione ferroviaria necessitando di portare l'arma per difesa, come posso ad un certo punto mettermi a smontare l'arma? dove lo dovrei fare? in bagno? e smontarla quanto? Posso tenere la pistola in fondina scarica senza caricatore e caricatore nella valigetta o sono sempre in difetto perchè necessita di un grado più elevato di smontaggio (carrello) ? arrivo a destinazione prima di scendere la posso armare? devo scendere e raggiungere un luogo appartato?
sembrano domande sceme, ma sono quelle che mi destano più dubbi, le normative parlano sempre dei luoghi ma non degli approcci ad essi. Le stazioni per esempio sono luoghi abbastanza pericolosi sopratutto a certe ora della notte, ma con i vincoli di avere un'arma smontata diventa poco pratico logisticamente parlando armarla e occultarla senza dare nell'occhio e contemporaneamente essere tutelato dal porto che mi è stato concesso.
2) la metropolitana è considerata un treno? il tram? il bus?
Vi ringrazio per esprimere il vostro parere, purtroppo ho chiesto a vari commissariati e mi è sempre stata data una risposta diversa.
Saluti
P.
bogomips
Livello 0
Livello 0
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 29/12/2016, 22:11

Re: PdA per difesa e mezzi pubblici

Messaggioda Beppepac » 30/12/2016, 13:35

Ben arrivato!
In tutte le cose serve il buon senso.
Se il tuo lavoro ti porta in Sardegna come ci arrivi senza utilizzare un mezzo pubblico.
Quindi, se sei in città per lavoro, e il miglior modo per spostarti sono i mezzi pubblici, chi può darti torto in questo!
Tutto questo ovvio e legato a lavoro e alla necessità di difendere la tua persona.

Beppe
Avatar utente
Beppepac
Livello 2
Livello 2
 
Messaggi: 398
Iscritto il: 21/12/2010, 17:52
Località: Torino

Re: PdA per difesa e mezzi pubblici

Messaggioda oizirbaf » 02/01/2017, 16:56

Ne parlano anche su altri pianerottoli senza una conclusione certa e documentata:
http://www.guardieinformate.net/modules ... st_id=3051
Io ricordo che a suo tempo quando avevo il porto di pistola si era discusso molto (non sul forum) delle problematiche legali ed avevamo avuto indicazione che la norma della non "portabilita" fosse limitata ai treni, traghetti e mezzi delle FFSS! Per questi vigeva la sola "trasportabilità" con tutte le menate ed i cervellotismi tipo: montata, smontata chiusa in che cosa, ed un revolver?
Fattostà che tutti se ne strafottevano ed hanno sempre portato l'arma in fondina su qualsiasi treno o traghetto ed a maggior ragione su tram e metropolitana che fosse...
Questa mentalità sarebbe capace di fare smontare le armi anche agli agenti della Polfer...
Le leggi:
http://www.bosettiegatti.eu/info/norme/ ... 0_0753.pdf
vedi l'art. 1 - disposizioni generali e l'art. 33
manca un articolo che regolamenti il porto da parte dei delinquenti! :bulli: :rido: :king:
Altrimenti come prevenire questi disastrosi incidenti ferroviari?
https://it.wikipedia.org/wiki/Incidente ... _Viareggio
:vaff:
]Fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza.
http://www.testmagazine.it/2016/05/23/o ... lose/8708/
Avatar utente
oizirbaf
Livello 5
Livello 5
 
Messaggi: 11729
Iscritto il: 21/12/2010, 13:26
Località: Gallia cisalpina

Re: PdA per difesa e mezzi pubblici

Messaggioda bogomips » 03/01/2017, 0:31

Grazie mille per la risposta, sembrerebbe chiaro che non si può portare.... Ma rimangono di fatto vivi i problemi pratici di armamentro e disarmamento quando ci si accingo a salire sui mezzi, rendendo di fatto complicato girare armati Nell uso dei mezzi pubblici di città.
Qualcuno ha altri esempi o consigli?
Grazie mille
P.
bogomips
Livello 0
Livello 0
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 29/12/2016, 22:11

Re: PdA per difesa e mezzi pubblici

Messaggioda Beppepac » 03/01/2017, 14:14

Oizirbaf ti ha detto della fumosità della legge, io di applicarla con buon senso!
Ora, se ti presenti e ci dici perché giri con un porto d'armi!, potresti anche avere dei consigli piu mirati
Se una guardia giurata va in treno o bus e metro non avra mai nessuna contestazione.
Se lo fa un tabaccaio armato le cose cambiano!!

bogomips ha scritto:Qualcuno ha altri esempi o consigli?
Grazie mille
P.
Avatar utente
Beppepac
Livello 2
Livello 2
 
Messaggi: 398
Iscritto il: 21/12/2010, 17:52
Località: Torino

Re: PdA per difesa e mezzi pubblici

Messaggioda hunter1951 » 03/01/2017, 14:33

Se una guardia giurata va in treno o bus e metro non avra mai nessuna contestazione.

Se è per andare/tornare dal lavoro è così, viceversa non ci giurerei che non abbiano contestazioni. Per quanto riguarda il porto in treno io lo eviterei a prescindere, ma nemmeno la trasporterei, perchè è molto più facile che ti sottraggano l'arma se la porti in valigetta che addosso. Ho il pda per difesa da trent'anni, ma se viaggio in treno/aereo l'arma la lascio a casa. Meglio prevenire che curare.
Avatar utente
hunter1951
Livello 4
Livello 4
 
Messaggi: 4748
Iscritto il: 21/12/2010, 12:40

Re: PdA per difesa e mezzi pubblici

Messaggioda oizirbaf » 03/01/2017, 20:43

E, tanto per dare un saggio dei cervelli che trattano questo argomento ecco un esempio della confusione, ed inutilità delle ausoniche leggi:
http://milano.repubblica.it/cronaca/201 ... 137749697/
"da te si, da me no..." :vaff:
]Fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza.
http://www.testmagazine.it/2016/05/23/o ... lose/8708/
Avatar utente
oizirbaf
Livello 5
Livello 5
 
Messaggi: 11729
Iscritto il: 21/12/2010, 13:26
Località: Gallia cisalpina

Re: PdA per difesa e mezzi pubblici

Messaggioda bogomips » 08/01/2017, 12:56

Sono un consulente in pietre preziose e diamanti, il mio lavoro consiste nello spostarmi, spessissimo in treno, e spesso tra varie città, molte volte la metro, il bus e il treno sono i mezzi più pratici e più discreti per spostarsi. Il mio PdA è stato rilasciato perchè il mio lavoro impone il porto di ingenti quantità di valore in pochissimo volume e facilmente sottraibile da malintenzionati. Ecco le motivazioni. Ecco perchè le mie ansie riguardano soprattutto i mezzi pubblici generici e le modalità discrezionali e comportamentali.
Grazie comunque per aver accolto i miei dubbi, che purtroppo rimangono, perchè avrei bisogno di un cosniglio forse più da parte del legislatore/giudice, ma mi basta sentire le incredibili discrepanze dei questori o chi per essi, per immaginare che anche tra la magistratura ci sarà parecchia confusione. Cercherò di adottare per quanto mi è possibile procedure di disarmo (rimozione del caricatore, ma senza "smontare" l'arma, altrimenti mi sarebbe impossibile al lato pratico muovermi.
che ne pensate?
Ciao e grazie
bogomips
Livello 0
Livello 0
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 29/12/2016, 22:11

Re: PdA per difesa e mezzi pubblici

Messaggioda Beppepac » 08/01/2017, 15:32

bogomips ha scritto:rimozione del caricatore, ma senza "smontare" l'arma, altrimenti mi sarebbe impossibile al lato pratico muovermi.
che ne pensate?
Ciao e grazie


Sbagli!
Il PdA ti serve per evitare rapine nel tuo lavoro!
Se il tuo lavoro ti porta su un mezzo pubblico, anche li si annida il pericolo e quindi devi difenderti.
Nessuno ti contesterà mai questo,vai tranquillo, se dovesse accadere ne uscirà sempre bene!
Questo è il sistema italia.
Se posso permettermi un consiglio,prendi un piccola pistola!
Saluti
Avatar utente
Beppepac
Livello 2
Livello 2
 
Messaggi: 398
Iscritto il: 21/12/2010, 17:52
Località: Torino


Torna a Le armi e la legge

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite